formula 1

La McLaren è stufa di Ricciardo
E comincia a guardarsi attorno

Daniel Ricciardo sta deludendo. La McLaren pensava di aver fatto il miglior colpo di mercato possibile quando nel 2020, all&#...

Leggi »
Regional by Alpine

Monaco - Libere
Minì parte forte, bene Fornaroli

La sessione unica di prove libere della Formula Regional by Alpine ha aperto il fine settimana del Gran Premio di Monaco, dov...

Leggi »
formula 1

I piloti F1 all'esame di Montecarlo:
con le auto 2022 sarà ancora più duro

C'è chi la ama e chi la odia, ma Montecarlo per i piloti è comunque una sfida. Quest'anno, probabilmente, persino più...

Leggi »
formula 1

Sauber Alfa Romeo sopra le attese,
e a Monaco può anche stupire

È un bel momento per la Sauber Alfa Romeo-Ferrari, e potrebbe proseguire a Montecarlo, dove si corre già nel prossimo weekend...

Leggi »
formula 1

Progressi Mercedes evidenti,
ma Ferrari e Red Bull ancora lontane

Ha compiuto progressi la Mercedes grazie agli sviluppi portati nel GP di Spagna? La risposta è sì. Ha raggiunto il livelo di ...

Leggi »
formula 1

Il primo ko tecnico pesa,
ma questa Ferrari può rimediare

Al giro 27 del Gran Premio di Spagna per la Ferrari è cambiato tutto: il ritiro di Charles Leclerc, dovuto alla rottura di tu...

Leggi »
10 Mag [10:06]

Pau, gare
Il Gran Premio è di Lomko

Jacopo Rubino

Oliver Goethe ha allungato in classifica generale dell'Euroformula Open, ma la vera gloria sulle strade di Pau è stata per Vladislav Lomko: il russo, residente in Francia, si è infatti aggiudicato gara 2, quella valevole per assegnare la 79esima edizione del Gran Premio organizzato nella città sui Pirenei, tornata in calendario dopo i due anni di stop dovuti alla pandemia.

Goethe aveva condotto sin lì un weekend quasi perfetto, al top di ogni sessione, compresa ovviamente gara 1 vinta viaggiando sempre in testa. Allo start della corsa di domenica, ancora in pole-position, il danese ha però mostrato di nuovo il tallone d'Achille emerso nel precedente round a Estoril: la partenza. L'alfiere CryptoTower è stato subito passato da Lomko, battuto in Q2 per soli 49 millesimi, poi nel tentativo di recuperare è andato largo in curva 1 sfiorando le barriere e scivolando quindo. Lomko è così andato a centrare il suo primo successo nella categoria, proprio nell'occasione più prestigiosa in calendario, mentre il portacolori Motopark ci ha messo una pezza chiudendo terzo.

Goethe ha prima beneficiato del crash di Josh Mason, che stava viaggiando in zona podio, poi ha sorpassato Filip Ugran, miglior pilota Van Amersfoort del fine settimana. Ora il nordico ha 99 punti in gradatoria, contro gli 80 di Christian Mansell che a Pau ha ottenuto una doppia piazza d'onore: l'australiano in gara 1 ha subito infilato proprio Lomko, tenuto poi a bada, mentre in gara 2 ha viaggiato in relativa tranquillità.

Ha invece perso punti preziosi l'altro danese in azione, Sebastian Ogaard, settimo e sesto sotto la bandiera a scacchi con un pollice slogato, dopo aver sbattuto nella FP2 del venerdì.

In gara 1 c'è stato uno spettacolare crash tra Frederick Lubin e Nicolas Pino, con l'inglese, rimasto inchiodato allo start, che cercando di recuperare ha forzato un attacco nelle ultime fasi sul cileno: vetture agganciate e intervento della safety-car. Lubin è stato poi penalizzato di tre posizioni sulla griglia di gara 2, in cui ha terminato ottavo, mentre Pino è giunto quinto con l'unica macchina Drivex iscritta, dato il forfait di Alex Peroni. L'australiano avrebbe potuto essere molto temibile tra i guardrail Pau, avendovi già corso e addirittura vinto ai tempi della Formula Renault 2.0.

Lo schieramento è rimasto comunque di 12 auto, grazie al debutto stagionale del gentleman Vladimir Netusil e della sua scuderia Effective Racing. Il 39enne ceco ha tenuto un ritmo ben distante da quello dei colleghi più giovani, ma senza commettere errori ha tagliato il traguardo in entrambe le manche. Non ci sono riusciti purtroppo i due italiani presenti: Nicola Marinangeli ha sbattuto nella corsa del sabato, Francesco Simonazzi in quella di domenica dopo aver picchiato nelle prove libere 1 e saltato la qualifica.

Sabato 7 maggio 2022, gara 1

1 - Oliver Goethe (Dallara-Spiess) - Motopark - 27 giri 35'09"719
2 - Christian Mansell (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 3"905
3 - Vladislav Lomko (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 4"542
4 - Josh Mason (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 5"863
5 - Filip Ugran (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 9"867
6 - Alex Garcia (Dallara-Spiess) - Motopark - 13"689
7 - Sebastian Ogaard (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 14"666
8 - Francesco Simonazzi (Dallara-HWA) - BVM - 16"134
9 - Vladimir Netusil (Dallara-HWA) - Effective - 1 giro

Giro più veloce: Oliver Goethe 1'10"566

Ritirati
23° giro - Nicolas Pino
23° giro - Frederick Lubin
14° giro - Nicola Marinangeli

Domenica 8 maggio 2022, gara 2

1 - Vladislav Lomko (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 26 giri 31'03"378
2 - Christian Mansell (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 2"128
3 - Oliver Goethe (Dallara-Spiess) - Motopark - 9"157
4 - Filip Ugran (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 17"014
5 - Nicolas Pino (Dallara-HWA) - Drivex - 22"913
6 - Sebastian Ogaard (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 24"339
7 - Nicola Marinangeli (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 29"338
8 - Frederick Lubin (Dallara-Spiess) - Motopark - 30"285
9 - Alex Garcia (Dallara-Spiess) - Motopark - 37"482
10 - Vladimir Netusil (Dallara-HWA) - Effective - 2 giri

Giro più veloce: Oliver Goethe 1'10"785

Ritirati
15° giro - Josh Mason
4° giro - Francesco Simonazzi

Il campionato
1.Goethe 99 punti; 2.Mansell 80; 3.Lomko 68; 4.Ogaard 66; 5.Lubin 50; 6.Ugran 39; 7.Mason 32; 8.Peroni 23; 9.Marinangeli 20; 10.Simonazzi 18

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone