26 Ago [16:53]

Budapest, gara di qualificazione
Fassler-Vanthoor vincono
Bortolotti-Englhart nuovi leader

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Budapest – Antonio Caruccio – Foto Speedy

Una gara che rischia di cambiare il volto della classifica finale, quella di qualificazione completata dal Blancpain GT Series a Budpaest, quarto round della Sprint Cup 2017. La vittoria, con facilità, è andata nelle mani dell’Audi R8 di Dries Vanthoor, autore della pole position, coadiuvato dall’esperto compagno Marcel Fassler, che hanno così condotto indisturbati la corsa fino alla bandiera a scacchi.

Grazie al secondo posto però, Mirko Bortolotti e Christian Engelhart agguantano le leadership assoluta del campionato piloti, approfittando delle difficoltà degli avversari, con la Bentley di Vincent Abril e Steven Kane fuori dai punti. “Avevo la linea sporca al via, ho cercato di seguire da vicino Dries, ma poi ho mantenuto il mio passo. Il nostro obiettivo è ovviamente quello del titolo finale e per noi è stata una giornata positiva sotto questo aspetto. Al pit-stop i ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro e Chris altrettanto quando è sceso in pista” dice il trentino in conferenza stampa.

Completano il podio Jake Dennis e Pieter Schothorst, che nel finale hanno rintuzzato gli attacchi della Mercedes di HTP condotta da Perera/Buhk che hanno chiuso in scia ai rivali. Confermata comunque la competività di Audi, che piazza ben sei vetture nella Top-10. Tra queste si è intromessa la Mercedes dell’italiano Raffaele Marciello, in coppia con Michael Meadows, che ha completato al nono posto. Successo nella Silver Cup per la Mercedes AMG GT3 di Fabian Schiller e Jules Szymkowiak, quattordicesimi assoluti, mentre Ferrari conquista una doppietta nella Pro-Am con Mattschull/Keilwitz e VanDam/Bhirombhakdi.

Sabato 26 agosto 2017, gara di qualificazione

1 - Fassler/Vanthoor (Audi R8) – WRT – 34 giri 1:00’04”789
2 - Engelhart/Bortolotti (Lamborghini Huracan) – GRT – 2”758
3 - Dennis/Schothorst (Audi R8) – WRT – 10”124
4 - Perera/Buhk (Mercedes AMG) – HTP – 10”513
5 - Leonard/Frijns (Audi R8) - WRT – 18”311
6 - Soucek/Soulet (Bentley Continetal) – M-sport – 22”652
7 - Winkelhock/Stevens (Audi R8) – WRT – 23”854
8 - Mies/Ide (Audi R8) – WRT – 31”706
9 - Meadows/Marciello (Mercedes AMG) – AKKA – 33”822
10 - Monti/Haase (Audi R8) – Sainteloc – 39”998
11 - Baumann/Eriksson (Mercedes AMG) – HTP – 40”119
12 - Palttala/Eng (BMW M6) – Rowe – 47”975
13 - Abril/Kane (Bentley Continetal) – M-sport – 49”106
14 - Schiller/Szymkowiak (Mercedes AMG) – HTP – 49”473
15 - Serralles/Juncadella (Mercedes AMG) – AKKA – 54”662
16 - Estre/Bachler (Porche 911) – Attempto – 58”666
17 - Schmid/Salaquarda (Audi R8) – ISR – 58”995
18 - Mattschull/Keilwitz (Ferrari 488) – Rinaldi – 1’00”523
19 - VanDam/Bhirombhakdi (Ferrari 488) – Kessel – 1’04”412
20 - Barnicoat/Parente (McLaren 650S) – Strakka – 1’05”779
21 - PerezCompanc/Giammaria (Lamborghini Huracan) – GRT – 1’06”101
22 - Quaife/Casè (Ferrari 488) – AF Corse – 1’12”048
23 - Crestani/Pohler (Lamborghini Huracan) – Lazarus – 1’17”125
24 - Bell/Watson (McLaren 650S) – Strakka – 1’18”242
25 - Kodric/Williamson (McLaren 650S) – Strakka – 1’26”233
26 - Ceccon/Stippler (Audi R8) – ISR – 1’26”763
27 - Gounon/Beaubelique (Mercedes AMG) – AKKA – 1’33”176
28 - Zochling/VanSplunteren (Lamborghini Huracan) – Attempto – 1’43”082
29 - Belloc/Bourret (Mercedes AMG) – AKKA – 1’45”248
30 - Earle/Perel (Ferrari 458) – Kessel – 1 giro

Giro veloce: Dries Vanthoor 1’43”874


Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone