formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
27 Set [12:08]

Per Zhou è arrivato il rinnovo,
sarà in Sauber Alfa Romeo nel 2023

Jacopo Rubino

Il team Sauber Alfa Romeo ha scelto di confermare Guanyu Zhou anche per la prossima stagione di Formula 1. Il pilota cinese, arrivato con la nomea di "pagante", si è in realtà fatto valere con buone prestazioni, a volte anche battendo il quotato compagno Valtteri Bottas, e commettendo pochi errori. La scuderia svizzera ha così esercitato con convinzione l'opzione per il rinnovo. La notizia arriva dopo il ritorno in top 10 al Gran Premio d'Italia, ma i 6 punti ottenuti fin qui (miglior risultato, l'ottavo posto in Canada) non rendono del tutto giustizia al cammino Zhou, incappato anche in numerosi problemi di affidabilità della sua C42, oltre che nello spettacolare capottamento in partenza a Silverstone.

Il team principal Frederic Vasseur, su di lui, ha speso parole molto significative, mettendo l'accento sulla mentalità: "Sapevamo che fosse veloce, ma il modo in cui si è adattato in fretta alla F1 è stata una delle sorprese più belle del nostro campionato. Dal primo giorno, mi ha impressionato con la sua attitudine al lavoro. Inoltre è davvero un bravo ragazzo, in squadra è apprezzato da tutti per la sua personalità e per il suo approccio. Ha avuto l'umiltà di porre domande e di imparare, sia dagli ingegneri che da Valtteri, e l'intelligenza di applicare le informazioni ricevute per crescere di gara in gara. Per la prossima stagione potrà contare su questa esperienza, e sono sicuro che farà un altro salto in avanti".

Al momento la Sauber Alfa Romeo è sesta nel Mondiale Costruttori con 52 lunghezze, ma sulla distanza ha perso molto terreno nei confronti di Alpine e McLaren, ormai fuori portata. La decima posizione di Zhou a Monza ha interrotto un digiuno che durava da cinque round. Ricordiamo che il 2023 sarà l'ultimo capitolo della collaborazione fra Alfa Romeo e Sauber, in vista del futuro ingresso di Audi nella proprietà, oltre che da motorista per i regolamenti 2026.

Vasseur, ma ormai era prevedibile, ha preferito quindi proseguire con Zhou invece di promuovere il pupillo Theo Pourchaire, schierato in Formula 2 nel proprio team ART Grand Prix, ma battuto nella corsa al titolo da Felipe Drugovich. Per il giovane francese, a breve, ci sarà comunque la possibilità di guidare la Sauber Alfa Romeo in due turni di prove libere del venerdì in qualità di rookie.




Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone