formula 1

La McLaren sorprende:
a Montecarlo livrea Gulf

La McLaren sorprende tutti: al Gran Premio di Monaco correrà con un'inedita livrea arancio-azzurro Gulf, una delle più ic...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 3
Tramnitz prende il largo

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'00"8222 - Oliver Bearman - VAR - 1"6683 - Vlad Lomko - US Racing - ...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 2
Tramnitz resiste a Browning

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'51"4232 - Luke Browning - US Racing - 0"6873 - Kirill Smal - Prema ...

Leggi »
indycar

Indy Road - Gara
VeeKay si prende la prima vittoria

1 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 86 giri2 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 4"9510 3 - Alex Palou (Dal...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 1
Smal e Prema in solitaria

Victor Bernier e Luke Browning sono stati penalizzati di 1" dai commissari di gara per non aver rispettato i track limit...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Qualifica 1-2
Smal, Bearman e Tramnitz in pole

1 - Kirill Smal - Prema - 2'04"0952 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'04"2303 - Oliver Bearman - VAR - 2'0...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
20 Feb [12:16]

Abu Dhabi - Gara 3
Zhou vince ed è campione

Mattia Tremolada

Con la quarta vittoria stagionale Guanyu Zhou si è assicurato il titolo della F3 Asia by FIA e i 18 punti per la Superlicenza di F1 in palio. Dopo aver ripreso la testa della classifica al termine di gara 2, al pilota del team Abu Dhabi Racing by Prema bastava tagliare il traguardo davanti a Pierre-Louis Chovet per assicurarsi il successo, compito agevolato dalla pole position conquistata nella giornata di ieri, con il francese invece che si è schierato solo in terza fila.

Zhou ha mantenuto il comando al via ed ha allungato con facilità approfittando anche delle difficoltà di Pasma, che ha dovuto guardarsi negli specchietti per tutta la corsa per difendersi da Jehan Daruvala. Chovet ha provato a rimontare e dalla sesta casella è subito andato all’attacco di David Vidales e successivamente di Roman Stanek, che si è però difeso bene, conservando la quarta posizione. Per Zhou si tratta del primo titolo in carriera, che arriva dopo il secondo posto nella Formula 4 Italia 2015, ottenuto sempre con il team Prema, e dopo le vittorie conquistate in Toyota Racing Series, FIA Formula 3 e Formula 2, dove si appresta a disputare la terza stagione con il team UNI Virtuosi.

Sconfitto Chovet, che esce comunque a testa alta dal campionato, avendo dimostrato di poter giocarsi il titolo ad armi pari contro i piloti di F2 e diversi membri delle Academy di F1. Una bella rivincita per lui, che aveva di fatto perso la stagione 2019 a causa di un infortunio, prima di rilanciare le proprie quotazioni in Formula Regional, una vittoria, e poi in F3 Asia. Bel recupero nel finale anche per Pasma, che si è portato in quarta posizione in classifica, la stessa che aveva ottenuto proprio nella F.Regional 2020. Conquistano punti pesanti per la Superlicenza anche Daruvala, terzo, e Nissany, che con un balzo finale scavalca Isack Hadjar e Dino Beganovic per agguantare il quinto posto in classifica.

Escono invece con le ossa rotte Stanek, che non è mai riuscito a salire sul podio, ma anche Ayumu Iwasa, che ha disputato una stagione al di sotto delle aspettative, macinando comunque chilometri importanti in vista del debutto nel FIA Formula 3. Durante la corsa è entrata in pista la safety car per rimuovere la vettura di Alessio Deledda, fuori gioco dopo un contatto con Irina Sidorkova. In difficoltà anche Alexandre Bardinon, finito in testacoda sul rettifilo principale dopo essere stato speronato.

Sabato 20 febbraio 2021, gara 3

1 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 14 giri
2 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 3"297
3 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 3"869
4 - Roman Stanek - Hitech - 8"383
5 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 9"374 
6 - Roy Nissany - Hitech - 11"655
7 - Ayumu Iwasa - Hitech - 12"295
8 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 13"168
9 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 17"998
10 - Reece Ushijima - Hitech - 18"685
11 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 19"384
12 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 20"117
13 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 21"828
14 - Rafael Villagomez - BlackArts - 22"633
15 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 25"333
16 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 32"371
17 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 41"769
18 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 44"316

Ritirati
Alexandre Bardinon
Roberto Faria
Alessio Deledda

I‍l campionato
1.Zhou 257 punti; 2.Chovet 241; 3.Daruvala 192; 4.Pasma 146; 5.Nissany 99; 6.Hadjar 95; 7.Beganovic 88; 8.Iwasa 81; 9.Bolukbasi 61; 10.Stanek 60; 11.Maini 55; 12.Ushijima 45; 13.Vidales 38; 14.Fluxa 22; 15.Faria 10; 16.Deledda 9; 17.Connor 8; 18.Villagomez 6; 19.Chovanec 2.‍‍‍

20 Feb [9:03]

Abu Dhabi - Gara 2
Zhou nuovo leader, Chovet ko

Mattia Tremolada

La seconda corsa dell'ultimo appuntamento di Abu Dhabi potrebbe rivelarsi decisiva per le sorti del campionato. Il primo colpo di scena, in verità, è arrivato pochi minuti prima del via, quando la direzione gara ha pubblicato la classifica finale di gara 1, che vede uno scambio di posizioni al vertice tra Patrik Pasma e Guanyu Zhou, che vince così a tavolino la sua terza corsa stagionale. Il pilota finlandese, primo sul traguardo, è stato uno dei cinque piloti a non rallentare a sufficienza in regime di bandiera gialla, ricevendo cinque secondi di penalità. Anche Chovet guadagna una posizione, passando dalla sesta alla quinta piazza, ma vede il suo vantaggio in classifica accorciarsi a sole 17 lunghezze.

Sotto pressione dopo due turni di qualifiche deludenti, il pilota francese ha sferrato un attacco deciso nei confronti di Roman Stanek già nel corso del primo giro. Il portacolori di Hitech ha resistito all'esterno, chiudendo la linea nonostante la presenza di Chovet. Il contatto è stato inevitabile, con la vettura di Stanek che ha preso il volo, atterrando duramente e costringendo al ko entrambi i piloti. Un colpo durissimo per le sorti della classifica, mentre Zhou, beffato nuovamente al via da Pasma in fotocopia rispetto a gara 1, ha chiuso in seconda posizione, prendendo la leadership in campionato per un solo punto. Iil pilota di Abu Dhabi Racing by Prema scatterà dalla pole in gara 3, mentre Chovet sarà solo sesto.

Terzo Jehan Daruvala, che ha preceduto sul traguardo il compagno di squadra Kush Maini, bravo ad avere la meglio di David Vidales al termine di un duro confronto. Sesta posizione per Cem Bolukbasi, in rimonta dalla decima casella sulla griglia. Roy Nissany ha chiuso settimo, seguito da Lorenzo Fluxa, Reece Ushijima e Ayumu Iwasa. Ha occupato a lungo la top-10 anche Amna Al Qubaisi, costretta però ad alzare bandiera bianca nel finale, mentre l'altra ragazza Irina Sidorkova ha ottenuto il miglior risultato stagionale in dodicesima posizione. Alle sue spalle troviamo Alessio Deledda, mentre Nicola Marinangeli ha tagliato il traguardo quindicesimo dopo essere partito dall'ultima posizione. Fuori gioco anche Alex Connor, che dopo aver stallato nel giro di formazione ha colpito Khaled Al Qubaisi nel tentativo di rimontare.

Sabato 20 febbraio 2021, gara 2

1 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 12 giri
2 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 1”216
3 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 4”305
4 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 4”883
5 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 6”072
6 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 6”995
7 - Roy Nissany - Hitech - 7”664
8 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 14”082
9 - Reece Ushijima - Hitech - 13”487*
10 - Ayumu Iwasa - Hitech - 14”589
11 - Roberto Faria - Motorscape - 15”252**
12 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 17”265
13 - Alessio Deledda - Pinnacle - 19”198
14 - Rafael Villagomez - BlackArts - 20”569
15 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 21”145
16 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 23”351
17 - Alexandre Bardinon - Pinnacle - 1 giro
18 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 1 giro

*1 posizione di penalità 
**5" di penalità 

Ritirati
Alex Connor
Roman Stanek
Pierre-Louis Chovet

I‍l campionato
1.Zhou 232 punti; 2.Chovet 231; 3.Daruvala 177; 4.Pasma 128; 5.Hadjar 95; 6.Nissany 91; 7.Beganovic 88; 8.Iwasa 75; 9.Bolukbasi 59; 10.Maini 51; 11.Stanek 48; 12.Ushijima 44; 13.Vidales 38; 14.Fluxa 22; 15.Faria 10; 16.Deledda 9; 17.Connor 8; 18.Villagomez 6; 19.Chovanec 2.‍‍‍

19 Feb [18:26]

Abu Dhabi - Gara 1
Pasma penalizzato, vince Zhou

Mattia Tremolada

L’annuncio, arrivato in giornata, che Patrik Pasma proseguirà il proprio impegno con KIC Motorsport nella Formula Regional by Alpine 2021, ha fatto bene al pilota finlandese, che è andato a vincere la seconda corsa della stagione nella F3 Asia by FIA, balzando al quarto posto nella classifica piloti. Due volte secondo nelle qualifiche disputate nel pomeriggio, Pasma al via ha subito scavalcato Guanyu Zhou, prendendo il largo sotto i riflettori del circuito di Yas Marina, che ha anche accolto l’unica gara in notturna dell’anno.

Ha invece perso sette punti pesanti Zhou, scattato male dalla prima posizione. Non ha fatto certamente meglio Pierre-Louis Chovet, che nel corso del primo giro ha ceduto due posizioni a David Vidales e Roy Nissany. Il pilota francese ha tentato di rispondere al portacolori di Hitech, ma i due sono arrivati al contatto in staccata. Chovet ha tagliato la chicane, ma dopo un paio di giri è stato costretto a cedere la posizione a Nissany, accomodandosi in settima piazza, diventata sesta in seguito al ritiro di Roman Stanek, che ha visto la sua vettura ammutolirsi mentre viaggiava in terza posizione.

Zhou ha così guadagnato 10 punti nei confronti del francese, portandosi a -22 lunghezze dalla vetta, mentre Jehan Daruvala, settimo, è ormai matematicamente escluso dalla contesa al titolo. Il pilota indiano ha anche pagato una retrocessione di tre posizioni in griglia per l’incidente di gara 3 a Dubai. Con il giro più veloce Zhou ha strappato a Pasma la pole position per gara 2 per soli 14 millesimi, mentre Chovet dovrebbe scattare dalla settima casella.

Primo podio stagionale per Kush Maini, che riscatta così un campionato sfortunato fino a questo momento. Quarto Vidales, autore di un ottimo scatto dall'ottava posizione. In zona punti hanno chiuso anche Cem Bolukbasi, Reece Ushijima e Ayumu Iwasa. Miglior risultato stagionale per Nicola Marinangeli, dodicesimo davanti ad Alessio Deledda.  

Aggiornamento: Pasma penalizzato

Patrik Pasma, David Vidales, Cem Bolukbasi, Nicola Marinangeli e Jehan Daruvala sono stati penalizzati di cinque secondi per non aver rallentato a sufficienza in regime di bandiera gialla. Questo permette a Guanyu Zhou di cogliere il terzo successo stagionale davanti al pilota finlandese, mentre Kush Maini mantiene la terza posizione. Promosso in quarta piazza Roy Nissany davanti a Pierre-Louis Chovet.

Venerdì 19 febbraio 2021, gara 1

2 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 15 giri
1 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 3"415*
3 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 14"210
5 - Roy Nissany - Hitech - 16"610
6 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 17"751
4 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 20"625*
7 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 25"810*
9 - Reece Ushijima - Hitech - 29"923
8 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 30"016*
10 - Ayumu Iwasa - Hitech - 30"548
11 - Rafael Villagomez - BlackArts - 33"583
12 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 50"126*
13 - Alessio Deledda - Pinnacle - 51"128
14 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 52"494
15 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 1’05"256
16 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 1’07"366

Ritirati
Roberto Faria
Roman Stanek
Alex Connor
Lorenzo Fluxa
Alexandre Bardinon

I‍l campionato
1.Chovet 231 punti; 2.Zhou 214; 3.Daruvala 162; 4.Pasma 103; 5.Hadjar 95; 6.Beganovic 88; 7.Nissany 85; 8.Iwasa 75; 9.Bolukbasi 51; 10.Stanek 48; 11.Ushijima 42; 12.Maini 39; 13.Vidales 28; 14.Fluxa 21; 15.Deledda 9; 16.Connor 8; 17.Villagomez, Faria 6; 19.Chovanec 2.‍‍‍

19 Feb [12:32]

Abu Dhabi - Qualifiche
Doppietta per Zhou, Chovet sesto

Mattia Tremolada

Trentadue punti da recuperare sono molti, ma nelle qualifiche dell'ulitmo appuntamento della F3 Asia by FIA a Yas Marina, Guanyu Zhou si è messo in un'ottima posizione per andare all'attacco del leader Pierre-Louis Chovet nelle tre corse in programma. Dopo aver fatto firmare entrambe le pole position nello scorso round di Dubai, Zhou si è infatti riconfermato, stampando il miglior tempo in entrambi i turni e assicurandosi la partenza dalla pole per gara 1 e gara 3. Al contrario, Chovet è apparso leggermente in difficoltà, fermandosi in sesta posizione nelle due sessioni.

Ci ha provato Patrik Pasma a soffiare il primato a Zhou, ma il finlandese di 3Y Evans Gp si è fermato a 52 millesimi dal rivale nel Q2, conquistando comunque una doppia prima fila che conferma gli ottimi progressi mostrati nel penultimo appuntamento di Dubai, dove ha ottenuto il primo successo stagionale. Il grande deluso era invece stato Jehan Daruvala, che vede ora le proprie speranze di vincere il titolo ridotte al lumicino. Il pilota indiano è parso comunque nuovamente competitivo, chiudendo due volte al terzo posto.

Bene finalmente anche Roman Stanek, quarto e quinto, mentre David Vidales, ottavo nel Q1, ha artigliato la seconda fila per gara 3. In top-10 anche Kush Maini (quinto e ottavo), Ayumu Iwasa (nono e settimo), Roy Nissany (settimo e nono) e Alex Connor (due volte decimo). 

Venerdì 19 febbraio 2021, qualifica 1

1 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 2'07"173
2 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 2'07"316
3 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 2'07"687
4 - Roman Stanek - Hitech - 2'07"808
5 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 2'07"897
6 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 2'08"027
7 - Roy Nissany - Hitech - 2'08"154
8 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 2'08"250
9 - Ayumu Iwasa - Hitech - 2'08"327
10 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 2'08"423
11 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 2'08"530
12 - Reece Ushijima - Hitech - 2'08"538
13 - Rafael Villagomez - BlackArts - 2'08"881
14 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 2'08"996
15 - Alexandre Bardinon - Pinnacle - 2'09"166
16 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 2'09"257
17 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 2'09"612
18 - Alessio Deledda - Pinnacle - 2'09"776
19 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 2'09"847
20 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 2'11"259
21 - Roberto Faria - Motorscape - 2'15"079

