formula 1

In Spagna nuovo telaio per Vettel:
è l'ultima chiamata per Sebastian?

Massimo Costa

Un nuovo telaio per Sebastian Vettel. La Ferrari lo porterà nel prossimo Gran Pr...

Leggi »
Europeo

Rally di Roma Capitale
L'ERC riparte da Lukyanuk

Jacopo Rubino

La stagione 2020 dell'European Rally Championship doveva cominciare a marzo, sugli sterrat...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
10 Ago [22:31]

Michigan 2, gara
Harvick va al raddoppio

Marco Cortesi

Kevin Harvick completa al Michigan International Speedway il suo dominio sul weekend NASCAR con doppio appuntamento. Dopo aver vinto con autorità la prima corsa, la Ford Mustang numero 4 del team Stewart-Haas per il sesto successo del campione californiano, il 55° in carriera. Dopo la vittoria nel primo "stage" Clint Bowyer, che ha poi chiuso quattordicesimo, Harvick è salito in cattedra nel secondo traguardo intermedio prima di resistere nel finale a Denny Hamlin, che complice una piccola sbavatura ha rischiato di fare un brutto scherzo al rivale.

Parlando invece dell'altro protagonista del sabato, Brad Keselowski, l'alfiere del team Penske ha commesso un errore decisivo al 95° passaggio, toccando il compagno di squadra Ryan Blaney portando entrambi nelle barriere. A completare la top-5 sono stati Martin Truex, e Kyle Busch, come Hamlin portacolori Toyota e del team Gibbs, oltre a Joey Logano, con la Ford superstite del team Penske.

Ancora lontane le Chevrolet, che si sono dovute accontentare delle posizioni dall'ottava alla decima, con Austin Dillon, Chase Elliott e Kurt Busch. Al settimo posto ha conquistato un altro validissimo piazzamento Matt DiBenedetto che ha rafforzato la sua posizione in ottica playoff.

Domenica 9 agosto 2020, gara

1 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 156 giri
2 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 156
3 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 156
4 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 156
5 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 156
6 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 156
7 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 156
8 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 156
9 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 156
10 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 156
11 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 156
12 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 156
13 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 156
14 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 156
15 - Matt Kenseth (Chevrolet) – Ganassi - 156
16 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 156
17 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 156
18 - Ty Dillon (Chevy Camaro) – Germain - 156
19 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy Camaro) – JTG - 156
20 - Chris Buescher (Ford Mustang) – Roush - 156
21 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty - 156
22 - Corey LaJoie (Ford Mustang) – GoFAS - 156
23 - John Hunter Nemechek (Ford Mustang) – Front Row - 156
24 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 156
25 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 156
26 - Daniel Suarez (Toyota) – JTG - 156
27 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 156
28 - Michael McDowell (Ford Mustang) – Front Row - 156
29 - JJ Yeley (Ford) – Ware - 154
30 - Brennan Poole (Chevy Camaro) – Premium - 153
31 - Reed Sorenson (Chevy Camaro) – Baldwin - 153
32 - Quin Houff (Chevy Camaro) – StarCom - 153
33 - Josh Bikicki (Chevy Camaro) – Baldwin - 152
34 - Garrett Smithley (Chevy) – Ware - 152
35 - Timmy Hill (Ford Mustang) – MBM - 150
36 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 149
37 - James Davison (Ford Mustang) – Ware - 147
38 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 95
39 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 95

Il campionato
1. Harvick 916; 2. Keselowski 779; 3. Hamlin 776; 4. Blaney 741; 5. Elliott 721.

9 Ago [10:21]

Michigan, gara 1: Harvick senza rivali

Marco Cortesi

Kevin Harvick non ha avuto pietà nella prima gara del weekend NASCAR in Michigan. Il pilota del team Stewart-Haas ha dominato tutti e tre gli stage di gara resistendo anche a ben cinque re-start nelle fasi finali, incluso uno in overtime. Nessuna chance per Brad Keselowski, con la Ford del team Penske, che si è dovuto accontentare della seconda posizione. Harvick ha preso la leadership a circa 30 giri dal termine con un gioco di scia su Kyle Busch, finito per perdere carico sull'ala oltre a numerose posizioni. Il pilota di Las Vegas ha completato la corsa al quinto posto, alle spalle anche di Martin Truex, primo alfiere Toyota, e Ryan Blaney.

Denny Hamlin, che è stato raggiunto da Harvick nel conto delle vittorie stagionali a quota 5, alla fine ha concluso sesto davanti alla prima delle Chevy, quella di Chase Elliott, mentre Joey Logano all'ottavo posto ha preceduto Bubba Wallace e Kurt Busch. Dodicesimo Jimmie Johnson, sempre più in bilico per la zona playoff.

Domenica 9 agosto 2020, gara

1 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 161 giri
2 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 161
3 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 161
4 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 161
5 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 161
6 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 161
7 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 161
8 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 161
9 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty - 161
10 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 161
11 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 161
12 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 161
13 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 161
14 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 161
15 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 161
16 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 161
17 - Matt Kenseth (Chevrolet) – Ganassi - 161
18 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 161
19 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 161
20 - Chris Buescher (Ford Mustang) – Roush - 161
21 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 161
22 - Corey LaJoie (Ford Mustang) – GoFAS - 161
23 - Ty Dillon (Chevy Camaro) – Germain - 161
24 - Daniel Suarez (Toyota) – JTG - 161
25 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 161
26 - JJ Yeley (Ford) – Ware - 161
27 - Quin Houff (Chevy Camaro) – StarCom - 161
28 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 161
29 - Michael McDowell (Ford Mustang) – Front Row - 161
30 - Reed Sorenson (Chevy Camaro) – Baldwin - 161
31 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 161
32 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy Camaro) – JTG - 161
33 - Timmy Hill (Ford Mustang) – MBM - 159
34 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 148
35 - Garrett Smithley (Chevy) – Ware - 141
36 - John Hunter Nemechek (Ford Mustang) – Front Row - 127
37 - Brennan Poole (Chevy Camaro) – Premium - 125
38 - James Davison (Ford) – Spire - 103
39 - Joey Gase (Chevy Camaro) – Ware - 58

Il campionato
1. Harvick 863; 2. Keselowski 769; 3. Hamlin 736; 4. Blaney 735; 5. Elliott 693.

4 Ago [20:13]

Wallace tra Ganassi e Petty
Dove finirà Kyle Larson?

Marco Cortesi

Col rinnovo del contratto di Brad Keselowski (nella foto) si chiude la prima possibile pedina del mercato 2020. Il pilota del tema Penske aveva finora temporeggiato, ma alla fine ha trovato un'estensione di contratto che mette al sicuro uno dei sedili più interessanti in NASCAR, e con il quale lo stesso Keselowski ha vinto il titolo nel 2012.

Tutta l'attenzione passa ora su Bubba Wallace. Secondo alcune voci, Chip Ganassi e la McDonald's vorrebbero fare del pilota dell'Alabama il sostituto definitivo di Kyle Larson, dopo il licenziamento di quest'ultimo per un epiteto razzista. Wallace, unico pilota di colore della serie, sarebbe ideale anche per i programmi promozionali che la squadra ha in mente.

Richard Petty però non si è rassegnato a perdere un pilota che stima molto. Tanto che avrebbe offerto a Wallace una quota della proprietà della squadra in cambio del rinnovo.

Anche per Larson potrebbero però schiudersi di nuovo le porte della NASCAR. Pur essendo sospeso, la sua riammissione in pista sarebbe una formalità: manca solo un team interessato. La destinazione potrebbe essere il team Stewart-Haas, ma ci sono altre potenziali squadre che lo vorrebbero avere tra le loro fila. Al momento, è impegnato nelle gare Sprint Car nelle quali ha vinto quasi tutti gli appuntamenti a cui ha partecipato.

Ultima notizia relativa al mercato è poi la vendita del team Leavine Family a causa di problemi economici derivanti dall'emergenza Covid. Al momento, la squadra schiera Christopher Bell, pilota "junior" del Joe Gibbs Racing, con un rapporto di team satellite della struttura del plurititolato ex coach di football.

4 Ago [19:48]

Loudon, gara
Keselowski vince il duello con Hamlin

Marco Cortesi

Brad Keselowski ha centrato a Loudon una nuova vittoria, che corona al meglio il suo rinnovo contrattuale col team Penske. Il pilota del Capitano ha duellato col rivale di casa Gibbs Racing Denny Hamlin per quasi tutta la durata di corsa, scambiandosi con lui la testa innumerevoli volte: in due, Hamlin e Keselowski si sono alternati per quasi tutti i giri in programma,

Una lunga situazione di gara in bandiera verde ha visto Keselowski mantenere il controllo della situazione, mentre Hamlin ha comodamente chiuso secondo davanti al compagno di colori Martin Truex Jr. Anche la vettura di casa Penske di Joey Logano è entrata in top-5 al quarto posto dopo aver pagato una strategia un po’ azzardata.

Quinto posto per Kevin Harvick mentre Matt DiBenedetto ha continuato nella sua lunga striscia positiva di risultati col team Wood Brothers, facendo vedere di non avere nulla da invidiare a nomi più blasonati. Dodicesimo dopo un contatto iniziale Jimmie Johnson, mentre Kyle Busch ha nuovamente pagato dazio con una sfortuna ormai proverbiale, spedito fuori da una foratura solo al 15° giro.

Domenica 2 agosto 2020, gara

1 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 301 giri
2 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 301
3 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 301
4 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 301
5 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 301
6 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 301
7 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 301
8 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 301
9 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 301
10 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 301
11 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 301
12 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 301
13 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 301
14 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy Camaro) – JTG - 301
15 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 301
16 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 301
17 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 301
18 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 301
19 - Michael McDowell (Ford Mustang) – Front Row - 301
20 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 301
21 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 300
22 - Ty Dillon (Chevy Camaro) – Germain - 300
23 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty - 300
24 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 300
25 - Chris Buescher (Ford Mustang) – Roush - 300
26 - Daniel Suarez (Toyota) – JTG - 299
27 - Brennan Poole (Chevy Camaro) – Premium - 299
28 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 299
29 - JJ Yeley (Ford) – Ware - 299
30 - James Davison (Chevrolet) – Premium - 298
31 - Garrett Smithley (Chevy) – Ware - 295
32 - Quin Houff (Chevy Camaro) – StarCom - 294
33 - Timmy Hill (Ford Mustang) – MBM - 294
34 - Joey Gase (Chevy Camaro) – Ware - 293
35 - Corey LaJoie (Ford Mustang) – GoFAS - 262
36 - John Hunter Nemechek (Ford Mustang) – Front Row - 212
37 - Matt Kenseth (Chevrolet) – Ganassi - 203
38 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 15

In campionato
1. Harvick 803; 2. Keselowski 722; 3. Hamlin 688; 4. Blaney 685; 5. Elliott 660.

24 Lug [15:50]

Kansas, gara
Hamlin, cinquina e rivincita

Marco Cortesi

Sono cinque le vittorie di Denny Hamlin nella Nascar 2020. Il pilota del team Gibbs ha battagliato per il successo al Kansas Speedway con Kevin Harvick, riuscendo a passare con 13 giri al termine e a tornare al successo dopo un difficile fine settimana in Texas in cui era finito nelle barriere nelle battute conclusive. In realtà, non è stato un gran duello quello con Harvick dato che il californiano, in crisi di sovrasterzo, tanto da concludere quarto, passato anche da Brad Keselowski e Martin Truex Jr.

Non è andata invece bene a due protagonisti attesi, Matt DiBenedetto e Jimmie Johnson, che si stanno sfidando per entrare nei playoff della categoria. Entrambi sono stati coinvolto in un botto nella seconda metà di gara quando a causa una foratura, Joey Logano ha Rallentato, seminando il panico. Johnson e DiBenedetto si sono toccati anche con Austin Dillon, vincitore a Fort Worth.

In top-5 al traguardo si è piazzato anche Erik Jones, con una Camry gemella rispetto a quella di Hamlin, mentre Kyle Busch ha pagato un contatto contro le barriere: un successivo recupero gli ha permesso di artigliare l'undicesimo posto.

Giovedì 23 luglio 2020, gara

1 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 267 giri
2 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 267
3 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 267
4 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 267
5 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 267
6 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 267
7 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 267
8 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
9 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 267
10 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
11 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 267
12 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
13 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 267
14 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 267
15 - Ty Dillon (Chevy Camaro) – Germain - 267
16 - Michael McDowell (Ford Mustang) – Front Row - 267
17 - Matt Kenseth (Chevrolet) – Ganassi - 267
18 - Daniel Suarez (Toyota) – JTG - 267
19 - John Hunter Nemechek (Ford Mustang) – Front Row - 266
20 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 266
21 - Corey LaJoie (Ford Mustang) – GoFAS - 266
22 - JJ Yeley (Ford) – Ware - 265
23 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 264
24 - Quin Houff (Chevy Camaro) – StarCom - 260
25 - Josh Bilicki (Chevy Camaro) – Baldwin - 260
26 - Garrett Smithley (Chevy) – Ware - 260
27 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 251
28 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 251
29 - Joey Gase (Chevy Camaro) – Ware - 251
30 - Brennan Poole (Chevy Camaro) – Premium - 219
31 - Reed Sorenson (Chevy Camaro) – Baldwin - 216
32 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 200
33 - Chris Buescher (Ford Mustang) – Roush - 182
34 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 181
35 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 176
36 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 175
37 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty - 170
38 - Timmy Hill (Ford Mustang) – MBM - 116
39 - BJ McLeod (Ford Mustang) – BJ McLeod - 66
40 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy Camaro) – JTG - 58

In campionato
1. Harvick 763; 2. Keselowski 666; 3. Blaney 663; 4. Hamlin 634; 5. Elliott 630.

20 Lug [11:06]

Texas, gara
Dillon ai playoff, 1-2 Childress

Marco Cortesi

Doppietta del team Childress in Texas. Sulla veloce pista di Fort Worth, la squadra di Richard Childress ha mostrato un passo d'altri tempi andando a conquistare il successo con Austin Dillon, nipote del patron, ed il secondo posto con il rookie Tyler Reddick. Dillon è riuscito ad imporsi con un passo molto veloce nelle fasi conclusive nonostante due caution finali entrambe causate da Denny Hamlin. Il pilota della Toyota ha prima toccato Alex Bowman, poi è finito nelle barriere, cosa che ha portato a dei tesi re-start negli ultimi giri. Tutto bene però per Dillon, che ha festeggiato... sparando con due maxi revolver come da tradizione texana.

A comandare quasi tutta la corsa, vincendo entrambi i traguardi intermedi, era stato Ryan Blaney, con una Ford del team Penske apparsa superiore. Il pilota del Capitano ha però sbagliato una ripartenza al giro 220, venendo inghiottito dal gruppo e causando un rallentamento a catena che ha scatenato il caos. Kurt Busch, Kevin Harvick e Aric Almirola si sono toccati. Quest'ultimo ha colpito Kyle Busch che ha a sua volta centrato Martin Truex. Esito: molti altri piloti coinvolti e bandiera rossa. KO Truex, mentre Busch è riuscito a concludere quarto dietro a Joey Logano e davanti ad Harvick. Solo settimo alla fine Blaney, seguito da Kurt Busch, Brad Keselowski e Almirola.

Ci sono altri incidenti però che hanno fatto parlare. Il primo, quello che ha coinvolto Jimmie Johnson, ormai quasi rassegnato a non partecipare ai playoff nella sua ultima stagione NASCAR. Il californiano ha perso il posteriore della sua Chevy sulla parte alta della pista, diventata subito insidiosa per i detriti di gomma. Più tardi è toccato al rookie Quin Houff, che si è lanciato verso la pit-lane senza considerare le vetture che aveva all'interno, toccando così Christopher Bell e Matt DiBenedetto, che stava avendo un'altra gara positiva.

Domenica 19 luglio 2020, gara

1 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 334 giri
2 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 334
3 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 334
4 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 334
5 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 334
6 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 334
7 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 334
8 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 334
9 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 334
10 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 334
11 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 334
12 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 334
13 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 334
14 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty - 334
15 - Michael McDowell (Ford Mustang) – Front Row - 334
16 - Corey LaJoie (Ford Mustang) – GoFAS - 334
17 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 334
18 - Matt Kenseth (Chevrolet) – Ganassi - 334
19 - Chris Buescher (Ford Mustang) – Roush - 333
20 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 333
21 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 331
22 - John Hunter Nemechek (Ford Mustang) – Front Row - 331
23 - Daniel Suarez (Toyota) – JTG - 329
24 - JJ Yeley (Ford) – Ware - 328
25 - Gray Gaulding (Ford) – Front Row - 323
26 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 322
27 - Brennan Poole (Chevy Camaro) – Premium - 322
28 - Reed Sorenson (Chevy Camaro) – Baldwin - 322
29 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 320
30 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 319
31 - Josh Bikicki (Chevy Camaro) – Baldwin - 318
32 - Joey Gase (Chevy Camaro) – Ware - 318
33 - BJ McLeod (Ford Mustang) – BJ McLeod - 318
34 - Quin Houff (Chevy Camaro) – StarCom - 295
35 - Ty Dillon (Chevy Camaro) – Germain - 263
36 - Timmy Hill (Ford Mustang) – MBM - 254
37 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 252
38 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy Camaro) – JTG - 221
39 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 219
40 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 217

In campionato
1. Harvick 721; 2. Blaney 630; 3. Keselowski 615; 4. Logano 607; 5. Elliott 604.

16 Lug [9:33]

Bristol, all-star
Elliott domina nel finale

Marco Cortesi

Vittoria per Chase Elliott nell'All-Star race della NASCAR a Bristol. Disputata eccezionalmente in Tennessee anziché a Charlotte, la gara ha visto il figlio d'arte del team Hendrick dominare le ultime fasi anche grazie ad una vettura particolarmente veloce. Per lui, il bonus da 1 milione di dollari. Si tratta della seconda volta nella storia che la gara si corre in un'altra location: l'altra volta era stata ad Atlanta, e a vincere fu Bill Elliott, papà di Chase.

Non ha potuto far molto Kyle Busch, con una Toyota non bilanciata come la Chevy del leader. Il pilota di Las Vegas, a corto di vittorie quest'anno, ha comunque recuperato dopo un avvio incerto.

La competizione si è svolta su quattro fasi, ma non ha avuto particolari colpi di scena: anzi, gli ultimi 50 giri sono trascorsi senza alcuna caution "vera". Terzo posto per Kevin Harvick, che prima dell'ultimo segmento da 15 giri ha scelto di montare quattro gomme nuove.

Pur recuperando da fondo gruppo, non è riuscito ad andare oltre al terzo posto. Eccesso opposto per Ryan Blaney, dominatore iniziale, che ha tenuto le stesse gomme per oltre 70 giri, terminando sesto dietro al compagno di squadra in Penske Brad Keselowski e Denny Hamlin.

Unici contatti contro le barriere da riportare, quelli di Kurt Busch, toccatosi con Keselowski, e Ryan Newman. Entrambi hanno però concluso, pur se a fondo gruppo, a pieni giri. Ha partecipato alla gara (riservata ai vincitori del 2019 e agli ex vincitori del medesimo appuntamento) chiudendo 13° Matt Di Benedetto, entrato nella competizione vincendo la gara di qualifica "Open". E' entrato invece col voto popolare Clint Bowyer, 15°.

Mercoledì 15 luglio 2020, gara

1 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 140 giri
2 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 140
3 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 140
4 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 140
5 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 140
6 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 140
7 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 140
8 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 140
9 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 140
10 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 140
11 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 140
12 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 140
13 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 140
14 - Justin Haley (Chevy) – Kaulig - 140
15 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 140
16 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 140
17 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 140
18 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 140
19 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 140
20 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 140

13 Lug [11:34]

Kentucky, gara
Custer, sorpasso vincente

Marco Cortesi

Vittoria a sorpresa per Cole Custer, rookie del team Stewart-Haas, nell'appuntamento della NASCAR al Kentucky Speedway. Si tratta del primo successo di un debuttante (senza interruzioni per pioggia) da Juan Pablo Montoya a Sonoma nel 2007. Custer, pupillo di Gene Haas e figlio del presidente del team Joe Custer, ha messo a segno un sorpasso finale da urlo. Arrivato all'ultimo re-start con 2 giri al termine, ha approfittato di una spinta da parte di Matt DiBenedetto per infilarsi all'esterno su Kevin Harvick, Ryan Blaney e Martin Truex, tutti contemporaneamente.

Truex, che con Blaney aveva dominato tutta la seconda parte di gara e sembrava doversi giocare il successo, ha terminato al secondo posto, mentre DiBenedetto ha approfittato della situazione per infilarsi. Ancora un altro risultato di pregio per il pilota di origini italiane, che corre col team Wood Brothers dopo essere stato "recuperato" per miracolo nel mercato invernale.

Harvick, che a sua volta aveva sorpreso i rivali al penultimo restart, si è piazzato quarto, seguito da Kurt Busch e Blaney: quest'ultimo è stato il più penalizzato nel finale, dopo una gara passata a remare dopo un problema al cambio: nelle curve più sconnesse doveva infatti tenere in mano la leva per evitare che la marcia uscisse.

Settima piazza per un altro rookie di qualità, Christopher Bell, davanti ai vincitori dei primi due "stage" intermedi: Aric Almirola e Brad Keselowski. Quest'ultimo si è toccato con Jimmie Johnson, innescando la caution decisiva. Ancora male Kyle Busch, veloce all'inizio ma in difficoltà col set-up: il campione in carica ha pagato anche una strisciata nelle barriere finendo ventunesimo.

Nella foto, Custer coi due premi "extra" del weekend in Kentucky, offerti da eccellenze dello stato: un jukebox Crosley e una mazza da baseball Louisville Slugger.



Domenica 12 luglio 2020, gara:

1 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 267 giri
2 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 267
3 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 267
4 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 267
5 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 267
6 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 267
7 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 267
8 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 267
9 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 267
10 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 267
11 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
12 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 267
13 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 267
14 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 267
15 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 267
16 - Ty Dillon (Chevy Camaro) – Germain - 267
17 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 267
18 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
19 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
20 - Chris Buescher (Ford Mustang) – Roush - 267
21 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 267
22 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 267
23 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
24 - Michael McDowell (Ford Mustang) – Front Row - 267
25 - Matt Kenseth (Chevrolet) – Ganassi - 267
26 - Daniel Suarez (Toyota) – JTG - 267
27 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty - 265
28 - Corey LaJoie (Ford Mustang) – GoFAS - 264
29 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy Camaro) – JTG - 264
30 - JJ Yeley (Ford) – Ware - 260
31 - Brennan Poole (Chevy Camaro) – Premium - 259
32 - Josh Bikicki (Ford Mustang) – Premium - 257
33 - Garrett Smithley (Chevy) – Ware - 257
34 - Joey Gase (Chevy Camaro) – Ware - 257
35 - Quin Houff (Chevy Camaro) – StarCom - 255
36 - John Hunter Nemechek (Ford Mustang) – Front Row - 248
37 - Timmy Hill (Ford Mustang) – MBM - 170
38 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 159

In campionato
1. Harvick 675; 2. Keselowski 587; 3. Blaney 580; 4. Elliott 575; 5. Logano 564.

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

nascar
v

PrimaPrecedentePagina 1 di 4SuccessivaUltima
PrimaPrecedentePagina 1 di 4SuccessivaUltima

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone