formula 1

Vasseur è veramente l'uomo
giusto per dirigere la Ferrari?

Frederic Vasseur potrebbe essere veramente l'uomo giusto per gestire il team Ferrari? La sua carriera di proprietario del...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Qualifica
Azcona campione, a Berthon la pole

Michele Montesano A Mikel Azcona è bastata la sessione di qualifica del sabato per laurearsi campione 2022 del WTCR. Sul tra...

Leggi »
F4 Italia

Anteprima
WSK e ACI lanciano il primo
campionato europeo di Formula 4

Si chiamerà Euro 4 Championship e, insieme alla F1 Academy (riservata solo alle ragazze), rappresenterà il primo campionato e...

Leggi »
Rally

In arrivo il team RedGrey Monster
con due Puma per Tänak e Solberg?

Michele Montesano Delle voci, sempre più insistenti, stanno agitando l’inverno del WRC. Pare stia per arrivare una quarta sq...

Leggi »
Rally

Svelato il calendario 2023: 13 rally
Sardegna a giugno, si torna in America

Michele Montesano Fumata bianca. Dopo tanti rinvii ed estenuanti attese, finalmente è stato presentato il calendario 2023 d...

Leggi »
formula 1

Tra Binotto e Ferrari è finita
Il Black Friday di Maranello

Mattia Binotto, team principal Ferrari, se ne va. Dimissioni, si dice, per evitare l'onta del licenziamento già ampiament...

Leggi »
2 Mag [11:28]

TCR Europe, Portimão
Young e Girolami si dividono il bottino

Michele Montesano

È stato il circuito di Portimão ad aprire le danze della TCR Europe 2022. Il tracciato portoghese, noto per i suoi continui cambi di pendenza, è stato il palcoscenico ideale per la prima stagionale. Ad uscirne vittorioso è stato Franco Girolami che, grazie alla vittoria in gara 2 e il quinto posto nella prima frazione, comanda la classifica generale. Passato all’Audi del Comtoyou Racing, il vicecampione in carica si candida così come l’uomo da battere nel campionato europeo. Tuttavia l’argentino se la dovrà vedere con Jack Young, vincitore della prima gara. Dopo un anno di apprendistato, l’alfiere dell’Halder Motorpsort ha tutte le carte in regola per puntare dritto alla lotta di vertice.



Una prima manche che, a differenza del solito, non ha dispensato molti sorpassi. Partito dalla prima fila, Young si è subito accodato al poleman Mike Halder. Complice un errore del tedesco al quarto passaggio, Young ne ha immediatamente approfittato per sorpassare il team mate e prendere il largo (nella foto sopra). Il nord irlandese ha così conquistato la sua prima vittoria nel TCR Europe. Dopo aver perso il comando, Halder nelle fasi centrali di gara è stato costretto a tenere a bada il ritorno di Nicola Baldan. L’alfiere del Target Competition saggiamente ha preferito accontentarsi del terzo posto, conquistando così il suo primo podio nel campionato continentale Turismo.

Al termine di un serrato botta e risposta Isidro Callejas è riuscito ad avere la meglio su Girolami, rallentato dal cofano malfermo della sua Audi RS3 LMS. Non è riuscito ad approfittarne della bagarre Josh Files, anzi il campione 2019 ha dovuto guardarsi le spalle da Klim Gavrilov. Perso terreno nelle prime fasi di gara, Tom Coronel ha terminato all’ottavo posto davanti a Pepe Oriola. A chiudere la top-10 John Filippi. Quindicesimo Felice Jelmini, fanalino di coda Giacomo Ghermandi alla prese con un virus intestinale.



Complice un’ottima partenza dalla quarta piazzola, Girolami si è subito installato in seconda posizione dietro a Oriola, scattato dalla prima posizione di gara 2 (sopra). L’ingresso della safety car si è reso necessario per spostare la Cupra di Gustavo Moura, arrivato ai ferri corti con Ghermandi. Al restart Girolami ne ha approfittato per prendere la scia di Oriola e, dopo diverse curve percorse fianco a fianco e senza esclusioni di colpi, sorpassarlo. Lo spagnolo del Brutal Fish ha avuto da recriminare in merito al comportamento sopra le righe di Girolami, ma la manovra dell’argentino non è stata sanzionata. Gradino più basso del podio per Coronel che ha sorpreso Filippi superandolo all’ottavo passaggio.

Quinto posto per Files, il pilota del Target Competition è stato il migliore fra i piloti Hyundai. Al culmine di un derby in casa Volcano Motorpsort, Gavrilov è riuscito ad avere la meglio su Callejas. Inoltre lo spagnolo, dopo un contatto con il compagno di scuderia, ha dovuto lasciare strada anche a Jáchym Galáš. Gara difficile per Halder che ha concluso al nono posto davanti a Viktor Davidovski. Seconda manche tribolata per Young, il pilota Honda ha dovuto fare i conti con una vettura a corto di cavalli e velocità in rettilineo. Arrivato nono al traguardo, il nord irlandese ha poi subito una penalità di 3” per aver colpito la Cupra di Cllaejas, scivolando all’undicesimo posto finale. Quindicesimo Baldan, seguito da Jelmini sanzionato di 30” a fine gara per non aver rispettato i track limits.

Sabato 30 aprile 2022, gara 1

1 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Halder - 12 giri - 22'44"955
2 - Mike Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 2"246
3 - Nicola Baldan (Hyundai Elantra N) - Target - 3"306
4 - Isidro Callejas (Cupra Leon Competición) - Volcano - 4"786
5 - Franco Girolami (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 5"115
6 - Josh Files (Hyundai Elantra N) - Target - 6"833
7 - Klim Gavrilov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 7"928
8 - Tom Coronel (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 11"084
9 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 11"642
10 - John Filippi (Cupra Leon Competición) - SLR - 12"763
11 - Jáchym Galáš (Hyundai Elantra N) - Janík - 13"216
12 - Mat'o Homola (Hyundai Elantra N) - Janík - 17"040
13 - Viktor Davidovski (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 19"903
14 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 20"570
15 - Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - Target - 21"723
16 - Luís Cidade (Audi RS3 LMS) - Élite - 24"648
17 - Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 25"057
18 - Gustavo Moura (Cupra Leon Competición) - Volcano - 33"065
19 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 39"515
20 - Giacomo Ghermandi (Cupra Leon Competición) - Lema - 49"030

Giro più veloce: Isidro Callejas 1'52"573

Non partiti
Miklas Born (Audi RS3 LMS) - Élite

Domenica 1 maggio 2022, gara 2

1 - Franco Girolami (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 14 giri - 28'34"345
2 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 1"866
3 - Tom Coronel (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 6"447
4 - John Filippi (Cupra Leon Competición) - SLR - 6"617
5 - Josh Files (Hyundai Elantra N) - Target - 7"155
6 - Klim Gavrilov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 7"908
7 - Jáchym Galáš (Hyundai Elantra N) - Janík - 8"837
8 - Isidro Callejas (Cupra Leon Competición) - Volcano - 10"304
9 - Mike Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 11"576
10 - Viktor Davidovski (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 12"913
11 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Halder - 13"993
12 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 17"927
13 - Luís Cidade (Audi RS3 LMS) - Élite - 19"639
14 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR) - Halder - 20"164
15 - Nicola Baldan (Hyundai Elantra N) - Target - 20"500
16 - Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - Target - 46"333
17 - Giacomo Ghermandi (Cupra Leon Competición) - Lema - 1'27"463
18 - Mat'o Homola (Hyundai Elantra N) - Janík - 1 giro

Giro più veloce: Franco Girolami 1'53"341

Ritirati
Gustavo Moura (Cupra Leon Competición) - Volcano
Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano

Il campionato
1.Girolami 68 punti; 2.Young 59; 3.M. Halder 58; 4.Files 51; 5.Oriola 48; 6.Callejas 48; 7.Gavrilov47; 8.Coronel 46; 9.Filippi 38; 10.Baldan 36.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone