formula 1

Dosare le risorse fra 2021 e 2022:
il dilemma di Red Bull e Mercedes

Da un lato c'è da preparare la rivoluzione tecnica 2022, ormai dietro l'angolo, dall'altro c'è il presente, c...

Leggi »
formula 1

Primo GP di casa per l'Alpine,
che deve crescere sul passo-gara

Si avvicina il Gran Premio di Francia, quello di casa per l'Alpine, il marchio scelto dal gruppo Renault per identificare...

Leggi »
indycar

Detroit - Gara 2
Vittoria-spettacolo di O'Ward

Successo e leadership del campionato di un punto per Pato O’Ward nel secondo appuntamento del fine settimana IndyCar a Detroi...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Gara
Doppietta per Toyota, Jota e Ferrari

Michele Montesano Non poteva esserci miglior modo per festeggiare la 100ª gara fra i prototipi nel Mondiale Endurance per la...

Leggi »
indycar

Detroit 1 - Gara
Prima vittoria di Ericsson

Marcus Ericsson ha conquistato a Detroit la sua prima vittoria in IndyCar per il team Ganassi. Il pilota svedese, che si è tr...

Leggi »
indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
9 Mag [13:02]

Montmelò - Gara 3
Prema, Trident e Nannini, Italia al top

Jacopo Rubino - XPB Images

I team Prema e Trident, con Dennis Hauger vincitore e Jack Doohan secondo, Matteo Nannini terzo: c'è tanta Italia al vertice di gara 3 della Formula 3 a Barcellona, tappa di apertura della stagione 2021. Con il nuovo format dei fine settimana, diventa proprio la manche della domenica quella più attesa per "pesare" i valori in campo, vista la griglia basata sui risultati delle qualifiche del venerdì. E la rappresentanza tricolore sembra ben attrezzata per togliersi molte soddisfazioni.

Il successo di oggi è andato al poleman Hauger, protagonista di una corsa in controllo: al via non è stato fulmineo, ma ha difeso la prima posizione, poi ha costruito subito un margine che non ha dato agli avversari la possibilità di usare il DRS. Il norvegese del vivaio Red Bull, quest'anno passato dalla Hitech alla Prema campione in carica, ha gradualmente incrementato il proprio vantaggio fino ai 3"7 conclusivi. Hauger, autore inoltre del best lap, lascia la Spagna da leader della classifica generale con 34 lunghezze.

In piazza d'onore è arrivato Doohan, altro junior Red Bull, secondo proprio come era partito. Allo start in realtà l'australiano si è ritrovato quarto, superato da Victor Martins e da Nannini, ma sfruttando il DRS sul rettilineo principale è poi riuscito ad avere la meglio su entrambi, rispettivamente al giro 9 e al giro 12. Martins inizialmente era secondo, ma si era presto dovuto arrendere a Nannini, commettendo una sbavatura in uscita dall'ultima curva.

Il pilota azzurro del team HWA è stato invece preciso e determinato, negando a Martins eventuali repliche. Anzi, il francese della MP Motorsport nel finale ha perso un po' di ritmo e si è visto superare anche da Ollie Caldwell, altro portacolori Prema, trionfatore ieri in gara 2. Il bottino Trident è arricchito da un solido Clement Novalak, sesto, davanti a Frederik Vesti, Caio Collet e Logan Sargeant. In una corsa con pochi sorpassi, e vetture spesso in carovana, l'americano del team Charouz ha dovuto incassare tre attacchi scivolando da sesto a nono, dopo un piccolo errore. A chiudere la zona punti, il ceco Roman Stanek.

A secco Alexander Smolyar, vincitore di gara 1, undicesimo davanti a David Schumacher e Arthur Leclerc. Il monegasco è rimasto fuori dalla top 10, pagando dazio per la qualifica deludente. Alle sue spalle Juan Manuel Correa, che completa il suo primo fine settimana di ritorno alle competizioni. Nelle retrovie, la sfortuna non abbandonato il nostro Lorenzo Colombo, costretto a una sosta ai box per sostituire la gomma posteriore sinistra forata in un contatto.

Domenica 9 maggio 2021, gara 3

1 - Dennis Hauger - Prema - 22 giri 35'47"216
2 - Jack Doohan - Trident - 3"721
3 - Matteo Nannini - HWA - 6"153
4 - Olli Caldwell - Prema - 8"124
5 - Victor Martins - MP Motorsport - 11"548
6 - Clement Novalak - Trident - 12"337
7 - Frederik Vesti - ART - 13"455
8 - Caio Collet - MP Motorsport - 14"053
9 - Logan Sargeant - Charouz - 15"435
10 - Roman Stanek - Hitech - 15"477
11 - Alexander Smolyar - ART - 16"062
12 - David Schumacher - Trident - 16"688
13 - Arthur Leclerc - Prema - 17"238
14 - Juan Manuel Correa - ART - 21"249
15 - Ayumu Iwasa - Hitech - 26"143
16 - Jonny Edgar - Carlin - 31"767
17 - Oliver Rasmussen - HWA - 32"388
18 - Jak Crawford - Hitech - 32"628
19 - Enzo Fittipaldi - Charouz - 33"724
20 - Tijmen van der Helm - MP Motorsport - 33"882
21 - Calan Williams - Jenzer - 34"069
22 - Ido Cohen - Carlin - 37"210
23 - Reshad de Gerus - Charouz - 37"932
24 - Pierre - Louis Chovet - Jenzer - 38"577
25 - Amaury Cordeel - Campos - 39"222
26 - Laszlo Toth - Campos - 40"548
27 - Filip Ugran - Jenzer - 53"678
28 - Rafael Villagomez - HWA - 1 giro
29 - Lorenzo Colombo - Campos - 1 giro
30 - Kaylen Frederick - Carlin - 1 giro

Giro più veloce: Dennis Hauger 1'36"643

Il campionato
1.Hauger 34 punti; 2.Caldwell 32; 3.Novalak 28; 4.Martins 24; 5.Doohan 21; 6.Collet 20; 7.Vesti 20; 8.Smolyar 17; 9.Nannini 16; 10.Edgar 11

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone