8 Set [18:36]

Budapest, gara 2
Piastri vince e va in fuga

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Budapest - Massimo Costa

Una vittoria importante quella di Oscar Piastri nella gara 2 di Budapest. L'australiano di R-Ace doveva cancellare l'onta dell'uscita di pista nel giro pre griglia di gara 1, poi sospesa per pioggia dopo 4 giri in regime di safety-car. Ottenuta una brillante pole in qualifica 2, Piastri non ha sbagliato nulla ottenendo il sesto successo stagionale. Nessuno come lui. Ed ora, l'australiano ha 222 punti in campionato, una dichiarazione di fuga...

Per il team R-Ace un altro fine settimana di grande spessore. Il secondo posto è infatti andato ad Alexander Smolyar, partito dalla prima fila. Il russo del programma SMP ha preceduto Victor Martins di MP Motorsport che in campionato conta 184,5. Ancora in piena partita Smolyar, 180 punti. Martins si è ripreso bene dal weekend non troppo positivo del Nurburgring. Sempre consistente Caio Collet, quarto all'arrivo e miglior rookie della stagione.

Il quinto posto non è sfuggito a Kush Maini (M2) che ha contenuto per tutta la corsa Lorenzo Colombo, sesto dopo essere partito decimo. Giornata non facile per l'italiano di MP, condizionato da una qualifica non positiva per via di un eccessivo sottosterzo. Bene a punti Petr Ptacek, settimo per il team Bhaitech, e Joao Vieira ottavo per JD Motorsport. Enrambi partivano dal fondo, ma il caos alla prima curva dopo il via ha permesso loro di guadagnare diverse posizioni.

Leonardo Lorandi era scattato bene dalla quarta fila, era quinto all'imbocco della prima curva, ma è entrato in contatto con Amaury Cordeel. Il belga si è girato, Lorandi ha danneggiato il musetto. Dietro è successo il finimondo con Frank Bird tamponato e almeno sei piloti che hanno girato largo nella via di fuga. Anche Federico Malvestiti nel caos è stato colpito nel posteriore della sua Tatuus rimediando una foratura. Lorandi ha poi concluso dodicesimo, Malvestiti quattordicesimo. Altro incidente ha visto protagonisti Xavier Lloveras e Patrick Schott. Sfortunato Alex Quinn, quarto in qualfiica: per un problema tecnico è partito dalla pit-lane ritirandosi poco dopo.

Domenica 8 settembre 2019, gara 2

1 - Oscar Piastri - R-Ace - 17 giri 31'49"719
2 - Alexander Smolyar - R-Ace - 2"833
3 - Victor Martins - MP Motorsport - 3"284
4 - Caio Collet - R-Ace - 4"623
5 - Kush Maini - M2 Competition - 8"564
6 - Lorenzo Colombo - MP Motorsport - 9"044
7 - Petr Ptacek - Bhaitech - 9"872
8 - Joao Vieira - JD Motorsport - 10"407
9 - Lucas Alecco Roy - M2 Competition - 15"423
10 - Alex Karkosik - FA by Drivex - 15"954
11 - Ugo De Wilde - JD Motorsport - 16"340
12 - Leonardo Lorandi - JD Motorsport - 16"695
13 - Patrik Pasma - Arden - 17"125
14 - Federico Malvestiti - Bhaitech - 17"713
15 - Patrick Schott - M2 Competition - 20"358
16 - Bred Benavides - FA by Drivex - 24"927

Giro più veloce: Oscar Piastri 1'41"791

Ritirati
Xavier Lloveras
Alex Quinn
Amaury Cordeel
Frank Bird

Il campionato
1.Piastri 222; 2.Martins 184,5; 3.Smolyar 180; 4.Colombo 155,5; 5.Collet 140; 6.Maini 74; 7.Vieira 59; 8.De Wilde 58; 9.Lorandi 42,5; 10.Pasma 42.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone