12 Ott [7:49]

Road Atlanta, qualifica
Nasr in pole per la Petit Le Mans

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Moria di record della pista per la qualifica della Petit Le Mans, ultima tappa dell'IMSA 2019. Sulla difficile pista di Road Atlanta, con i suoi curvoni veloci e punti ciechi, a far segnare il miglior tempo è stato Felipe Nasr sulla prima delle Cadillac di casa Action Express. La scuderia di Bob Johnson ha portato al top l'unica vettura che - secondo le indiscrezioni - schiererà anche nel 2020, quella che porta al via anche Pipo Derani (confermato a sua volta) e Eric Curran. Secondo Ricky Taylor, con la Acura Penske divisa con Helio Castroneves e Graham Rahal, mentre terzo ha concluso il secondo esemplare di casa ActionExpress con Barbosa-Conway-Albuquerque. Quinta, seguita dalle due Mazda Joest, l'Acura in predicato di vincere il titolo con Juan Pablo Montoya e Dane Cameron.

In classe GTLM a sorpresa è tornata al vertice la Ferrari del team Risi con James Calado grande protagonista. In coppia con Alessandro Pier Guidi e Daniel Serra, l'inglese ha battuto il record di classe precedendo per 7 centesimi la Corvette di Magnussen-Garcia-Rockenfeller. Cinque i costruttori diversi nelle prime cinque posizioni. Al terzo posto si è piazzata la BMW di Krohn-Edwards-Enge, seguita dalla Porsche di Bamber-Vanthoor, anche loro favoriti per il titolo e accompagnati da Mathieu Jaminet. Ford GT al quinto posto con Hand-Muller-Bourdais.

In GT Daytona, pole per Corey Lewis su Lamborghini dopo che il giro dell'Audi Land è stato cancellato. In una bandiera rossa per l'uscita dlla BMW di Robby Foley, i meccanici hanno toccato la vettura di Ingolstadt, cosa vietata per regolamento.

Sabato 12 ottobre 2019, qualifica

1 - Nasr/Curran/Derani (Cadillac DPi) - AXR - 1'08"457
2 - Taylor/Castroneves/Rahal (Acura DPi) - Penske - 1'08"598
3 - Barbosa/Conway/Albuquerque (Cadillac DPi) - AXR - 1'08"629
4 - Cameron/Montoya/Pagenaud (Acura DPi) - Penske - 1'08"802
5 - Jarvis/Nunez/Bernhard (Mazda DPi) - Joest - 1'08"847
6 - Bomarito/Tincknell/Pla (Mazda DPi) - Joest - 1'09"204
7 - Trummer/Simpson/Miller (Cadillac DPi) - JDC Miller - 1'09"243
8 - Van Der Zande/Taylor/Vaxiviere (Cadillac DPi) - Taylor - 1'09"253
9 - Owen/Binder/Pigot (Cadillac DPi) - Juncos - 1'09"507
10 - Goikhberg/Vautier/Piedrahita (Cadillac DPi) - JDC Miller - 1'09"673
11 - Cassels/Masson/Evans (ORECA LMP2) - PerfTech - 1'10"722
12 - McMurry/Aubry/Kellett (ORECA LMP2) - PR1 - 1'10"853
13 - Bennett/Braun/Dumas (Nissan DPi) - Core - 1'11"511
14 - Calado/Pier Guidi/Serra (Ferrari 488 GTE) - Risi - 1'15"639
15 - Magnussen/Garcia/Rockenfeller (Corvette C7R) - Corvette - 1'15"702
16 - Krohn/Edwards/Eng (BMW M8 GTE) - RLL - 1'15"784
17 - Bamber/Vanthoor/Jaminet (Porsche 911 RSR) - Porsche - 1'15"842
18 - Hand/Mueller/Bourdais (Ford GT) - Ganassi - 1'15"856
19 - Briscoe/Westbrook/Dixon (Ford GT) - Ganassi - 1'15"967
20 - Pilet/Tandy/Makowiecki (911 RSR) - Porsche - 1'16"037
21 - Gavin/Milner/Fassler (Chevrolet Corvette C7R) - Corvette - 1'16"048
22 - Blomqvist/De Phillippi/Herta (BMW M8 GTE) - RLL - 1'16"327
23 - Sellers/Lewis/Seefried (Lamborghini Huracan GT3) - Miller - 1'19"530
24 - Keating/Bleekemolen/Fraga (Mercedes-AMG GT3) - Riley - 1'19"665
25 - MacNeil/Vilander/Westphal (Ferrari 488 GT3) - Sc.Corsa - 1'19"721
26 - Farnbacher/Hindman/Marks (Acura NSX GT3) - Shank - 1'19"820
27 - Legge/Figueiredo/Nielsen (Acura NSX GT3) - Shank - 1'19"952
28 - Hargrove/Robichon/Kern (Porsche 911 GT3 R) - Pfaff - 1'20"200
29 - Heistand/Hawksworth/Chase (Lexus RC F GT3) - AIM - 1'20"260
30 - Montecalvo/Bell/Telitz (Lexus RC F GT3) - AIM - 1'20"323
31 - Potter/Lally/Pumpelly (Lamborghini Huracan GT3) - Magnus - 1'21"234
32 - Mies/Feller/Morad (Audi R8 LMS GT3) - Land -
33 - Gdovic/Yount/Michimi (Lamborghini Huracan GT3) - PPM -
34 - Auberlen/Foley/Machavern (BMW M6 GT3) - Turner -

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone