formula 1

Test a Montmelò - 2° giorno
Ferrari al comando, ma non convince

Massimo Costa - XPB Images

La Ferrari ha chiuso al comando la seconda giornata dei test F1 a Mont...

Leggi »
Mondiale Rally

Rovanpera già da record
col podio conquistato in Svezia

Massimo Costa

Due gare, Montecarlo e Svezia, ed è già entrato nella storia. Kalle Rovanpera con il terzo po...

Leggi »
18 Gen [17:15]

Santiago del Cile - Qualifica
Evans porta la Jaguar in pole

Massimo Costa

Una prova di forza quella offerta da Mitch Evans a Santiago del Cile nella qualifica del secondo appuntamento stagionale della Formula E. Il pilota neozelandese è alla sua seconda pole nella categoria, la prima a Zurigo 2017/2018, ed ha il merito di portare la Jaguar nelle posizioni nobili della classifica. Evans ha avuto facile accesso alla Superpole ottenendo il miglior tempo dei quattro gruppi in cui sono divisi i piloti: per lui, inserito nel gruppo 3, il crono di 1'04"941, unico a scendere sotto l'105". In Superpole, ha abbassato ulteriormente il limite con 1'04"827 facendo suoi i migliori tempi nel primo e terzo settore.

La BMW ci ha riprovato a prendersi la pole, come in Arabia Saudita dove con Alexander Sims si era piazzata davanti a tutti in entrambe le qualifiche (a Ryad c'era stata la doppia gara), ma questa volta la squadra tedesca si è dovuta accomodare in seconda posizione. Non con Sims, apparso in difficoltà e solo quindicesimo, ma con Max Gunther che è parso velocissimo fin da subito. Nel Gruppo 3, l'ex pilota di Formula 2, due volte nono in Arabia Saudita, ha segnato il secondo tempo assoluto in 1'05"169 mentre nella Superpole ha concluso in 1'05"102 a un paio di decimi da Evans. Una bella sfida la loro, che proseguirà in gara.

Notevole la prova di Pascal Wehrlein, terzo con la Mahindra in 1'05"645. Un bel salto in avanti per l'ex pilota di F1 che nella prima prova stagionale non era andato oltre il tredicesimo tempo in qualifica. Ma il divario dai due piloti in prima fila è piuttosto importante, mezzo secondo. Non poco considerando la brevità del tracciato. Bella sessione anche per Felipe Massa, finalmente protagonista, capace di ottenere il quarto crono in 1'05"645 con la Mercedes del team Venturi. Una bella soddisfazione per il pilota brasiliano in quanto si è messo dietro non solo il compagno di squadra Edoardo Mortara, settimo e a un passo dalla Superpole, ma anche le due Mercedes ufficiali. Uno smacco per il team di Stoccarda, ottavo con Nyck De Vries e nono con Stoffel Vandoorne.

Festa grande in casa NIO con uno splendido Oliver Turvey che ha proiettato la vettura cinese al quinto posto, ovvero in terza fila, con il tempo di 1'05"788. Disastroso invece, il suo compagno di squadra Ma Quing Hua che ha sbattuto nel secondo turno libero e non ha partecipato alla qualifica. Forse il costruttore cinese dovrebbe andare oltre l'affetto per il pilota connazionale e cercare qualcuno più competitivo.

Giornata non brillante per le Nissan con Sebastien Buemi sesto e Oliver Rowland che in qualifica è andato a sbattere mentre Lucas Di Grassi ha commesso un grosso errore. Entrambi partiranno dal fondo. La prima Audi è quella ufficiale di Daniel Abt, tredicesima appena. Male anche le Audi del team Virgin, con il solitamente competitivo Sam Bird disperso in sedicesima posizione e Robin Frijns ventunesimo dopo un testacoda. Poco brillanti le Porsche con Neel Jani dodicesimo e Andre Lotterer quattordicesimo mentre il team campione DS Techeetah sembra aver perso il tocco magico: Antonio Felix Da Costa è decimo mentre il bi campione Jean-Eric Vergne undicesimo come nella qualifica 1 in Arabia. In salita anche le Dragon del team Penske.

Sabato 18 gennaio 2019 , qualifica

1 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'04"827 - Superpole
2 - Maximilian Gunther (BMW) - BMW Andretti - 1'05"102 - Superpole
3 - Pascal Wehrlein (Mahindra) - Mahindra - 1'05"645 - Superpole
4 - Felipe Massa (Mercedes) - Venturi - 1'05"645 - Superpole
5 - Oliver Turvey (NIO) - NIO - 1'05"788 - Superpole
6 - Sebastien Buemi (Nissan) - Nissan e.dams - Superpole
7 - Edoardo Mortara (Mercedes) - Venturi - 1'05"547 - Gruppo 2
8 - Nyck De Vries (Mercedes) - Mercedes - 1'05"560 - Gruppo 2
9 - Stoffel Vandoorne (Mercedes) - Mercedes - 1'05"566 - Gruppo 1
10 - Antonio Felix Da Costa (DS) - DS Techeetah - 1'05"574 - Gruppo 3
11 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Techeetah - 1'05"625 - Gruppo 2
12 - Neel Jani (Porsche) - Porsche - 1'05"696 - Gruppo 2
13 - Daniel Abt (Audi) - Audi Abt - 1'05"745 - Gruppo 2
14 - Andre Lotterer (Porsche) - Porsche - 1'05"801 - Gruppo 1
15 - Alexander Sims (BMW) - BMW Andretti - 1'05"848 - Gruppo 1
16 - Sam Bird (Audi) - Virgin - 1'05"886 - Gruppo 1
17 - Brendon Hartley (Penske) - Dragon - 1'06"126 - Gruppo 3
18 - James Calado (Jaguar) - Jaguar - 1'06"305 - Gruppo 2
19 - Nico Muller (Penske) - Dragon - 1'06"367 - Gruppo 4
20 - Jerome D'Ambrosio (Mahindra) - Mahindra - 1'07"692 - Gruppo 3
21 - Robin Frijns (Audi) - Virgin - 1'09"089 - Gruppo 2
22 - Oliver Rowland (Nissan) - Nissan e.dams - 1'18"239 - Gruppo 1
23 - Lucas Di Grassi (Audi) - Audi Abt - 1'26"526 - Gruppo 1
24 - Ma Qing Hua (NIO) - NIO - no time - Gruppo 4

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone