formula 1

Mercedes, superiorità ancora enorme:
e Spielberg era una pista sfavorevole...

Jacopo Rubino

La famigerata crisi del settimo anno, parlando di era turbo-ibrida in Formula 1,...

Leggi »
Mondiale Rally

Millener: "Inutile
provare in Finlandia"

Mattia Tremolada

Mentre Hyundai e Toyota sono già tornate in azione per una serie di test privati, M-Spo...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
17 Ott [12:19]

Cancellata Surfers Paradise
Teixeira rimanda a Zhuhai

12 milioni di dollari investiti dalla regione del Queensland, a cui appartiene la città di Surfers Paradise, per l'organizzazione dell'evento della A1 Grand Prix andati in fumo; 1.8 milioni di dollari già versati a Toni Teixeira e che il Queensland vuole assolutamente rivedere. La prima prova della A1 GP 2009/2010 in Australia è stata ufficialmente cancellata. Chi segue Italiaracing, aveva intuito da qualche settimana che difficilmente la serie sarebbe partita. Macchine prese in ostaggio dall'azienda che le aveva trasportate in giro per il mondo, la Ferrari che pensa a un'azione legale per trattenere i motori, tutto in seguito a mancati pagamenti da parte della A1 GP.

Nonostante questo, nonostante l'evidenza dei fatti, dalla A1 Grand Prix uscivano sempre comunicati positivi. Una presa in giro alla stampa, a chi ha creduto nella categoria, a chi ha investito economicamente nelle squadre. Il grande bluff ora è stato svelato. Questa volta però, la situazione appare ben più seria rispetto a quanto verificatosi un anno fa, quando venne cancellata la gara del Mugello, ma il campionato comunque partì. Ora, non si capisce come la serie possa iniziare con tutte queste problematiche da risolvere. Eppure, Teixeira mostra ottimismo. Si scusa per quanto accaduto e annuncia che il campionato partirà tra tre settimane a Zhuhai. A questo punto non possiamo che augurarci che Teixeira risolva i mille problemi che lo stanno attanagliando.

Massimo Costa

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

a1 grand prix
v

Nessuna Notizia trovata.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone