formula 1

La F2 non conta più per salire in F1?
I team guardano ai test fatti in casa

C'è qualcosa che sta cambiando nell'attenzione che il Mondiale F1 pone verso i giovani che militano in Formula 2 o ca...

Leggi »
indycar

Iowa - Gara 2
Power vince, che paura per Ray Robb
Il video del crash nel giro finale

Marco CortesiIl team Penske ha messo a segno in Iowa uno 1-2 vincendo anche la seconda gara con Will Power. Una corsa senza g...

Leggi »
indycar

Iowa - Gara 1
Prima su ovale per McLaughlin

Prima vittoria su ovale per Scott McLaughlin all'Iowa Speedway nella prima corsa del weekend dell'IndyCar nella capit...

Leggi »
World Endurance

San Paolo – Gara
Vittoria del riscatto per Toyota

Michele Montesano Toyota torna a dominare la scena del FIA WEC. Dopo la cocente sconfitta della 24 Ore di Le Mans, la squadra...

Leggi »
Regional by Alpine

Mugello - Gara 2
Wharton regola Badoer

Sul circuito del Mugello, James Wharton ha messo a segno la sua prima vittoria nel campionato Regional by Alpine: prima di og...

Leggi »
F4 Italia

Mugello - Gara 3
La tripla... tripletta di Slater
Scopriamo chi è il talento inglese

Volto granitico, duro, che sarebbe perfetto per un film di Ken Loach nelle sue rappresentazioni della middle class britannica...

Leggi »
15 Set [17:09]

Valencia, libere 2
Liberati imprendibile

Da Valencia - Michele Montesano - Foto Maggi

Un timido sole ha preso il posto della pioggia che aveva condizionato la mattinata di Valencia. L’asfalto del Ricardo Tormo si è quindi man mano asciugato permettendo ai piloti del Lamborghini Super Trofeo Europa di poter migliorare nella seconda sessione di prove libere.

Come prevedibile, i tempi sul giro sono calati drasticamente rispetto al turno mattutino (circa dieci secondi), con Edoardo Liberati che ha chiuso al primo posto siglando un crono di 1’33”949. La Huracán del Brutal Fish si è rivelata tra le più performanti con il gentleman driver, nonché proprietario del team, Martin Ryba a lungo in testa della classifica generale.

Nonostante l’ottima prestazione, l’alfiere dell’Iron Lynx Ugo de Wilde ha marcato il secondo tempo assoluto pagando un distacco di due decimi e mezzo dal battistrada. Per trovare il primo equipaggio di classe Pro bisogna scorrere fino al terzo posto occupato da Oliver Söderström, in coppia con Ali Largim questa mattina autore di un fuoripista.

Dopo aver messo tutti in riga nella prima sessione, Amaury Bonduel si è dovuto accontentare del quarto crono staccato di tre decimi dalla vetta. È bastato poco a Patrick Kujala per tornare a prendere dimestichezza con la Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO2. Il finnico, già campione Pro nel 2015, ha chiuso in top 5.

Fermo ai box in mattinata, il leader di campionato Brendon Leitch ha siglato il settimo crono inanellando dieci giri. Il portacolori del Leipert Motorsport è stato marcato a vista da Mattia Michelotto, nono al termine della sessione. È toccato a Piergiacomo Randazzo siglare il riferimento di classe Am, mentre Charlie Martin si è confermato il più veloce in Cup.

Anche le seconde prove libere sono state inframezzate da tre bandiere rosse. La prima a seguito di un’escursione nelle vie di fuga da parte di Guillem Pujeu Beya. Seconda neutralizzazione, arrivata allo scoccare della mezz’ora, per via di un contatto tra Holger Harmsen e Marzio Moretti alla staccata di curva uno. Infine, l’ultimo stop a pochi minuti dalla bandiera a scacchi per un testacoda di Pedro Ebrahim.

Venerdì 15 settembre 2023, libere 2

1 - Ryba-Liberati - Brutal Fish - 1'33"949 - 4 giri
2 - Testa-De Wilde - Iron Lynx - 1'34"206 - 18
3 - Söderström-Ali - Target - 1'34"239 - 14
4 - Amaury Bonduel - BDR - 1'34"256 - 14
5 - Au-Kujala - Target - 1'34"288 - 12
6 - Scionti-Desideri - DL Racing - 1'34"664 - 13
7 - Brendon Leitch - Leipert - 1'34"674 - 10
8 - Valkre-Petelet - Arkadia - 1'34"693 - 13
9 - Michelotto-Stadsbader - VSR - 1'34"854 - 21
10 - Bettera-Pegoraro - Oregon - 1'34"871 - 15
11 - Balthasar-Moretti - Oregon - 1'34"901 - 11
12 - Formanek-Basz - Micanek - 1'35"08 - 13
13 - Zonzini-Colombini - Iron Lynx - 1'35"103 - 15
14 - Douglas Bolger - Target - 1'35"105 - 18
15 - Tribaudini-Cabirou - CMR - 1'35"266 - 14
16 - Schoonderwoerd-Buurman - Iron Lynx - 1'35"547 - 18
17 - Eaton-Arrow - Bonaldi - 1'35"565 - 19
18 - Blanchemain-Pla - Villorba - 1'35"589 - 5
19 - Wagner-Matthiesen - Leipert - 1'35"634 - 19
20 - Lewandowski-Petrov - VSR - 1'35"723 - 17
21 - Berto-Mainetti - Oregon - 1'35"785 - 18
22 - Zaruba-Wagner - Micanek - 1'35"954 - 23
23 - Privitelio-Privitelio - Iron Lynx - 1'36"008 - 6
24 - Anapoli-Randazzo - VSR - 1'36"160 - 22
25 - Keats-Martin - Brutal Fish - 1'36"253 - 18
26 - Gabriel Rindone - Leipert - 1'36"299 - 18
27 - Jurgen Krebs - Leipert - 1'36"338 - 17
28 - Feligioni-Kuppens - Boutsen VDS - 1'36"441 - 10
29 - Ibrahim Badawy - DL Racing - 1'36"459 - 17
30 - Maloigne-Guerin - Arkadia - 1'36"465 - 22
31 - Ebrahim-Pujeu Beya - Oregon - 1'36"522 - 16
32 - Zaruba-Wagner - Micanek - 1'36"690 - 7
33 - Gosselin-Rostan - Iron Lynx - 1'36"725 - 16
34 - Antonios Vossos - Target - 1'36"884 - 18
35 - Abkhazava-Orudzhev - ART-Line - 1'36"889 - 3
36 - Li-Brunot - Leipert - 1'36"903 - 7
37 - Bailly-Cazalbon - CMR - 1'37"227 - 14
38 - Serge Doms - BDR - 1'37"651 - 17
39 - Moczulski-Lewandowski - GT3 Poland - 1'37"843 - 20
40 - Dubelly-Ojjeh - Boutsen VDS - 1'37"873 - 10
41 - Biglieri-Matic - Bonaldi - 1'37"881 - 18
42 - Alfredo Hernandez Ortega - BDR - 1'38"341 - 20
43 - Holger Harmsen - GT3 Poland - 1'40"177 - 11
RS Racing