1 Nov [22:34]

Austin - Libere 2
Hamilton rimette le cose a posto

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa - Photo 4

Conclusi gli esperimenti con le gomme versione 2020, la Mercedes e Lewis Hamilton si sono presi il primo tempo nel secondo turno libero di Austin. Con il tempo di 1'33"232, Hamilton si lancia alla conquista del sesto titolo iridato mettendo tre decimi pesanti tra lui e la Ferrari di Charles Leclerc, 1'33"533. Da dire però, che Hamilton ha preso sul rettifilo che segue la curva 11, una bella scia. La Red Bull-Honda è rimasta attaccata alle prime posizioni, con Max Verstappen terzo in 1'33"547 mentre Sebastian Vettel, autore di un testacoda alla curva 13 nel finale, è risultato quarto davanti a Valtteri Bottas, l'unico che può ancora provare a fermare Hamilton nella rincorsa al mondiale. A quasi un secondo dal compagno di squadra,

Alexander Albon con la Red Bull-Honda mentre Pierre Gasly con la Toro Rosso-Honda si conferma come primo degli altri davanti alla McLaren-Renault di Carlos Sainz. Ancora bene Lance Stroll, nono al volante della Racing Point-Mercedes, poi Antonio Giovinazzi, brillante con l'Alfa Romeo-Ferrari (anche un testacoda alla curva 9) che ha invece Kimi Raikkonen sedicesimo. A inizio sessione, Romain Grosjean ha picchiato dopo appena 4 giri danneggiando la sua Haas-Ferrari e soprattutto una nuova ala anteriore che il team aveva montato sulla sua vettura per verificarne la resa. Scelta infelice... Ancora una giravolta per Daniil Kvyat, questa volta alla curva 17.

Venerdì 1 novembre 2019, libere 2

1 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'33"232 - 34
2 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'33"533 - 33
3 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'33"547 - 28
4 - Sebastian Vettel (Ferrari) - 1'33"890 - 35
5 - Valtteri Bottas (Mercedes) - 1'34"045 - 34
6 - Alexander Albon (Red Bull-Honda) - 1'34"434 - 32
7 - Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) - 1'34"509 - 31
8 - Carlos Sainz (McLaren-Renault) - 1'34"667 - 34
9 - Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) - 1'34"744 - 29
10 - Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'34"839 - 29
11 - Daniel Ricciardo (Renault) - 1'34"924 - 29
12 - Daniil Kvyat (Toro Rosso-Honda) - 1'34"975 - 36
13 - Nico Hulkenberg (Renault) - 1'34"988 - 32
14 - Lando Norris (McLaren-Renault) - 1'35"025 - 30
15 - Sergio Perez (Racing Point-Mercedes) - 1'35"109 - 26
16 - Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'35"387 - 34
17 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1'35"442 - 28
18 - Romain Grosjean (Haas-Ferrari) - 1'35"789 - 4
19 - George Russell (Williams-Mercedes) - 1'36"749 - 37
20 - Robert Kubica (Williams-Mercedes) - 1'37"283 - 33

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone