formula 1

Schumacher-Mazepin anche nel 2022,
la Haas conferma i suoi piloti

Mick Schumacher e Nikita Mazepin saranno i piloti Haas anche nel campionato di Formula 1 2022: l'ufficialità è arrivata a...

Leggi »
formula 1

Ibrido aggiornato sulla Ferrari,
ma Leclerc in Russia parte dal fondo

Charles Leclerc potrà contare su una potenza extra a partire dal Gran Premio di Russia di questo weekend. La Ferrari del mone...

Leggi »
formula 1

Il weekend di Monaco "normalizzato":
dal 2022 basta prove libere al giovedì

Anche le tradizioni non sono per sempre, e nel 2022 in Formula 1 ne sparirà una tipica del Gran Premio di Monaco: il weekend ...

Leggi »
formula 1

Honda al massimo fino alla fine:
da Spa batterie evolute per la Red Bull

Il mantra lo conosciamo da mesi: la Honda lascerà la Formula 1 a fine stagione, ma sta dando sempre il massimo per uscire di ...

Leggi »
formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
24 Lug [17:44]

Spa - Qualifica 2
La prima di Belov e G4 Racing

Da Spa - Mattia Tremolada

Se la pioggia caduta nel corso del primo turno di qualifica non era riuscita a fermare Gregoire Saucy, lo ha fatto Michael Belov, che nel Q2 (valido per la griglia di gara 1 che scatterà alle 19:25) è riuscito a far segnare la prima pole position stagionale, mettendo fine alla striscia di cinque partenze al palo consecutive del pilota svizzero. La parola d'ordine di questo secondo turno è stata "scia", con tutte e 33 le vetture iscritte che sono scese in pista in contemporanea, iniziando una lunga bagarre per accaparrarsi il miglior traino possibile. Sfruttando alla perfezione la scia della vettura davanti, è infatti possibile guadagnare fino a mezzo secondo sul lungo rettifilo che porta dalla Source a Les Combes, passando ovviamente per l'iconica Eau Rouge-Raidillon.

I tre piloti del team ART, per evitare di dare la propria scia ai rivali di R-Ace, hanno percorso un drive through in pit lane al termine del giro di lancio, rientrando però in mezzo al gruppo. Saucy e Minì non sono più riusciti a trovare il giusto spazio nei 20 minuti di prove, venendo ripetutamente rallentati dal traffico delle vetture più lente. Solo nell'ultimo tentativo a disposizione Saucy è riuscito a lanciarsi, ma ha commesso un errore fatale a Stavelot, finendo nella ghiaia e rimanendo così confinato in 24esima posizione, mentre Minì non è andato oltre la 12esima. Entrambi hanno però il passo per risalire il gruppo, sfruttando anche i lunghi rettifili di Spa.

Belov ha invece gestito alla perfezione il proprio turno di qualifica, trovando il giusto traino in Pietro Delli Guanti, e firmando la pole in 2'15"760, ben sei decimi più rapido del secondo classificato. Per G4 Racing si tratta della prima pole nella propria breve storia, che va ad aggiungersi ai podi conquistati nella Formula 4 spagnola 2019 con Axel Gnos, oggi 30esimo. Niente da fare per Hadrien David e Isack Hadjar, che hanno chiuso in seconda e terza piazza, precedendo un ottimo Dino Beganovic. Il pilota svedese di Prema ha mostrato fin dai test di essere a proprio agio sul circuito belga, mettendosi subito a guidare la pattuglia delle vetture tricolori, ed è stato bravo a non lasciarsi demoralizzare da una Q1 complicata sull'asfalto bagnato.

Terza fila dello schieramento per Zane Maloney e Paul Aron, che hanno preceduto Franco Colapinto e David Vidales, che si sono confermati in top-10 come nel Q1. William Alatalo è nono, davanti a Patrik Pasma ed Alex Quinn, vincitore proprio a Spa lo scorso anno nell'Eurocup. Positiva la prova di Ido Cohen, 14esimo al debutto con JD Motorsport, mentre Eduardo Barrichello ha chiuso poco distante, in 16esima piazza. Seguono i due italiani Pietro Delli Guanti e Andrea Rosso, che divideranno la nona fila, mentre Kas Haverkort e Dexter Patterson hanno perso terreno dopo un Q1 brillante. Gli altri piloti tricolori sono più staccati, con Francesco Pizzi 25esimo, Emidio Pesce 28esimo e Nicola Marinangeli 29esimo.

Sabato 24 luglio 2021, qualifica 2

1 - Michael Belov - G4 Racing - 2’15"760
2 - Hadrien David - R-Ace - 2’16"262
3 - Isack Hadjar - R-Ace - 2’16"407
4 - Dino Beganovic - Prema - 2’16"471
5 - Zane Maloney - R-Ace - 2’16"593
6 - Paul Aron - Prema - 2’16"604
7 - Franco Colapinto - MP Motorsport - 2’16"717
8 - David Vidales - Prema - 2’16"768
9 - William Alatalo - Arden - 2’16"803
10 - Patrik Pasma - ART - 2’16"895
11 - Alex Quinn - Arden - 2’17"056
12 - Gabriele Minì - ART - 2’17"118
13 - Mari Boya - VAR - 2'17"251
14 - Ido Cohen - JD Motorsport - 2’17"378
15 - Oliver Goethe - MP Motorsport - 2'17"383
16 - Eduardo Barrichello - JD Motorsport - 2’17"404
17 - Pietro Delli Guanti - Monolite - 2’17"614
18 - Andrea Rosso - FA Racing - 2’17"640
19 - Elias Seppanen - KIC - 2’17"667
20 - Gabriel Bortoleto - FA Racing - 2’17"701
21 - Kas Haverkort - MP Motorsport - 2’17"720
22 - Dexter Patterson - Monolite - 2’17"782
23 - Lorenzo Fluxa - VAR - 2’17"850
24 - Gregoire Saucy - ART - 2’17"976
25 - Francesco Pizzi - VAR - 2'17"978
26 - Tommy Smith - JD Motorsport - 2’18"178
27 - Alexandre Bardinon - FA Racing - 2’18"220
28 - Emidio Pesce - DR Formula - 2’18"283
29 - Nicola Marinangeli - Arden - 2’18"318
30 - Axel Gnos - G4 Racing - 2'18"624
31 - Nico Gohler - KIC - 2’18"625
32 - Jasin Ferati - KIC - 2’18"644
33 - Lena Buhler - R-Ace - 2’19"375

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone