formula 1

Szafnauer e il caso Piastri-Alonso
"Fernando non ci ha detto nulla,
Piastri non è una persona leale"

E' una bella e lunga intervista quella che il team principal Otman Szafnauer ha rilasciato a Javier Rubio, giornalista de...

Leggi »
GT Internazionale

GT Masters - Nürburgring
Marciello e Mercedes sugli scudi

Michele Montesano Inarrestabile Raffaele Marciello che, dopo aver vinto la 24 Ore di Spa la settimana scorsa, ha dominato l...

Leggi »
indycar

Nashville - Gara
Dal caos emerge Dixon

1 - Scott Dixon (Dallara/Honda) - Ganassi - 80 giri2 - Scott McLaughlin (Dallara/Chevy) - Penske - 0"10673 - A...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – Finale
Tanak vince contenendo Rovanpera

Michele Montesano Ott Tanak, vincendo il Rally di Finlandia, ha spezzato ancora una volta il dominio di Kalle Rovanpera nell...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – 3° giorno finale
Tanak 1°, ma Rovanpera è in agguato

Michele Montesano Il finale del Rally di Finlandia, ottavo round del WRC, si preannuncia una volata a due. Con ancora 4 Prov...

Leggi »
formula 1

Piastri diventa l'incubo di Ricciardo
L'incredibile pasticcio dell'Alpine

Non ha mai disputato un Gran Premio, non ha mai avuto l'occasione di partecipare un turno libero del venerdì, al volante ...

Leggi »
17 Mag [11:01]

Lamborghini annuncia la sua LMDh
Debutto nel 2024 in IMSA e nel WEC

Michele Montesano

Ora è ufficiale, Lamborghini ha annunciato il suo programma LMDh per competere nel WEC e in IMSA a partire dal 2024. Sarà direttamente il reparto Squadra Corse a sviluppare il prototipo. Anche se, da parte della Casa di Sant’Agata Bolognese, non è trapelato ancora nulla in merito a quale telaio verrà scelto come base per la futura LMDh. Ricordiamo infatti che i vari produttori possono costruire le nuove vetture utilizzando gli chassis di Dallara, Ligier, Oreca o Multimatic. Proprio quest’ultimo è stato scelto sia dai ‘cugini’ Porsche che dall’Audi, prima che il suo programma LMDh subisse uno stop. Bocche cucite anche per quanto riguarda la motorizzazione endotermica che, assieme al motore elettrico realizzato in mono-fornitura da Bosch, garantirà una spinta complessiva di circa 670 CV (500 KW).

Giorgio Sanna, Capo del Motorsport di Lamborghini, ci ha tenuto a precisare che la scelta di competere ai massimi livelli dell’Endurance non pregiudicherà sia il prosieguo del programma GT3 che del Super Trofeo. Mentre la LMDh effettuerà i primi test all’inizio del prossimo anno, per poi debuttare ufficialmente nel 2024 con l’obiettivo di prendere parte alla 24 Ore di Le Mans. Sanna ha inoltre sottolineato che Lamborghini non entrerà nel WEC e in IMSA con una squadra ufficiale, ma supporterà un team sulla falsariga di quanto sta facendo Porsche con Penske Motorsport. La Casa del Toro andrà così ad incrociare le armi contro uno stuolo di agguerriti rivali quali: Porsche, BMW, Cadillac, Acura e Alpine, oltre alle LMH di Ferrari, Toyota, Peugeot e Glickenhaus.

Entusiasta il presidente di Lamborghini Stephane Winkelmann: “Questo passo segna un’importante pietra miliare per la nostra azienda, ci misureremo contro i migliori e sul banco di prova più impegnativo. Questo progetto darà al nostro programma motorsport una visibilità ancora maggiore e, al tempo stesso, ci consentirà di testare le tecnologie del futuro. Il nostro prototipo LMDh diventerà un sofisticato laboratorio su quattro ruote”.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone