22 Set [13:58]

Montmelò, gara 2
Lloyd vince dalla pole

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Mattia Tremolada

S‍uccesso di Dan Lloyd nella seconda gara della TCR Europe sul circuito del Montmelò. Il pilota inglese del team Brutal Fish ha approfittato della pole position (vinta grazie all'inversione della griglia) per involarsi verso la prima vittoria stagionale. Il campione 2018 del TCR UK ha gestito senza problemi Gilles Magnus, che dopo essere scattato accanto a Lloyd lo ha seguito come un'ombra per tutta la corsa. Bella prova da parte di Julien Briché, vincitore di gara 1. Il pilota francese ha dovuto vedersela nelle prime fasi con Santiago Urrutia (i due erano secondo e terzo in campionato), ma il pilota uruguaiano è stato di fatto messo fuori gioco da Tom Coronel.

Urrutia ha infatti tentato il sorpasso all'interno dell'olandese, che si è però mosso per coprire l'interno della curva in fase di frenata. L'alfiere del team WRT è riuscito ad evitare il rivale, ma per farlo ha dovuto spiattellare l'anteriore sinistra della sua Audi RS3. Da quel momento Urrutia ha iniziato a perdere posizioni, scivolando addirittura in diciassettesima piazza. Con questo risultato il pilota sudamericano ha perso matematicamente ogni chance di giocarsi il titolo continentale a Monza. 

A‍l contrario, Briché ne ha approfittato, scavalcando poi anche Jack Young, protagonista di un weekend strepitoso con la poco performante Renault Meganè, per prendersi la terza posizione, che lo porta a 48 punti di ritardo da Josh Files. Dopo il grossolano errore di ieri, l'alfiere del team Target ha limitato i danni con la quinta posizione. Il pilota inglese dovrà vedersela nell'ultimo round anche con Andreas Backman, staccato però di 83 lunghezze dopo aver rimediato ad un'escursione sulla ghiaia con il decimo posto. 

L‍a partenza della gara è stata ritardata dopo che Abdulla Al Khelaifi è finito contro il muretto dei box. Il pilota del Qatar stava scaldando le gomme sul rettifilo di partenza nel corso del giro di ricognizione, quando ha perso il retrotreno della Cupra Leon. Durante il secondo giro è invece dovuta entrare la safety car per rimuovere le vetture di Gilles Colombani e Gustavo Moura.

Domenica 22 settembre 2019, gara 2

1 - Daniel Lloyd (Honda Civic) - Brutal Fish - 12 giri - 25'47"136
2 - Gilles Magnus (Audi RS3) - Comtoyou - 0"535
3 - Julien Briché (Peugeot 308) - JSB - 1"678
4 - Jack Young (Renault Megane) - Vukovic - 3"391
5 - Josh Files (Hyundai i30) - Target - 3"808
6 - Nelson Panciatici (Hyundai i30) - M Racing - 10"301
7 - Teddy Clairet (Peugeot 308) - Clairet - 10"766
8 - Tom Coronel (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 12"670
9 - Dominik Baumann (Hyundai i30) - Target - 13"101
10 - Andreas Backman (Hyundai i30) - Target - 13"291
11 - Luca Engstler (Hyundai i30 N TCR) - M1RA - 20"450
12 - Alex Morgan (Cupra TCR) - Wolf - 22"399
13 - Gianni Morbidelli (VW Golf) - West Coast - 22"743
14 - Maxime Potty (VW Golf) - WRT - 23"310
15 - Aurelien Comte (Peugeot 308) - DG Sport - 23"588
16 - Mat'o Homola (Hyundai i30) - Target - 24"923
17 - Santiago Urrutia (Audi RS3) - WRT - 26"062
18 - Natan Bihel (Hyundai i30) - M Racing - 26"171
19 - Francisco Mora (Cupra TCR) - Veloso - 26"279
20 - Tamas Tenke (Cupra TCR) - Zengo - 26"735
21 - Olli Kangas (VW Golf) - West Coast - 27"929
22 - Martin Ryba (Honda Civic) - Brutal Fish - 33"337
23 - Robin Vaks (Honda Civic) - ALM - 35"736
24 - Evgeni Leonov (Cupra Leon TCR) - Tecnicars - 38"751
25 - Luca Filippi (Hyundai i30) - BRC - 53"820
26 - Marie Baus-Coppens (Leon Cupra TCR) - 1'53"878
27 - David Szabò (Hyundai i30) - M1RA - 1 giro
28 - Jessica Backman (Hyundai i30) - Target - 1 giro
29 - Jimmy Clairet (Peugeot 308) - Clairet - 3 giri
30 - Viktor Davidovski (Honda Civic) - PSS - 4 giri

Ritirati
8° giro - Mattias Vahtel
2° giro - John Filippi
0 giri - Gilles Colombani
0 giri - Gustavo Moura
0 giri - Abdulla Al Khelaifi

Il campionato
1.Files 282; 2.Briché 234; 3.A.Backmann 199; 4.Panciatici 194; 5.Engstler 185; 6.Urrutia 183; 7.Magnus 181; 8.Homola 167; 9.Lloyd 153; 10.Potty 148.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone