formula 1

La F1 piange Tambay, da
tempo malato di Parkinson

Se ne è andato, in silenzio, Patrick Tambay. Da tempo il 73enne pilota francese nato il 25 giugno 1949 a Parigi, soffriva di ...

Leggi »
World Endurance

Villeneuve ha provato la Vanwall LMH
a Montmelò, obiettivo Le Mans 2023?

Michele Montesano La voglia di rimettersi costantemente in discussione non è mai mancata a Jacques Villeneuve. Dopo aver vi...

Leggi »
FIA Formula 3

Fornaroli nuovo pilota Trident
Nel 2022 miglior rookie Alpine

Leonardo Fornaroli è il secondo pilota italiano dopo Gabriele Minì che parteciperà al campionato di F3. Il 18enne piacentino ...

Leggi »
formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
5 Set [10:00]

Endurance al Nurburgring - Qualifica
Terza pole 2021 per la Lamborghini FFF

Dal Nurburgring - Jacopo Rubino

Terza pole-position in quattro round, un record, per il team FFF nel GT World Challenge Europe Endurance: la Lamborghini di Andrea Caldarelli, Marco Mapelli e Mirko Bortolotti partirà davanti a tutti anche al Nurburgring, confermando di essere la combinazione più competitiva di quest'anno in qualifica. Nella gara di oggi pomeriggio, cercheranno di nuovo di conquistare la prima vittoria del 2021, per tenere vive le ambizioni di titolo.

Ancora una volta si è rivelata cruciale la prova di Caldarelli in Q3: libero dal traffico, l'abruzzese ha stampato il tempo di 1'54"456, dopo aver dovuto addirittura abortire il primo tentativo, e questo ha consentito il "sorpasso" nella media cronometrica sulla Mercedes HRT di Maro Engel, Luca Stolz e Nico Bastian. Stolz e Mapelli in Q2 erano stati addirittura appaiati al comando, in 1'54"637. Senza un giro pulito in Q3 di Bastian, però, l'equipaggio della squadra tedesca è scivolato in quarta posizione finale, dietro all'altra AMG GT3 del team AKKA ASP affidata al nostro Raffaele Marciello (il più rapido in Q1 in 1'54"686), Felipe Fraga e Jules Gounon, in pole alla 24 Ore di Spa, e alla Porsche del team GPX di Matt Campbell, Earl Bamber e soprattutto Mathieu Jaminet. Il francese, con il suo 1'54"284 in Q3, è stato autore del miglior riferimento assoluto.

Lamborghini registra anche gli ottimi piazzamenti del team Emil Frey: quinti Konsta Lappalainen, Luca Ghiotto e Arthur Rougier, davanti ai compagni Norbert Siedler, Giacomo Altoé e Albert Costa. Fino qui notevole il debutto di Ghiotto nell'arena del GT World Challenge: il vicentino ex F2, già presente nella serie tricolore, è stato chiamato a sostituire il convalescente Jack Aitken, marcando il settimo tempo in Q2. E poteva forse limare qualcosa, se non fosse stato ostacolato da Jonathan Hui.

La casa di Sant'Agata si è imposta nella sfida di Silver Cup, grazie alla Huracàn targata Grasser di Clemens Schmid, Kikko Galbiati e Tim Zimmermann. Gli svizzeri Alex Fontana, Rolf Ineichen e Ricardo Feller hanno chiuso 14esimi assoluti e terzi della categoria, di cui comandano la graduatoria.



Bene la Porsche del team Dinamic, settima assoluta con Matteo Cairoli, Klaus Bachler e Christian Engelhart, nella foto sopra. Ottavo e nono posto per le due Ferrari della scuderia Iron Lynx, un po' in rincorsa già dalle prove libere. Callum Ilott, Alessio Rovera e Antonio Fuoco hanno terminato ottavi nella combinata, precedendo la 488 gemella di Alessandro Pier Guidi, Nicklas Nielsen e Come Ledogar, attuali leader del trofeo Endurance e splendidi trionfatori a Spa.

Nessuna Audi in top 10: la prima R8 è quella WRT di Charles Weerts e Dries Vanthoor, neo bi-campioni Sprint nonché in vetta alla graduatoria Overall, coadiuvati da Robin Frijns. Dietro di loro, la BMW del team Walkenhorst di Nick Yelloly, David Pittard e Jake Dennis, di nuovo impegnato in una competizione Gran Turismo dopo la conclusione del Mondiale di Formula E. In Pro-Am ha svettato la Ferrari del team Tempesta Racing guidata da Rino Mastronardi, Jonathan Hui, Chris Froggatt, 27esima assoluta su 43 auto. Mancherà all'appello la McLaren #38 di casa Jota, per l'infortunio a un ginocchio di Ollie Wilkinson rimediato nel brutto incidente nella gara Sprint di Brands Hatch innescato da Marciello.

Traffico a parte, si sono registrati solo due errori significativi, avvenuti entrambi nel secondo segmento: il testacoda all'ultima curva di Ricardo Sanchez, e l'uscita nella ghiaia, urtando le barriere, di Russell Ward in curva 5/6.

Domenica 5 settembre 2021, qualifica

1 - Bortolotti/Mapelli/Caldarelli (Lamborghini) - FFF - 1'54"633
2 - Marciello/Fraga/Gounon (Mercedes) - AKKA ASP - 1'54"678
3 - Campbell/Bamber/Jaminet (Porsche) - GPX - 1'54"841
4 - Engel/Stolz/Bastian (Mercedes) - HRT - 1'54"861
5 - Lappalainen/Ghiotto/Rougier (Lamborghini) - Emil Frey - 1'55"111
6 - Siedler/Altoé/Costa (Lamborghini) - Emil Frey - 1'55"151
7 - Cairoli/Bachler/Engelhart (Porsche) - Dinamic - 1'55"159
8 - Ilott/Rovera/Fuoco (Ferrari) - Iron Lynx - 1'55"211
9 - Pier Guidi/Ledogar/Nielsen (Ferrari) - Iron Lynx - 1'55"301
10 - Schmid/Galbiati/Zimmermann (Lamborghini) - Grasser - 1'55"322
11 - MacDowall/Kjaergaard/Hasse Clot (Aston Martin) - Garage 59 - 1'55"394
12 - Vanthoor/Weerts/Frijns (Audi) - WRT - 1'55"409
13 - Yelloly/Pittard/Dennis (BMW) - Walkenhorst - 1'55"421
14 - Fontana/Ineichen/Feller (Lamborghini) - Emil Frey - 1'55"446
15 - Tunjo/Petit/Dienst (Mercedes) - Toksport WRT - 1'55"454
16 - Marschall/Hofer/Aka (Audi) - Attempto - 1'55"521
17 - Catsburg/Tomczyk/Neubauer (BMW) - Walkenhorst - 1'55"556
18 - Buus/Sturm/Apotheloz (Porsche) - Allied Racing - 1'55"591
19 - Perez Companc/Sanchez/Breukers (Mercedes) - Madpanda - 1'55"667
20 - Beretta/Assenheimer/Haupt (Mercedes) - HRT - 1'55"672
21 - Gachet/Drouet/Tereschenko (Mercedes) - AKKA ASP - 1'55"689
22 - Drudi/Schöll/Mies (Audi) - Attempto - 1'55"836
23 - Winkelhock/Hutchison/Vervisch (Audi) - Sainteloc - 1'55"851
24 - Perel/Hites/Kujala (Ferrari) - Rinaldi - 1'55"852
25 - Mettler/Love/Born (Mercedes) - SPS - 1'55"882
26 - Tambay/Cougnaud/Haase (Audi) - Sainteloc - 1'55"891
27 - Mastronardi/Hui/Froggatt (Ferrari) - Tempesta - 1'55"909
28 - Rizzoli/edersen/Dumas (Porsche) - Dinamic - 1'56"074
29 - Pull/Hall/Goethe (Audi) - WRT - 1'56"129
30 - Tomita/Eriksen/Bird (Audi) - WRT - 1'56"149
31 - Collard/de Haan/Schiller (Mercedes) - Ram - 1'56"205
32 - Al Harthy/Petrobelli/Martin (Aston Martin) - Oman - 1'56"275
33 - Keen/Costantini/Hamaguchi (Lamborghini) - FFF - 1'56"284
34 - Pla/Grotz/Scholze (Mercedes) - GetSpeed - 1'56"386
35 - Machiels/Bertolini (Ferrari) - AF Corse - 1'56"465
36 - Baumann/Pierburg/Konrad (Mercedes) - SPS - 1'56"484
37 - Tribaudini/White/Jean (Bentley) - CMR - 1'56"559
38 - Goodwin/West/Jonny Adam (Aston Martin) - Garage 59 - 1'56"621
39 - Chaves/Amstutz/Ramos (Lamborghini) - Barwell - 1'56"920
40 - Kohmann/Zollo/Roda (Ferrari) - Kessel - 1'57"132
41 - Liebhauser/Ojjeh/Klingmann (BMW) - Boutsen Ginion - 1'57"762
42 - Cameron/Griffin (Ferrari) - AF Corse - 1'57"969
43 - Ward/Grenier (Mercedes) - Winward - senza tempo

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone