formula 1

Imola - Libere 2
Bottas leader, Leclerc sbatte

Valtteri Bottas è il dominatore della prima giornata di prove libere del GP dell'Emilia Romagna a Imola. Il finlandese ha...

Leggi »
formula 1

Imola - Libere 1
Mercedes davanti, Ferrari vicina

Prima sessione libera molto combattuta a Imola per il Gran Premio dell'Emilia Romagna. I piloti non si sono risparmiati, ...

Leggi »
formula 1

Weekend F1 ridotti a due giorni,
il boss Domenicali ha detto no

Weekend Formula 1 di due giorni, il piano è ormai nel cestino. Lo ha confermato il nuovo boss Stefano Domenicali, in un video...

Leggi »
indycar

L'IndyCar al via
Tanto talento, in cerca di personalità

L'IndyCar 2021 partirà dal Barber Motorsports Park questo weekend, con la tappa d'apertura della stagione in programm...

Leggi »
Super Trofeo Lamborghini

Parte da Monza con il pieno
di iscritti la stagione 2021

Sei doppi appuntamenti, 12 gare e una entry list di 16 team, con oltre 30 equipaggi al via e 15 rookie. Sono alcuni dei numer...

Leggi »
formula 1

AlphaTauri, aria di casa a Imola:
si punta al 5° posto nel Mondiale

L'autodromo di Imola dista solo 15 chilometri dalla sede di Faenza: l'AlphaTauri gioca davvero in casa al Gran Premio...

Leggi »
30 Mar [18:20]

Test a Le Castellet - 2° turno
Saucy e Hadjar, stesso tempo

Da Le Castellet - Massimo Costa - Dutch Photo

La sessione pomeridiana della prima giornata dei test collettivi di Le Castellet è stata caratterizzata da una vera e propria qualifica negli ultimi 15 minuti che si è risolta con due piloti a dividersi il pirmo posto con lo stesso tempo. Ma vediamo nel dettaglio quel che è accaduto. I piloti, dopo aver svolto prove di set-up e simulazioni gara, avevano tenuto il set di gomme nuove per cercare la migliore prestazione quando l'aria si rinfrescava. La caccia alla "pole" di giornata si è rivelata una vera battaglia. Il primo sasso lo ha lanciato Isack Hadjar, rookie terribile del team R-Ace. Il francese aveva segnato il tempo di 1'58"430 seguito da Hadrien David, suo compagno di squadra, in 1'58"654.

Ma Gregoire Saucy del team ART, già leader del turno mattutino, ha tolto tre decimi portandosi in cima alla classifica con 1'58"117 davanti ad Hadjar e Thomas Ten Brinke di ART. Saucy ha ulteriormente abbassato il proprio tempo ottenendo 1'58"089, ma Hadjar ha risposto con 1'58"211 mentre terzo è salito Andrea Rosso (FA Racing) in 1'58"446. Saucy ha fatto ancora meglio portandosi sul crono, poi rimasto imbattuto, di 1'57"917. Secondo è balzato Ten Brinke in 1'58"157, poi Hadjar fermo a 1'58"211 inseguito da Franco Colapinto (MP Motorsport) in 1'58"303 e Rosso, miglioratosi in 1'58"305.

Hadjar non si è arreso ed ha scavalcato Ten Brinke realizzando il crono di 1'58"052, ma venendo presto superato da Colapinto con 1'58"026. Rosso ha spinto ancora di più piazzanso il quarto tempo in 1'58"150. Eccellente la progressione del rookie italiano, nella foto sotto. Sembrava finita così, ma Hadjar nel suo ultimo giro ha eguagliato il tempo di Saucy al millesimo, 1'57"917. Incredibile. In terza posizione ha sorpreso tutti Quinn, fino a quel momento silenzioso, che ha stampato il crono di 1'57"972. A seguire Colapinto e Rosso, ottimo quinto nella classifica finale e secondo dei rookie, poi Ten Brinke e William Alatalo con la seconda vettura del team Arden. Bene anche il campione della F4 spagnola, Kas Haverkort di MP, ottavo davanti a Zane Maloney di ART e David, che non è riuscito a entrare nella contesa dei primissimi.



Undicesimo ha concluso Gabriele Minì che ha avuto la meglio su David Vidales, primo dei piloti Prema. Buon recupero, rispetto al mattino in cui girava con tempi alti, per Eduardo Barrichello di JD Motorsport, nella foto sotto, sedicesimo assoluto. Diciottesimo Pietro Delli Guanti di Monolite che non ha trovato il giro "buono": il pilota pugliese si è ripreso bene dall'incidente di Barcellona e la mano destra ora non crea problemi. Qualche difficoltà di troppo con il set-up per Francesco Pizzi (VAR), diciannovesimo. Jasin Ferati (Monolite), dopo l'indisposizione notturna, si è presentato nei box, ma ha preferito non salire in macchina e recuperare le forze per la giornata di domani. Confermiamo che Mari Boya non si è presentato a Le Castellet e la terza vettura della FA Racing è rimasta sui cavalletti.



Martedì 30 marzo 2021 - 2° turno

1 - Gregoire Saucy - ART - 1'57"917
2 - Isack Hadjar - R-Ace - 1'57"917
3 - Alex Quinn - Arden - 1'57"972
4 - Franco Colapinto - MP Motorsport - 1'58"026
5 - Andrea Rosso - FA Racing - 1'58"150
6 - Thomas Ten Brinke - ART - 1'58"157
7 - William Alatalo - Arden - 1'58"349
8 - Kas Haverkort - MP Motorsport - 1'58"362
9 - Zane Maloney - R-Ace - 1'58"415
10 - Hadrien David - R-Ace - 1'58"467
11 - Gabriele Minì - ART - 1'58"485
12 - David Vidales - Prema - 1'58"747
13 - Oliver Goethe - MP Motorsport - 1'58"834
14 - Paul Aron - Prema - 1'58"860
15 - Dino Beganovic - Prema - 1'58"881
16 - Eduardo Barrichello - JD Motorsport - 1'58"910
17 - Alexander Bardinon - FA Racing - 1'58"939
18 - Pietro Delli Guanti - Monolite - 1'59"009
19 - Francesco Pizzi - VAR - 1'59"083
20 - Patrik Pasma - KIC - 1'59"133
21 - Elias Seppanen - KIC - 1'59"138
22 - Lorenzo Fluxa - VAR - 1'59"168
23 - Brad Benavides - DR Formula - 1'59"500
24 - Nicola Marinangeli - Arden - 1'59"577
25 - Beitske Visser - R-Ace - 1'59"714
26 - Gabriel Bortoleto - DR Formula - 1'59"780
27 - Axel Gnos - G4 Racing - 1'59"877
28 - Tommy Smith - JD Motorsport - 2'00"059
29 - Emidio Pesce - DR Formula - 2'00"366
30 - Nico Gohler - KIC - 2'00"707
31 - Belen Garcia - G4 Racing - 2'01"836

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone