formula 1

Schumacher-Mazepin anche nel 2022,
la Haas conferma i suoi piloti

Mick Schumacher e Nikita Mazepin saranno i piloti Haas anche nel campionato di Formula 1 2022: l'ufficialità è arrivata a...

Leggi »
formula 1

Ibrido aggiornato sulla Ferrari,
ma Leclerc in Russia parte dal fondo

Charles Leclerc potrà contare su una potenza extra a partire dal Gran Premio di Russia di questo weekend. La Ferrari del mone...

Leggi »
formula 1

Il weekend di Monaco "normalizzato":
dal 2022 basta prove libere al giovedì

Anche le tradizioni non sono per sempre, e nel 2022 in Formula 1 ne sparirà una tipica del Gran Premio di Monaco: il weekend ...

Leggi »
formula 1

Honda al massimo fino alla fine:
da Spa batterie evolute per la Red Bull

Il mantra lo conosciamo da mesi: la Honda lascerà la Formula 1 a fine stagione, ma sta dando sempre il massimo per uscire di ...

Leggi »
formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
24 Lug [20:23]

Spa - Gara 1
Belov e G4 Racing nel diluvio

Da Spa - Mattia Tremolada

È arrivata sotto il diluvio di Spa-Francorchamps la prima vittoria della storia di G4 Racing. La squadra svizzera della famiglia Gnos, che ha scelto Barcellona come propria sede operativa, è stata portata in trionfo da un grande Michael Belov, che dopo aver fatto segnare la pole position sull'asfalto asciutto, non si è fatto intimidire dalla copiosa pioggia che ha iniziato a cadere nel corso del giro di allineamento, non scomponendosi nemmeno davanti al tentativo di attacco di Hadrien David in curva 1. Belov è poi andato ad allungare sui propri avversari, tagliando il traguardo con 9 secondi di vantaggio sullo stesso pilota francese.

Una bella storia di riscatto quella del pilota russo, rimasto tagliato fuori dal programma SMP (in difficoltà finanziaria) al termine della passata stagione. A corto di budget Belov è rimasto senza sedile fino alla chiamata di JD Motorsport alla vigilia dell'appuntamento di Le Castellet della Formula Regional by Alpine. In Francia il 19enne di Mosca è subito riuscito a conquistare un clamoroso doppio podio in una griglia di ben 35 vetture. Questi risultati gli hanno garantito un sedile per i rimanenti sei appuntamenti proprio con G4 Racing, alla ricerca di un pilota di riferimento da affiancare al rookie Axel Gnos. E subito alla seconda occasione è arrivata la pole position, seguita dalla vittoria, il tutto con una squadra al debutto nella serie.

Secondo posto per David, che ha strappato la medaglia d'argento dalle mani di Zane Maloney nel corso del penultimo giro, sfruttando un errore del compagno di squadra, che al via era balzato dalla quinta alla seconda piazza. Con il quarto posto assoluto e la vittoria tra i rookie, Dino Beganovic salva il bilancio della Prema, che ha visto girarsi alla prima curva Paul Aron, poi 18esimo, e finire ko David Vidales nel corso del terzo giro di gara. L'uscita del pilota spagnolo, ai piedi del podio in quel momento, ha portato all'ingresso della safety car, rimasta in pista a lungo.

Il team ART è riuscito a portare tutti e tre i proprio portacolori in zona punti, con Patrik Pasma quinto davanti a Gabriele Minì, e Gregoire Saucy ottavo. Sfruttando la confusione creatasi al primo giro, il leader di campionato è riuscito a balzare dalla 24esima casella della griglia alla decima, risalendo poi due posizioni per conquistare 4 punti, limitando i danni nei confronti dei rivali al titolo, con David che rimane lontano a 48 punti di distanza. In top-10 anche le due Arden di William Alatalo e Alex Quinn, ben lontano dal livello mostrato lo scorso anno, quando dominò gara 2 dell'Eurocup sul bagnato.

Sono invece rimasti esclusi dalla zona punti i tre piloti di VAR, Mari Boya, Lorenzo Fluxa e Francesco Pizzi, in gran rimonta dalla 25esima piazza. 15esimo Pietro Delli Guanti, che ha preceduto Elias Seppanen e Andrea Rosso, in rimonta dopo aver stallato al via. Come lui, anche Franco Colapinto, che ha poi tamponato Alexandre Bardinon, mettendo fine alla gara di entrambi, e Isack Hadjar, che ha chiuso in settima posizione. 19esimo al debutto Dexter Patterson, che domani scatterà dalla decima piazza con la monoposto di Monolite.

Bella rimonta dalla 30esima posizione per Gnos, capace di balzare addirittura in 17esima piazza nel corso dei primi due giri. Nel finale il pilota svizzero ha perso qualche posizione, chiudendo davanti a Ido Cohen, che come i tre piloti di KIC era partito con gomme slick, salvo poi fermarsi ai box al termine del giro di formazione per montare quelle da bagnato. Non è stato altrettanto fortunato Jasin Ferati, finito a muro dopo poche curve, portando la direzione gara a concedere un giro di formazione extra.

Sabato 24 luglio 2021, gara 1


1 - Michael Belov - G4 Racing - 10 giri in 31’22”736
2 - Hadrien David - R-Ace - 9”069
3 - Zane Maloney - R-Ace - 11”863
4 - Dino Beganovic - Prema - 15”717
5 - Patrik Pasma - ART - 17”428
6 - Gabriele Minì - ART - 18”015
7 - Isack Hadjar - R-Ace - 20”182
8 - Gregoire Saucy - ART - 20”831
9 - William Alatalo - Arden - 25”341
10 - Alex Quinn - Arden - 27”214
11 - Mari Boya - VAR - 28”719
12 - Lorenzo Fluxa - VAR - 34”002
13 - Francesco Pizzi - VAR - 34”484
14 - Kas Haverkort - MP Motorsport - 35”400
15 - Pietro Delli Guanti - Monolite - 36”554
16 - Elias Seppanen - KIC - 38”728
17 - Andrea Rosso - FA Racing - 41”419
18 - Paul Aron - Prema - 42”384
19 - Dexter Patterson - Monolite - 45”152
20 - Axel Gnos - G4 Racing - 45”698
21 - Ido Cohen - JD Motorsport - 49”260
22 - Tommy Smith - JD Motorsport - 52”431
23 - Nico Gohler - KIC - 55”045
24 - Oliver Goethe - MP Motorsport - 1’01”938
25 - Eduardo Barrichello - JD Motorsport - 1’03”844
26 - Nicola Marinangeli - Arden - 1’14”985
27 - Lena Buhler - R-Ace - 1’22”918

Ritirati
Gabriel Bortoleto
Emidio Pesce
Franco Colapinto
Alexandre Bardinon
David Vidales
Jasin Ferati

Giro più veloce: Michael Belov in 2’34”930

Il campionato
1.Saucy 164 punti; 2.David 116; 3.Maloney 106; 4.Hadjar 99; 5.Minì 97; 6.Aron 90; 7.Quinn 80; 8.Alatalo 72; 9.Pasma 55; 10.Vidales 52; 11.Boya 29; 12.Colapinto 28; 13.Belov 27; 14.Ten Brinke 26; 15.Beganovic 24; 16.Haverkort 16; 17.Rosso 14; 18.Pizzi 10; 19.Goehte 3; 20.Bortoleto 2; 21.Seppanen 1.‍‍

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone