formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – 2° giorno finale
Neuville 1°, Ogier risponde a Sordo

Michele Montesano Non è cambiata la musica nel secondo giro pomeridiano del Rally di Spagna, undicesima prova del WRC 2021....

Leggi »
15 Mar [12:06]

Super Master Series a La Conca
Powell miglior Junior, Lindblad nella OK

Nella seconda prova della WSK Super Master Series a La Conca, non sono mancate davvero le sorprese, a cominciare dalla OK, dove in Prefinale/A due protagonisti come l’italiano Brando Badoer (KR Motorsport/KR-Iame) e l’americano Ugo Ugochukwu (Sauber/KR-Iame) hanno dovuto abbandonare per incidente, così come anche nella OK-Junior in Prefinale/A il leader provvisorio di classifica Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) è stato costretto al ritiro per incidente.

Lindblad vince in OK, Camara ancora in testa al campionato
La finale della OK è stata caratterizzata da serie di leader al comando. A guadagnare la prima posizione è stato subito l’italiano Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport/KR-Iame), scattato bene dalla pole position, ma rimasto al comando fino a metà gara, quando ha dovuto subire il sorpasso del compagno di squadra e leader di campionato, il brasiliano Rafael Camara (KR Motorsport/KR-Iame), perdendo poi altre posizioni. Negli ultimi giri è stato però l’altro pilota di KR Motorsport, l’inglese Arvid Lindblad, a portarsi con autorità in testa e a mantenere la prima posizione fin sul traguardo, davanti a Camara e al polacco Tymoteus Kucharczyk (BirelART Racing/RK-TM Racing), con l’inglese Joseph Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) autore di una bella rimonta fino al quarto posto. Antonelli si è dovuto accontentare della quinta posizione, con Alfio Andrea Spina (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) terminato al sesto posto.
OK Finale: 1. Lindblad; 2. Camara; 3. Kucharczyk; 4. Turney; 5. Antonelli; 6. Spina; 7. Taponen; 8. Malek; 9. Zhivnov; 10. Bertuca.
Campionato: 1. Camara 164 punti; 2. Lindblad 136; 3. Kucharczyk 77; 4. Antonelli 64; 5. Taponen 60.

In OKJ vittoria per Powell, nuovo leader di campionato
Nella OK-Junior è il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame), nella foto, ad imporsi al termine di una bella finale condotta sempre in testa, mentre l’altro grande protagonista del weekend, il pilota di Singapore e compagno di squadra Akshay Bohra, è stato costretto ad una gara di rimonta per aver perso posizioni in partenza. Sul traguardo, alle spalle di Powell, Bohra è riuscito ad agguantare la seconda posizione , seguito dal terzo pilota di KR Motorsport, il brasiliano Matheus Ferreira. Fra i migliori anche il russo Tigran Bunatyan (Team Komarov/Tony Kart-TM Racing) che è andato a guadagnare la quarta posizione a scapito del brasiliano Miguel Costa (Sauber/KR-Iame). Il belga Douwe Dedecker (KR Motorsport/KR-Iame) ha concluso sesto al termine di una rimonta, davanti al russo Alexander Gubenko (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e al belga Ean Eyckmans (Kosmic/Kosmic-Vortex).
OKJ Finale: 1. Powell; 2. Bohra; 3. Ferreira; 4. Bunatyan; 5. Costa; 6. Dedecker; 7. Gubenko; 8. Eyckmans; 9. Deligny; 10. Popov.
Campionato: 1. Powell punti 108; 2. Al Dhaheri 94; 3. Bohra 91; 4. Ferrerira 81; 5. Rehm 75.

Nella MINI vince Costoya e passa in testa al campionato
Una serie di scambi di posizione ha caratterizzato anche la MINI, incerta fino all’ultimo giro, dove ha avuto la meglio lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) sul compagno di squadra e protagonista del weekend, il colombiano Matias Orjuela, secondo sul traguardo per appena 9 millesimi di secondo. A guadagnare il terzo gradino del podio è stato il russo Gerasim Skulanov (CRG Racing Team/CRG-TM Racing) in rimonta di alcune posizioni, concludendo davanti all’altro russo Vladimir Ivannikov (Drago Corse/Parolin-TM Racing) e all’olandese René Lammers (Baby Race/Parolin-Iame), che con il quinto posto si è visto scavalcare in campionato da Costoya salito a quota 127 punti contro i 119 di Lammers. Buon sesto ha concluso l’asiatico Tiziano Monza (Sauber/KR-Iame) davanti all’italiano Emanuele Olivieri (Formula K Serafini/IPK-TM Racing). Nella top ten anche il polacco Jan Przyrowsky (AV Racing/Parolin-TM Racing), il tailandese Enzo Tarnvanichkul (Team Driver/KR-Iame) e l’austriaco Niklas Schaufler (Emme Racing/EKS-TM Racing).
MINI Finale: 1. Costoya; 2. Orjuela; 3. Skulanov; 4. Ivannikov; 5. Lammers; 6. Sauber; 7. Olivieri; 8. Przyrowsky; 9. Tarnvanichkul; 10. Schaufler.
Campionato: 1. Costoya punti 127; 2. Lammers 119; 3. Skulanov 114; 4. Przyrowsky 107; 5. Orjuela 88

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone