formula 1

È sempre Red Bull, Ferrari benino
Delusione Mercedes e Aston Martin

Nel Gran Premio del Bahrain del 2023, si era registrata la doppietta Red Bull-Honda proprio come quest'anno. Il terzo cla...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
formula 1

Sakhir - La cronaca
Verstappen trionfa su Perez e Sainz

Verstappen trionfa nel primo GP stagionale, doppietta Red Bull con Perez secondo. Sainz porta la Ferrari sul terzo gradino de...

Leggi »
FIA Formula 2

Sakhir – Gara 2
Doppietta del leader Maloney

Un weekend da incorniciare per Zane Maloney in Bahrain. Nella Feature Race della Formula 2, il barbadiano è riuscito a beffar...

Leggi »
FIA Formula 3

Sakhir - Gara 2
Dominio di Browning

Dominio di Luke Browning nella main race della Formula 3 a Sakhir. Il pilota inglese del team Hitech, già vincitore della gar...

Leggi »
formula 1

Sakhir - Qualifica
Verstappen gela tutti con la pole

E alla fine c'è sempre lui, anzi, ci sono sempre loro, là davanti. Max Verstappen e la Red Bull-Honda si sono presi la po...

Leggi »
3 Set [20:57]

Sprint a Hockenheim - Gara 2
Marciello mette le cose a posto

Massimo Costa

Ci voleva un Raffaele Marciello in gran forma, come sempre del resto, e un Timur Boguslavskiy preciso e attento a non commettere errori, per portare la Mercedes alla vittoria nell'appuntamento del GT World Challenge Sprint a Hockenheim. Dopo un sabato da incubo, la Casa di Stoccarda ha ritrovato con Marciello le prime file in qualifica 2, precisamente la terza posizione, e infne il primo posto nella gara 2.

Nelle prime fasi della corsa di 60 minuti, Mattia Drudi ha occupato il primo posto scattando dalla pole nella partenza lanciata, ma subito è apparso che qualcosa non andava bene. Il pilota italiano del team Audi Tresor Orange 1 non si era posizionato al meglio, Patric Niederhauser che doveva essere allineato al suo fianco, alla sua destra aveva Marciello, che era in seconda fila. E difatti, nel corso della gara, è arrivata una penalità di 5". Un vero peccato per Drudi e il suo compagno Ricardo Feller, vincitori di gara 1.

Durdi ha occupato la prima posizione nelle prime fasi, in cui è anche subito entrata una safety-car per un contatto nelle retrovie tra la Porsche di Stephane Denoual e l'Audi di Paul Evrard, con sfortunato protagonista Patryk Krupinski che ha centrato l'Audi con la sua McLaren. Al restart, Drudi si è difeso per qualche giro da Marciello, che pio ha avuto la meglio. L'italiano ha condotto in serenità e quando ha lasciato il volante a Boguslavskiy, questi ha mantenuto un buon passo conquistando la vittoria.

Con Drudi-Feller penalizzati, e quarti classificati, il secondo posto è andato a Legeret-Haase con l'Audi Comtoyou che hanno preceduto di un soffio la Audi Sainteloc di Bastard-Niederhauser. Buona gara per la BMW WRT di Weerts-Vanthoor, quinta, mentre la Ferrari del team Frey ha firmato la sesta posizione con Costa-Vermeulen. Maxime Martiin ha fatto una gran partenza e da settimo si è portato quarto, poi terzo dopo la safety car. Il belga con la BMW WRT ha quindi lasciato la vettura a Valentino Rossi che poi ha concluso settimo.

La prima Lamborghini è stata quella del team VSR affidata a Pepper-Perera, nona al traguardo. Vincitori della Gold Cup, il nostro Alberto Di Folco ed Aurelien Panis con l'Audi del team Boutsen VDS, decimi assoluti. La Silver Cup è invece andata a Lorenzo Patrese e Alex Aka con l'Audi del Tresor Attempto, 14esimi assoluti. Nella categoria Bronze, vittoria per Sebastien Baud e Huber Haupt con la Mercedes del team di quest'ultimo, 19esimi al traguardo.

Domenica 3 settembre 2023, gara 2

1 - Boguslavskiy-Marciello (Mercedes) - ASP - 35 giri
2 - Legeret-Haase (Audi) - Comtoyou - 7"049
3 - Bastard-Niederhauser (Audi) - Sainteloc - 7"774
4 - Feller-Drudi (Audi) - Tresor Orange 1 - 11"949
5 - Weerts-Vanthoor (BMW) - WRT - 17"306
6 - Costa-Vermeulen (Ferrari) - Frey - 17"650
7 - Rossi-Martin (BMW) - WRT - 19"125
8 - De Leener-Engelhart (Porsche) - Dinamic - 19"815
9 - Pepper-Perera (Lamborghini) - VSR - 20"906
10 - Panis-Di Folco (Audi) - Boutsen VDS - 24"239
11 - Simmenauer-Neubauer (BMW) - WRT - 35"467
12 - Altoè-Lappalainen (Ferrari) - Frey - 35"861
13 - Vervisch-Baert (Audi) - Comtoyou - 36"340
14 - Patrese-Aka (Audi) - Tresor Attempto - 37"523
15 - Love-Valente (Mercedes) - Haupt - 38"462
16 - Magnus-Hutchison (Audi) - Comtoyou - 41"158
17 - Salmenautio-Perez Companc (Mercedes) - Madpanda - 53"194
18 - Ineichen-Nemoto (Lamborghini) - VSR - 53"733
19 - Baud-Haupt (Mercedes) - Haupt - 54"160
20 - Gazeau-Eteki (Audi) - Boutsen VDS - 54"555
21 - Renauer-Bohn (Porsche) - Herberth - 55"362
22 - Marschall-Mukovoz (Audi) - Tresor Attempto - 55"640
23 - Bachler-Malykhin (Porsche) - Pure Rxcing - 1'05"591
24 - Chaves-Ramos (McLaren) - Garage 59 - 1'06"250
25 - Marinangeli-Hudspeth (Ferrari) - AF Corse - 1'07"358
26 - Guidetti-Moncini (Honda) - Nova Race - 1'16"758
27 - Zanotti-Di Fabio (Honda) - Nova Race - 1'18"015
28 - Bertolini-Machiels (Ferrari) - AF Corse - 1'18"768
29 - Moulin-Pavenaud (Lamborghini) - VSR - 1'20"512
30 - Zoechling-Sager (Porsche) - Dinamic - 1'22"170
31 - Krutten-Williams (BMW) - WRT - 1'23"361
32 - Pla-Debard (Mercedes) - ASP - 1'26"001
33 - Schiller-Juffal (Mercedes) - Theeba - 1'36"489
34 - Desideri-Scionti (Lamborghini) - GSM - 1 giro

Ritirati
Kjaergaard-Goethe
Klien-MacDonald
Connor Primm-Paul
Mies-Demoustier
Palette-Denoual
Gachet-Evrard
Siedler-Krupinski