formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
15 Lug [17:15]

Nurburgring, gara 1
Vittoria per Isaakyan

Jacopo Rubino

Il verdetto di gara 1 al Nurburgring della World Series Formula V8 3.5 si è deciso, di fatto, in meno di un settore. Il poleman Alex Palou si è mosso a rilento, ha faticato in mezzo agli avversari, e quando era quinto in curva 3 ha sbagliato la frenata urtando Pietro Fittipaldi. In questo avvio confuso, Matevos Isaakyan è emerso come leader davanti ad Alfonso Celis: da qui nulla è più cambiato fino al traguardo, con il russo andato a conquistare agevolmente la seconda vittoria stagionale.

Tornata dopo tornata, il portacolori AVF è riuscito a guadagnare terreno prezioso sul messicano, solitario in piazza d'onore. Per il terzo gradino del podio, la sfida si è accesa negli ultimissimi minuti: complice un errore compiuto in staccata, Egor Orudzhev si è dovuto difendere dalla minaccia di Roy Nissany, ma dopo un bel corpo a corpo ha tenuto a bada l'israeliano.

In una corsa priva di sorpassi, Yu Kanamaru ha chiuso quinto braccato dalle due vetture Lotus: René Binder è stato autore di un ottimo start, balzando subito da decimo a sesto, trovando poi negli scarichi il compagno Fittipaldi. Il brasiliano non ha però mai portato un attacco significativo, rimanendo settimo. Abbastanza per conservare il comando del campionato con 150 punti, ma la lotta per il titolo diventa incredibilmente serrata con sei pretendenti in appena 12 lunghezze: alle sue spalle abbiamo infatti Celis a 146, Isaakyan a 145, Orudzhev a 140 e Binder a 138. Insomma, tutto apertissimo.

E Palou? L'iberico nel contatto iniziale ha danneggiato l'ala anteriore, fermandosi ai box per la sostituzione. Ripartito ultimissimo, pur con un buon ritmo il nuovo alfiere del team Teo Martin ha raggiunto (e superato) il solo Giuseppe Cipriani, salendo undicesimo. Troppo lontana la top 10, completata così da Diego Menchaca, Konstantin Tereschenko e Damiano Fioravanti.

Sabato 15 luglio 2017, gara 1

1 - Matevos Isaakyan - SMP by AVF - 25 giri
2 - Alfonso Celis - Fortec - 6"357
3 - Egor Orudzhev - SMP by AVF - 19"145
4 - Roy Nissany - RP Motorsport - 19"792
5 - Yu Kanamaru - RP Motorsport - 35"361
6 - René Binder - Lotus - 35"828
7 - Pietro Fittipaldi - Lotus - 36"134
8 - Diego Menchaca - Fortec - 42"254
9 - Konstantin Tereschenko - Teo Martin - 43"421
10 - Damiano Fioravanti - RP Motorsport - 55"198
11 - Alex Palou - Teo Martin - 1'08"021
12 - Giuseppe Cipriani - Barone Rampante - 1'21"699

Giro più veloce: Matevos Isaakyan 1'43"791

Il campionato
1.Fittipaldi 150 punti; 2.Celis 146; 3.Isaakyan 145; 4.Orudzhev 140; 5.Binder 138; 6.Nissany 138; 7.Kanamaru 65; 8.Menchaca 52; 9.Tereschenko 45; 10.Mason 42

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone