FIA Formula 3

Alla scoperta di Hauger,
la nuova speranza della Norvegia

Il Dennis Hauger nel FIA Formula 3 ha chiuso un cerchio aperto da oltre dieci anni. Nel 2010 fu infatti un pilota norvegese a...

Leggi »
FIA Formula 3

Sochi – Gara 1
Hauger campione con Prema
Vittoria per Sargeant

Ha provato in tutti i modi a conquistare la vittoria di gara 1 a Sochi ma, nonostante il secondo posto, Dennis Hauger può fes...

Leggi »
FIA Formula 2

Sochi - Qualifica
Terza pole di fila per Piastri e Prema

Terza pole position consecutiva per Oscar Piastri in questa stagione di Formula 2, davanti a tutti ancora una volta in occasi...

Leggi »
formula 1

Sochi - Libere 2
Bottas 1°, Verstappen partirà ultimo

In attesa che il diluvio universale si abbatta su Sochi nella giornata di sabato, sconvolgendo il regolare svolgimento del we...

Leggi »
FIA Formula 2

Ricambia il format di F2 e F3
Nel 2022 si torna (quasi) all'antico

Si vociferava, da qualche settimana, che il format attuale di Formula 2 e Formula 3 non avesse proprio funzionato, che fosse...

Leggi »
FIA Formula 3

Sochi - Qualifica
Monopolio Trident, pole di Doohan

È Clement Novalak a conquistare l’ultima pole position del FIA Formula 3… anzi, no! Dopo alcune verifiche ai transponder al t...

Leggi »
28 Giu [8:03]

Watkins Glen, gara
Mazda vince di strategia

Marco Cortesi

Harry Tincknell, Oliver Jarvis e Jonathan Bomarito hanno conquistato a Watkins Glen la seconda edizione consecutiva della 6 Ore per il team Mazda. La squadra gestita da Multimatic ha effettuato l'ultima sosta con solo carburante in occasione dell'ultima caution, che aveva eliminato il vantaggio costruito dall'Acura Shank che si trovava al top con Dane Cameron. A quel punto, grazie alla sosta veloce, Tincknell è balzato al comando ha controllato la situazione per quanto ha potuto, rimanendo tra l'altro senza carburante nel giro di rientro. Per lui, si tratta della prima vittoria dell'anno.

Seconda posizione alla fine per Cameron e Oliver Pla, con alle spalle l'Acura del Wayne Taylor Racin di Taylor-Albuquerque-Rossi. Quarta posizione per Felipe Nasr, Pipo Derani e Mike Conway. Il team Action Express ha scelto di rabboccare sotto caution pensando di poter così andare alla carica "spremendo" la Cadillac durante le fasi finali. Così non è stato, ed il quarto posto è arrivato solo grazie a una penalità per la vettura gemella di Johnson-Kobayashi-Pagenaud: il giapponese è stato punito per un contatto all'ultimo giro con la Cadillac di Ganassi, pilotata in quel momento da Renger van der Zande.

In GTLM, vittoria Corvette dopo la prima fila monopolizzata in qualifica, ma non è stata una cavalcata: il gruppo della categoria, che vede schierate le vetture GTE, è rimasto ravvicinatissimo. Tanto che quando la C8-R che si trovava in testa ha alzato il passo, anche la BMW di Edwards-Krohn-Farfus si è infilata, e prima della fine, al terzo posto si è piazzata la M8 di De Philippi-Eng-Spengler. A seguire Tommy Milner e Nick Tandy. Ritiro nelle prime battute per la Porsche di Cooper MacNeil, Matthieu Jaminet e Matt Campbell, fermati da una foratura con principio d'incendio.

La strategia ha deciso anche la classifica GTD, con il successo della BMW M6 Turner che si era fermata poco prima dell'ultima caution. Bill Auberlen (in coppia con Robby Foley e Aidan Read) ha così scalato il gruppo quando gli altri si sono fermati. Secondo posto per la Lamborghini di casa Paul Miller con Sellers-Snow-Lewis. Ancora un buon piazzamento per l'Aston Martin del team Heart of Racing. Più arretrati i leader iniziali. Sesto posto per la Lexus di Kirkwood-Hawksworth, partita in pole, ottavo per la Porsche Wright di Long-Hindman-Heylen.

In LMP2, vittoria per Tristan Nunez, Steven Thomas e Thomas Merill per il Win Autosport, con il secondo (gentleman) che ha fatto la differenza con una performance di qualità. In LMP3, Felipe Fraga ha tenuto alle spalle il rimontante Colin Brawn e vinto insieme a Gar Robinson e Scott Andrews. Secondo posto per Brawn, Jon Bennett e George Kurtz.

Domenica 27 giugno 2021

1 - Jarvis-Tincknell-Bomarito (Mazda DPi) - Mazda - 200 giri
2 - Cameron-Pla- (Acura DPi) - Shank - 0”965
3 - Taylor-Albuquerque-Rossi (Acura DPi) - WTR - 9”392
4 - Nasr-Conway-Derani (Cadillac DPi) - AXR - 18”268
5 - Johnson-Kobayashi-Pagenaud (Cadillac DPi) - AXR - 53”216
6 - van der Zande-Magnussen- (Cadillac DPi) - Ganassi - 1 giro
7 - Vautier-Duval-Bourdais (Cadillac DPi) - JDC Miller - 1 giro
8 - Thomas-Nunez-Merrill (ORECA LMP2 07) - WIN - 4 giri
9 - Keating-Jensen-Huffaker (ORECA LMP2 07) - PR1 - 4 giri
10 - McGuire-Boyd-Smith (ORECA LMP2 07) - United - 7 giri
11 - Garcia-Taylor- (Corvette C8.R) - Corvette - 13 giri
12 - Edwards-Krohn-Farfus (BMW M8 GTE) - RLL - 13 giri
13 - De Phillippi-Eng-Spengler (BMW M8 GTE) - BMW Team RLL - 13 giri
14 - Milner-Tandy- (Corvette C8.R) - Corvette - 13 giri
15 - Robinson-Fraga-Andrews (Ligier JS P320) - Riley - 14 giri
16 - Bennett-Kurtz-Braun (Ligier JS P320) - Core - 14 giri
17 - Cox-Murry-Bleekemolen (Ligier JS P320) - Riley - 14 giri
18 - Andretti-Askew-Andretti (Ligier JS P320) - Andretti - 15 giri
19 - Kruetten-Cauhaupe-McCusker (Ligier JS P320) - United - 17 giri
20 - Auberlen-Foley-Read (BMW M6 GT3) - Turner - 21 giri
21 - Sellers-Snow-Lewis (Lamborghini Huracan GT3) - Miller - 21 giri
22 - De Angelis-Gunn-James (Aston Martin Vantage GT3) - HOR - 21 giri
23 - Yount-Conwright-Palttala (Audi R8 LMS GT3) - NTE - 21 giri
24 - Morad-de Quesada-Johnson (Mercedes-AMG GT3) - Alegra - 21 giri
25 - Telitz-Hawksworth-Kirkwood (Lexus RC F GT3) - Vasser - 21 giri
26 - Robichon-Vanthoor-Kern (Porsche 911 GT3R) - Pfaff - 21 giri
27 - Long-Hindman-Heylen (Porsche 911 GT3R) - Wright - 21 giri
28 - Heistand-Westphal-McQuarrie (Audi R8 LMS GT3) - Peregrine - 21 giri
29 - Davis-Ferriol-Legge (Porsche 911 GT3R) - Hardpoint - 21 giri
30 - Montecalvo-Veach-Megennis (Lexus RC F GT3) - Vasser - 21 giri
31 - Olsen-Cicero-Devlin (Ligier JS P320) - Dawson - 22 giri
32 - Potter-Lally-Pumpelly (Acura NSX GT3) - Magnus - 53 giri
33 - French-Farano-Aubry (ORECA LMP2 07) - Tower - 54 giri
34 - Merriman-Tilley-Dalziel (ORECA LMP2 07) - Era Motorsport - 115 giri
35 - Goikhberg-Perera-Zimmermann (Lamborghini Huracan GT3) - GRT - 127 giri
36 - Engel-Habul-Grenier (Mercedes-AMG GT3) - Sun Energy 1 - 138 giri
37 - Goldburg-LLarena-Lindh (Ligier JS P320) - PerfTech - 169 giri
38 - MacNeil-Jaminet-Campbell (Porsche 911 RSR19) - Proton - 197 giri

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone