GT World Challenge

La corazzata del Gran Turismo
parte dal circuito di Monza

Dimenticati i problemi derivanti dal Covid che avevano modificato il calendario 2020, tanto che la prima gara Endurance ...

Leggi »
Rally

Nel Rally di Sanremo, vittoria
a tavolino per la Hyundai di Breen

Una gara bella e combattuta come nelle migliori tradizioni del 68.Rallye Sanremo, una battaglia sul filo dei secondi che si è...

Leggi »
formula 1

La battaglia di Hamilton contro il
razzismo e per una F1 più inclusiva

In una bella intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Lewis Hamilton parla di sé e del suo impegno a favore delle min...

Leggi »
Formula E

Tra conferme e attese,
il punto sulla griglia Gen3

"Se potessi chiedere due cose, vorrei una squadra italiana e la Tesla. Con Tesla sarà difficile, perché Elon Musk ha alt...

Leggi »
formula 1

Cancellare la gara in Bahrain,
l'obiettivo di Mazepin per Imola

Il Gran Premio dell'Emilia Romagna sarà il secondo in Formula 1 per Nikita Mazepin, o forse il primo reale. Quello d'...

Leggi »
formula 1

La nuova vita di Brivio in Alpine:
"Della F1 mi ha attirato la sfida"

Per Davide Brivio il Gran Premio del Bahrain del 28 marzo è stato il primo da "addetto ai lavori" in Formula 1, dop...

Leggi »
7 Mar [13:35]

Test a Okayama
Oyu stupisce, debutta Alesi

Marco Cortesi

Si è completato sul tracciato di Okayama il programma di test collettivi SuperGT di preparazione alla stagione, con un evento sulle due giornate che ha visto il ritorno del pubblico (sugli spalti ma non nel paddock) sulla pista del Chugoku, sita nel sud del Giappone tra Osaka e Hiroshima. In entrambi i giorni c'è stata alta competitività con 12 vetture racchiuse in un secondo.

Impressiona il rookie Oyu
A segnare il miglior tempo dell'appuntamento è stato a sorpresa un rookie, Toshiki Oyu, con la Honda NSX divisa con Ukyo Sasahara. Il ventiduenne del team Mugen ha segnato il miglior tempo nel pomeriggio del primo giorno, mettendosi dietro la prima delle Toyota Supra di casa Tom's pilotata nel suo giro più rapido da Sena Sakaguchi. Terzo posto per un'altra Honda, quella campione in carica del team Kunimitsu con Naoki Yamamoto al volante. Al mattino invece era andata al vertice la seconda Supra Tom's di Sho Tsuboi. Da segnalare anche un'uscita in ghiaia per Tomoki Nojiri sulla Honda del team Aguri.



Kovalainen veloce col freddo, bene Quintarelli 
Il secondo giorno ha visto svettare un Heikki Kovalainen piuttosto in forma. Il finlandese, che divide la Toyota Sard con Juichi Nakayama, ha sfruttato al meglio la mattina con delle temperature piuttosto fresche (inferiori a 10°). Alle sue spalle la Honda di Yamamoto la Supra di Hirakawa e Sakaguchi.

Al pomeriggio, in condizioni più simili a quelle attese per la gara, le vetture sono scese in pista per dei long run. Al vertice Hirakawa e Sakaguchi, mentre al secondo posto si è piazzata la Nissan GT-R di Ronnie Quintarelli e Tsugio Matsuda. In generale, le vetture della casa di Yokohama non si sono viste molto al vertice, ma si segnala l'ottimo innesto di Nobuharu Matsushita, strappato alla Honda e piazzato accanto a Kazuki Hiramine in Impul.

In GT300 Lamborghini al top, debutta Alesi
La classe GT300 ha visto prevalere una Lamborghini Huracan GT3, guidata da Nantutsuki Sakaguchi, affiancato dall'ex IndyCar Kosuke Matsuura. Il tempo più performante è stato segnato il secondo giorno, mentre nella prima giornata era emersa la Toyota Supra GT300 "silhouette" di Hiroki Yoshida. Da segnalare il debutto nella categoria di Giuliano Alesi con il team Gazoo Thailand. Il figlio d'arte francese ha girato su una Lexus RC-F insieme a Sean Walkinshaw e sarà il pilota di riserva della scuderia. L'altro portacolori è infatti Nattapong Hortongkum, Thailandese, che potrebbe essere fermato dalle regole sul Covid-19. Alesi può far valere in questo caso la sua seconda nazionalità giapponese, acquisita per parte di madre, e che rende molto più semplici gli spostamenti.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone