formula 1

"Senna, la magia della perfezione"
Il libro/racconto di Alberto Sabbatini

Qual era la forza nascosta dietro i grandi successi di Ayrton Senna? La velocità, il talento, il maniacale perfezionismo? ...

Leggi »
Mondiale Rally

Italia Sardegna, finale
Sordo resiste e trionfa

Jacopo Rubino

Per il secondo anno consecutivo Dani Sordo trionfa al Rally d’Italia Sardegna: pilota Hyun...

Leggi »
3 Ott [16:14]

Mugello - Gara 1
Rosso suona il valzer

Dal Mugello - Massimo Costa

Grande vittoria sotto la pioggia di Andrea Rosso nella prima gara F4 Italia del Mugello. Il pilota del team Cram ha messo a segno il terzo successo stagionale rilanciandosi nella classifica generale, che da sesto lo vede ora terzo a pari merito con Jonny Edgar (ritirato). Rosso, poleman, ha messo subito metri decisivi tra sè e Gabriele Minì alla partenza lanciata avvenuta dopo un paio di giri alle spalle della safety-car (e comunque non sono mancate le giravolte di Piotr Wisnicki e Francesco Braschi).

Rosso ha gestito alla perfezione tutti i 14 giri in programma non permettendo prima a Minì, poi a Filip Ugran e infine allo scatenato Gabriel Bortoleto di mettergli pressione. Un vero valzer sotto la pioggia quello del pilota Cram che sotto la bandiera a scacchi ha regolato di 1"6 il brasiliano Bortoleto del team Prema. Il suo è stato un vero capolavoro. Partito dodicesimo per via della penalità causa cambio motore (era risultato secondo in qualifica 1), Bortoleto grazie anche a un set-up ben calibrato ha prodotto una rimonta eccezionale che lo ha portato su un podio insperato.

Terza posizione per Filip Ugran del team Jenzer, protagonista di una corsa regolare e attenta che gli permette di rimanere in corsa per il titolo dopo aver saltato l'appuntamento di Spielberg. Minì non è riuscito a essere protagonista non avendo il passo per contrastare prima Rosso, poi per difendersi da Bortoleto e Ugran. La quarta piazza è comunque positiva perché gli permette di allungare in campionato in quanto Francesco Pizzi, dopo un bel recupero da quindicesimo a settimo, ha iniziato a perdere terreno concludendo nono in volata su Santiago Ramos (Jenzer) e Taylor Barnard, ovvero i due debuttanti terribili di questo fine settimana. Minì conduce la F4 Italia con 153 punti, Pizzi ne ha 107 e mantiene la seconda posizione facilitato dal ritiro al 3° giro del compagno di squadra Edgar, che si è urtato con Dino Beganovic. Ma dovrà guardarsi da Rosso che lo insegue a 10 punti. 

Bella quinta posizione per Leonardo Fornaroli del team Iron Lynx, che sul bagnato ha mostrato tutte le sue ottime qualità di guida già evidenziate con il quarto posto di Misano gara 1 e il quinto di Imola in gara 3. Nel finale, il pilota emiliano ha avvicinato Minì, ma non è riuscito a sferrare l'attacco. Fornaroli ha però contenuto Beganovic, sesto. Lo svedese mantiene tale posizione nonostante 10" di penalità per il contatto che ha costretto allo stop Edgar. Più lontano, Kyrill Smal, alla sua prima gara con il team Prema e nella F4 Italia, che ha avuto la meglio su Sebastian Ogaard (Bhaitech), ben rinvenuto nei giri finali.

Peccato per Ramos, sesto al via, il quale ha gettato nella ghiaia della prima curva ogni chance di poter lottare al vertice. Ha rimontato bene e il decimo posto è un bel premio. Di gran qualità il debutto di Taylor Barnard (vice campione del mondo karting OK nel 2019), alla sua prima gara in monoposto, undicesimo all'arrivo con AKM in condizioni meteo non certo semplici. Da segnalare un fuoripista di Jak Crawford, un contatto tra Sebastian Montoya ed Alex Gnos (costato il ritiro al colombiano) e l'insabbiamento di PIetro Delli Guanti. Per lui una giornata da dimenticare.

Sabato 3 ottobre 2020, gara 1

1 - Andrea Rosso - Cram - 14 giri 33'30"934
2 - Gabriel Bortoleto - Prema - 1"648
3 - Filip Ugran - Jenzer - 12"979
4 - Gabriele Minì - Prema - 17"394
5 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 17"780
6 - Dino Beganovic - Prema - 28"151 **
7 - Kyrill Smal - Prema - 37"615
8 - Sebastian Ogaard - Bhaitech - 38"586
9 - Francesco Pizzi - Van Amersfoort - 40"177
10 - Santiago Ramos - Jenzer - 40"205
11 - Taylor Barnard - AKM - 40"226
12 - Francesco Simonazzi - BVM - 45"557
13 - Sebastian Freymuth - AS Motorsport - 45"667
14 - Francesco Braschi - Jenzer - 1'00"565
15 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'01"638
16 - Lorenzo Patrese - AKM - 1'12"089
17 - Jesse Salmenautio - Bhaitech - 1'14"873
18 - Zdenek Chovanec - Bhaitech - 1'19"197
19 - Dexter Patterson - Bhaitech - 1'22"685
20 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 1'24"044
21 - Vittorio Catino - Cram - 1'27"807
22 - Bence Valìnt - Van Amersfoort - 1'32"617
23 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 1'35"595
24 - Jak Crawford - Van Amersfoort - 1'53"168
25 - Axel Gnos - G4 Racing - 2'05"838

** 10" di penalità

Giro più veloce: Gabriel Bortoleto 2'10"197

Ritirati
8° giro - Han Cenyu
6° giro - Pietro Delli Guanti
5° giro - Sebastian Montoya
3° giro - Jonny Edgar

Il campionato
1.Minì 153; 2.Pizzi 107; 3.Edgar, Rosso 97; 5.Ugran 93; 6.Crawford 85; 7.Beganovic 71; 8.Bortoleto 52; 9.Durksen 43; 10.Delli Guanti, Bearman 38; 12.Montoya 37; 13.Fornaroli 35; 14.Salmenautio 28; 15.Chovanec 10; 16.Patterson 8; 17.Smal 6; 18.Ogaard 5; 19.Gnos, Simonazzi 2; 21.Kaprzyk, Bernier, Ramos 1.‍ 

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone