formula 1

Ben Sulayem investigato per
l'esito del GP di Jeddah 2023

Non c'è che dire, se i risultati in pista dei Gran Premi di F1 sono quanto meno scontati per via del dominio Red Bull, il...

Leggi »
World Endurance

Il BoP un male inevitabile nel WEC
purché usato nella giusta maniera

Michele Montesano - XPB Images Come prevedibile, a conclusione della 1812 km del Qatar si è tornato a parlare di BoP. Al di ...

Leggi »
formula 1

McLaren sotto le aspettative
Attesi importanti sviluppi

Massimo Costa - XPB Images La stagione 2023 per la McLaren si era conclusa in maniera brillantissima, con una seconda parte d...

Leggi »
World Endurance

Peugeot: oltre il danno la beffa
Squalificati Vergne-Müller-Jensen

Michele Montesano Dalla gioia di un podio tanto inseguito e finalmente alla portata, all’amara delusione della squalifica. C...

Leggi »
formula 1

Jos Verstappen attacca Horner
e terremota il team Red Bull

Chi ci legge da anni, conosce il nostro pensiero su Jos Verstappen, padre del pilota Max Verstappen. Un personaggio sempre&nb...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
23 Gen [21:47]

Pagenaud ancora KO
Record in vista, torna Andretti

Pagenaud in miglioramento
Con un video sui social, Simon Pagenaud ha dato un aggiornamento sulle sue attuali condizioni di salute. Il francese, spedito violentemente nelle barriere di Mid-Ohio da un problema meccanico, non ha mai specificato la tipologia di infortunio che l'ha riguardato, e ha spiegato, pur essendo in miglioramento di essere concentrato a curare le lesioni "interne" che l'hanno tenuto fermo. Il primo pensiero è ai postumi di trauma cranico, che ormai vedono i medici sempre più prudenti nel fermare i piloti per evitare conseguenze invalidanti a lungo termine. 

Rosenqvist al top nei test, Harvey con Coyne
Sessione di test collettivi capitanata da Felix Rosenqvist a Homestead, con diversi piloti in pista, a partire dai nuovi accoppiamenti Sting Ray Robb-Foyt, David Malukas-McLaren e Linus Lundqvist-Ganassi, oltre ovviamente a Rosenqvist con Meyer-Shank Racing. Interesse anche per Jack Harvey, che ha girato per Dale Coyne. Veloci i riscontri: le vetture di quest'anno infatti pesano meno, anche per compensare il sistema ibrido che arriverà però più in là nell'anno: qualche record potrebbe cadere.

Marco Andretti alla Indy 500
Marco Andretti sarà anche quest'anno all'Indy 500. Il nipote di Mario Andretti, classe 87, correrà come sua unica gara in IndyCar la 500 Miglia con il numero 98 e uno sponsor italiano, la multinazionale chimica lombarda Mapei. Per lui sono anche in programma delle partecipazioni in stock car.