formula 1

Dosare le risorse fra 2021 e 2022:
il dilemma di Red Bull e Mercedes

Da un lato c'è da preparare la rivoluzione tecnica 2022, ormai dietro l'angolo, dall'altro c'è il presente, c...

Leggi »
formula 1

Primo GP di casa per l'Alpine,
che deve crescere sul passo-gara

Si avvicina il Gran Premio di Francia, quello di casa per l'Alpine, il marchio scelto dal gruppo Renault per identificare...

Leggi »
indycar

Detroit - Gara 2
Vittoria-spettacolo di O'Ward

Successo e leadership del campionato di un punto per Pato O’Ward nel secondo appuntamento del fine settimana IndyCar a Detroi...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Gara
Doppietta per Toyota, Jota e Ferrari

Michele Montesano Non poteva esserci miglior modo per festeggiare la 100ª gara fra i prototipi nel Mondiale Endurance per la...

Leggi »
indycar

Detroit 1 - Gara
Prima vittoria di Ericsson

Marcus Ericsson ha conquistato a Detroit la sua prima vittoria in IndyCar per il team Ganassi. Il pilota svedese, che si è tr...

Leggi »
indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
16 Mag [16:00]

Spielberg, gara
WRT cala il bis, AF Corse in GT

Michele Montesano

Bottino pieno per il team WRT che conquista il secondo successo stagionale, su altrettante gare, nella ELMS. Sole e pioggia hanno condizionato la 4 Ore del Red Bull Ring, ma allo scadere del tempo Louis Deletraz, affiancato da Robert Kubica e Yifei Ye, ha tagliato per primo il traguardo. Gara serrata e selettiva, quella vista sulle colline dello Spielberg, con le due Aurus 01 a concludere entrambe sul podio. Seconda vittoria in LMP3 per il Cool Racing che ha preceduto l’Eurointernational per poco più di un decimo. Tripletta Ferrari in GT con vittoria targata AF Corse grazie ad Alessio Rovera, François Perrodo ed Emmanuel Collard.

Le condizioni mutevoli non hanno arrestato la marcia vincente della Oreca targata WRT. Il team di Vincent Vosse ha dato ampia dimostrazione della professionalità grazie ad un equipaggio decisamente omogeneo. Il finalizzatore questa volta è stato Deletraz, abilissimo nel saper gestire la LMP2 in condizioni precarie. Lo svizzero ha mostrato i muscoli nell’ultima mezz’ora, mettendo sotto pressione il leader Franco Colapinto. I due si sono dati battaglia senza esclusione di colpi, alla fine Deletraz è riuscito a sopravanzare l’argentino all’uscita della Remus a 17’ al termine della gara.

Peccato per il G-Drive che nella prima metà della corsa ha letteralmente dominato. Nyck de Vries aveva accumulato un vantaggio di mezzo minuto, prima che un temporale travolgesse letteralmente il circuito dello Spielberg. Numerose sono state le uscite di pista soprattutto delle LMP2, costrette a girare obbligatoriamente in configurazione di bassa downforce anche sul bagnato. Il WRT ha richiamato immediatamente Kubica per montare le gomme da bagnato, mentre la maggior parte degli avversari ha optato per le intermedie. Questa scelta ha fatto la differenza con il polacco che si è trovato in prima posizione durante la ripartenza, mentre il G-Drive è stato costretto ad una sosta supplementare per passare dalle intermedie alle full-wet.

A chiudere il podio la seconda Aurus 01 vincitrice della classe ProAm con Roberto Merhi, Rui Andrade e John Falb. Quest’ultimo è stato autore di un buon primo stint guidando la gara per i primi 20 minuti. Quarto posto per il Racing Team Turkey del poleman Logan Sargeant, Charlie Eastwood e Salih Yoluc, che hanno preceduto l’Oreca dell’Ultimate. Sfortunate entrambe le vetture dello United Autosports scivolate nelle retrovie.

Arrivo in volata nella classe LMP3, con il Cool Racing che ha preceduto l’Eurointernational per un soffio, a dividere le due Ligier solamente 0”177. I due equipaggi hanno avuto la meglio sul team Graff scivolato in terza posizione a pochi minuti dal termine, quando è stato richiamato ai box per scontare un drive-through. Così a ereditare la vittoria sono stati Matt Bell, Nicklas Kruetten e Nicolas Maulini. Secondo posto per Joey Alders, Andrea Dromedari e Cem Bolukbasi autori di una gara solida e costante. Sfortunato il Villorba Corse con l’incolpevole Alessandro Bressan colpito da Rob Hodes nel secondo giro.

Podio tutto targato Ferrari in LMGTE con l’equipaggio AF Corse che ha tagliato per primo il traguardo. Il team italiano, grazie soprattutto ad uno strepitoso Rovera, ha letteralmente dominato. Secondo posto, a un giro di scarto, per la 488 GTE dello Spirit of Race di Duncan Cameron, Matthew Griffin e David Perel. A chiudere il podio la Ferrari dell’Iron Lynx di Matteo Cressori, Rino Mastronardi e Miguel Molina, peccato per l’Iron Dames Rahel Frey insabbiatasi nell’ultimo giro.

Domenica 16 maggio 2021, gara

1 - Delétraz/Kubica/Ye (Oreca 07-Gibson) - WRT - 149 giri
2 - Rusinov/Colapinto/De Vries (Aurus 01–Gibson) - G-Drive - 21"511
3 - Falb/Andrade/Merhi (Aurus 01–Gibson) - G-Drive - 1'32"227
4 - Yoluc/Eastwood/Sargeant (Oreca 07-Gibson) - Racing Team Turkey - 1 giro
5 - Lahaye/Lahaye/Heriau (Oreca 07-Gibson) - Ultimate - 1 giro
6 - Lafargue/Chatin/Pilet (Oreca 07-Gibson) - Idec - 1 giro
7 - Hanson/Aberdein/Gamble (Oreca 07-Gibson) - United Autosport - 1 giro
8 - Menchaca/Habsburg/Bradley (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro - 1 giro
9 - Gommendy/Binder/Rojas (Oreca 07-Gibson) - Duqueine - 1 giro
10 - Lapierre/Borga/Coigny (Oreca 07-Gibson) - Cool - 2 giri
11 - Merriman/Tilley/Dalziel (Oreca 07-Gibson) - Idec - 3 giri
12 - Hedman/Hayley/Menezes (Oreca 07-Gibson) - DragonSpeed - 3 giri
13 - Capillaire/Robin/Robin (Oreca 07-Gibson) - Graff - 4 giri
14 - Canal/Stevens/Allen (Oreca 07-Gibson) - Panis - 4 giri
15 - Dracone/Campana/Pommer (Oreca 07-Gibson) - BHK - 4 giri
16 - Maulini/Bell/Kruetten (Ligier JS P3-Nissan) - Cool - 6 giri
17 - Dromedari/Bolukbasi/Alders (Ligier JS P3-Nissan) - EuroInternational - 6 giri
18 - Trouillet/Droux/Page (Ligier JS P3-Nissan) - Graff - 6 giri
19 - Hippe/De Wilde/De Pauw (Ligier JS P3-Nissan) - Inter Europol - 7 giri
20 - Grinbergas/Kaprzyk/Pasini (Ligier JS P3-Nissan) - Inter Europol - 7 giri
21 - Boyd/Cauhaupe/Wheldon (Ligier JS P3-Nissan) - United Autosport - 7 giri
22 - Cresp/Lavergne/Chila (Ligier JS P3-Nissan) - MV2S - 7 giri
23 - Van Uitert/Jamin/Maldonado (Oreca 07-Gibson) - United Autosport - 7 giri
24 - Perrodo/Rovera/Collard (Ferrari F488 GTE EVO) - AF Corse - 7 giri
25 - Hörr/Weiss/Dayraut (Duqueine M30-Nissan) - DKR - 8 giri
26 - Cameron/Griffin/Perel (Ferrari F488 GTE EVO) - Spirit of Race - 8 giri
27 - Cressoni/Mastronardi/Molina (Ferrari F488 GTE EVO) - Iron Lynx - 8 giri
28 - McGuire/Tappy/Bentley (Ligier JS P3-Nissan) - United Autosport - 8 giri
29 - Adcock/McCusker/Koebolt (Ligier JS P3-Nissan) - Nielsen - 8 giri
30 - Wells/Noble (Ligier JS P3-Nissan) - Nielsen - 8 giri
31 - Fassbender/Laser/Lietz (Porsche 911 RSR) - Proton - 8 giri
32 - Fannin/Fontana/Sales (Ferrari F488 GTE EVO) - JMW - 9 giri
33 - Ried/MacNeil/Campbell (Porsche 911 RSR) - Proton - 9 giri
34 - Schiavoni/Sernagiotto/Ruberti (Ferrari F488 GTE EVO) - Iron Lynx - 9 giri
35 - Hartshorne/Adam/Hancock (Aston Martin Vantage AMR) - TF Sport - 10 giri
36 - Kaiser/Penttinen (Ligier JS P3-Nissan) - Graff - 29 giri

Giro veloce: Léo Roussel 1'18"435

Ritirati
Frey/Gatting/Gostner (Ferrari F488 GTE EVO) - Iron Lynx
Hauser/Hauser/Cloet (Duqueine M30-Nissan) - Racing Experience
Benham/Kapadia/Jakobsen (Ligier JS P3-Nissan) - RLR
Bressan/Laskaratos/Fioravanti (Ligier JS P3-Nissan) - 1 AIM Villorba
Hodes/Grist/Crews (Ligier JS P3-Nissan) - Team Virage

Il campionato
1.Delétraz/Kubica/Ye 50 punti; 2.Rusinov/Colapinto/De Vries 31; 3.Hanson/Aberdein/Gamble 21; 4.Falb/Andrade 21; 5.Lahaye/Lahaye/Heriau 20; 6.Canal/Stevens 18,5; 7.Aubry 18; 8.Merhi 15; 9.Yoluc/Eastwood 13,5; 10.Sargeant 13.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone