indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
25 Giu [22:08]

Test a Imola, 1° giorno
Minì scatenato, Rosso terzo

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Paddock quasi completo per quanto riguarda la prima giornata di test della F4 Italia a Imola. Ben ventisei monoposto hanno affrontato la prima giornata dei test organizzati da Kateyama. Quattro i turni per la categoria, due al mattino e due al pomeriggio, e alla fine il più rapido è stato uno straripante Gabriele Minì. L'italiano del team Prema ha ottenuto il primo tempo assoluto nella sessione finale con 1'45"336, e per tentare di fare ancora meglio ha commesso un piccolo errore nelle battute conclusive. Nei precedenti turni, Minì aveva ottenuto i riferimenti cronometrici di 1'46"492, 1'45"450 (migliore della mattina), 1'45"911.



Molto vicino a lui ha concluso il compagno di squadra Gabriel Bortoleto. Il brasiliano (nella foto sopra) nei primi tre turni non era mai sceso sotto l'1'46", ma nell'ultima sessione ha spiccato il crono di 1'45"390. Protagonista per tutta la giornata, Andrea Rosso del team Cram, nella foto sotto. Il piemontese in tutti e quattro i turni ha concluso in zona podio (secondo, terzo, secondo, terzo) e nel momento decisivo ha siglato il tempo di 1'45"423. Si è quindi riproposto un antico duello, quello tra Prema e Cram, che per anni ha contraddistinto il motorsport nazionale, specificatamente la gloriosa F.Renault 2.0.



Quarta prestazione per Jonny Edgar del team Van Amersfoort. L'inglese Junior Red Bull ha ottenuto il tempo di 1'45"465 (suo il primo crono nella terza sessione in 1'45"673). Buon quinto Jesse Salmenautio del team Bhaitech: il finlandese era stato il primo in classifica nella sessione di apertura del mattino. Convincente la prova di Jak Crawford, rookie Junior Red Bull del team VAR, con 1'45"549, e positiva la crescita in questi test pre campionato di Sebastian Ogaard della Bhaitech, settimo assoluto. Si conferma nella top 10 anche ad Imola Francesco Simonazzi di DRZ Benelli, 1'45"743 il suo tempo finale. Alle sue spalle, Dino Beganovic di Prema e Dexter Patterson (Bhaitech) che finalmente ha mostrato segnali di positivi.

Poco oltre i primi dieci troviamo il sorprendente Olli Bearman del team Mucke e Sebastian Montoya (Prema) che finalmente è riuscito a lasciare gli USA dove era bloccato dal Covid-19. Bravo il 15enne Leonardo Fornaroli di Iron Lynx, tredicesimo in 1'46"214. Giornata storta per Filip Ugran, leader di Misano, soltanto 14esimo a Imola e per Francesco Pizzi (VAR). Il 15enne di Frascati nel secondo turno (concluso in settima posizione) ha picchiato duro alla Villeneuve saltando la terza sessione e girando poco nella quarta. Con AKM Antonelli si è rivisto, dopo il Mugello, il 14enne Lorenzo Patrese, figlio del grande ex pilota di F1 Riccardo, presente ai box. Per Lorenzo, allenamenti in vista del 2021.



I tempi del 1° giorno, giovedì 25 giugno 2020

1 - Gabriele Minì - Prema - 1'45"336
2 - Gabriel Bortoleto - Prema - 1'45"390
3 - Andrea Rosso - Cram - 1'45"423
4 - Jonny Edgar - VAR - 1'45"465
5 - Jesse Salmenautio - Bhaitech - 1'45"497
6 - Jak Crawford - VAR - 1'45"549
7 - Sebastian Ogaard - Bhaitech - 1'45"637
8 - Francesco Simonazzi - DRZ Benelli - 1'45"743
9 - Dino Beganovic - Prema - 1'45"751
10 - Dexter Patterson - Bhaitech - 1'45"954
11 - Olli Bearman - Mucke - 1'46"053
12 - Sebastian Montoya - Prema - 1'46"140
13 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'46"214
14 - Filip Ugran - Jenzer - 1'46"252
15 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'46"292
16 - Francesco Pizzi - VAR - 1'46"439
17 - Zdenek Chovanec - Bhaitech - 1'46"445
18 - Sebastian Freymuth - Cram - 1'46"598
19 - Axel Gnos - G4 Racing - 1'46"762
20 - Francesco Braschi - AS Motorsport - 1'46"801
21 - Pietro Delli Guanti - AS Motorsport - 1'46"938
22 - Bence Valint - Mucke - 1'47"010
23 - Han Cenyu - AKM Antonelli - 1'47"082
24 - Lorenzo Patrese - AKM Antonelli - 1'47"182
25 - Mateusz Kaprzyk - Cram - 1'47"651
26 - Pietro Negra - AKM Antonelli - 1'48"347

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone