super gt

Fuji 4, gara
Yamamoto-Makino all'ultima curva

Marco Cortesi - Foto GTA©

Sensazionale finale per il Super GT giapponese al Fuji. Dopo una cav...

Leggi »
Europeo

Rally Canarie
Formaux vince, Lukyanuk bicampione

Jacopo Rubino

L'edizione 2020 dell'ERC, travagliata per l'impatto del Coronavirus, si chiude con il seco...

Leggi »
13 Nov [15:42]

Presentato il calendario 2021
Otto eventi fra Europa e Asia

Michele Montesano

Nel corso dell’ultimo weekend stagionale, in scena ad Alcaniz, il WTCR guarda già al futuro presentando la prima bozza del campionato 2021. Il Mondiale Turismo prevederà otto appuntamenti, tutti con doppia gara, cinque in suolo europeo e tre in Asia. Si partirà a metà maggio da Budapest per poi concludere sul cittadino Macao a fine novembre. Purtroppo non ci sarà nessuna gara in Italia, dopo che quest’anno è saltata all’ultimo la tappa di Adria.

Il 2021 del WTCR tornerà ad avere una conformazione mondiale. Dopo che quest’anno il campionato si è svolto interamente in Europa, per via della pandemia del Covid-19, la stagione mondiale, riservatoaalle vetture Turismo, prenderà il via il weekend del 16 maggio sul tracciato dell’Hungaroring. L’avvio sarà ritardato nella speranza che la situazione attuale, legata al coronavirus, sia più gestibile dai governi nazionali. La settimana successiva, per ridurre i costi a livello logistico, il WTCR sarà in scena sullo Slovakia Ring.

Il calendario proseguirà sulla Nordschleife, il fine settimana del 5 giugno, in concomitanza con la 24 Ore del Nürburgring. A fine giugno sarà la volta del cittadino di Vila Real, in Portogallo, mentre l’ultimo evento in Europa sarà l’11 luglio ad Alcaniz. Dopo la classica pausa estiva, il WTCR riprenderà le ostilità per le ultime tappe asiatiche. Toccherà dapprima alla Corea del Sud, il 10 ottobre, con il tracciato di Inje Speedium. Ancora da decidere la location per la tappa cinese di inizio novembre, mentre il gran finale, il 21 novembre, tornerà sulle stradine del Circuito de Guia di Macao.

Soddisfatto François Ribeiro, a capo del promoter Eurosport Events: “FIA ed Eurosport Events hanno fatto un grandissimo lavoro assieme, per dare a tutti una stagione 2020 che assicurasse continuità alla serie e alle squadre. Il 2021 rappresenta un’ulteriore sfida a livello di contenimento dei costi. Le decisioni prese hanno l’obiettivo di dare a tutti l’opportunità di proseguire l’avventura nel WTCR, un campionato di caratura mondiale che richiede un budget accessibile ai team.”

Il calendario WTCR 2021 provvisorio

16 maggio - Hungaroring (Ungheria)
24 maggio - Slovakiaring (Slovacchia)
5 giugno - Nürburgring (Germania)
27 giugno - Vila Real (Portogallo)
11 luglio – Alcaniz (Spagna)
10 ottobre - Inje Speedium (Corea del Sud)
7 novembre - TBC (Cina)
21 novembre - Circuito de Guia (Macau)

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone