formula 1

È saltato l'accordo di vendita
del team Sauber a Michael Andretti

A quanto pare, è fumata nera nei colloqui fra Michael Andretti e la Sauber, per la cessione del team oggi in Formula 1 con il...

Leggi »
indycar

Dopo Hulkenberg, ecco Vandoorne
Unione possibile tra Carlin e Juncos

Marco Cortesi‍Si sono conclusi i test di Barber, in cui tra gli altri ha debuttato Nico Hulkenberg compiendo oltre 100 giri s...

Leggi »
formula 1

Perché il duello con la Red Bull
sta mandando in crisi la Mercedes

Massimo Costa - XPB Images E' venuto il "braccino" del tennista alla Mercedes? Sembra proprio di sì, ed è una ...

Leggi »
formula 1

La lotta per il 3° posto costruttori:
McLaren rivede la luce dopo Istanbul

Scioccata dal tonfo di Istanbul, arrivato durissimo dopo la doppietta di Monza e una vittoria gettata al vento dalla testarda...

Leggi »
Regional by Alpine

Nel calendario 2022 c'è Monaco
Tre gli appuntamenti italiani

Aci Sport e Alpine hanno rilasciato il calendario 2022 per quella che sarà la seconda stagione della Formula Regional Europea...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Michael Belov
“A Monza per vincere ancora con G4”

È stato tra i piloti più convincenti della stagione 2021 di Formula Regional by Alpine, se non il più convincente. Arrivato a...

Leggi »
8 Ago [15:36]

Berlino 2, qualifica 1
Grande pole di Vergne

Jacopo Rubino

A Berlino la Formula E ha ripreso la sfida sul circuito di Berlino, ora nel senso di marcia standard, e gli equilibri sono cambiati: in pole-position per la terza gara dello "showdown" per il titolo 2019-2020 c'è ancora una DS Techeetah, ma è quella del campione in carica Jean-Eric Vergne. Antonio Felix da Costa, dominatore delle prime due manche nell'ex aeroporto di Tempelhof, questa volta ha terminato soltanto nono. Il portoghese ha un enorme vantaggio in classifica generale, ma non può abbassare la guardia.

Vergne, in cerca di riscatto, è stato il più veloce sia nella fase eliminatoria (in 1'06"597) sia ovviamente nella decisiva Superpole. Sceso in pista per ultimo, il francese ha rifilato quasi mezzo secondo al pilota di casa Maximilian Gunther con una prestazione davvero notevole. Anche il tedesco della BMW, comunque, sembra aver ritrovato smalto invertendo la percorrenza del tracciato. Senza dimenticare che il manto stradale è stato completamente ripulito dalla gomma depositata mercoledì e giovedì, le temperature sono molto alte, con 33 gradi nell'aria, e la Michelin ha diminuito le pressioni di gonfiaggio delle gomme di 0.1 bar. Tutti fattori che possono aver contribuito a mescolare le carte.

Vergne e Gunther sono stati gli unici a migliorare i propri riferimenti in Superpole, a differenza dei rivali. Alle loro spalle scatterà a sorpresa Jerome D'Ambrosio, con la Mahindra che ha visto in top 6 anche l'altro alfiere Alex Lynn, già capace di stupire nella qualifica di due giorni fa. L'inglese partirà quinto, dietro a Stoffel Vandoorne che ha pagato dazio per un errore in curva 6.

Il belga, "scagionato" da una potenziale infrazione tecnica, è stato il solo proveniente dalla Q1, in cui si è lasciato dietro il favorito Da Costa. Il tempo del portoghese è stato poi battuto anche da Robin Frijns (sesto in Superpole), André Lotterer e Nyck De Vries. L'olandese, però, dovrà arretrare di 5 caselle in griglia come penalità per essere uscito dall'abitacolo e aver spinto la sua macchina dopo lo stop in gara 2. Un eccesso di buone intenzioni che i commissari, anche in maniera "educativa", hanno dovuto sanzionare. De Vries ha inoltre ricevuto una multa di 5000 euro e ha perso 2 punti sulla licenza.

Undicesimo Lucas Di Grassi, senza brillare, continuano le difficoltà di Mitch Evans e della Jaguar: il neozelandese è appena 19esimo, preceduto pure dal compagno James Calado che nella prossima stagione verrà sostituito da Sam Bird, oggi 20°. Fra i "big" impegnati in Q1 è rimasto nelle retrovie anche Sebastien Buemi, 15esimo. Buona prova invece da parte dell'esordiente Sergio Sette Camara, dodicesimo con la Penske del team Dragon.

Sabato 8 agosto 2020, Superpole

1 - Jean-Eric Vegne (DS) - DS Techeetah - 1'06"277
2 - Maximilian Gunther (BMW) - BMW Andretti - 1'06"772
3 - Jerome D'Ambrosio (Mahindra) - Mahindra - 1'06"885
4 - Stoffel Vandoorne (Mercedes) - Mercedes - 1'06"965
5 - Alex Lynn (Mahindra) - Mahindra - 1'07"177
6 - Robin Frijns (Audi) - Virgin - 1'07"180

Sabato 8 agosto 2020, qualifica 1

1 - Jean-Eric Vegne (DS) - DS Techeetah - 1'06"597 - Q2
2 - Stoffel Vandoorne (Mercedes) - Mercedes - 1'06"714 - Q1
3 - Alex Lynn (Mahindra) - Mahindra - 1'06"731 - Q4
4 - Robin Frijns (Audi) - Virgin - 1'06"740 - Q3
5 - Jerome D'Ambrosio (Mahindra) - Mahindra - 1'06"748 - Q3
6 - Maximilian Gunther (BMW) - BMW Andretti - 1'06"846 - Q2
7 - André Lotterer (Porsche) - Porsche - 1'06"867 - Q2
8 - Nyck De Vries (Mercedes) - Mercedes - 1'06"907 - Q3 *
9 - Antonio Felix da Costa (DS) - DS Techeetah - 1'06"938 - Q1
10 - Oliver Rowland (Nissan) - Nissan e.dams - 1'06"947 - Q2
11 - Lucas Di Grassi (Audi) - Audi Abt - 1'06"960 - Q1
12 - Sergio Sette Camara (Penske) - Dragon - 1'07"077 - Q4
13 - Felipe Massa (Mercedes) - Venturi - 1'07"090 - Q2
14 - Edoardo Mortara (Mercedes) - Venturi - 1'07"098 - Q2
15 - Sebastien Buemi (Nissan) - Nissan e.dams - 1'07"140 - Q1
16 - Alexander Sims (BMW) - BMW Andretti - 1'07"141 - Q2
17 - James Calado (Jaguar) - Jaguar - 1'07"147 - Q3
18 - Neel Jani (Porsche) - Porsche - 1'07"793 - Q4
19 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'07"197 - Q1
20 - Sam Bird (Audi) - Virgin - 1'07"208 - Q1
21 - René Rast (AudI) - Audi Abt - 1'07"261 - Q4
22 - Daniel Abt (NIO) - NIO - 1'07"331 - Q3
23 - Nico Muller (Penske) - Dragon - 1'07"366 - Q4
24 - Oliver Turvey (NIO) - NIO - 1'07"521 - Q4

* 5 posizioni di penalità

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone