formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
GB3 Spa, gare<br />Due successi per Browning
25 Lug [11:38]

Spa, gare
Due successi per Browning

Jacopo Rubino

La consueta trasferta della GB3 fuori dai confini della Gran Bretagna, sul mitico tracciato di Spa-Francorchamps, quest'anno ha sorriso a Luke Browning: il pilota della Hitech ha centrato i successi in gara 1 e gara 2, rafforzando la leadership in classifica generale che aveva riconquistato nei confronti di Joel Granfors nel precedente round di Snetterton. Ora a separarli ci sono 32,5 punti.

In entrambe le manche del sabato, Browning è scattato dalla pole ma ha dovuto piegare lo svedese che gli era balzato davanti nel gioco di scie sul rettilineo del Kemmel. In gara 1 ha restituito il sorpasso ed è andato in fuga subito dopo il rientro della safety-car, intervenuta per l'incidente multiplo che ha messo ko James Hedley e Nico Christodoulou in uscita dalla Source. In gara 2 la contesa al primo giro ha visto inserirsi anche Brendon Oxley, che si è però ritirato nello scontro con Granfors alla chicane. Dopodiché, sempre a Les Combes, Browning è tornato definitivamente in vetta.

Secondo al traguardo, a motori spenti Granfors è stato penalizzato di 10" per il contatto con Oxley, scivolando quarto: la piazza d'onore è stata ereditata da Max Esterson, mentre McKenzy Cresswell ha completato il podio. L'alfiere Fortec ha ricevuto dai commissari anche una reprimenda, perché nella bagarre iniziale aveva accompagnato Browning sull'erba ai lati del rettifilo del Kemmel. Già il podio di gara 1, peraltro, era stato riscritto dai provvedimenti degli stewards: una penalità di 5" per track limits comminata a Cian Shields, che in pista aveva insidiato Granfors, aveva promosso sul terzo gradino proprio Oxley.

Per risultato di gara 3 con griglia invertita, infine, fa fede solo il primo giro, precedente all'esposizione della bandiera rossa per il violento impatto alla curva Blanchimont di David Morales, avvenuto a quasi 230 km/h. Dopo una lunga attesa, quanto avvenuto in seguito è stato annullato per un errore procedurale nel definire le posizioni per la ripartenza. Avrebbe vinto Callum Voisin, che aveva superato Zak Taylor, prima della safety-car chiamata per Mikkel Grundtvig insabbiato e lo scadere del tempo limite. Invece, a essere proclamato vincitore è stato Tommy Smith, leader al termine della prima tornata davanti a Voisin e Taylor, con Granfors 16esimo e Browning 18esimo. Vista la distanza coperta, sono stati assegnati ovviamente punteggi dimezzati.

Per la cronaca, dopo i controlli in ospedale, Morales ha confermato di stare fisicamente bene, nonostante qualche dolore, con la GB3 che correrà di nuovo nel prossimo weekend, a Silverstone.

Sabato 23 luglio 2022, gara 1

1 - Luke Browning - Hitech - 8 giri 21'01"224
2 - Joel Granfors - Fortec - 6"095
3 - Branden Oxley - Dittmann - 9"347
4 - Max Esterson - Douglas - 9"584
5 - Javier Sagrera - Carlin - 10"822
6 - Tom Lebbon - Elite
7 - Cian Shields - Hitech - 11"846
8 - Callum Voisin - Carlin - 12"751
9 - Bryce Aron - Hitech - 12"891
10 - Marcos Flack - Douglas - 13"793
11 - Roberto Faria - Carlin - 16"591
12 - Nick Gilkes - Hillspeed - 17"869
13 - David Morales - Arden - 20"862
14 - Tommy Smith - Douglas - 21"628
15 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 25"412
16 - Zak Taylor - Fortec - 28"446
17 - John Bennett - Elite - 1'05"715
18 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 1'25"058
19 - Alex Connor - Arden - 1 giro

Giro più veloce: Luke Browning 2'16"329

Ritirati
1° giro - James Hedley
1° giro - Nico Christodoulou

Escluso
Matthew Rees

Sabato 23 luglio 2022, gara 2

1 - Luke Browning - Hitech - 9 giri 20'33"326
2 - Max Esterson - Douglas - 10"105
3 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 11"441
4 - Joel Granfors - Fortec - 11"531
5 - John Bennett - Elite - 15"604
6 - Marcos Flack - Douglas - 14"973
7 - Matthew Rees - JHR - 16"930
8 - Javier Sagrera - Carlin - 17"506
9 - Cian Shields - Hitech - 17"856
10 - Callum Voisin - Carlin - 18"676
11 - Nick Gilkes - Hillspeed - 20"269
12 - Alex Connor - Arden - 22"958
13 - James Hedley - JHR - 23"489
14 - Bryce Aron - Hitech - 24"854
15 - Nico Christodoulou - Arden - 29"670
16 - David Morales - Arden - 30"197
17 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 34"233
18 - Zak Taylor - Fortec - 34"699
19 - Tommy Smith - Douglas - 35"799

Giro più veloce: Luke Browning 2'16"176

Ritirati
8° giro - Roberto Faria
2° giro - Tom Lebbon
1° giro - Branden Oxley

Domenica 24 luglio 2022, gara 3

1 - Tommy Smith - Douglas - 1 giro 2'22"596
2 - Callum Voisin - Carlin - 0"235
3 - Zak Taylor - Fortec - 0"694
4 - Roberto Faria - Carlin - 1"071
5 - Nick Gilkes - Hillspeed - 1"631
6 - Alex Connor - Arden - 2"071
7 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 2"811
8 - Javier Sagrera - Carlin - 3"167
9 - Marcos Flack - Douglas - 3"364
10 - Nico Christodoulou - Arden - 3"981
11 - John Bennett - Elite - 4"255
12 - Tom Lebbon - Elite - 4"510
13 - Cian Shields - Hitech - 4"889
14 - James Hedley - JHR - 5"230
15 - Matthew Rees - JHR - 5"332
16 - Joel Granfors - Fortec - 5"722
17 - Max Esterson - Douglas - 6"145
18 - Luke Browning - Hitech - 6"451
19 - Branden Oxley - Dittmann - 6"704
20 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 6"785
21 - Bryce Aron - Hitech - 6"970

Ritirati
1° giro - David Morales

Il campionato
1.Browning 316 punti; 2.Granfors 284,5; 3.Esterson 239,5; 4.Voisin 226; 5.Faria 218,5; 6.Lebbon 187,5; 7.Rees 174,5; 8.Connor 164,5; 9.Bennett 163,5; 10.Cresswell 156

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone