28 Mag [11:56]

Snetterton, gare
Lundqvist e Kjaergaard, sempre loro

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Anche a Snetterton è continuata la sfida al vertice fra Linus Lundqvist e Nicolai Kjaergaard, che sta caratterizzando questo avvio di stagione della British F3: vincendo gara 1 il danese aveva addirittura pareggiato i conti in classifica generale, ma il rivale del team Double R è riuscito di nuovo ad allungare di 30 punti fra gara 2 e soprattutto gara 3, centrando il terzo successo dell'anno.

Grazie alla pole-position siglata in qualifica, Kjaergaard ha conquistato la prima manche restando sempre al comando: Lundqvist era la sua ombra, ma a causa di un piccolo errore nelle fasi conclusive lo svedese si è visto superare da Kush Maini, scivolando sul terzo gradino del podio. A seguire, più staccati, Jordan Cane e Harry Webb, poi Tristan Charpentier e Billy Monger.

Un'uscita di pista aveva fatto precipitare Manuel Maldonado in coda al gruppo, ma l'inversione di griglia ha permesso al venezuelano di scattare davanti a tutti in gara 2: occasione sfruttata al meglio per prendersi la vittoria, tenendo a bada fino al traguardo Krishnaraaj Mahadik. Terza piazza per Sasakorn Chaimongkol, che al penultimo passaggio ha superato Arvin Esmaeili: mossa ripetuta da Lundqvist, capace di chiudere quarto recuperando dalla 15esima casella allo start. E, in base al regolamento 2018, questa risalita gli è valsa 11 lunghezze aggiuntive. Sfortunato invece l'antagonista Kjaergaard, partito fortissimo (aveva guadagnato 10 posizioni) ma costretto presto al ritiro per un problema tecnico.

Il duello Lundqvist-Kjaergaard è poi tornato in gara 3: questa volta era in pole lo svedese, mentre il rivale di casa Carlin ha tentato di attaccarlo in apertura e gli ha messo pressione per buona fase della corsa. Ma non è stato sufficiente per il sorpasso. A separare i due nordici sotto la bandiera a scacchi, alla fine, sono stati meno di quattro decimi. Di nuovo a podio Maini, terzo a brevissima distanza, mentre il francese Tristan Charpentier ha festeggiato il miglior risultato personale giungendo quarto, braccato da Webb e Monger.

Sabato 26 maggio 2018, gara 1

1 - Nicolai Kjaergaard - Carlin - 10 giri
2 - Kush Maini - Lanan - 4"684
3 - Linus Lundqvist - Double R - 5"854
4 - Jordan Cane - Douglas - 10"233
5 - Harry Webb - Chris Dittmann - 10"580
6 - Tristan Charpentier - Fortec - 14"252
7 - Billy Monger - Carlin - 14"994
8 - Tom Gamble - Fortec - 15"385
9 - Sun Yue Yang - Carlin - 17"670
10 - Krishnaraaj Mahadik - Double R - 22"512
11 - Sasakorn Chaimongkol - Hillspeed - 23"043
12 - Jusuf Owega - Hillspeed - 23"741
13 - Jamie Chadwick - Douglas - 25"421
14 - Pavan Ravishankar - Double R - 29"894
15 - Arvin Esmaeili - Douglas - 31"678
16 - Ben Hurst - Hillspeed - 34"678
17 - Manuel Maldonado - Fortec - 59"601

Giro più veloce: Linus Lundqvist 1'44"523

Domenica 27 maggio 2018, gara 2

1 - Manuel Maldonado - Fortec - 10 giri
2 - Krishnaraaj Mahadik - Double R - 0"598
3 - Sasakorn Chaimongkol - Hillspeed - 4"796
4 - Linus Lundqvist - Double R - 5"292
5 - Arvin Esmaeili - Douglas - 8"373
6 - Jusuf Owega - Hillspeed - 8"594
7 - Pavan Ravishankar - Double R - 9"238
8 - Ben Hurst - Hillspeed - 25"883
9 - Billy Monger - Carlin - 27"903
10 - Tristan Charpentier - Fortec - 29"101
11 - Harry Webb - Chris Dittmann - 1'19"801
12 - Sun Yue Yang - Carlin - 1'23"611
13 - Jamie Chadwick - Douglas - 1'31"055
14 - Kush Maini - Lanan - 1 giro

Giro più veloce: Kush Maini 1'44"819

Ritirati
8° giro - Jordan Cane
2° giro - Tom Gamble
2° giro - Nicolai Kjaergaard

Domenica, 27 maggio 2018, gara 3

1 - Linus Lundqvist - Double R - 10 giri
2 - Nicolai Kjaergaard - Carlin - 0"386
3 - Kush Maini - Lanan - 1"002
4 - Tristan Charpentier - Fortec - 3"865
5 - Harry Webb - Chris Dittmann - 4"534
6 - Billy Monger - Carlin - 4"858
7 - Jamie Chadwick - Douglas - 6"284
8 - Jordan Cane - Douglas - 6"636
9 - Sasakorn Chaimongkol - Hillspeed - 6"835
10 - Jusuf Owega - Hillspeed - 7"555
11 - Krishnaraaj Mahadik - Double R - 13"187
12 - Sun Yue Yang - Carlin - 13"654
13 - Pavan Ravishankar - Double R - 14"301
14 - Manuel Maldonado - Fortec - 15"828
15 - Ben Hurst - Hillspeed - 27"031
16 - Tom Gamble - Fortec - 45"322
17 - Arvin Esmaeili - Douglas - 1'36"469

Giro più veloce: Nicolai Kjaergaard 1'46"011

Il campionato
1.Lundqvist 239 punti; 2.Kjaergaard 209; 3.Maini 170; 4.Gamble 137; 5.Mahadik 130; 6.Maldonado 128; 7.Monger 111; 8.Cane 101; 9.Charpentier 96; 10.Chadwick 93

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone