formula 1

23 Gran Premi per il 2023
Imola se la gioca con Le Castellet

Circola già una prima bozza del calendario del Mondiale F1 2022. I Gran Premio potrebbero essere 23, di cui due in Italia. Il...

Leggi »
formula 1

Mercedes lancia un assist al gruppo
Volkswagen: "Eliminare la MGU-H"

Come fare per coinvolgere in F1 un maggior numero di motoristi e che magari travolti dall'entusiasmo decidano di entrare ...

Leggi »
indycar

Laguna Seca - Gara
Herta non sbaglia, Palou vede il titolo

Colton Herta si è preso la rivincita per il difficile finale di Nashville nella "sua" Laguna Seca. Il californiano ...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 3
Øgaard firma la doppietta

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 0”2363 - Filip Jenic - Teo Martin - 2”2094...

Leggi »
dtm

Assen - Gara 2
Vince Auer, Lawson secondo

Lucas Auer festeggia la sua prima vittoria stagionale nel DTM: l'austriaco ha fatto sua gara 2 ad Assen dopo essere parti...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 2
Macia penalizzato, primo Van’t Hoff

È stata una corsa davvero bella e combattuta quella che ha aperto la seconda giornata di gare dell’appuntamento di Valencia d...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
13 Set [14:10]

Oulton Park, gare
O'Sullivan quasi da titolo

Jacopo Rubino

Zak O’Sullivan è andato vicino a festeggiare il titolo 2021 della GB3 a Oulton Park, con un weekend di anticipo, ma l’appuntamento è rinviato alla tappa finale di Donington, in programma il 16/17 ottobre. Intanto ha aumentato il vantaggio in classifica generale, soprattutto centrando in gara 1 la sua quinta vittoria stagionale dopo essere partito dalla pole-position. In gara 2 il pilota Carlin era poi in lotta con la new-entry Luke Browning per conquistare un altro successo, ma al giro 10 ha avuto la peggio in un contatto, ritrovandosi contro le barriere. In gara 3 sotto la pioggia, infine, ha rimontato fino alla sesta piazza per raccogliere altri punti utili alla causa.

Ora è Ayrton Simmons il suo principale inseguitore in classifica, distante comunque 112 punti. L’alfiere del team Dittmann in gara 1 è stato promosso secondo dopo l’esclusione alle verifiche dello stesso Browning, per una irregolarità sul fondo vettura. Il portacolori della Fortec, che ha esordito in GB3 dopo le esperienze in Formula 4, si è rifatto in gara 2 nel finale ad alta tensione che ha persino richiesto la bandiera rossa: non solo per il contatto con O’Sullivan, ma anche per quello con il compagno Roberto Faria che ha messo entrambi ko, avvenuto due tornate più tardi. Bart Horsten era passato in testa, ma l’ordine d’arrivo è stato omologato al giro 10, decretando Browning quale vincitore.

La corsa conclusiva si è svolta sotto la pioggia, ed è stata un monologo di Roman Bilinski: l’anglo-polacco era quarto sulla griglia invertita, è balzato in testa già al primo giro e ha poi preso il largo. Per il pilota Arden è stata la terza affermazione dell’anno, dopo essere entrato a giochi iniziati e aver deciso di concentrarsi su questo impegno, lasciando la British F4. A completare il podio Mikkel Grundtvig e Frederik Lubin. Fra i big, si segnala il terzo posto in gara 2 dell’australiano Christian Mansell, mentre continua la fase poco brillante di Reece Ushijima che era stato anche leader della generale con la Hitech.

Sabato 11 settembre 2021, gara 1

1 - Zak O'Sullivan - Carlin - 13 giri 19"58'210
2 - Ayrton Simmons - Dittmann - 4"415
3 - Roberto Faria - Fortec - 7"354
4 - Bart Horsten - Hitech - 8"511
5 - Christian Mansell - Carlin - 8"945
6 - Reece Ushijima - Hitech - 10"006
7 - Javier Sagrera - Elite - 13"301
8 - Branden Oxley - Dittmann - 15"683
9 - Sebastian Alvarez - Hitech - 21"298
10 - Tom Lebbon - Elite - 22"023
11 - Roman Bilinski - Arden - 22"534
12 - Jonathan Browne - Hillspeed - 23"545
13 - Frederick Lubin - Arden - 24"270
14 - Bryce Aron - Carlin - 25"473
15 - Reema Juffali - Douglas - 37"263
16 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 37"618

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 1'31"421

Squalificato
Luke Browning

Domenica 12 settembre 2021, gara 2

1 - Luke Browning - Fortec - 10 giri 15'23"068
2 - Bart Horsten - Hitech - 1"516
3 - Christian Mansell - Carlin - 2"044
4 - Ayrton Simmons - Dittmann - 4"563
5 - Reece Ushijima - Hitech - 9"880
6 - Frederick Lubin - Arden - 17"394
7 - Tom Lebbon - Elite - 17"684
8 - Bryce Aron - Carlin - 19"783
9 - Jonathan Browne - Hillspeed - 20"361
10 - Reema Juffali - Douglas - 22"643
11 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 22"917
12 - Branden Oxley - Dittmann - 23"439
13 - Roman Bilinski - Arden - 29"450
14 - Sebastian Alvarez - Hitech - 29"454

Giro più veloce: Roberto Faria 1'31"303

Ritirati
10° giro - Roberto Faria
10° giro - Zak O'Sullivan
9° giro - Javier Sagrera

Domenica 12 settembre 2021, gara 3

1 - Roman Bilinski - Arden - 12 giri 21'05"174
2 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 8"150
3 - Frederick Lubin - Arden - 11"200
4 - Javier Sagrera - Elite - 11"638
5 - Sebastian Alvarez - Hitech - 18"086
6 - Zak O'Sullivan - Carlin - 18"550
7 - Ayrton Simmons - Dittmann - 18"985
8 - Tom Lebbon - Elite - 24"531
9 - Jonathan Browne - Hillspeed - 25"052
10 - Roberto Faria - Fortec - 31"014
11 - Christian Mansell - Carlin - 31"528
12 - Branden Oxley - Dittmann - 33"585
13 - Bryce Aron - Carlin - 34"174
14 - Bart Horsten - Hitech - 34"417
15 - Reece Ushijima - Hitech - 1'35"610

Giro più veloce: Roman Bilinski 1'43"956

Ritirati
7° giro - Reema Juffali
2° giro - Luke Browning - Fortec

Il campionato
1.O'Sullivan 454 punti; 2.Simmons 342; 3.Mansell 339; 4.Faria 316; 5.Ushijima 308; 6.Horsten 295; 7.Bilinski 262; 8.Lebbon 259; 9.Alvarez 257; 10.Sagrera 24

17 Ago [9:13]

GB3, evoluzioni per il 2022:
nuovo telaio Tatuus e più cavalli

Jacopo Rubino

Il campionato GB3, l'ex BRDC British F3 che in queste settimane ha cambiato identità, ha annunciato un pacchetto tecnico evoluto per la stagione 2022: l'italiana Tatuus porterà un nuovo telaio, siglato MSV-022, mentre Mountune fornirà una versione potenziata del suo motore 2 litri aspirato, passando da 230 a 250 cavalli.

Tatuus, partner della categoria sin dalla sua nascita, ha progettato una monoscocca con standard di sicurezza maggiorati: ci sarà l'Halo, ma vengono migliorate anche le protezioni per gli impatti laterali, il rollbar, i panelli anti-intrusione sull'anteriore e la zona di abitacolo e serbatoio. L'Halo comporterà un aggravio di peso di soli 12 chili, compensati a livello cronometrico dall'aumento di carico aerodinamico (ridisegnati fondo, pance e cofano) e dai 20 cavalli aggiuntivi.

A livello estetico spicca l'adozione di un cassoncino di aspirazione laterale per il propulsore, sullo stile delle vecchie Formula 3 o come nelle loro "eredi" Dallara 320, presenti oggi in Euroformula Open e nella Super Formula Lights in Giappone. Nella configurazione odierna, la presa d'aria è invece integrata nel rollbar.

"Gianfranco De Bellis (presidente Tatuus, ndr) e il suo gruppo hanno svolto un lavoro incredibile da quando abbiamo iniziato a collaborare", ha sottolineato Jonathan Palmer, boss dell'organizzatore MSV. "Questo telaio e gli altri aggiornamenti al pacchetto garantiranno alla GB3 di rafforzare la posizione di principale serie per monoposto nel Regno Unito".

Per creazione del campionato nel 2016, Tatuus aveva realizzato la FA-016, basata sul telaio Formula 4, che ha ricevuto alcuni upgrade nel 2020. Per il 2022 è in programma un salto in avanti ancora più sostanzioso, ma sempre con un occhio ai costi: verranno mantenute infatti molte delle attuali componenti, tra cui gli alettoni, il cambio Sadev, le sospensioni, l'impianto frenante e l'elettronica.

Le consegne degli aggiornamenti partiranno a novembre, ed entro Natale tutte le squadre dovrebbero avere a disposizione almeno due kit completi.

16 Ago [10:58]

Silverstone, gare
Simmons redivivo, O'Sullivan scappa

Jacopo Rubino

Ayrton Simmons è tornato nelle zone che contano, Zak O'Sullivan allunga ancora in classifica generale: è la sintesi del weekend-bis a Silverstone, dove la GB3 aveva già corso a fine giugno. Il pilota del team Dittmann, uno più quotati alla vigilia per la lotta al titolo, si è aggiudicato gara 1 e gara 2 interrompendo un'assenza dal podio che durava proprio dalla precedente tappa in Northamptonshire; il leader di campionato, invece, ha vinto la manche conclusiva e potrebbe centrare il titolo già nel prossimo round a Oulton Park.

In gara 1 Simmons ha subito superato il poleman Oliver Bearman, poco dopo costretto al ritiro per un problema a un dado ruota, precedendo al traguardo Roberto Faria e Jonathan Browne, sorprendente all'esordio con il rientrante team Hillspeed. In gara 2, invece, Simmons si trovava già davanti a tutti grazie alla pole-position, con Bearman che ha chiuso nella sua scia in piazza d'onore e Faria terzo.

Il contatto che ha coinvolto Roman Bilinski, Faria e Branden Lee Oxley, l'unico del terzetto riuscito a continuare, ha aperto la strada di gara 3 a O'Sullivan: l'alfiere Carlin ha preso infatti la vetta del gruppo, bilanciando un po' la sfortuna della prima manche quando è incappato in un'altra toccata con Reece Ushijima (suo ex principale inseguitore) e Sebastian Alvarez, giudicato colpevole dai commissari. In gara 2 O'Sullivan aveva poi terminato quarto, raccogliendo punti preziosi per trovarsi ora a quota 399, mentre Christian Mansell è a 291 e Faria a 283.

L'anglo-thailandese Oxley, che ha debuttato in GB3 nella precedente trasferta a Snetterton, in gara 3 aveva comunque chiuso secondo ma a motori spenti è stato escluso dall'ordine d'arrivo, a causa della manovra che ha messo fuori gioco Bilinski e Faria: ne hanno beneficiato Bart Horsten e Alvarez.

Sabato 14 agosto 2021, gara 1

1 - Ayrton Simmons - Dittmann - 9 giri 20'21"798
2 - Roberto Faria - Fortec - 1"105
3 - Jonathan Browne - Hillspeed - 5"034
4 - Christian Mansell - Carlin - 6"000
5 - Frederick Lubin - Arden - 6"379
6 - Branden Lee Oxley - Dittmann - 7"770
7 - Bart Horsten - Hitech - 8"154
8 - Roman Bilinski - Arden - 8"888
9 - Javier Sagrera - Elite - 10"688
10 - Bryce Aron - Carlin - 11"805
11 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 17"304
12 - Tommy Smith - Douglas - 18"169
13 - Reece Ushijima - Elite - 18"435
14 - Tom Lebbon - Elite - 19"579
15 - Zak O'Sullivan - Carlin - 1'00"517
16 - Sebastian Alvarez - Hitech - 1'17"158

Giro più veloce: Roberto Faria 1'55"859

Ritirati
2° giro - Oliver Bearman

Domenica 15 agosto 2021, gara 2

1 - Ayrton Simmons - Dittmann - 10 giri 19'31"425
2 - Oliver Bearman - Fortec - 0"676
3 - Roberto Faria - Fortec - 1"508
4 - Zak O'Sullivan - Carlin - 2"198
5 - Bart Horsten - Hitech - 12"249
6 - Branden Lee Oxley - Dittmann - 13"447
7 - Javier Sagrera - Elite - 13"999
8 - Reece Ushijima - Hitech - 15"984
9 - Christian Mansell - Carlin - 16"496
10 - Frederick Lubin - Arden - 16"632
11 - Bryce Aron - Carlin - 17"987
12 - Jonathan Browne - Hillspeed - 18"274
13 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 21"808
14 - Tom Lebbon - Elite - 23"424
15 - Tommy Smith - Douglas - 24"178
16 - Sebastian Alvarez - Hitech - 32"280

