F4 Italia

Vallelunga - Gara 2
Ancora Slater

Da Vallelunga - Davide Attanasio - Foto SpeedyGara condotta dall'inizio alla fine, giro più veloce e vittoria per dispers...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 10
Paura per Mancinelli, nuova safety car

Da Le Mans - Michele Montesano La safety car quest’anno è costretta a fare gli straordinari a Le Mans. Da poco riprese le ost...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 8:30
Riprende la gara, Toyota davanti Porsche

Da Le Mans - Michele Montesano Poco dopo le otto sono riprese finalmente le ostilità in pista. L’intensa pioggia, che ha cond...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 6
Toyota in testa tra pioggia e safety car

Da Le Mans - Michele Montesano Tutt’altro che clemente, il meteo non ha fatto sconti alla 92ª edizione delle 24 Ore di Le Man...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 1
Kubica penalizzato, Toyota prima

Da Le Mans - Michele Montesano Il fascino di Le Mans si amplifica con il calare delle tenebre. La notte è senza dubbio una de...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 23
Vanthoor a muro, prima Safety Car

Da Le Mans - Michele Montesano Finora era mancata all’appello ma, oltrepassata la sesta ora di gara, è entrata in pista la pr...

Leggi »
16 Set [15:44]

Monza - Gara 1
Sztuka di forza

Massimo Costa - Foto Speedy

C'è stato un momento in cui Kacper Sztuka si è rtrovato circondato da cinque monoposto del team Prema. Un vero e proprio assalto, ma il polacco, che da secondo in qualifica è poi partito quarto per una penalità dovuta ai track limits, è riuscito a "sbrogliare" la situazione. Si è fatto largo con forza e alla fine ha messo tutit in riga andando a vincere la prima gara di Monza della Euro 4. 

E' stata una corsa durissima, piena di colpi proibiti e ci sarà un po' di lavoro per i commissari sportivi. Due le safety.car: la prima per l'incidente innescato alla prima variante da Ismail Akhmed che è arrivato lungo come non mai centrando l'incolpevole Giacomo Pedrini. Poi, la seconda SC è entrata per una uscita di Nandhavud Bhirombhakdi. Questo nei primi giri. Dopo di che, si è scatenata la battaglia tra Sztuka e i piloti Prema.

Sztuka, pur partendo dalla quarta piazzola, ha avuto un grande avvio ed è salito in prima posizione già all'uscita della prima variante beffando il nuovo arrivato Freddie Slater (poleman) e Tuukka Taponen, che poi ha superato l'inglese mentre Arvid Lindblad dalla terza fila ha avuto un pessimo avvio. Al termine delle due safety-car, Slater è salito al comando davanti a Sztuka, a Nicola Lacorte, Ugo Ugochukwu e James Wharton mentre Taponen proseguiva lentamente con la gomma posteriore sinistra forata probabilmente da un suo compagno di squadra (Slater che lo seguiva?)

Nelle confuse fasi, a rimetterci è stato Lacorte con Zachary David, mentre al nono giro, Sztuka ha avuto ragione di Slater salendo in prima posizione. La tornata seguente, Ugochukwu è andato all'attacco di Slater e una volta affiancato lo ha urtato danneggiandogli l'ala anteriore. Per questa manovra, l'americano potrebbe essere a rischio penalità. Slater si è così dovuto ritirare. Con Taponen, Slater e Lacorte finiti KO, a tenere iin alto Prema ci ha pensato Ugochukwu seguito da Lindblad, bello il suo recupero, e Wharton.

Sztuka però, si è ben difeso ed è uscito vincitore da una combattuta gara 1 davanti a Ugochukwu, Lindblad e Wharton. La battaglia però, non è stata soltanto per le posizioni da podio, ma anche per la top 10. Akshay Bohra ha fatto sua la quinta posizione battendo Ivan Domingues e un buon Rashid Al Dhaheri. Brando Badoer, 16esimo al via, ha rimontato alla grande concludendo ottavo davanti a Gianmarco Pradel e ad Alfio Spina, bravo nei vari corpo a corpo sostenuti.

Dopo la qualifica 1 sono piovute numerose penalità da scontare sulla griglia di partenza: Pradel è passato da 17esimo a 21esimo, Akhmed e Daryanani sono scesi ultimi, Badoer da 14esimo a 16esimo, Domingues da 12esimo a 14esimo, Liu da 11esimo a 13esimo, Bohra da decimo a 12esimo, Wharton da nono a 11esimo, Sztuka da secondo a quinto, Ugochukwu da sesto a ottavo, Lindblad da quarto a sesto.

Sabato 16 settembre 2023, gara 1

1 - Kacper Sztuka - US Racing - 15 giri 32'59"076
2 - Ugo Ugochukwu - Prema - 0"363
3 - Arvid Lindblad - Prema - 2"460
4 - James Wharton - Prema - 5"090
5 - Akshay Bohra - US Racing - 5"983
6 - Ivan Domingues - Van Amersfoort - 6"591
7 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 6"792
8 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 8"692
9 - Gianmarco Pradel - US Racing - 8"728
10 - Alfio Spina - BVM - 9"830
11 - Enzo Deligny - AKM - 10"321
12 - Tina Hausmann - AKM - 11"536
13 - Griffin Peebles - BVM - 13"019
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 14"715
15 - Aurelia Nobels - Prema - 15"371
16 - Diego De La Torre - AKM - 18"906
17 - Davide Larini - AKM - 20"134
18 - Giacomo Pedrini - PHM - 26"028
19 - Kamal Mrad - AKM - 26"911
20 - Kai Daryanani - Cram - 1 giro

Ritirati
Ruiqi Liu
Pablo Sarrazin
Flavio Olivieri
Freddie Slater
Nicola Lacorte
Rafael Modonese
Zachary David
Tuukka Taponen
Ismail Akhmed
Nandhavud Bhirombhakdi