formula 1

La Mercedes vinci tutto
presenta la nuova W12

Massimo Costa

Che dire... E' bella, bellissima, accattivante, aggressiva. E' la Merced...

Leggi »
Mondiale Rally

Arctic Rally - Finale
Tanak vince, Rovanpera leader

Massimo Costa - XPB Images

Erano stati categorici prima del via dell'Arctic Rally, seconda...

Leggi »
3 Feb [13:07]

Cambia il circuito di Roma:
sarà più lungo e più veloce

Jacopo Rubino

Per la gara 2021 della Formula E a Roma, in programma il 10 aprile, verrà allestito un circuito modificato: la base resta il quartiere Eur, ma il percorso sale a 3385 metri di lunghezza e si estenderà maggiormente verso nord, transitando dinanzi al Palazzo della Civiltà Italiana, noto anche come "Colosseo Quadrato", e al centro congressi La Nuvola dove verrà posizionata la griglia di partenza. Si passerà inoltre all'interno del Parco del Ninfeo, nel segmento fra curva 4 e curva 7.

Con questa nuova configurazione, gli organizzatori ridurranno l'impatto dell'evento sul traffico cittadino, e in particolare sulla direttrice della Cristoforo Colombo, ma conservando comunque le caratteristiche che, a livello di guida e di spettacolo, hanno reso la tappa italiana fra le più apprezzate del campionato. Anzi, potrebbero venire esaltate: "Ci sono rettilinei più lunghi e più rapidi, e più opportunità di sorpasso", ha commentato Lucas Di Grassi, che assieme a Jerome D'Ambrosio e Oliver Rowland fa parte del comitato piloti.



"A mio parere abbiamo creato uno dei nostri migliori layout. Abbiamo mantenuto i punti di forza, fra ondulazioni, cambi di elevazione e di superficie. Roma è un tracciato abbastanza unico in calendario, con curve veloci e di vario raggio, dove i piloti potranno fare la differenza", ha sottolineato Frederic Espinos, direttore sportivo della Formula E. "Abbiamo un forte sostegno dalla città, e abbiamo lavorato a stretto contatto con le autorità per risolvere ogni problema".

La Formula E e il comune di Roma avevano prolungato il loro accordo fino al 2025 lo scorso aprile, seppur l'edizione 2020 fosse stata da poco rinviata, e poi cancellata in modo definitivo a causa dell'emergenza Coronavirus. I vertici della serie elettrica hanno però ricordato l'indotto di 60 milioni di euro generato dall'E-Prix del 2019, e si sono impegnati a finanziare la ripavimentazione di Via Murri, di importanza storica, e la riasfaltatura dell'intera zona della corsa.

Se la gestione del COVID-19 costringesse di nuovo a rinunciare ad una gara a Roma, il vicino autodromo di Vallelunga potrebbe essere utilizzato come alternativa.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone