Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
14 Giu [13:16]

Nel 2025 la griglia sarà di 40 auto
Due Hypercar per ogni costruttore

Da Le Mans - Michele Montesano

Anche se a Le Mans i motori nella giornata del venerdì sono spenti, si è continuato a parlare del futuro del Mondiale Endurance. Dopo aver svelato il calendario della prossima stagione, l’ACO ha reso noto che, sempre a partire dal prossimo anno, il FIA WEC sarà animato da 40 vetture divise tra Hypercar e LMGT3. Tale tetto massimo varierà, come sempre, in occasione della 24 Ore di Le Mans dove torneranno le LMP2.

Sebbene non sia stato confermato, pare che gli slot a disposizione per le Hypercar, sia esse LMH che LMDh, siano 22. Con la particolarità che le squadre ufficiali, delle Case impegnate nel WEC, avranno l’obbligo di schierare due vetture. Tale scelta, a detta dell’ACO, servirà a mantenere un maggior equilibrio tra i costruttori. Diversamente le altre vetture, portate in pista da squadre private, non dovranno sottostare a tale regolamento e verranno iscritte al FIA World Cup for Hypercar Teams.

Durante la conferenza stampa, l’ACO ha inoltre confermato di aver esteso il ciclo di omologazione delle Hypercar fino alla fine del 2029. L’enorme successo riscontrato dalla categoria, ha spinto i vertici del Mondiale Endurance a mantenere una stabilità regolamentare. Inoltre ai costruttori sono stati concessi ulteriori due gettoni di sviluppo, da poter utilizzare esclusivamente tra il 2018 e 2019, che vanno così a sommarsi ai cinque jolly già previsti nei primi cinque anni di omologazione delle vetture.

Infine è stata ulteriormente estesa la ‘vita sportiva’ alle attuali LMP2. La classe cadetta dei prototipi continuerà ad animare la 24 Ore di Le Mans, oltre alla European Le Mans Series, l’Asian Le Mans Series e l’IMSA, in quest’ultimo caso per ora fino al 2025. Le nuove LMP2 faranno il loro debutto a partire dal 2028 ma, ad oggi, non si conoscono ancora le loro caratteristiche tecniche.
LP Racing