Giro più veloce: Oliver Bearman 1'56"480

Ritirati
9° giro - Roman Bilinski

Domenica 15 agosto 2021, gara 3

1 - Zak O'Sullivan - Carlin - 10 giri 19'30"808
2 - Bart Horsten - Hitech - 8"651
3 - Sebastian Alvarez - Hitech - 9"255
4 - Oliver Bearman - Fortec - 9"929
5 - Tom Lebbon - Elite - 11"296
6 - Reece Ushijima - Hitech - 11"570
7 - Bryce Aron - Carlin - 12"469
8 - Christian Mansell - Carlin - 12"972
9 - Frederick Lubin - Arden - 16"323
10 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 16"726
11 - Ayrton Simmons - Dittmann - 16"863
12 - Javier Sagrera - Elite - 17"224
13 - Jonathan Browne - Hillspeed - 17"384
14 - Tommy Smith - Douglas - 17"841

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 1'55"755

Ritirati
6° giro - Roman Bilinski
5° giro - Roberto Faria

Squalificato
Branden Lee Oxley

Il campionato
1.O'Sullivan 399 punti; 2.Mansell 291; 3.Faria 283; 4.Simmons 276; 5.Ushijima 271; 6.Horsten 243; 7.Alvarez 226; 8.Bilinski 221; 9.Lebbon 215; 10.Sagrera 206

9 Ago [8:45]

Snetterton, gare
Bilinski il re del weekend

Jacopo Rubino

Snetterton è stata la quinta tappa del calendario 2021, ma anche la prima sotto il nuovo nome GB3, dopo il cambio di nome dell'ormai ex British F3. Il film della stagione prosegue comunque sulla scia di quanto già visto, con Zak O'Sullivan sempre leader della classifica generale, pur mancando la vittoria da ormai sette manches consecutive. L'alfiere Carlin ha fatto tesoro di un doppio secondo posto, mentre ad alternarsi in vetta sono stati Oliver Bearman, Sebastian Alvarez e Roman Bilinski.

Bearman, presente part-time al fianco degli impegni in F4, è scattato dalla pole-position e ha guidato la doppietta Fortec, con il compagno Roberto Faria alle sue spalle. In terza posizione, ma molto più staccato, un Bilinski sugli scudi che ha recuperato dalla nona casella al via, precedendo Alvarez.

O'Sullivan è stato invece protagonista di un contatto nelle fasi iniziali con Reece Ushijima, suo principale avversario per il titolo: il giapponese è addirittura andato contro le barriere, ma è stato ritenuto responsabile dell'episodio ricevendo 5 posizioni di arretramento al via di gara 2. O'Sullivan ha invece proseguito, ma viaggiando in coda al gruppo dovendo effettuare un cambio gomme.

Bearman cullava l'idea di fare bis in gara 2, avendo "bruciato" il poleman Alvarez, ma l'inglese è stato fermato quasi subito da problemi tecnici lasciando strada libera al messicano, che ha tenuto a bada O'Sullivan in piazza d'onore.

In gara 3, determinata dall'inversione dei risultati della qualifica, Bilinski si è probabilmente consacrato come il miglior pilota del weekend, andando a prendersi il secondo successo stagionale. Entrato a stagione iniziata, il polacco della Arden appare molto più a suo agio con le Tatuus GB3 che nella British F4 in cui è al secondo anno. Bilinski, di nuovo a podio in gara 2, nello spazio due tornate è infatti balzato al comando, e ha tagliato il traguardo con un margine rassicurante sul resto del gruppo. Non senza brividi: al penultimo giro è arrivata la pioggia, almeno in alcune zone del circuito, da affrontare con i pneumatici slick. Ne ha fatto le spese Bearman, in testacoda mentre era secondo, a favore di O'Sullivan e Faria.

Pur senza acuti, Christian Mansell è intanto diventato secondo in graduatoria sfruttando il fine settimana poco fruttuoso di Ushijima. Ma O'Sullivan ha un vantaggio di 99 lunghezze sull'australiano, suo compagno nel team Carlin.

Sabato 7 agosto 2021, gara 1

1 - Oliver Bearman - Fortec - 10 giri 18'00"243
2 - Roberto Faria - Fortec - 1"141
3 - Roman Bilinski - Arden - 13"389
4 - Sebastian Alvarez - Hitech - 13"811
5 - Branden Lee Oxley - Dittmann - 17"107
6 - Ayrton Simmons - Dittmann - 17"466
7 - Christian Mansell - Carlin - 18"596
8 - Frederick Lubin - Arden - 22"327
9 - Jose Garfias - Elite - 25"558
10 - Bart Horsten - Hitech - 25"836
11 - Bryce Aron - Carlin - 31"037
12 - Tommy Smith - Douglas - 35"259
13 - Reema Juffali - Douglas - 36"680
14 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 45"618
15 - Javier Sagrera - Elite - 48"209
16 - Tom Lebbon - Elite - 1'23"192
17 - Zak O'Sullivan - Carlin - 1'41"567

Giro più veloce: Roberto Faria 1'45"571

Ritirati
3° giro - Reece Ushijima

Sabato 7 agosto 2021, gara 2

1 - Sebastian Alvarez - Hitech - 10 giri 17'42"138
2 - Zak O'Sullivan - Carlin - 0"390
3 - Roman Bilinski - Arden - 0"909
4 - Tom Lebbon - Elite - 3"440
5 - Frederick Lubin - Arden - 6"708
6 - Bryce Aron - Carlin - 9"068
7 - Ayrton Simmons - Dittmann - 9"666
8 - Roberto Faria - Fortec - 10"097
9 - Jose Garfias - Elite - 10"859
10 - Javier Sagrera - Elite - 11"484
11 - Christian Mansell - Carlin - 13"312
12 - Bart Horsten - Hitech - 13"509
13 - Reece Ushijima - Hitech - 14"394
14 - Branden Lee Oxley - Dittmann - 16"425
15 - Tommy Smith - Douglas - 22"508
16 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 25"728
17 - Reema Juffali - Douglas - 28"588

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 1'44"921

Ritirati
4° giro - Oliver Bearman

Domenica 8 agosto 2021, gara 3

1 - Roman Bilinski - Arden - 10 giri 18'17"565
2 - Zak O'Sullivan - Carlin - 6"185
3 - Roberto Faria - Fortec - 7"659
4 - Sebastian Alvarez - Hitech - 8"008
5 - Tom Lebbon - Elite - 8"547
6 - Ayrton Simmons - Dittmann - 8"771
7 - Frederick Lubin - Arden - 9"310
8 - Jose Garfias - Elite - 9"506
9 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 10"855
10 - Christian Mansell - Carlin - 11"505
11 - Reece Ushijima - Hitech - 11"603
12 - Branden Lee Oxley - Dittmann - 12"251
13 - Bryce Aron - Carlin - 14"162
14 - Oliver Bearman - Fortec - 15"608
15 - Tommy Smith - Douglas - 16"982
16 - Bart Horsten - Hitech - 19"158
17 - Reema Juffali - Douglas - 20"803
18 - Javier Sagrera - Elite - 1'10"082

Giro più veloce: Bart Horsten 1'45"252

Il campionato
1.O'Sullivan 347 punti; 2.Mansell 248; 3.Ushijima 231; 4.Faria 230; 5.Bilinski 208; 6.Simmons 199; 7.Alvarez 196; 8.Lebbon 188; 9.Horsten 185; 10.Sagrera 171

3 Ago [8:52]

La British F3 diventa GB3:
cambio nome a stagione in corso

Jacopo Rubino

C'è un campionato che cambia identità a stagione in corso: la BRDC British Formula 3 si trasforma in GB3 Championship con effetto immediato, già a partire dal prossimo appuntamento in programma a Snetterton nel weekend del 7/8 agosto. L'organizzatore MSV si è dovuto adeguare alla volontà FIA di riservare la denominazione "Formula 3" solo alle serie di livello internazionale, come quella di supporto alla F1.

"Sono molto dispiaciuto che non ci sia più permesso usare il nome British F3", ha sottolineato il boss Jonathan Palmer. Essendo esistito per più di mezzo secolo, il titolo di British F3 ha enorme tradizione e il campionato ha giocato un ruolo importante nelle carriere di tanti piloti di F1, me compreso. Ma la forza della categoria va oltre il semplice nome".

La BRDC British F3 è stata creata nel 2016 utilizzando vetture ad hoc prodotte dall'italiana Tatuus, con l'obiettivo di offrire un prodotto con prestazioni superiori alle varie F4 ma senza aderire ai canoni FIA. Con la scelta del nome venne ripreso il filo della vecchia British F3 che aveva chiuso i battenti nel 2014, considerata la serie nazionale di Formula 3 più prestigiosa al mondo e da dove, a partire dal 1951, sono transitate tante stelle del motorsport.

"MSV ha accettato un cambio di direzione dopo estesi dialoghi con la FIA", si legge nell'annuncio, "ed è pronta a guardare avanti nel costruire il nuovo brand GB3".

Il nome GB3 mantiene il numero "3" per ribadire il posizionamento nella scalata verso la Formula 1, mentre le lettere "GB" sono un chiaro riferimento alla Gran Bretagna. C'è anche una somiglianza con la precedente GP3, che curiosamente la FIA ha rimpiazzato proprio con l'attuale Formula 3.

26 Lug [7:25]

Spa, gare
Vincono Mansell, Bilinski e Faria

Jacopo Rubino

Annullata nel 2020, la trasferta oltreconfine a Spa-Francorchamps è tornata nel calendario della BRDC British F3 segnando il giro di boa di metà stagione: Zak O'Sullivan resta sempre leader della graduatoria, ma ad aggiudicarsi i successi del weekend sono stati Christian Mansell, Roman Bilinski e Roberto Faria.

Mansell, che in Belgio aveva ben figurato di recente come wild-card in Euroformula Open, è stato la stella di gara 1 disputata sul bagnato: terzo in griglia, l'australiano non è partito benissimo ma al quarto passaggio ha strappato la vetta al compagno O'Sullivan, riuscendo poi a fuggire. Il team Carlin ha così festeggiato la doppietta, mentre Bilinski, terzo, ha centrato il suo primo podio nella categoria in cui ha esordito soltanto nella scorsa tappa.

E proprio il polacco della Arden, già autore di una buona qualifica, ha trionfato in gara 2: scattava quarto, ma alla seconda tornata è salito in vetta, con O'Sullivan di nuovo in piazza d'onore dopo aver piegato il poleman Bart Horsten. Per il capoclassifica, quindi, altri punti importanti per allungare sul principale inseguitore Reece Ushijima, che ha rimediato una penalità di 5" per track limits scivolando ottavo. Mansell ha completato il podio della seconda corsa, superando a sua volta Horsten nel finale.

Gara 3, quella con inversione di griglia, ha visto imporsi Roberto Faria: il brasiliano al penultimo giro ha avuto la meglio sul compagno Mikkel Grundtvig, festeggiando il primo successo personale in British F3. Per la Fortec è stato addirittura 1-2-3: l'esordiente assoluto Hunter Yeany, campione in carica nella F4 degli Stati Uniti, è stato promosso terzo dopo altri 5" di penalità rimediati da Ushijima, che gli aveva soffiato il terzo posto in pista ma è stato retrocesso sesto, giusto davanti a O'Sullivan che ha terminato settimo in rimonta.

Sabato 24 luglio 2021, gara 1

1 - Christian Mansell - Carlin - 8 giri 21'00"734
2 - Zak O'Sullivan - Carlin - 4"462
3 - Roman Bilinski - Arden - 13"575
4 - Tom Lebbon - Elite - 16"383
5 - Bart Horsten - Hitech - 21"096
6 - Javier Sagrera - Elite - 21"905
7 - Sebastian Alvarez - Hitech - 26"157
8 - Hunter Yeany - Fortec - 26"454
9 - Ayrton Simmons - Dittmann - 26"974
10 - Bryce Aron - Carlin - 27"287
11 - Reece Ushijima - Hitech - 29"769
12 - Roberto Faria - Fortec - 30"576
13 - Jose Garfias - Elite - 31"527
14 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 32"157
15 - Reema Juffali - Douglas - 37"862
16 - Max Marzorati - Dittmann - 1'05"515

Giro più veloce: Christian Mansell 2'34"821

Sabato 24 luglio 2021, gara 2

1 - Roman Bilinski - Arden - 9 giri 21'12"369
2 - Zak O'Sullivan - Carlin - 0"866
3 - Christian Mansell - Carlin - 2"686
4 - Bart Horsten - Hitech - 3"424
5 - Reece Ushijima - Hitech - 7"017
6 - Sebastian Alvarez - Hitech - 8"157
7 - Javier Sagrera - Elite - 8"727
8 - Tom Lebbon - Elite - 9"725
9 - Roberto Faria - Fortec - 12"909
10 - Ayrton Simmons - Dittmann - 13"352
11 - Bryce Aron - Carlin - 19"067
12 - Reema Juffali - Douglas - 27"368
13 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 30"911
14 - Max Marzorati - Dittmann - 55"305
15 - Hunter Yeany - Fortec - 1'24"184

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 2'20"467

Ritirati
4° giro - Jose Garfias

Domenica 25 luglio 2021, gara 3

1 - Roberto Faria - Fortec - 9 giri 21'27"179
2 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 1"605
3 - Hunter Yeany - Fortec - 2"987
4 - Roman Bilinski - Arden - 5"024
5 - Christian Mansell - Carlin - 6"226
6 - Reece Ushijima - Hitech - 7"336
7 - Zak O'Sullivan - Carlin - 11"778
8 - Ayrton Simmons - Dittmann - 12"099
9 - Bart Horsten - Hitech - 12"419
10 - Jose Garfias - Elite - 14"935
11 - Javier Sagrera - Elite - 16"220
12 - Tom Lebbon - Elite - 16"988
13 - Max Marzorati - Dittmann - 23"871
14 - Bryce Aron - Carlin - 1'03"160
15 - Sebastian Alvarez - Hitech - 2'23"542

Giro più veloce: Reece Ushijima 2'20"934

Ritirati
5° giro - Reema Juffali

Il campionato
1.O'Sullivan 294 punti; 2.Ushijima 216; 3.Mansell 212; 4.Faria 168; 5.Horsten 163; 6.Sagrera 154; 7.Simmons 147; 8.Lebbon 147; 9.Bilinski 138; 10.Connor 138

12 Lug [12:19]

Donington, gare
O'Sullivan allunga con due successi

Jacopo Rubino

È proseguita con altre due vittorie la marcia di Zak O'Sullivan al vertice della BRDC British F3: il pilota del team Carlin ha conquistato gara 1 e gara 2 a Donington, allungando in classifica generale su Reece Ushijima che resta comunque il suo principale inseguitore. Ora staccato di 47 punti. I successi di O'Sullivan sono arrivati più o meno alla stessa maniera, con partenza dalla pole-position e marcia tutta in testa fino al traguardo: nella prima corsa proprio davanti a Ushijima, che solo inizialmente è riuscito a impensierirlo, nella seconda tenendo a bada Alex Connor, alfiere Arden, mentre Ushijima è incappato in un contatto fratricida con Bart Horsten, suo compagno di squadra in Hitech. Ne ha approfittato Roberto Faria per aggiudicarsi la terza posizione.

In gara 3, quella con griglia invertita in base al risultato delle qualifiche, O'Sullivan e Ushijima sono stati poi protagonisti di un clamoroso crash al giro 2, mentre Connor aveva picchiato contro le barriere della curva McLeans giusto pochi istanti prima. Dopo la safety-car, il trionfo nella manche conclusiva è quindi andato Mikkel Grundtvig: terzo al via, il danese della Fortec ha piazzato il sorpasso decisivo su Max Marzorati. L'alfiere del team Dittmann ha poi resistito alla minaccia del compagno Ayrton Simmons, finito nella ghiaia, per tenersi la seconda posizione davanti a Tom Lebbon.

Weekend davvero deludente per Simmons, considerato fra i pretendenti al titolo: l'anglo-spagnolo ha faticato sin dalla qualifica e ora è parecchio staccato anche nella generale. Il prossimo round nel calendario 2021 della BRDC British F3, il 24-25 luglio, sarà quello oltreconfine sul mitico tracciato di Spa-Francorchamps.

Sabato 10 luglio 2021, gara 1

1 - Zak O'Sullivan - Carlin - 12 giri
2 - Reece Ushijima - Hitech - 4"918
3 - Alex Connor - Arden - 6"638
4 - Roman Bilinksi - Arden - 9"798
5 - Christian Mansell - Carlin - 11"701
6 - Tom Lebbon - Elite - 11"853
7 - Dexter Patterson - Douglas - 14"520
8 - Bart Horsten - Hitech - 14"945
9 - Javier Sagrera - Elite - 15"578
10 - Sebastian Alvarez - Hitech - 15"935
11 - Jose Garfias - Elite - 16"952
12 - Max Marzorati - Dittmann - 18"626
13 - Bryce Aron - Carlin - 21"631
14 - Roberto Faria - Fortec - 22"609
15 - Ayrton Simmons - Dittmann - 24"035
16 - Reema Juffali - Douglas - 26"486
17 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 26"955

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 1'25"307

Domenica 11 luglio 2021, gara 2

1 - Zak O’Sullivan - Carlin - 12 giri 17'12"583
2 - Alex Connor - Arden - 1"085
3 - Roberto Faria - Fortec - 4"436
4 - Javier Sagrera - Elite - 6"112
5 - Roman Bilinski - Arden - 7"217
6 - Christian Mansell - Carlin - 7"588
7 - Dexter Patterson - Douglas - 10"433
8 - Ayrton Simmons - Dittmann - 10"602
9 - Sebastian Alvarez - Hitech - 12"287
10 - Tom Lebbon - Elite - 13"304
11 - Bryce Aron - Carlin - 15"139
12 - Jose Garfias - Elite - 19"505
13 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 20"067
14 - Max Marzorati - Dittmann - 20"504

Giro più veloce: Reece Ushijima 1'25"240

Ritirati
9° giro - Reece Ushijima
6° giro - Reema Juffali

Squalificato
Bart Horsten

Domenica 11 luglio 2021, gara 3

1 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 12 giri 18'29"029
2 - Max Marzorati - Dittmann - 1"928
3 - Tom Lebbon - Elite - 2"744
4 - Dexter Patterson - Douglas - 4"009
5 - Bryce Aron - Carlin - 4"508
6 - Roman Bilinski - Arden - 4"915
7 - Christian Mansell - Carlin - 5"746
8 - Bart Horsten - Hitech - 5"985
9 - Ayrton Simmons - Dittmann - 6"403
10 - Sebastian Alvarez - Hitech - 7"242
11 - Jose Garfias - Elite - 8"634
12 - Javier Sagrera - Elite - 9"342
13 - Roberto Faria - Fortec - 49"251

Giro più veloce: Javier Sagrera 1'25"047

Ritirati
11° giro - Reema Juffali
3° giro - Alex Connor
2° giro - Zak O'Sullivan
2° giro - Reece Ushijima

Il campionato
1.O'Sullivan 219 punti; 2.Ushijima 172; 3.Connor 138; 4.Mansell 134; 5.Faria 124; 6.Sagrera 117; 7.Simmons 116; 8.Horsten 109; 9.Lebbon 109; 10.Aron 95

28 Giu [10:29]

Silverstone, gare
Ushijima e O'Sullivan si lanciano

Jacopo Rubino

Il secondo round stagionale della BRDC British F3, disputato a Silverstone, ha fatto emergere due nomi al vertice della classifica generale: Zak O'Sullivan e Reece Ushijima, con 149 e 143 punti. Se il pilota Carlin ha mantenuto la leadership già assunta nella tappa inaugurale a Brands Hatch, il rivale della Hitech è stato il principale protagonista del fine settimana conquistando le prime vittorie personali in questo campionato, che affronta per il secondo anno.

In gara 1 l'americano di origini giapponesi è scattato dalla pole-position e ha comandato i giochi dall'inizio alla fine. Stesso copione in gara 2, di nuovo con O'Sullivan alle proprie spalle, anche se nella corsa di apertura del weekend il vicecampione in carica della British F4 era stato più minaccioso, specialmente nelle battute finali.

Gara 3, quella con inversione di griglia, Ushijima e O'Sullivan hanno terminato rispettivamente decimo e nono. Si è invece imposto Ayrton Simmons, il più esperto della pattuglia e considerato fra i pretendenti per il titolo. Con questo successo l'anglo-spagnolo ha riscattato, almeno parzialmente, i risultati sottotono delle prime due manche. Partito quarto, l'alfiere del team Dittmann si è portato in vetta al secondo giro, chiudendo davanti ad Alex Connor e Roberto Faria. Ai margini del podio Reema Juffali, al miglior risultato della carriera in monoposto: la ragazza saudita ha preso il via dalla pole, poi ha tenuto un buon ritmo, mentre Max Marzorati, in prima fila accanto a lei, è stato messo ko dalla toccata di Bryce Aron, per questo escluso dall'ordine d'arrivo.

Sul gradino basso del podio fra gara 1 e gara 2 si sono alternati Bart Horsten e un Faria in ottima forma: il brasiliano della Fortec, due volte terzo a Silverstone, occupa la stessa posizione anche in classifica generale. L'australiano Horsten in gara 2 ha compiuto una bella rimonta dal fondo chiudendo sesto, ma ha perso punti preziosi in gara 3 ritirandosi per una collisione con Mikkel Grundtvig, che ha richiesto anche una fase di safety-car.

Ha fatto notizia anche l'esclusione dall'intero weekend di Dexter Patterson: la motivazione ufficiale si riferisce all'articolo 1.1.9 del regolamento sportivo, relativo a "linguaggio o comportamento inappropriato". Stando a Formula Scout l'episodio scatenante è stato una lite in parco chiuso al termine di gara 2 con un commissario di pista e con Aron, con il quale c'era stato un contatto che ha danneggiato la sua ala anteriore. Gli stewards non sono andati per il sottile e hanno tolto allo scozzese anche il sesto posto di gara 1, ottenuto il giorno precedente, oltre a non ammetterlo al via di gara 3. Il pilota del vivaio Sauber F1 avrà tempo per riflettere in vista del prossimo evento, in calendario a Donington Park il 10-11 luglio.

Sabato 26 giugno 2021 gara 1

1 - Reece Ushijima - Hitech - 10 giri 19'32"371
2 - Zak O’Sullivan - Carlin - 0"382
3 - Bart Horsten - Hitech - 1"352
4 - Javier Sagrera - Elite - 6"250
5 - Roberto Faria - Fortec - 7"306
6 - Dexter Patterson - Douglas - 9"142
7 - Sebastian Alvarez - Hitech - 10"246
8 - Alex Connor - Arden - 11"953
9 - Christian Mansell - Carlin - 13"838
10 - Bryce Aron - Carlin - 14"356
11 - Ayrton Simmons - Dittmann - 17"356
12 - Jose Garfias - Elite - 20"860
13 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 31"226
14 - Reema Juffali - Douglas - 31"384
15 - Max Marzorati - Dittmann - 35"889
16 - Frederick Lubin - Arden - 1'04"976

Giro più veloce: Bart Horsten 1'56"226

Ritirati
2° giro - Tom Lebbon

Squalificato
Dexter Patterson

Domenica 27 giugno 2021 gara 2

1 - Reece Ushijima - Hitech - 10 giri 19'33"961
2 - Zak O’Sullivan - Carlin - 1"174
3 - Roberto Faria - Fortec - 1"656
4 - Frederick Lubin - Arden - 11"821
5 - Javier Sagrera - Elite - 12"025
6 - Bart Horsten - Hitech - 13"034
7 - Christian Mansell - Carlin - 14"485
8 - Tom Lebbon - Elite - 14"650
9 - Alex Connor - Arden - 15"403
10 - Ayrton Simmons - Dittmann - 17"902
11 - Bryce Aron - Carlin - 19"682
12 - Sebastian Alvarez - Hitech - 20"143
13 - Max Marzorati - Dittmann - 20"303
14 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 21"581
15 - Jose Garfias - Elite - 22"136
16 - Reema Juffali - Douglas - 22"269

Giro più veloce: Frederick Lubin 1'56"450

Domenica 27 giugno 2021 gara 3

1 - Ayrton Simmons - Dittmann - 9 giri 20'04"130
2 - Alex Connor - Arden - 0"281
3 - Roberto Faria - Fortec - 0"552
4 - Reema Juffali - Douglas - 3"789
5 - Jose Garfias - Elite - 5"356
6 - Tom Lebbon - Elite - 5"692
7 - Frederick Lubin - Arden - 5"814
8 - Sebastian Alvarez - Hitech - 7"848
9 - Zak O’Sullivan - Carlin - 8"239
10 - Reece Ushijima - Hitech - 8"837
11 - Christian Mansell - Carlin - 9"410

Giro più veloce: Roberto Faria 1'56"584

Ritirati
3° giro - Max Marzorati
3° giro - Mikkel Grundtvig
3° giro - Bart Horsten
2° giro - Javier Sagrera

Squalificato
Bryce Aron

Il campionato
1.O'Sullivan 149 punti; 2.Ushijima 143; 3.Faria 90; 4.Simmons 89; 5.Lubin 88; 6.Connor 85; 7.Mansell 83; 8.Sagrera 77; 9.Horsten 77; 10.Bearman 74

24 Mag [11:19]

Brands Hatch, gare
Tre vincitori, O'Sullivan leader

Jacopo Rubino

È cominciata da Brands Hatch l'edizione 2021 della BRDC British F3, con 19 monoposto Tatuus al via e tre vincitori diversi: Ayrton Simmons, Zak O'Sullivan e Christian Mansell. Proprio O'Sullivan del team Carlin, vicecampione in carica della British F4, si ritrova in cima alla classifica generale con 78 punti, forte di una maggiore costanza di risultati nell'arco del weekend. Alle sue spalle un altro rookie, Oliver Bearman, che in extremis ha confermato questo impegno al fianco di quelli, prioritari, tra F4 italiana e F4 tedesca.

La tappa di Brands Hatch, sul circuito lungo "Grand Prix", era nata nel segno di Simmons, ormai esperto della serie in cui ha esordito nel 2018. L'alfiere del team Dittmann è stato protagonista di un sabato perfetto, con pole-position e vittoria in gara 1, condotta tutta al comando davanti proprio a Bearman e O'Sullivan, ma nella seconda corsa è uscito subito di scena per il contatto con Bart Horsten, sollevandosi persino sopra la vettura del rivale. O'Sullivan ha ereditato le redini del gruppo e al rientro della safety-car ha controllato la situazione fino al traguardo, vincendo davanti a Bearman, ancora in piazza d'onore con Fortec, e all'americano Reece Ushijima della Hitech.

Gara 3 da quest'anno è diventata quella con griglia tutta rovesciata, ma ora considerando i tempi in qualifica: l'australiano Mansell (nessuna parentela con Nigel...) ha festeggiato il successo dopo una partenza a razzo dalla settima casella, anche aiutato dal caos creato da Max Marzorati che ha rallentato all'improvviso per un problema tecnico. Mansell ha poi dovuto gestire due ripartenze da safety-car, la prima, immediata, per l'uscita nella ghiaia di Sebastian Alvarez, la seguente per il crash fra Alex Fores e Reema Juffali, la ragazza saudita avanzata di categoria dopo l'esperienza in F4.

Nei sette minuti restanti da disputare, Mansell ha preso un margine di sicurezza sullo spagnolo Javier Sagrera, in azione con l'esordiente scuderia Elite Motorsport, e su Dexter Patterson, ex stella del karting inserita nel vivaio Sauber F1. Dalle retrovie O'Sullivan è risalito in settima posizione, nono Bearman, tredicesimo Simmons.

Il prossimo round della BRDC British F3 è in programma fra un mese, il 26-27 giugno a Silverstone.

Sabato 22 maggio 2021, gara 1

1 - Ayrton Simmons - Dittmann - 12 giri 16'21"696
2 - Oliver Bearman - Fortec - 1"207
3 - Zak O'Sullivan - Carlin - 1"644
4 - Bart Horsten - Hitech - 6"872
5 - Reece Ushijima - Hitech - 10"579
6 - Frederick Lubin - Arden - 11"388
7 - Alex Connor - Arden - 14"997
8 - Christian Mansell - Carlin - 23"346
9 - Tom Lebbon - Elite - 24"437
10 - Bryce Aron - Carlin - 27"274
11 - Sebastian Alvarez - Hitech - 27"868
12 - Javier Sagrera - Elite - 28"401
13 - Dexter Patterson - Douglas - 30"337
14 - Max Marzorati - Dittmann - 30"865
15 - Reema Juffali - Douglas - 42"101
16 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 42"355

Giro più veloce: Ayrton Simmons 1'20"832

Ritirati
12° giro - Alex Fores
12° giro - Roberto Faria
2° giro - Jose Garfias

Domenica 23 maggio 2021, gara 2

1 - Zak O'Sullivan - Carlin - 10 giri 16'56"084
2 - Oliver Bearman - Fortec - 2"248
3 - Reece Ushijima - Hitech - 5"546
4 - Frederick Lubin - Arden - 6"452
5 - Alex Connor - Arden - 7"703
6 - Roberto Faria - Fortec - 10"470
7 - Tom Lebbon - Elite - 11"156
8 - Sebastian Alvarez - Hitech - 11"557
9 - Bryce Aron - Carlin - 11"951
10 - Christian Mansell - Carlin - 12"392
11 - Dexter Patterson - Douglas - 13"367
12 - Javier Sagrera - Elite - 15"668
13 - Max Marzorati - Dittmann - 22"144
14 - Jose Garfias - Elite - 22"590
15 - Mikkel Grundtvig - Fortec - s 23"525
16 - Reema Juffali - Douglas - 28"451

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 1'20"808

Ritirati
1° giro - Ayrton Simmons
1° giro - Bart Horsten
1° giro - Alex Fores

Domenica 24 maggio 2021, gara 3

1 - Christian Mansell - Carlin - 12 giri 20'54"559
2 - Javier Sagrera - Elite - 1"991
3 - Dexter Patterson - Douglas - 4"190
4 - Bryce Aron - Carlin - 4"483
5 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 4"990
6 - Reece Ushijima - Hitech - 5"603
7 - Zak O'Sullivan - Carlin 6"146
8 - Bart Horsten - Hitech - 6"611
9 - Oliver Bearman - Fortec - 7"151
10 - Tom Lebbon - Elite - 8"579
11 - Frederick Lubin - Arden - 9"058
12 - Roberto Faria - Fortec - 10"254
13 - Ayrton Simmons - Dittmann - 10"625
14 - Alex Connor - Arden - 11"088
15 - Jose Garfias - Elite - 12"344

Giro più veloce: Reece Ushijima 1'21"799

Ritirati
3° giro - Reema Juffali
3° giro - Alex Fores
1° giro - Max Marzorati
1° giro - Sebastian Alvarez

Il campionato
1.O'Sullivan 78 punti; 2.Bearman 74; 3.Ushijima 61; 4.Mansell 50; 5.Lubin 45; 6.Simmons 44; 7.Aron 40;; 8.Sagrera 37; 9.Patterson 36; 10.Horsten 36

9 Nov [9:31]

Silverstone, gare
Frederick campione di forza

Jacopo Rubino

Kaylen Frederick, il favorito alla vigilia della stagione, è il campione 2020 della BRDC British F3. L'americano nell'ultimo round a Silverstone è stato quasi implacabile, anche per il suo principale avversario Kush Maini: tornato leader della classifica nella precedente tappa a Donington, Frederick ha vinto con autorità gara 1 e gara 3 scattando dalla pole-position. Il suo totale di successi quest'anno è così salito a 9.

Nella prima corsa, dopo aver respinto la minaccia di Maini allo start, il portacolori del team Carlin era già in fuga quando il suo vantaggio è stato azzerato dalla safety-car intervenuta per l'incidente fra Ulysse De Pauw e Reece Ushijima (addirittura squalificato per la manovra). Alla ripresa, comunque, Frederick ha subito staccato il resto del gruppo. Tutto liscio invece in gara 3, quella decisiva per il titolo: allo statunitense bastava tagliare al traguardo per la certezza matematica del trono, ma ha trionfato con una marcia ininterrotta al comando.

Niente da fare per Maini, sesto, che aveva perso terreno su Frederick anche in gara 2 con griglia invertita. Entrambi avevano scelto di partire con gomme da bagnato, hanno duellato nelle fasi iniziali, ma l'asfalto è andato ad asciugarsi e sono scivolati indietro: l'indiano 17esimo, Frederick più avanti, 12esimo. L'alfiere della Hitech, squadra comunque vicina al titolo al debutto, è così salito sul podio soltanto in gara 1, terzo. Lo aveva però scavalcato subito Ayrton Simmons, velocissimo al rientro nella categoria con JHR. L'anglo-spagnolo si è poi preso il gradino basso in gara 3, dietro al brasiliano Roberto Faria, in crescendo dopo essere entrato ad anno in corso insieme alla Fortec.

Gara 2, iniziata in ritardo per nebbia, è stata la più spettacolare e ha visto improsi Benjamin Pedersen, terzo sullo schieramento. Il pilota Double R ha capeggiato un trenino di cinque macchine, composto inoltre da Bart Horsten, Nazim Azman, Roberto Faria e Oliver Clarke, ma anche nelle retrovie la lotta è stata molto intensa.

Sabato 7 novembre 2020, gara 1

1 - Kaylen Frederick - Carlin - 10 giri 20'50"749
2 - Ayrton Simmons - JHR - 2"608
3 - Kush Maini - Hitech - 3"834
4 - Roberto Faria - Fortec - 4"857
5 - Louis Foster - Double R - 6"127
6 - Oliver Clarke - Hillspeed - 6"260
7 - Josh Skelton - Dittmann - 8"176
8 - Bart Horsten - Lanan - 9"664
9 - Sasakorn Chaimongkol - Hillspeed - 10"023
10 - Piers Prior - Lanan - 10"713
11 - Nazim Azman - Carlin - 12"258
12 - Carter Williams - JHR - 13"883
13 - Jonny Wilkinson - Fortec - 15"095
14 - Manaf Hijjawi - Douglas - 18"174
15 - Benjamin Pedersen - Double R - 18"466
16 - Josh Mason - Lanan - 24"881
17 - Max Marzorati - Dittmann - 24"963

Giro più veloce: Kaylen Frederick 1'54"406

Ritirati
6° giro - Ulysse De Pauw

Squalificato
Reece Ushijima

Domenica 8 novembre 2020, gara 2

1 - Benjamin Pedersen - Double R - 10 giri 20'21"370
2 - Bart Horsten - Lanan - 0"737
3 - Nazim Azman - Carlin - 1"140
4 - Oliver Clarke - Hillspeed - 2"001
5 - Carter Williams - JHR - 19"440
6 - Sasakorn Chaimongkol - Hillspeed - 20"362
7 - Roberto Faria - Fortec - 21"327
8 - Piers Prior - Lanan - 1'00"282
9 - Louis Foster - Double R - 1'13"833
10 - Josh Skelton - Dittmann - 1'16"222
11 - Max Marzorati - Dittmann - 1'122"715
12 - Kaylen Frederick - Carlin - 1'36"082
13 - Ulysse De Pauw - Douglas - 1'43"082
14 - Manaf Hijjawi - Douglas - 1'48"091
15 - Reece Ushijima - Hitech - 1'48"261
16 - Jonny Wilkinson - Fortec - 1'49"577
17 - Kush Maini - Hitech - 1'53"081
18 - Ayrton Simmons - JHR - 1 lap
19 - Josh Mason - Lanan - 1 lap

Giro più veloce: Sasakorn Chaimongkol 1'56"877

Domenica 8 novembre 2020, gara 3

1 - Kaylen Frederick - Carlin - 10 giri 19'15"778
2 - Roberto Faria - Fortec - 4"121
3 - Ayrton Simmons - JHR - 8"660
4 - Oliver Clarke - Hillspeed - 9"932
5 - Sasakorn Chaimongkol - Hillspeed - 11"435
6 - Kush Maini - Hitech - 14"600
7 - Josh Skelton - Dittmann - 15"562
8 - Reece Ushijima - Hitech - 20"135
9 - Jonny Wilkinson - Fortec - 22"404
10 - Carter Williams - JHR - 23"129
11 - Nazim Azman - Carlin - 23"687
12 - Piers Prior - Lanan - 24"851
13 - Josh Mason - Lanan - 27"091
14 - Benjamin Pedersen - Double R - 27"617
15 - Ulysse De Pauw - Douglas - 39"192
16 - Louis Foster - Double R - 1'28"117
17 - Manaf Hijjawi - Douglas - 1'33"117

Giro più veloce: Kaylen Frederick 1'54"564

Ritirati
2° giro - Max Marzorati
2° giro - Bart Horsten

Il campionato
1.Frederick 499 punti; 2.Maini 448; 3.De Pauw 392; 4.Foster 388; 5.Azman 370; 6.Skelton 320; 7.Chaimongkol 320; 8.Clarke 310; 9.Pedersen 299; 10.Horsten 288

PrevPage 1 of 10Next

News

British F3
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone