11 Nov [0:54]

Phoenix, gara: Hamlin a segno

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Denny Hamlin doveva vincere ed è riuscito nell'impresa a Phoenix, nel penultimo appuntamento della stagione NASCAR. Il pilota del team Gibbs si è conquistato un posto per giocarsi il titolo nella finalissima di Homestead nonostante l'incidente nel precedente appuntamento in Texas. Nonostante una caution nel finale che ha chiamato un pit-stop, Hamlin ha chiuso dominando il terzo stage della gara precedendo il compagno di colori al team Gibbs Kyle Busch. Quest'ultimo è riuscito ad avere la meglio nel finale su Ryan Blaney.

Proprio il team Gibbs sarà protagonista assoluto dell'ultimo round con ben tre vetture su quattro: un'opportunità unica per il marchio Toyota, che potrà così tentare di tornare sul trono della categoria. A giocarsela, oltre a Hamlin, saranno Kyle Busch e ovviamente Martin Truex Jr. vincitore a Martinsville.

Tra i piloti esclusi, il campione 2018 Joey Logano. Il pilota del team Penske ha concluso nono, un risultato che - senza la vittoria di Hamlin - gli avrebbe potuto dare l'accesso alla sfida finale. Tra l'altro Logano sembrava anche tra i favoriti per il successo sul triovale dell'arizona, prima di pagare lo scotto del sottosterzo nelle fasi conclusive. KO anche Chase Elliott, un altro dei protagonisti a cui sarebbe servita una vittoria. Al via per il team Hendrick, Elliott è finito nelle barriere al giro 165.

Eliminato nonostante il quarto posto di Phoenix Kyle Larson, mentre Kevin Harvick, quinto, sarà l'unico outsider di Homestead con la Ford numero 4 del team Stewart-Haas.

Domenica 10 novembre, gara

1 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 312 giri
2 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 312
3 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 312
4 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 312
5 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart/Haas - 312
6 - Martin Truex Jr (Toyota) – Gibbs - 312
7 - Erik Jones (Toyota) – Gibbs - 312
8 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart/Haas - 312
9 - Joey Gase (Toyota) – MBM - 312
10 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 312
11 - Kurt Busch (Chevy) – Ganassi - 312
12 - Paul Menard (Ford) – Wood - 312
13 - Matt DiBenedetto (Toyota) – Leavine - 312
14 - Jimmie Johnson (Chevy) – Hendrick - 312
15 - Daniel Suarez (Ford) – Stewart/Haas - 312
16 - Chris Buescher (Chevy) – JTG - 311
17 - William Byron (Chevy) – Hendrick - 311
18 - Ryan Newman (Ford) – Roush - 311
19 - Ricky Stenhouse Jr (Ford) – Roush - 311
20 - Ty Dillon (Chevy) – Germain - 311
21 - Daniel Hemric (Chevy) – Childress - 311
22 - Aric Almirola (Ford) – Stewart/Haas - 310
23 - Alex Bowman (Chevy) – Hendrick - 310
24 - Austin Dillon (Chevy) – Childress - 309
25 - Bubba Wallace (Chevy) – Petty - 308
26 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 307
27 - JH Nemecheck (Ford) – Front Row - 307
28 - Ross Chastain (Chevy) – Premium - 307
29 - JJ Yeley (Chevy) – Spire - 306
30 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 306
31 - Garrett Smithley (Chevy) – Overkill - 304
32 - Bayley Courrey (Ford) – Front Row - 304
33 - Landon Cassill (Chevy) – Starcom - 303
34 - Joe Nemecheck (Chevy) – Ware - 296
35 - Corey LaJoie (Ford) – GoFas - 294
36 - David Ragan (Ford) - Front Row - 261
37 - Reed Sorenson (Chevy) – Premium - 226
38 - Joey Gase (Toyota) – MBM - 170
39 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 165

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone