Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
6 Lug [17:21]

Silverstone - Qualifica
British Power con Russell-Hamilton-Norris

Massimo Costa - XPB Images

Sul circuito di casa, Silverstone, si è registrata l'apoteosi della scuola inglese piloti in un mix tra nuova e vecchia generazione. George Russell ha conquistato la pole battendo Lewis Hamilton e Lando Norris, un tris che ha mandato in visibilio il pubblico britannico che, come sempre, ha invaso tribune e prato del bellissimo tracciato del Nothamptonshire.

Ma non è solo questa la notizia emersa dalla qualifica. In prima fila, ci sono le due Mercedes ed è un evento considerando le grandi difficoltà tecniche che dal 2022 ad oggi il team diretto da Toto Wolff ha dovuto sopportare. Una crescita costante quella che la Mercedes sta vivendo in questo 2024, culminata con la vittoria di domenica scorsa (seppur fortunusa) di Russell a Spielberg ed ora con l'assalto riuscito alla prima fila.

Russell è alla terza pole in carriera dopo quelle siglate a Budapest 2022 e Montreal 2024 mentre Hamilton è in prima fila come mai gli era accaduto questa stagione. La sua ultima volta, risale a Budapest 2023 quando con grande sorpresa aveva conquistato la pole. Dietro alle due Mercedes, ecco Lando Norris con la McLaren-Mercedes. Nel suo volto, un filo di delusione per un errore tra la curva 3 e la 4 che ha compromesso il suo giro finale.

Dopo il primo push, Norris era secondo in 1'26"030, dietro a Russell per appena 6 millesimi, 1'26"024. Norris aveva il miglior secondo settore in 34"567, il terzo settore era di Russell in 23"390, Hamilton era stato il più rapido nella prima parte del tracciato in 27"918. Nel secondo tentativo, Russell non ha abbassato il suo limite nel primo settore, ma lo ha fatto nel secondo e nel terzo (27"994, 34"508, 23"295), soprattutto tirando via 3 decimi nel secondo settore. Norris come detto è rimasto fermo sui precedenti riferimenti cronometrici mentre Hamilton come Russell non ha fatto bene il primo settore, ma ha tolto 2 decimi nel secondo e uno in quello finale (27"918, 34"618, 23"382). E così, Russell ha "vinto" con 1'25"819, Hamilton lo ha seguito in 1'25"990, Norris è rimasto sull'1'26"030.

Quarta prestazione per Max Verstappen (che dividerà la seconda fila con Norris dopo le vicende austriache), in una qualifica non positiva per lui. Ha danneggiato il fondo nel Q1, ci hanno messo una pezza, ma evidentemente nervoso ha sbagliato un paio di volte nel Q3. Il suo crono finale è di 1'26"203. Nel secondo push si è migliorato nel secondo e terzo settore, ma non è bastato (28"036, 34"387, 23"480). Dopo aver conquistato sette pole nelle prime sette qualifiche 2024, Verstappen nelle ultime cinque sessioni si è preso una sola pole, a Spielberg. Segnale evidente della competitività raggiunta da McLaren, Mercedes e anche Ferrari che a Monaco era stata la più rapida.

Ma proprio la Ferrari, dopo il successo nel Principato, è come sparita dai radar. I nuovi sviluppi non sembranno funzionare e proprio a Silverstone una nuova specifica provata nelle libere è stata abbandonata e si è tornati indietro. Carlos Sainz ha reagito al meglio riuscendo a entrare nel Q3, poi ha sbagliato la curva 4 e si è piazzato soltanto settimo. Male Charles Leclerc, che per un errore nel Q2 non è entato in top 10 e partirà 11esimo.

Quinto tempo per Oscar Piastri con la seconda McLaren-Mercedes. Poteva fare di più, certamente, ma non dimentichiamo che è al suo secondo anno di F1 e sta facendo cose certamente notevoli. Come le sta facendo Nico Hulkenberg. La Haas-Ferrari ha poratto degli sviluppi che si sono rivelati efficacissimi. Il tedesco ha conquistato il sesto tempo, Kevin Magnussen ha deluso ancora una volta, sbagliando nel Q1 e risultando 17esimo.

La top 10 è chiusa dalle insipide Aston Martin-Mercedes e dalla Williams-Mercedes di un buon Alexander Albon. Questa volta molto bene anche Logan Sargeant, 12esimo. E' tornata nei bassifondi la Alpine-Renault, la Racing Bulls non riesce più ad accedere con facilità al Q3. Infine, Sergio Perez. Il messicano ha pensato bene di insabbiarsi nei primi giri del Q1.  E così, per la quinta volta nelle ultime sei qualifiche, pur al volante della Red Bull è rimasto fuori dalla Q3. Eppure Christian Horner lo ha confermato fino al termine del campionato 2026 per non "disturbare" Verstappen.

Sabato 6 luglio 2024, qualifica

1 - George Russell (Mercedes) - 1'25"819 - Q3
2 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'25"990 - Q3
3 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 1'26"030 - Q3
4 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'26"203 - Q3
5 - Oscar Piastri (McLaren-Mercedes) - 1'26"237 - Q3
6 - Nico Hulkenberg (Haas-Ferrari) - 1'26"338 - Q3
7 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1'26"509 - Q3
8 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 1'26"585 - Q3
9 - Alexander Albon (Williams-Mercedes) - 1'26"640 - Q3
10 - Fernando Alonso (Aston Martin-Mercedes) - 1'26"917 - Q3
11 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'27"097 - Q2
12 - Logan Sargeant (Williams-Mercedes) - 1'27"175 - Q2
13 - Yuki Tsunoda (Racing Bulls-Honda) - 1'27"269 - Q2
14 - Guan Yu Zhou (Sauber-Ferrari) - 1'27"867 - Q2
15 - Daniel Ricciardo (Racing Bulls-Honda) - 1'27"949 - Q2
16 - Valtteri Bottas (Sauber-Ferrari) - 1'32"431 - Q1
17 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1'32"905 - Q1
18 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 1'34"557 - Q1
19 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 1'38"348 - Q1
20 - Pierre Gasly (Alpine-Renault) 1'39"804 - Q1 **

** Penalizzato di 20 posizioni per cambio power unit e vari componenti
RS Racing