Venerdì 19 febbraio 2021, qualifica 2
1 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 2'06"904
2 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 2'06"956
3 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 2'07"234
4 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 2'07"329
5 - Roman Stanek - Hitech - 2'07"468
6 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 2'07"518
7 - Ayumu Iwasa - Hitech - 2'07"585
8 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 2'07"710
9 - Roy Nissany - Hitech - 2'07"713
10 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 2'07"881
11 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 2'07"893
12 - Reece Ushijima - Hitech - 2'08"053
13 - Roberto Faria - Motorscape - 2'08"215
14 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 2'08"561
15 - Rafael Villagomez - BlackArts - 2'08"762
16 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 2'08"949
17 - Alexandre Bardinon - Pinnacle - 2'09"034
18 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 2'09"056
19 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 2'09"656
20 - Alessio Deledda - Pinnacle - 2'09"735
21 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 2'11"168

14 Feb [9:03]

Dubai - Gara 3
Chovet tenta la fuga

Mattia Tremolada

Sei vittorie in dodici gare e 32 punti di vantaggio. Questo è il biglietto da visita con cui Pierre-Louis Chovet si presenterà ad Abu Dhabi, teatro dell'ultimo appuntamento della F3 Asia by FIA. Anche nell'ultima corsa di Dubai il pilota francese è riuscito ad imporsi, gestendo alla perfezione una corsa movimentata, neutralizzata prima dall'ingresso della safety car e poi da una bandiera rossa. Il primo colpo di scena è avvenuto allo spegnimento dei semafori, quando Guanyu Zhou e Ayumu Iwasa, che scattavano dalla prima fila, sono entrambi rimasti piantati sulle proprie caselle, venendo sfilati dal resto del gruppo.

Chovet ha così preso la testa dalla terza piazza, seguito da David Vidales, autore di un ottimo scatto dalla terza fila. Il pilota spagnolo ha provato a farsi vedere negli specchietti del leader al primo restart, ma nulla ha potuto per prendersi la vittoria. Il secondo posto basta comunque a riscattarlo dopo un inizio in salita, segnato anche dalla penalità ricevuta in gara 2 a motori spenti. Terzo ha chiuso Patrik Pasma, nuovamente sul podio dopo la bella vittoria di ieri, mentre Zhou ha brillantemente recuperato la quarta piazza a suon di sorpassi, ma vede Chovet in fuga solitaria davanti a sé in classifica.

Fine settimana disastroso per Jehan Daruvala, finito fuori gioco mentre battagliava per la sesta posizione con Cem Bolukbasi, venendo tamponato anche da Alexandre Bardinon. Le due vetture sono rimaste bloccate in mezzo alla pista, richiedendo addirittura la bandiera rossa per rimuoverle. Daruvala scivola così a 65 lunghezze di ritardo da Chovet, quando saranno solo 75 quelle in palio ad Abu Dhabi. In precedenza la direzione gara aveva mandato in azione la safety car per consentire ai commissari di portare in sicurezza l'auto di Amna Al Qubaisi, finita violentemente contro le protezioni in solitaria.

Buon quinto posto per il brasiliano Roberto Faria, seguito da Kush Maini, che riscatta parzialmente l'incidente di gara 2. In top-10 anche le Hitech di Reece Ushijima, Roy Nissany e Iwasa, che all'ultimo giro è riuscito a scavalcare il compagno di colori Roman Stanek. A lungo in lotta per la zona punti, Nicola Marinangeli ha perso terreno nel finale, chiudendo quindicesimo davanti ad Alessio Deledda.

Domenica 14 febbraio 2021, gara 3

1 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 14 giri
2 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 2"454
3 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 5"458
4 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 8"898
5 - Roberto Faria - Motorscape - 12"675
6 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 13"173
7 - Reece Ushijima - Hitech - 13"630
8 - Roy Nissany - Hitech - 17"115
9 - Rafael Villagomez - BlackArts - 17"501
10 - Ayumu Iwasa - Hitech - 19"117
11 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 19"834
12 - Roman Stanek - Hitech - 19"852
13 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 20"631
14 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 22"322
15 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 23"433
16 - Alessio Deledda - Pinnacle - 23"812
17 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 28"296
18 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 28"757

Ritirati
Alexandre Bardinon
Jehan Daruvala
Amna Al Qubaisi

I‍l campionato
1.Chovet 221 punti; 2.Zhou 189; 3.Daruvala 156; 4.Hadjar 95; 5.Beganovic 88; 6.Pasma 85; 7.Iwasa 74; 8.Nissany 71; 9.Bolukbasi 49; 10.Stanek 48; 11.Ushijima 36; 12.Maini 22; 13.Fluxa 21; 14.Vidales 20; 15.Faria 14; 16.Deledda 9; 17.Connor 8; 18.Villagomez 4; 19.Chovanec 2.‍‍‍

13 Feb [8:49]

Dubai - Gara 2
Prima vittoria per Pasma

Mattia Tremolada

È stata una corsa movimentata e ricca di colpi di scena gara 2 della F3 Asia by FIA di ritorno a Dubai dopo l'apertura stagionale. Ad aggiudicarsi il successo è stato Patrik Pasma, che si è così riscattato dopo aver perso il podio nella prima manche a causa di una penalità comminatagli per aver tagliato curva 1, guadagnando una posizione. Dopo l'abbandono di Isack Hadjar il pilota finlandese ha preso le redini della neonata Evans Gp, nata da una costola del team campione in carica BlackArts, in partnership con 3Y Technology, regalando all'inedito binomio il primo successo.

A scattare dalla pole è stato Kush Maini, che alla vigilia di gara 1 aveva sostituito il propulsore. Partito dal fondo nella prima corsa, il pilota indiano è riuscito a far segnare il giro più veloce, assicurandosi la partenza dal palo per la manche di oggi. Maini ha mantenuto il comando per oltre metà gara, ma in seguito alla ripartenza dopo il primo regime di safety car, Pasma lo ha affiancato all'esterno della staccata di curva 1. Il portacolori di Mumbai Falcons ha mollato i freni, arrivando però lungo e subendo l'incrocio di traiettoria del finlandese. Anche Roy Nissany, che era balzato dall'ottava alla terza piazza, ha tentato di approfittarne, ma è arrivato a sua volta lungo colpendo Maini e mettendo fine alla gara di entrambi.

Ad approfittante sono stati Guanyu Zhou e Pierre-Louis Chovet, protagonisti di una dura lotta nelle prime fasi. Chovet aveva infatti beffato il rivale, che ha risposto con un attacco avventato, che ha permesso a Nissany di scavalcare entrambi per portarsi in terza posizione provvisoria. Con il secondo posto Zhou guadagna tre lunghezze nei confronti del pilota francese, portandosi a -19, mentre Jehan Daruvala perde terreno, chiudendo soltanto dodicesimo dopo aver stallato al via dalla quinta casella.

Quarto posto per David Vidales, che ha però innescato il contatto che ha messo fine alla gara di Roberto Faria e di Ayumu Iwasa. Roman Stanek e Reece Ushijima hanno chiuso quinto e sesto, con quest'ultimo a lungo in lotta con un aggressivo Nicola Marinangeli, scivolato nelle retrovie soltanto nel finale, perdendo la possibilità di mettere in cassaforte i primi punti della stagione. Alex Connor ha così ottenuto un bel settimo posto al primo weekend in F3, precedendo Lorenzo Fluxa, Cem Bolukbasi e Rafael Villagomez, mentre Alessio Deledda ha terminato ad un passo dalla zona punti, difendendosi da Daruvala nel finale.

Il contatto tra Maini e Nissany ha messo fine anticipatamente alle ostilità, con la safety car che ha neutralizzato la corsa negli ultimi minuti. La vettura di sicurezza era già entrata in azione per consentire ai commissari di percorso di rimuovere la monoposto di Amna Al Qubaisi.

Aggiornamento: penalizzato Vidales

La direzione gara ha deciso di punire con 5" di penalità David Vidales, reo di aver toccato Roberto Faria, poi colpito da Ayumu Iwasa. Questi ultimi erano stati costretti al ritiro, mentre lo spagnolo aveva tagliato il traguardo in quarta posizione, prima di venire retrocesso in undicesima. Alessio Deledda entra così in zona punti.

Sabato 13 febbraio 2021, gara 2

1 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 11 giri
2 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 0"679
3 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 1”354
4 - Roman Stanek - Hitech - 2”204
5 - Reece Ushijima - Hitech - 2”760
6 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 3”302
7 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 3”628
8 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 4”190
9 - Rafael Villagomez - BlackArts - 5”006
10 - Alessio Deledda - Pinnacle - 5”626
11 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 6”929*
12 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 9”133
13 - Alexandre Bardinon - Pinnacle - 9”891
14 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 10”187
15 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 11”420
16 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 11”851

*5" di penalità

Ritirati
Ayumu Iwasa
Roy Nissany
Roberto Faria
Amna Al Qubaisi
Kush Maini

Giro più veloce: Kush Maini in 1'57"998

I‍l campionato
1.Chovet 196 punti; 2.Zhou 177; 3.Daruvala 156; 4.Hadjar 95; 5.Beganovic 88; 6.Iwasa 73; 7.Pasma 70; 8.Nissany 67; 9.Bolukbasi 49; 10.Stanek 48; 11.Ushijima 30; 12.Fluxa 21; 13.Maini 14; 14.Deledda 9; 15.Connor 8; 16.Faria 4; 17.Chovanec, Villagomez, Vidales 2.‍‍‍

12 Feb [13:34]

Dubai - Gara 1
Chovet beffa Zhou

Mattia Tremolada

Vittoria pesante per Pierre-Louis Chovet a Dubai. Con i quinto sigillo stagionale, il pilota francese porta a 22 punti il proprio vantaggio in classifica nei confronti di Guanyu Zhou, che è stato beffato al via dal rivale. Il portacolori di Abu Dhabi Racing by Prema, dopo aver conquistato entrambe le pole position in mattinata, ha tentato di resistere e i due hanno percorso l'intero primo settore appaiati. Chovet ha però avuto la meglio, prendendo il comando delle operazioni davanti a Zhou, che nel finale ha tentato di rifarsi sotto, imitato anche da Patrik Pasma, ma non è mai riuscito a sferrare l'attacco decisivo e la safety car entrata a cinque minuti dal termine ha congelato le posizioni fino alla bandiera a scacchi.

Quinta piazza per l'altro contendente al titolo Jehan Daruvala, che nelle prime fasi aveva approfittato del lungo in curva 1 di Pasma e Roberto Faria per portarsi in zona podio. Il finlandese è però andato subito all'attacco, riprendendosi la terza posizione, con Ayumu Iwasa che è stato scaltro ad approfittarne, scavalcando a sua volta il collega nel programma junior Red Bull, che nel finale ha dovuto gestire anche la pressione messagli da Roman Stanek. Settimo Cem Bolukbasi, che a metà gara ha scavalcato Roberto Faria, seguito da Roy Nissany, autore di un bel recupero dall'undicesima casella. Il debuttante David Vidales ha chiuso al decimo posto la prima corsa in F3 Asia by FIA.

Nicola Marinangeli ha recuperato la quindicesima posizione dal fondo, mentre Alessio Deledda ha avuto la meglio di Amna Al Qubaisi, che ha preceduto sul traguardo papà Khaled. Fuori gioco Alexandre Bardinon dopo un contatto con Lorenzo Fluxa, che a differenza del pilota francese è riuscito a proseguire. La vettura incidentata di Bardinon ha costretto la direzione gara a far entrare in azione la safety car. Ritiro per Kush Maini, che partendo dal fondo ha cercato di salvare le proprie gomme dopo aver fatto segnare addirittura il giro più veloce, che gli varrà la pole position per gara 2.

Aggiornamento: Pasma e Faria penalizzati

Patrik Pasma e Roberto Faria sono stati penalizzati per il taglio commesso alla prima curva, in cui entrambi erano arrivati lunghi. Il pilota finlandese è stato retrocesso di una posizione, cedendo il terzo gradino del podio ad Ayumu Iwasa, che conquista così il miglior risultato personale nella serie. 5" di penalità per Faria, che scivola dalla nona alla sedicesima posizione, perdendo i due punti guadagnati in pista.

Venerdì 12 febbraio 2021, gara 1

1 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 15 giri
2 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 0"661
3 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1"762
4 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 1"017*
5 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 3"791
6 - Roman Stanek - Hitech - 4"098
7 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 5"204
8 - Roy Nissany - Hitech - 6"055
9 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 7"778
10 - Reece Ushijima - Hitech - 8"370
11 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 8"624
12 - Rafael Villagomez - BlackArts - 9"806
13 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 10"388
14 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 10"737
15 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 11"606
16 - Roberto Faria - Motorscape - 12"056**
17 - Alessio Deledda - Pinnacle - 12"242
18 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 13"697
19 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 14"048

*arretrato di 1 posizione 
**5" di penalità 

Ritirati
Alexandre Bardinon
Kush Maini

Giro più veloce: Kush Maini in 1'57"460

I‍l campionato
1‍.Chovet 181 punti; 2.Zhou 159; 3.Daruvala 156; 4.Hadjar 95; 5.Beganovic 88; 6.Iwasa 73; 7.Nissany 67; 8.Pasma, Bolukbasi 45; 10.Stanek 36; 11.Ushijima 20; 12.Fluxa15; 13.Maini 14; 14.Deledda 8; 15.Faria 4; 16.Vidales, Chovanec 2.‍‍‍

12 Feb [10:32]

Dubai - Qualifiche
Doppia pole di Zhou

Mattia Tremolada

Doppietta di Guanyu Zhou nelle qualifiche del quarto appuntamento stagionale della F3 Asia by FIA. Di ritorno a Dubai (questa volta nella configurazione Grand Prix), il pilota cinese dell'Alpine Academy è tornato al vertice sul circuito che lo aveva visto imporsi nelle prime due corse della stagione, impresa che non è riuscito a replicare ad Abu Dhabi. Nel doppio round di Yas Marina Zhou ha perso il comando della classifica, ma è ancora pienamente in corsa.

Pierre-Louis Chovet, che comanda la graduatoria, insegue da vicino, avendo firmato il secondo e il terzo tempo nelle due sessioni. A sorpresa, il pilota di Pinnacle ha dovuto vedersela con il campione della F4 francese Ayumu Iwasa, che dopo aver preso le misure con la Tatuus di Formula Regional nei primi due appuntamenti ha agguantato la prima fila. In difficoltà invece Jehan Daruvala, che era stato velocissimo a Yas Marina imponendosi in ben tre corse. Il pilota indiano ha chiuso quarto nel Q1, ma nel secondo turno non ha fatto meglio del nono posto.

In grande spolvero Roberto Faria, due volte quinto, mentre Patrik Pasma ha chiuso settimo e quarto. Il pilota finlandese è diventato l'uomo di punta di 3Y Evans Gp, dopo lo stop di Isack Hadjar, che come Dino Beganovic, ha scelto di non proseguire per mantenere lo status di rookie nella stagione europea. Al posto del pilota svedese della Ferrari Driver Academy è arrivato David Vidales, ottavo e sesto al primo weekend di gara con Prema. Sesto nel primo turno, Roman Stanek non è riuscito a confermarsi nel secondo, chiudendo soltanto dodicesimo. In difficoltà anche Roy Nissany, undicesimo e decimo.

Da segnalare l'abbandono anche del gentleman Matthias Luthen, ma la serie ha accolto Alex Connor in 3Y Evans Gp e Khaled Al Qubaisi, che affianca la figlia Amna in Abu Dhabi Racing by Prema, mentre la piccola Hamda è impegnata nell'ultimo appuntamento della F4 UAE.

Venerdì 12 febbraio 2021, qualifica 1

1 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 1'55"356
2 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 1'55"448
3 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1'55"636
4 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 1'55"666
5 - Roberto Faria - Motorscape - 1'55"715
6 - Roman Stanek - Hitech - 1'55"753
7 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 1'55"836
8 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 1'55"844
9 - Reece Ushijima - Hitech - 1'56"167
10 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 1'56"244
11 - Roy Nissany - Hitech - 1'56"304
12 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 1'56"365
13 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 1'56"449
14 - Alexandre Bardinon - Pinnacle - 1'56"590
15 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 1'56"601
16 - Rafael Villagomez - BlackArts - 1'56"833
17 - Alessio Deledda - Pinnacle - 1'57"154
18 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 1'57"638
19 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 1'58"085
20 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 1'58"574
21 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 1'58"653

Venerdì 12 febbraio 2021, qualifica 2

1 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 1'54"844
2 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1'55"351
3 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 1'55"471
4 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 1'55"603
5 - Roberto Faria - Motorscape - 1'55"637
6 - David Vidales - Abu Dhabi by Prema - 1'55"747
7 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 1'55"761
8 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 1'55"822
9 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 1'55"894
10 - Roy Nissany - Hitech - 1'55"982
11 - Reece Ushijima - Hitech - 1'55"990
12 - Roman Stanek - Hitech - 1'55"997
13 - Rafael Villagomez - BlackArts - 1'56"183
14 - Alexandre Bardinon - Pinnacle - 1'56"287
15 - Alex Connor - 3Y Evans GP - 1'56"476
16 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 1'56"747
17 - Alessio Deledda - Pinnacle - 1'57"086
18 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 1'57"520
19 - Irina Sidorkova - 3Y Evans GP - 1'57"887
20 - Khaled Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 1'58"576
21 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 1'59"938

7 Feb [12:10]

Abu Dhabi - Gara 3
Daruvala risponde presente

Mattia Tremolada

È ormai andata delineandosi una lotta a tre per il titolo della F3 Asia by FIA. Forte delle tre vittorie consecutive messe a segno a Yas Marina, Pierre-Louis Chovet mantiene saldamente la prima posizione nella classifica di campionato, ma vede riavvicinarsi alle proprie spalle Daruvala, che grazie al successo di gara 3 torna in piazza d'onore a sole dieci lunghezze dalla vetta, cinque in più di Guanyu Zhou, terzo. Dopo il dominio del pilota francese nelle ultime tre corse, i due piloti di Formula 2 avevano bisogno di rispondere per mantenere contatto in graduatoria.

Scattati dalla prima fila Daruvala e Zhou hanno mantenuto le prime due posizioni, con soltanto un timido attacco del pilota cinese nel corso del primo passaggio. Al contrario Chovet ha perso la terza piazza al via a scapito di Isack Hadjar, tornato sul podio dopo il ritiro nella corsa mattutina. Il riscatto del binomio 3Y-Evans GP è arrivato anche grazie a Patrik Pasma, quinto dopo essere stato speronato da Reece Ushijima in gara 2.

Sesta e settima piazza per Roman Stanek e Ayumu Iwasa, mentre Kush Maini è riuscito a difendere l'ottava posizione dagli attacchi di Lorenzo Fluxa, nuovamente in zona punti dopo il positivo quarto posto della manche precedente. Ushijima chiude la top-10, da cui è rimasto escluso Roy Nissany, solamente dodicesimo. Quattordicesimo Nicola Marinangeli, costretto a scattare dalla pit lane a causa di un guasto ad un sensore poco prima del via della corsa.

Nel corso del primo giro Dino Beganovic e Cem Bolukbasi sono arrivati al contatto, finendo entrambi fuori gioco. Il pupillo della Ferrari Driver Academy è sceso dalla propria vettura tenendosi il polso, ed è parso molto dolorante davanti alle telecamere. Quella dello svedese era l'ultima gara in preparazione alla stagione 2021 di Formula Regional by Alpine, che scatterà il 17-18 marzo con i primi test collettivi di Imola.

Domenica 7 febbraio 2021, gara 3

1 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 15 giri
2 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 0"698
3 - Isack Hadjar - 3Y Evans GP - 1"175
4 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 6"159
5 - Patrik Pasma - 3Y Evans GP - 6"595
6 - Roman Stanek - Hitech - 9"626
7 - Ayumu Iwasa - Hitech - 11"642
8 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 20"677
9 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 21"268
10 - Reece Ushijima - Hitech - 33"152
11 - Alexandre Bardinon - Pinnacle - 33"775
12 - Roy Nissany - Hitech - 34"271
13 - Rafael Villagomez - BlackArts - 34"809
14 - Nicola Marinangeli - Motorscape - 39"086
15 - Alessio Deledda - Pinnacle - 45"189
16 - Matthias Luthen - Pinnacle - 45"450

Ritirati
Dino Beganovic
Cem Bolukbasi
Roberto Faria
Amna Al Qubaisi

I‍l campionato
1‍.Chovet 156 punti; 2.Daruvala 146; 3.Zhou 141; 4.Hadjar 95; 5.Beganovic 88; 6.Nissany 63; 7.Iwasa 58; 8.Bolukbasi, Pasma 39; 10.Stanek 27; 11.Ushijima 19; 12.Fluxa15; 13.Maini 14; 14.Deledda 8; 15.Faria 4; 16.Chovanec 2.‍‍‍

7 Feb [8:09]

Abu Dhabi - Gara 2
Chovet vince e allunga

Mattia Tremolada

È un vero e proprio tentativo di fuga quello messo in atto da Pierre-Louis Chovet a Yas Marina. Con la terza vittoria consecutiva, quarta stagionale, il pilota francese ha infatti allungato nella classifica di campionato, portando il suo vantaggio nei confronti di Guanyu Zhou, che con il secondo posto ha scavalcato Jehan Daruvala in graduatoria, a ben 21 punti. Daruvala e Zhou partiranno dalla prima fila in gara 3, proprio davanti a Chovet, terzo, e sono chiamati a rispondere al rivale se non vogliono perdere contatto.

Grazie al giro più veloce fatto segnare in gara 1, Chovet è scattato dalla pole position, mantenendo il comando per tutta la corsa davanti alla coppia di Abu Dhabi Racing by Prema composta da Zhou e Dino Beganovic. Chovet ha gestito alla perfezione una corsa caotica, interrotta in due occasioni dall'ingresso della safety car. La vettura di sicurezza è entrata in pista la prima volta in seguito al testacoda di Alexandre Bardinon, costretto al ritiro dopo essere stato speronato dal compagno di squadra Matthias Luthen. Alla ripartenza Nicola Marinangeli, bravo a portarsi in top-10, e Roy Nissany si sono toccati, finendo entrambi ko. C'è stato comunque tempo per chiudere la corsa in regime di bandiera verde, ma anche gli ultimi due giri hanno visto un doppio contatto che ha coinvolto Reece Ushijima e Patrik Pasma e poco dopo Rafael Villagomez e Amna Al Qubaisi.

La lista dei piloti ritirati annovera anche Isack Hadjar, costretto ad alzare bandiera bianca già nel corso del primo giro, quando nel tentativo di soffiare la terza piazza a Beganovic i due si sono toccati, e il portacolori di 3Y Evans Gp ha subito la rottura della sospensione posteriore sinistra. A beneficiarne è stato Lorenzo Fluxa, che ha ereditato la quarta posizione, persa al via. Il pilota spagnolo ha colto il miglior risultato stagionale, frutto del quarto miglior tempo messo a segno in gara 1, che gli ha consentito di partire dalla seconda fila. Cem Bolukbasi ha provato a mettergli pressione, ma ha dovuto accontentarsi del quinto posto.

Solo sesto Daruvala, che si era imposto nelle prime due gare svolte a Yas Marina. Il pilota di Mumbai Falcons avrà la possibilità di riscattarsi già in gara 3, dove partirà dalla pole position. Settimo Kush Maini, che ha preceduto Roman Stanek, Roberto Faria e Ayumu Iwasa. Alessio Deledda ha chiuso tredicesimo.

Domenica 7 febbraio 2021, gara 2


1 - Pierre-Louis Chovet - Pinnacle - 13 giri
2 - Guanyu Zhou - Abu Dhabi by Prema - 0"626
3 - Dino Beganovic - Abu Dhabi by Prema - 1"710
4 - Lorenzo Fluxa - BlackArts - 2"588
5 - Cem Bolukbasi - BlackArts - 3"312
6 - Jehan Daruvala - Mumbai Falcons - 3"951
7 - Kush Maini - Mumbai Falcons - 5"498
8 - Roman Stanek - Hitech - 6"244
9 - Roberto Faria - Motorscape - 6"971
10 - Ayumu Iwasa - Hitech - 8"145
11 - Reece Ushijima - Hitech - 13"473
12 - Rafael Villagomez - BlackArts - 14"909
13 - Alessio Deledda - Pinnacle - 15"138
14 - Amna Al Qubaisi - Abu Dhabi by Prema - 27"383

Ritirati
Patrik Pasma
Roy Nissany
Isack Hadjar
Nicola Marinangeli
Alexandre Bardinon
Matthias Luthen 

I‍l campionato
1‍.Chovet 144 punti; 2.Zhou 123; 3.Daruvala 121; 4.Beganovic 88; 5.Hadjar 81; 6.Nissany 63; 7.Iwasa 52; 8.Bolukbasi 39; 9.Pasma 29; 10.Stanek 19; 11.Ushijima 18; 12.Fluxa13; 13.Maini 10; 14.Deledda 8; 15.Faria 4; 16.Chovanec 2.‍‍

PrevPage 1 of 10Next

News

F3 FIA Asia
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone