formula 1

La Racing Point copia la Mercedes?
Green: "Cambio radicale rischioso"

Massimo Costa

La somiglianza della Racing Point RP20 con la Mercedes W10 dello scorso anno appare...

Leggi »
Mondiale Rally

Evans, il quarto incomodo
"Alle gare senza obiettivi"

Massimo Costa

Il 2020 deve essere l'anno di Thierry Neuville, abbonato nel laurearsi vice campione. Il 2020...

Leggi »
14 Set [7:37]

Ningbo, qualifica 1
Muller conquista la pole

Michele Montesano

Dopo la lunga pausa estiva, il WTCR è tornato in azione per la volata conclusiva del campionato. In Cina, sul circuito di Ningbo, è stato Yvan Muller a conquistare la pole position regalando così la prima gioia casalinga al costruttore Lynk & Co. In parte questo risultato era atteso visto il BoP (Balance of Performance) favorevole alle vetture cinesi, ma scorrendo la classifica nessuno degli altri piloti del marchio è riuscito a entrare nella Top-10. La battaglia per la pole è stata avvincente con Muller che è riuscito ad avere la meglio sull’idolo locale Ma Qinghua. Terzo crono per lo spagnolo Mikel Azcona ancora una volta in grande spolvero.

Finalmente Muller è riuscito a conquistare la sua prima pole stagionale, dopo che a Zandvoort gli era stata tolta per un’irregolarità. Il francese non ha avuto vita facile: Ma è stato a lungo in vetta alla classifica dei tempi assecondato da una Giulietta davvero ben bilanciata. Solamente nelle ultime fasi, Muller è riuscito a mettere insieme un giro veloce che gli ha permesso di scalare la vetta. Appena dietro, a conquistare la terza piazzola, Azcona che ha mostrato ancora una volta tutto il suo potenziale avvantaggiato da una Leon più leggera. Quarto crono per Norbert Michelisz, primo dei piloti Hyundai, seguito dalla Volkswagen Golf di Johan Kristoffersson.

I distacchi sono stati davvero minimi: basti pensare che le prime 21 auto sono racchiuse in un secondo, segno che il BoP pare abbia funzionato. Chi ha da recriminare è il leader di campionato Esteban Guerrieri, che con la sua Honda non è andato oltre al nono posto, l’argentino sarà costretto a partire dalla dodicesima piazzola per via della penalità inflittagli in Portogallo. Tredicesimo crono per Thed Björk seguito dal nostro Kevin Ceccon apparso più in difficoltà rispetto al suo team mate Ma. Qualifiche decisamente da dimenticare per Gabriele Tarquini: il campione in carica non è andato meglio del ventitreesimo posto distanziato di 1”2 da poleman Muller.

Sabato 14 settembre 2019, qualifica 1

1 - Yvan Muller (Lynk & co) - Cyan - 1'50"848
2 - Ma Qinghua (Alfa Romeo) - Mulsanne - 1'50"898
3 - Mikel Azcona (Cupra) - PWR - 1'50"988
4 - Norbert Michelisz (Hyundai) - BRC - 1'51"015
5 - Johan Kristoffersson (Vw) - Loeb - 1'51"118
6 - Nicky Catsburg (Hyundai) - BRC - 1'51"255
7 - Aurélien Panis (Cupra) - Comtoyou - 1'51"309
8 - Augusto Farfus (Hyundai) - BRC- 1'51"406
9 - Esteban Guerrieri (Honda) - Münnich - 1'51"427
10 - Daniel Haglöf (Cupra) - PWR - 1'51"493
11 - Niels Langeveld (Audi) - Comtoyou - 1'51"521
12 - Andy Priaulx (Lynk & co) - Cyan - 1'51"526
13 - Thed Björk (Lynk & co) - Cyan - 1'51"557
14 - Kevin Ceccon (Alfa Romeo) - Mulsanne - 1'51"575
15 - Frederic Vervish (Audi) - Comtoyou - 1'51"652
16 - Yann Ehrlacher (Lynk & co) - Cyan - 1'51"749
17 - Rob Huff (Vw) - Loeb - 1'51"791
18 - Nestor Girolami (Honda) - Münnich - 1'51"807
19 - Mehdi Bennani (Vw) - Loeb - 1'51"809
20 - Benjamin Leuchter (Vw) - Loeb - 1'51"826
21 - Tiago Monteiro (Honda) - KCMG - 1'51"847
22 - Jean-Karl Vernay (Audi) - WRT - 1'51"868
23 - Gabriele Tarquini (Hyundai) - BRC - 1'52"026
24 - Attila Tassi (Honda) - KCMG - 1'52"099
25 - Tom Coronel (Cupra) - Comtoyou - 1'52"162
26 - Gordon Shedden (Audi) - WRT - 1'52"590

Il campionato
1.Guerrieri 231; 2.Michelisz 209; 3. Bjork 181; 4.Girolami 177; 5.Azcona 172; 6.Muller 159; 7.Ehrlacher 148; 8.Vervish 136; 9.Vernay 123; 10.Tarquini 120.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone