formula 1

Gasly e la Red Bull che lo snobba:
"Avrei meritato un'altra chance"

Non è facile essere PIerre Gasly. Ci spieghiamo. Il francese ha fino ad oggi disputato due stagioni eccezionali con l'Alp...

Leggi »
formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
22 Set [18:18]

Honda al massimo fino alla fine:
da Spa batterie evolute per la Red Bull

Jacopo Rubino

Il mantra lo conosciamo da mesi: la Honda lascerà la Formula 1 a fine stagione, ma sta dando sempre il massimo per uscire di scena in grande stile, da campione del mondo con la Red Bull e con Max Verstappen. E infatti la casa giapponese dal weekend in Belgio ha portato un aggiornamento significativo al pacco batterie, di cui ha beneficiato anche l'AlphaTauri, definito "l'ultimo sviluppo importante" del 2021 per la power unit.

Yasuaki Asaki, responsabile sviluppo, ha spiegato: "L'obiettivo era combinare miglioramenti nell'efficienza energetica con una significativa riduzione di peso". Sono quindi presenti celle più leggere, a bassa resistenza e alta efficienza, frutto degli studi di qualche anno

Fino alla tappa di Spa-Francorchamps la Honda aveva proseguito con l'energy store in versione 2020, così da prendere tempo per lavorare sulla nuova specifica da omologare nella seconda metà del campionato. Ma i tempi sono stati comunque accelerati, perché senza la decisione dell'azienda nipponica di ritirarsi dalla F1, questo step sarebbe stato introdotto solo nel 2022.

"I segnali sono stati promettenti, e i guadagni in peso hanno aiutato la Red Bull Racing a ottimizzare la distribuzione delle masse", ha sottolineato Asaki per quanto visto fra Belgio, nonostante la corsa cancellata per pioggia, Olanda e Italia.

A conferma dell'impegno Honda senza sosta, nel lavoro è stato coinvolto anche il reparto che in Giappone si occupa delle batterie per i veicoli stradali. Le conoscenze acquisite in F1 verrano trasferite proprio sulla produzione, mentre la Red Bull farà tesoro di tutto questo proseguendo da motorista indipendente, attraverso la sua divisione Powetrains.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone