19 Nov [3:22]

Homestead - Gara
Logano, trionfa l'ex bimbo-prodigio

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

È arrivata al lieto fine con la conquista del titolo NASCAR 2018 la prima parte della parabola di Joey Logano, ex bambino prodigio ora alla definitiva consacrazione. Il pilota di Roger Penske ha regalato al Capitano un nuovo trionfo battendo nel finale della tappa conclusiva di Homestead il campione uscente Martin Truex Jr e portando a casa il successo. Nato in Connecticut ma trasferitosi in North Carolina all'emergere di uno strepitoso talento, Logano è stato a inizio carriera uno dei più promettenti giovani mai apparsi sul palcoscenico delle corse stock-car. Nelle serie minori, ha battuto ogni record, debuttando appena raggiunti i vari limiti di età del regolamento e arrivando subito al top.

Nonostante tutto, fu stato scaricato dal team Roush Fenway poco prima del debutto nella classe maggiore (e probabilmente, vista la situazione, Jack Roush si mangerà le mani), passando al Joe Gibbs Racing risultando subito vincente. La rincorsa al titolo ha richiesto più tempo del dovuto, e solo il passaggio in Penske, anche se con un compagno "pesante" come Brad Keselowski, gli ha permesso di diventare uno dei piloti di stagione in stagione sempre in caccia del titolo.

La finale di Homestead è stata tra le migliori che si ricordino, coi quattro piloti selezionati tramite i playoff che hanno concluso nelle prime quattro posizioni, mostrando di aver meritato l'accesso alla finalissima. Truex ha resistito all'impulso di... farsi giustizia nei confronti di Logano per il contatto di Martinsville (anche se gli ha rifilato qualche toccatina), e la battaglia si è giocata in modo pulito.

Importante è stata una caution nel finale per un incidente tra Keselowski e Daniel Suarez (sono stati solo due i contatti in tutta la corsa). A quel punto, tutto si è rivoluzionato perché Kyle Busch, che non era mai stato in gioco per problemi ai box, non si è fermato passando davanti a tutti: purtroppo per lui, però, le gomme fresche degli altri hanno fatto la differenza: passato insieme a Truex, Logano ha dato la caccia al rivale ed è riuscito a prevalere.

Al terzo posto, Kevin Harvick, che pure era apparso in forma nella prima parte, ha pagato problemi di set-up che hanno visto la sua vettura perdere performance dopo il tramonto, con temperature più fresche. Al sesto posto, dietro a Keselowski, si è piazzato Matt Kenseth all'ultima gara prima dell'addio definitivo, mentre Chase Elliott è stato il miglior rappresentante Chevrolet. Jimmie Johnson si è piazzato tredicesimo al termine di una performance anonima.

Domenica 19 novembre 2018, gara

1 - Joey Logano (Ford) – Penske - 267
2 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 267
3 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart-Haas - 267
4 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 267
5 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 267
6 - Matt Kenseth (Ford) – Roush - 267
7 - Chase Elliott (Chevrolet) – Hendrick - 267
8 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart-Haas - 267
9 - Aric Almirola (Ford) – Stewart-Haas - 267
10 - Kurt Busch (Ford) – Stewart-Haas - 267
11 - Austin Dillon (Chevrolet) – Childress - 267
12 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 267
13 - Kyle Larson (Chevrolet) – Ganassi - 267
14 - Jimmie Johnson (Chevrolet) – Hendrick - 267
15 - Ryan Newman (Chevrolet) – Childress - 267
16 - Ricky Stenhouse Jr. (Ford) – Roush - 267
17 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 267
18 - Jamie McMurray (Chevrolet) – Ganassi - 267
19 - AJ Allmendinger (Chevrolet) – JTG - 266
20 - David Ragan (Ford) - Front Row - 266
21 - Darrell Wallace Jr. (Chevrolet) – Petty - 266
22 - Ty Dillon (Chevrolet) – Germain - 266
23 - Chris Buescher (Chevrolet) – JTG - 266
24 - William Byron (Chevrolet) – Hendrick - 266
25 - Paul Menard (Ford) - Wood Brothers - 265
26 - Matt DiBenedetto (Ford) – GoFas - 264
27 - Erik Jones (Toyota) – Gibbs - 264
28 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 263
29 - Alex Bowman (Chevrolet) – Hendrick - 263
30 - Daniel Suarez (Toyota) – Gibbs - 262
31 - Landon Cassill (Chevy) – Premium - 262
32 - JJ Yeley (Chevrolet) – StarCom - 261
33 - Ross Chastain (Chevrolet) – Premium - 259
34 - Corey LaJoie (Chevrolet) – TriStar - 259
35 - BJ MacLeod (Chevy) – Premium - 256
36 - Kyle Weatherly (Ford) – Premium - 256
37 - Timmy Hill (Chevrolet) – Rick Ware - 254
38 - Tanner Berryhill (Toyota) – Obaika - 254
39 - Regan Smith (Chevy) – Leavine - 240

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone