Rally

WRC 2022: al via la rivoluzione ibrida
Chi sarà il successore di Ogier?

Michele Montesano Quello che si appresta a partire non sarà il solito Rally di Montecarlo, bensì l’inizio della nuova era p...

Leggi »
formula 1

Gomme da 18 pollici in Formula 1,
la grande sfida del 150° anno Pirelli

Nasce come anno importante, il 2022 della Pirelli. È il 150esimo di attività dell'azienda, con numerose novità in ambito ...

Leggi »
World Endurance

Test ad Alcaniz per la Peugeot 9X8
Il team salterà la 1000 Miglia di Sebring

Michele Montesano Continua senza sosta la tabella di marcia per il ritorno nel FIA WEC da parte di Peugeot Sport. Il team s...

Leggi »
altre

Adria sotto sequestro
Buco di 53 milioni di euro

Il paddock dell'area karting era strapieno, come sempre quando si è alla vigilia del primo evento internazionale organizz...

Leggi »
formula 1

La F1 pensa all'obbligo vaccinale:
non ci saranno casi simil Djokovic

Il caso di Novak Djokovic ha dominato la scena del dibattito internazionale, non solo sportivo. Il tennista serbo, numero 1 a...

Leggi »
Rally

Oreca obiettivo Dakar 2023 con l’ibrido
Allo studio anche un motore a idrogeno

Michele Montesano La quarantaquattresima edizione della Dakar è appena andata in archivio, ma Oreca punta lo sguardo già al...

Leggi »
3 Lug [7:41]

Watkins Glen 2, gara
ActionExpress all'assalto

Marco Cortesi

Una gara più corta non significa meno strategia: l’ha dimostrato il team ActionExpress Racing, che nel secondo appuntamento in meno di una settimana a Watkins Glen, ha approfittato di una bandiera rossa per pericolo temporali per beffare tutti. La Cadillac Dallara di Pipo Derani e Felipe Nasr (IMSAPhoto) ha battuto tutti sfalsando le proprie soste e trovandosi in testa. Alla ripartenza, con circa 50 minuti al termine, il gruppo si è fermato, ma Nasr ha effettuato un pit-stop molto più corto, balzando davanti e precedendo il rimontante Renger Van Der Zande con l’altra vettura di Varano De Melegari del team Ganassi.

Terzo posto per Ricky Taylor e Filipe Albuquerque, partiti in pole position, ma rimasti tagliati fuori dalla strategia. Solo nel finale, Albuquerque ha riconquistato il podio passando la Cadillac JDC Miller. Quinto posto per la Mazda vincitrice della sei ore, che per poco non ha agguantato anche la vettura pilotata da Tristan Vautier. Sesto e ultimo posto per l’Acura Shank, spedita in testacoda al primo giro da Magnussen.

In LMP2, vittoria di Mikkel Jensen e Ben Keating partiti dalla pole, mentre Felipe Fraga e Gar Robinson hanno dominato la LMP3. Tra le GT della classe “maggiore”, monopolio delle Corvette con vittoria di Antonio Garcia e Jordan Taylor. Terza l’unica altra rappresentante della classe la Porsche di Matt Campbell e Cooper MacNeil, staccata di un giro. In GT Daytona, prima vittoria dell’anno dopo tanta sfortuna per le Lexus, piazzatesi prima e seconda. Al vertice ha concluso sulla prima delle vetture di Jimmy Vasser e Danny Sullivan, il duo composto da Aaron Telitz e Jack Hawksworth, seguiti da Montecalvo-Veach.

Venerdì 2 luglio 2021, gara

1 - Nasr-Derani (Cadillac DPi) - AXR - 63 giri
2 - Van der Zande-Magnussen (Cadillac DPi) - Ganassi - 1”473
3 - Taylor-Albuquerque (Acura DPi) - WTR - 10”315
4 - Vautier-Duval (Cadillac DPi) - JDCMiller - 12”025
5 - Jarvis-Tincknell (Mazda DPi) - Multimatic - 12”446
6 - Cameron-Pla (Acura DPi) - Shank - 15”107
7 - Keating-Jensen (ORECA LMP2 07) - PR1 - 4 giri
8 - Thomas-Nunez (ORECA LMP2 07) - WIN - 4 giri
9 - Farano-Aubry (ORECA LMP2 07) - Tower - 4 giri
10 - Robinson-Fraga (Ligier JS P320) - Riley - 4 giri
11 - Cox-Murry (Ligier JS P320) - Riley - 4 giri
12 - Bennett-Braun (Ligier JS P320) - Core - 4 giri
13 - Andretti-Askew (Ligier JS P320) - Andretti - 4 giri
14 - Garcia-Taylor (Chevrolet Corvette C8.R) - Corvette - 4 giri
15 - Milner-Tandy (Chevrolet Corvette C8.R) - Corvette - 4 giri
16 - MacNeil-Campbell (Porsche 911 RSR - 19) - Proton - 5 giri
17 - LLarena-Lindh (Ligier JS P320) - PerfTech - 5 giri
18 - Telitz-Hawksworth (Lexus RC F GT3) - Vasser - 6 giri
19 - Montecalvo-Veach (Lexus RC F GT3) - Vasser - 6 giri
20 - De Angelis-Gunn (Aston Martin Vantage GT3) - HOR - 6 giri
21 - Heistand-Westphal (Audi R8 LMS GT3) - Peregrine - 6 giri
22 - Morad-de Quesada (Mercedes-AMG GT3) - Alegra - 6 giri
23 - Bechtolsheimer-Miller (Acura NSX GT3) - Gradient - 6 giri
24 - Cosmo-lewis (Mercedes-AMG GT3) - Gilbert/Korthoff - 6 giri
25 - Ferriol-Legge (Porsche 911 GT3R) - Hardpoint - 6 giri
26 - Kingsley-Farnbacher (Acura NSX GT3) - Compass - 9 giri
27 - Sellers-Snow (Lamborghini Huracan GT3) - Miller - 15 giri
28 - Goikhberg-Perera (Lamborghini Huracan GT3) - GRT - 15 giri
29 - Auberlen-Foley (BMW M6 GT3) - Turner - 32 giri
30 - Olsen-Cicero (Ligier JS P320) - Dawson - 32 giri

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone