formula 1

Binotto stupisce: "Nessun errore,
le nostre strategie sempre corrette"

Dagli errori si cresce e sarebbe meglio non ripeterli. Ce lo dicono fin dalle scuole elementari ed è sicuramente una eccellen...

Leggi »
formula 1

Per Zhou buon esordio in F1,
ma il rinnovo rimane in sospeso

Guanyu Zhou ha fatto ricredere gli scettici. L'unico rookie al via quest'anno in Formula 1 ha saputo farsi valere in ...

Leggi »
GT World Challenge

Intervista ad Andrea Caldarelli
“Nel 2023 possibile un programma LMP2”

Europa, Giappone, di nuovo Europa e America. Andrea Caldarelli ha corso e vinto ovunque negli ultimi 15 anni. Prima nelle for...

Leggi »
formula 1

Come combattere il "porpoising"
Ben Sulayem zittisce Binotto e Horner

Si fa come dico io. Questo può essere il riassunto di quanto espresso dal presidente FIA Mohammed Ben Sulayem per combattere ...

Leggi »
FIA Formula 2

Il bando per i motori 2024 di F2:
benzine sostenibili, ibrido possibile

630 cavalli, compatibilità con carburanti sostenibili, possibilità di integrare una componente ibrida. Questi sono i punti ch...

Leggi »
formula 1

Piastri-McLaren, il giallo continua
Per ora vince la mancanza di etica

E' senza dubbio il giallo dell'estate quello che coinvolge il giovane Oscar Piastri, forse finito in un gioco più gra...

Leggi »
3 Lug [17:46]

Spielberg, gara
Chadwick, dalla pole alla vittoria

Giulia Rango
 
La seconda gara della stagione al Red Bull Ring, se l'aggiudica Jamie Chadwick, che sigla la sua terza vittoria in W Series e risponde ad Alice Powell, che una settimana fa conquistava la sua prima vittoria nella categoria. Dopo un primo weekend non abbastanza soddisfacente, in cui ha terminato in sesta posizione a seguito di un’incredibile rimonta, la Chadwick, che oggi era considerata la grande favorita vista la pole position di ieri, è riuscita a vincere con una guida pulita e in solitaria.

Alla partenza infatti, si è subito staccata dal resto del gruppo, creando un gap non più colmabile per le altre. Con l’inglese sul podio, sono salite Irina Sidorkova ed Emma Kimilainen, che fino alla fine ha provato a soffiare la seconda posizione alla russa. Partita ottava, Sarah Moore ha concluso al quarto posto grazie a un impegnativo sorpasso su Bruna Tomaselli, arrivata poi quinta. Nonostante questo, la Tomaselli ha saputo reggere la pressione per quasi tutta la gara, mantenendo la quarta posizione fino a meno di due minuti dalla fine.

Seguono Abbie Eaton, Nerea Marti e Alice Powell, da cui ci si aspettava di più contando la pole e la vittoria di una settimana fa sullo stesso circuito. Chiudono le prime dieci Belen Garcia e Fabienne Wolhend. Altra delusione per Beitske Visser, la cui vettura lo scorso sabato era stata tamponata da quella di Kimilainen. L’olandese aveva terminato in dodicesima posizione e non le è andata tanto meglio questa volta: undicesima posizione per lei a causa di un problema avuto proprio alla partenza, che la vedeva al via dalla seconda piazzola. Mentre la rivale scappava via dividendosi dal resto del gruppo, la Visser è rimasta inchiodata sull’asfalto per una manciata di secondi, e solo dopo essere stata superata da diverse vetture è riuscita a partire.

Vicky Piria ha mantenuto la posizione iniziale: partita quindicesima a causa di una penalità rimediata durante la scorsa gara, ha tagliato il traguardo da quindicesima, concludendo una gara abbastanza monotona. La classifica dopo due gare vede un podio di tre britanniche: la Chadwick con 33 punti, poi la Moore a 30 e infine la Powell a quota 29. Ancora a bocca asciutta la Visser che nel 2019 aveva totalizzato ben 100 punti e che nella prossima gara si ritroverà in Gran Bretagna a Silverstone, a casa delle prime tre in campionato.

Sabato 3 giugno 2021, gara

1 – Jamie Chadwick - 31’33”119
2 – Irina Sidorkova - 6”606
3 – Emma Kimilainen - 6”929
4 – Sarah Moore - 22”939
5 – Bruna Tomaselli - 25”183
6 – Abbie Eaton - 26”075
7 – Nerea Marti - 26”485
8 – Alice Powell - 26”735
9 – Belen Garcia - 27”244
10 – Fabienne Wohlwend - 27”535
11 – Beitske Visser - 27”764
12 – Marta Garcia - 29”526
13 – Sabré Cook - 30”793
14 – Ayla Agren - 30”895
15 – Vicky Piria - 40”964
16 – Jessica Hawkins - 42”921
17 – Gosia Rdest - 43”716
18 – Miki Koyama - 1 giro

Il campionato
1.Chadwick 33; 2.Moore 30; 3.Powell 29; 4.Sidorkova 22; 5.Wohlwend 16; 6.Kimilainen 15; 7.B.Garcia 14; 8.Marti 12; 9.Tomaselli, Koyama 10; 11.Eaton 8; 12.Rdest 2; 13.Agren 1.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone