26 Feb [17:10]

Test a Jerez - 2° turno
Hilmer subito al top con Dillmann

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Dall’inviato Antonio Caruccio

Si chiude con una grande prestazione di Tom Dillmann e del team Hilmer la prima giornata di test della GP2 a Jerez in questo inizio di stagione 2013. La compagine tedesca, composta in gran parte da italiani, con il francese alla guida ha conquistato il miglior tempo dimostrando la competitività di un progetto appena nato, ma con solide fondamenta. Dillmann ha chiuso con due decimi di vantaggio su Fabio Leimer. Lo svizzero di Racing Engineering questa mattina aveva compiuto solo poche tornate, salvo inanellare ventisette passaggi questo pomeriggio. Ben 34 invece i giri di Felipe Nasr che ha portato la Dallara del team Carlin al terzo posto. Due soli millesimi hanno invece diviso James Calado (ART) e Renè Binder, ancora una volta al top della classifica dopo il bel tempo di questa mattina. In casa Lazarus c’è anche l’unico italiano presente a questi test, Kevin Giovesi.

Il lombardo ha terminato al dodicesimo posto con un distacco contenuto dalla vetta e nei prossimi giorni, tolta la ruggine di questo inverno, sarà sicuramente uno dei protagonisti da tenere sotto controllo. Ancora estremamente competitive le vetture Dams, con Marcus Ericsson sesto e Stephane Richelmi ottavo, che hanno messo a sandwich Daniel De Jong, settimo nonostante un testacoda nella prima parte del turno, che ha portato all’esposizione della bandiera rossa. Chiudono la Top-10 il campione della Formula 3.5 Robin Frijns e Johnny Cecotto. L’olandese progredisce notevolmente nel proprio apprendistato con la GP2, una vettura sicuramente molto diversa rispetto alla WSR che aveva guidato sino allo scorso anno.

Nella foto, Tom Dillmann

I tempi del 2° turno, martedì 26 febbraio 2013

1 – Tom Dillmann – Hilmer – 1’25”059 – 23 giri
2 – Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’25”248 - 27
3 – Felipe Nasr – Carlin – 1’25”262 – 34
4 – James Calado – ART - 1’25”403 – 31
5 – Renè Binder – Lazarus 1’25”405 - 16
6 – Marcus Ericsson – Dams – 1’25”480 – 33
7 – Daniel De Jong – MP – 1’25”506 – 30
8 – Stephane Richelmi – Dams – 1’25”585 – 28
9 – Robin Frijns – Trident – 1’25”602 – 24
10 – Johnny Cecotto – Arden – 1’25”656 – 29
11 – Simon Trummer – Rapax – 1’25”718 – 40
12 – Kevin Giovesi – Lazarus – 1’25”819 – 35
13 – Daniel Abt – ART – 1’25”933 – 34
14 – Mitch Evans – Arden – 1’26”116 – 32
15 – Stefano Coletti – Rapax – 1’26”200 - 31
16 – Julian Leal – Racing Engineering – 1’26”222 – 33
17 – Adrian Quaife-Hobbs – MP – 1’26”405 - 39
18 – Sergio Canamasas – Caterham – 1’26”610 – 22
19 – Nathaneal Berthon – 1’26”682 – 25
20 – Jolyon Palmer – Carlin - 1’27”005 – 23
21 – Pal Varhaug – Hilmer – 1’27”595 – 22
22 – Rio Haryanto – Addax – 1’27”855 – 23
23 – Ma Quing Hua – Caterham – 1’28”002 – 31
24 – Jake Rosenzweig – Addax – 1’29”492 – 25

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone