GT Internazionale

GT Masters – Oschersleben
Marciello apre, Ammermüller leader

Michele Montesano Non poteva esserci inizio più avvincente e combattuto per la stagione 2021 dell’ADAC GT Masters. A comand...

Leggi »
Super Formula

Autopolis - Gara
Alesi fa il colpaccio

Ad Autopolis, prima inaspettata vittoria di Giuliano Alesi in Super Formula: soltanto alla seconda presenza nella categoria, ...

Leggi »
formula 1

La McLaren sorprende:
a Montecarlo livrea Gulf

La McLaren sorprende tutti: al Gran Premio di Monaco correrà con un'inedita livrea arancio-azzurro Gulf, una delle più ic...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 3
Tramnitz prende il largo

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'00"8222 - Oliver Bearman - VAR - 1"6683 - Vlad Lomko - US Racing - ...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 2
Tramnitz resiste a Browning

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'51"4232 - Luke Browning - US Racing - 0"6873 - Kirill Smal - Prema ...

Leggi »
indycar

Indy Road - Gara
VeeKay si prende la prima vittoria

1 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 86 giri2 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 4"9510 3 - Alex Palou (Dal...

Leggi »
30 Apr [17:29]

Portimao - Libere 2
Hamilton-Verstappen, subito bagarre

Jacopo Rubino - XPB Images

Lewis Hamilton è salito in vetta nel secondo turno di prove libere della Formula 1 a Portimao: il campione del mondo in carica ha fermato i cronometri in 1'19"837, tempo siglato attorno a metà sessione quando sono stati effettuate le simulazioni di qualifica con i pneumatici Pirelli soft. L'alfiere Mercedes non ha però stabilito il record di giornata, perché in FP1 il compagno Valtteri Bottas era sceso a 1'19"648. Un po' ha inciso il vento, con raffiche fino a 30 km/h che hanno disturbato le vetture, nonostante la temperatura dell'asfalto sia salita di alcuni gradi (arrivando a circa 38°).

Più a suo agio rispetto al mattino, Hamilton sul giro secco ha preceduto Max Verstappen, vincitore a Imola e suo sfidante per il titolo 2021: l'olandese della Red Bull ha un gap di 143 millesimi, dopo aver patito nelle fasi iniziali un problema con un sensore dei freni. Tutti gli altri piloti sono rimasti sopra al minuto e 20 (ma i primi 12 sono racchiusi in 1", non male), con Bottas terzo di appena quattro millesimi su Carlos Sainz.

Come in FP1, c'è quindi una Ferrari in quarta posizione: questa volta è quella dello spagnolo, che evidentemente ha beneficiato del nuovo fondo collaudato invece in mattinata dal compagno Charles Leclerc, settimo questo pomeriggio. Nel complesso per la Rossa è stato un buon venerdì, da cui può addirittura emergere nel ruolo di terza forza ai danni della McLaren: Daniel Ricciardo è 8°, Lando Norris 12°, ma la squadra di Woking potrebbe aver tenuto qualche carta nascosta. Staremo a vedere domani.

Nella seconda seconda parte della FP2 i team si sono concentrati sui long-run, con una certa attenzione alle gomme medie che al mattino erano state tenute in garage: potrebbe essere la mescola più utilizzata domenica, quella su cui serviva avere la maggior quantità di dati. E anche sul passo fra Mercedes e Red Bull c'è equilibrio, forse con una leggera prevalenza della compagine anglo-austriaca, che ha però bisogno di un Sergio Perez al massimo. Il messicano in questa sessione ha terminato decimo.

Si è intanto messa in mostra l'Alpine, con Fernando Alonso quinto ed Esteban Ocon sesto. In top 10 anche Lance Stroll con l'Aston Martin, nono e di nuovo più rapido di Sebastian Vettel. A metà gruppo si conferma un velocissimo George Russell con la Williams, 13°. Il nostro Antonio Giovinazzi è tornato alla guida della sua Alfa Romeo C41, ceduta in mattinata alla riserva Callum Ilott: l'italiano è stato subito vicino a Kimi Raikkonen.

Rimane molto attardato Nikita Mazepin, che ha rimediato 1"1 dall'altra Haas di Mick Schumacher. Il tedesco si è lasciato alle spalle Nicholas Latifi (protagonista di un'escursione in ghiaia in curva 8), mentre il russo ha fatto "arrabbiare" un altro collega, intralciando uno dei tentativi di Perez. Non fa quasi più notizia. Da segnalare invece che la partenza del turno è stata ritardata di 10 minuti, per la necessità di controllare un tombino all'esterno di curva 11.

Venerdì 30 aprile 2021, libere 2

1 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'19"837 - 33 giri
2 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'19"980 - 26
3 - Valtteri Bottas (Mercedes) - 1'20"181 - 28
4 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1'20"197 - 33
5 - Fernando Alonso (Alpine-Renault) - 1'20"220 - 32
6 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 1'20"235 - 31
7 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'20"360 - 33
8 - Daniel Ricciardo (McLaren-Mercedes) - 1'20"418 - 31
9 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 1'20"427 - 31
10 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 1'20"516 - 28
11 - Pierre Gasly (AlphaTauri-Honda) - 1'20"558 - 34
12 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 1'20"757 - 28
13 - George Russell (Williams-Mercedes) - 1'20"976 - 32
14 - Yuki Tsunoda (AlphaTauri-Honda) - 1'21"053 - 33
15 - Sebastian Vettel (Aston Martin-Mercedes) - 1'21"074 - 32
16 - Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'21"225 - 22
17 - Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'21"238 - 32
18 - Mick Schumacher (Haas-Ferrari) - 1'21"537 - 29
19 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'21"855 - 31
20 - Nikita Mazepin (Haas-Ferrari) - 1'22"638 - 28

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone