24 ore le mans

Le Mans – Qualifica
BMW gela tutti, Mustang in GT

Da Le Mans - Michele Montesano Famosa per i suoi colpi di scena, la 24 Ore di Le Mans ha offerto i primi già nel corso della ...

Leggi »
24 ore le mans

Penalizzate due Ferrari Hypercar:
sconteranno 10” al primo pit-stop in gara

Da Le Mans - Michele Montesano La 24 Ore di Le Mans si presenta già leggermente in salita per la Ferrari. Infatti la 499P uf...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Libere 2
Toyota fende la notte, paura per Illot

Da Le Mans - Michele Montesano Vietato fermarsi a Le Mans. Conclusa la qualifica, le vetture sono scese nuovamente in pista ...

Leggi »
Super Trofeo Lamborghini

Le Mans - Qualifiche
Bonduel inarrestabile

Da Le Mans - Michele Montesano - Foto Maggi Insaziabile Amaury Bonduel. Il pilota belga finora ha monopolizzato le qualifiche...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Libere 1
Toyota chiude davanti a Porsche

Da Le Mans - Michele Montesano Le prime prove libere hanno ufficialmente dato il via alla 92ª edizione della 24 Ore di Le Man...

Leggi »
24 ore le mans

Tutte le forze in campo in lotta per la
vittoria assoluta della 24 Ore di Le Mans

Da Le Mans - Michele Montesano Tutto è pronto per la 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans. Quest’oggi pomeriggio, in occasio...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
9 Giu [17:56]

Portimao - Gara 3
Al Azhari vittoria e leadership

Massimo Costa

Con la vittoria nella terza gara di Portimao, il secondo successo del weekend, Keanu Al Azhari ha preso un discreto margine di vantaggio nella classifica generale che lo vede leader con 102 punti contro i 74 di Lucas Fluxa, sesto all'arrivo. Questa volta, Al Azhari non si è lasciato sorprendere dai suoi inseguitori, in gara 3 rappresentati da Nathan Tye e Thomas Strauven. Tye ha sempre occpuato la terza posizione, Strauven invece,  se l'è guadagnata superando james Egozi, che poi è crollato giro dopo giro fuori dalla zona punti.

Ancora una bella prestazione per Ernesto Rivera, quarto al traguardo dopo la vittoria di gara 2. Mattia Colnaghi, inizialmente sesto, è rimasto coinvolto in una serie di furiose battaglie e alla fine ha centrato la nona posizione dopo anche essere uscito dalla top 10 come Griffin Peebles, poi ottavo. Si è registrata una sola safety-car per Lenny Ried mentre la partenza è stata rinviata per recuperare la monoposto di Francisco Macedo, fermo durante il giro di ricognizione.

Domenica 9 giugno 2024, gara 3

1 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 17 giri 32'34"344
2 - Nathan Tye - Campos - 0"831
3 - Thomas Strauven - Rodin - 1"070
4 - Ernesto Rivera - Campos - 4"206
5 - Jan Przyrowski - Campos - 5"017
6 - Lucas Fluxa - MP Motorsport - 6"524
7 - Maciej Gladysz - MP Motorsport - 9"900
8 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 10"236
9 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 10"481
10 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 11"079
11 - Peter Bouzinelos - Rodin - 11"475
12 - Mikkel Pedersen - Drivex - 14"367
13 - Gabriel Gomez - TC Racing - 15"016
14 - Douwe Dedecker - GRS - 15"568
15 - René Lammers - MP Motorsport - 15"641
16 - Andres Cardenas - Campos - 15"769
17 - Preston Lambert - Rodin - 17"516
18 - James Egozi - Campos - 18"492
19 - Gustaw Wisiniewski - Tecnicar - 19"883
20 - Filippo Fiorentino - Cram - 24"792
21 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 25"390
22 - Matus Ryba - Drivex - 26"833
23 - Adam Hideg - Cram - 27"439
24 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 27"617
25 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 28"084
26 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 28"401
27 - Lia Block - GRS - 28"830
28 - Cristian Cantù - TC Racing - 29"274
29 - Rehan Hakim - Monlau - 29"438
30 - Alexander Jacoby - GRS - 53"602
31 - Yevan David - Sainteloc - 1 giro

Ritirati
Juan Cota
Tim Gerhards
Lenny Ried

Non partito
Franciso Macedo

Il campionato
1.Al Azhari 102; 2.Fluxá 74, 3.Strauven 67; 4.Rivera 54; 5.Colnaghi 36; 6.Tye 34; 7.Przyrowski,Gladysz 32; 9.Egozi 30;  10.Bouzinelos, Lammers 20; 12.Peebles 19; 13.Quintarelli 14; 14.Cardenas 11; 15.Hideg 8; 16.David 6; 17.Tarnvanichkul 5; 18.Cota 4; 19.Dedecker, Macedo 2.

9 Giu [13:31]

Portimao - Gara 2
Rivera sorprende Al Azhari

Massimo Costa

La seconda gara della F4 spagnola a Portimao,  che è sempre di 25 minuti e non 30 come la prima e la terza corsa, è stata fortemente condizionata da ben tre safety-car. Ed è stato proprio nelle fasi di ripartenza, che si è deciso il nome del vincitore. Ernesto Rivera, partito dalla terza casella dello schieramento con la Tatuus di Campos, al restart dalla prima SC, ha superato alla prima curva Griffin Peebles, salendo in seconda posizione dietro al leader Keanu Al Azhari, scattato dalla pole.

Poi, c'è stata una seconda safety-car e Rivera ancora una volta si è fatto trovare pronto prendendo la scia di Al Azhari (MP) che ha passato alla prima staccata. Bello sveglio il messicano, scelto a inizio anno dal team Campos col quale ha disputato la Winter Series. Rivera ha successivamente contenuto Al Azhari dopo la terza safety-car conquistando la prima vittoria in formula che si aggiunge al secondo posto di gara 3 a Jarama.

Per Al Azhari, i 15 punti della seconda posizione sono punti importanti perché lo lanciano al comando del campionato considerando che Lucas Fluxa ha terminato sesto da 11esimo al via, mentre Thomas Strauven è stato malamente eliminato da Jan Przyrowski, il quale in un maldestro tentativo di superare Nathan Tye, ha colpito il compagno di squadra in Campos, che a sua volta è finito contro il belga di Rodin

Terza posizione per Griffin Peebles, che ritrova il podio dopo aver vinto la Winter Series. mentre quarto ha terminato Mattia Colnaghi. Per l'italiano di MP ancora una bella prestazione. Partito sesto, si è fatto largo superando Strauven e nel finale leggendo bene la ripartenza dall'ultima safety-car beffando James Egozi. Il polacco è a rischio penalità.

La prima SC è intervenuta per un contatto alla prima curva dopo la partenza tra Gabriel Gomez e Peter Bouzinelos. Poco dopo è uscito anche Yevan David e ai box si è fermato Enzo Tarnvanichkul, poi ripartito, mentre René Lammers, settimo in partenza, è finito ultimo. La seconda SC si è resa necessaria per rimuovere le monoposto di Tye e Strauven mentre quella finale è entrata per il contatto tra Lammers e Cristian Cantù. C'è stato anche un altro contato tra Tim Gerhards e Maximiliano Restrepo, ma la corsa non è stata congelata.

Domenica 9 giugno 2024, gara 2

1 - Ernesto Rivera - Campos - 12 giri 27'23"146
2 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 0"298
3 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 0"903
4 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 3"606
5 - James Egozi - Campos - 3"954
6 - Lucas Fluxa - MP Motorsport - 4"073
7 - Andres Cardenas - Campos - 4"940
8 - Jan Przyrowski - Campos - 5"226
9 - Douwe Dedecker - GRS - 5"501
10 - Francisco Macedo - Drivex - 6"139
11 - Juan Cota - Drivex - 6"700
12 - Mikkel Pedersen - Drivex - 6"840
13 - Gustaw Wisiniewski - Tecnicar - 7"389
14 - Adam Hideg - Cram - 8"256
15 - Lenny Ried - Monlau - 8"631
16 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 8"921
17 - Matus Ryba - Drivex - 9"180
18 - Filippo Fiorentino - Cram - 9"413
19 - Alexander Jacobyt - GRS - 10"780
20 - Maciej Gladysz - Campos - 10"829 **
21 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 11"385
22 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 11"682
23 - Rehan Hakim - Monlau - 12"254
24 - Preston Lambert - Rodin - 13"190
25 - Lia Block - GRS - 13"606
26 - Tim Gerhards - Monlau - 1 giro
27 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 1 giro

** 5" di penalità

Ritirati
Maximiliano Restrepo
Cristian Cantù
René Lammers
Thomas Strauven
Nathan Tye
Gabriel Gomez
Peter Bouzinelos
Yevan David
 

9 Giu [11:19]

Portimao - Qualifica 2
Al Azhari di nuovo in pole

Massimo Costa - Dutch Photo

C'è ancora Keanu Al Azhari in pole a Portimao. La qualifica 2 ha visto nuovamente emergere, come in qualifica 1, il pilota degli Emirati Arabi schierato da MP Motorsport. Con la sessione interrotta a 7' dalla fine per l'uscita di pista di Cristian Cantù, messicano del team di Thibaut Courtois, Al Azhari è emerso nelle battute conclusive dopo una strenua battaglia con Thomas Strauven. Il belga del team Rodin era in testa con 1'44"180, ma è stato superato da Ernesto Rivera con 1'44"175. E' poi toccato a James Egozi salire al comando in 1'44"147.

Decisivo l'ultimo giro con Strauven che ha infranto il muro dell'1'44" realizzando il crono di 1'43"982, ma non è bastato perché Al Azhari si è portato in cima alla classifica con 1'43"915 mentre secondo è salito Nathan Tye in 1'43"980 lasciando Strauven in terza posizione per 2 millesimi. Egozi ha chiuso quarto in 1'44"078 davanti a Rivera rimasto fermo sul tempo di 1'44"175. Buon sesto Mattia Colnaghi in 1'44"184, 5 millesimi meglio di Griffin Peebles.

Domenica 9 giugno 2024, qualifica 2

1 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 1'43"915
2 - Nathan Tye - Campos - 1'43"980
3 - Thomas Strauven - Rodin - 1'43"982
4 - James Egozi - Campos - 1'44"078
5 - Ernesto Rivera - Campos - 1'44"175
6 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 1'44"184
7 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 1'44"189
8 - Jan Przyrowski - Campos - 1'44"275
9 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 1'44"299
10 - Lucas Fluxa - MP Motorsport - 1'44"302
11 - Douwe Dedecker - GRS - 1'44"324
12 - René Lammers - MP Motorsport - 1'44"340
13 - Andres Cardenas - Campos - 1'44"452
14 - Peter Bouzinelos - Rodin - 1'44"493
15 - Maciej Gladysz - MP Motorsport - 1'44"501
16 - Francisco Macedo - Drivex - 1'44"513
17 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 1'44"522
18 - Juan Cota - Drivex - 1'44"549
19 - Gabriel Gomez - TC Racing - 1'44"614
20 - Lenny Ried - Monlau - 1'44"657
21 - Yevan David - Sainteloc - 1'44"769
22 - Mikkel Pedersen - Drivex - 1'44"799
23 - Gustaw Wisniewski - Tecnicar - 1'44"823
24 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 1'44"908
25 - Filippo Fiorentino - Cram - 1'44"946
26 - Adam Hideg - Cram - 1'44"960
27 - Tim Gerhards - Monlau - 1'44"961
28 - Preston Lambert - Rodin - 1'45"012
29 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 1'45"197
30 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 1'45"305
31 - Lia Block - GRS - 1'45"308
32 - Alexander Jacoby - GRS - 1'45"337
33 - Matus Ryba - Drivex - 1'45"416
34 - Rehan Hakim - Monlau - 1'45"482
35 - Cristian Cantù - TC Racing - 1'47"059

8 Giu [18:29]

Portimao - Gara 1
Assolo di Al Azhari, Colnaghi secondo

Massimo Costa

Partito al comando dalla pole, Keanu al Azhari ha conquistato la sua prima vittoria nella F4 spagnola, categoria che affronta per il secondo anno. Il ragazzo degli Emirati Arabi, ha fatto tutto bene, prendendo subito un discreto margine di vantaggio sul rookie Ernesto Rivera, in prima fila con lui. Il messicano, al 6° giro in seguito al restart da una situazione di safety-car causa contatto tra Eloy Gonzalez e Tim Gerhards avvenuto al secondo passaggio, si è visto attaccare da un Mattia Colnaghi "caldissimo" che lo ha infilato alla prima curva con una perfetta manovra.

Rivera però, non ha ceduto ed ha subito tentato di risuperare l'italiano. Hanno percorso affiancati un paio di curve, ma il pilota di Campos ha esagerato rimanendo all'esterno in una piega a destra finendo così fuori dalla linea e perdendo alcune posizioni. Colnaghi ha proseguito in tranquillità non riuscendo a raggiungere Al Azhari, compagno di squadra in MP Motorsport.

Nel finale, un contatto tra Matteo Quintarelli e Mikkel Pedersen ha richiamato in pista la safety-car, rimasta fino alla bandiera a scacchi in quanto all'ultimo giro, quando stava per rientrare ai box, si è fermato lungo il tracciato in zona pericolosa Wiktor Dobrzanski.

Dietro ad Al Azhari e a Colnaghi, ha terminato un ottimo Thomas Strauven del team Rodin che ha compiuto uno splendido doppio sorpasso quando era in lotta con James Egozi e René Lammers. Gran recupero dalla 12esima posizione di partenza di Lucas Fluxa, sesto al traguardo, che ha voluto ribadire che la doppia vittoria di Jarama non era frutto del caso. Fluxa rimane al comando del campionato con 60 punti, ma è stato raggiunto da Al Azhari mentre Strauven è a solo 9 lunghezze di distacco.

Sabato 8 giugno 2024, gara 1

1 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 16 giri 33'34"954
2 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 0"652
3 - Thomas Strauven - Rodin - 0"960
4 - James Egozi - Campos - 1"192
5 - René Lammers - MP Motorsport - 2"217
6 - Lucas Fluxa - MP Motorsport - 2"348
7 - Jan Przyrowski - Campos - 3"184
8 - Ernesto Rivera - Campos - 3"563
9 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 3"997
10 - Andres Cardenas - Campos - 4"433
11 - Nathan Tye - Campos - 4"791
12 - Maciej Gladysz - MP Motorsport - 5"819
13 - Yevan David - Sainteloc - 5"994
14 - Peter Bouzinelos - Rodin - 6"145
15 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 6"541
16 - Francisco Macedo - Drivex - 7"262
17 - Preston Lambert - Rodin - 8"323
18 - Adam Hideg - Cram - 8"637
19 - Matus Ryba - Drivex - 9"511
20 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 9"923
21 - Filippo Fiorentino - Cram - 7"115 **
22 - Alexander Jacoby - GRS - 11"146
23 - Lenny Ried - Monlau - 11"759
24 - Juan Cota - Drivex - 11"947
25 - Cristian Cantù - TC Racing - 12"383
26 - Rehan Hakim - Monlau - 13"091
27 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 13"744
28 - Lia Block - GRS - 14"513
29 - Douwe Dedecker - GRS - 15"369

** 5 posizioni di penalità e 10 posizioni di penalità nella griglia di partenza di gara 2

Ritirati
Wiktor Dobrzanski
Gustaw Wisniewski
Matteo Quintarelli
Mikkel Pedersen
Gabriel Gomez
Tim Gerhards
Eloy Gonzalez

Il campionato
1.Fluxá, Al Azhari 60; 3.Strauven 51; 4.Gładysz 25; 5.Rivera, Colnaghi 24; 6.Egozi 22; 6.Przyrowski 21; 7.Bouzinelos, Lammers 20; 8.Tye 16;  9.Quintarelli 14; 12.Hideg 8; 13.Cárdenas 7; 14.David 6; 16.Tarnvanichkul, Cota 4; 18.Peebles 2; 19.Macedo 1.

8 Giu [16:31]

Portimao - Qualifica 1
Al Azhari pole, Colnaghi terzo

Massimo Costa

A differenza di quanto costruito nella F4 degli Emirati Arabi, la sua terra, dove ha realizzato vittorie e pole, Keanu Al Azhari nella F4 spagnola che affronta per il secondo anno non aveva mai conquistato il primo tempo in qualifica e tanto meno un successo. Finalmente, Al Azhari è riuscito a cogliere la pole e ci è riuscito sul difficile tracciato di Portimao nella Q1.

Vincitore 2022 della Richard Mille Academy, che gli aveva permesso di correre gratuitamente con MP Motorsport nel 2023, squadra alla quale è rimasto fedele anche quest'anno, Al Azhari, già primo nel turno libero iniziale, ha conquistato il miglior crono in 1'43"976 lasciando a 185 millesimi il messicano Ernesto Rivera del team Campos, al debutto in F4 dopo l'esperienza nella Winter Series.

E se Rivera ha certamente impressionato, non da meno è stato Mattia Colnaghi. L'italiano di MP, che il Richard Mille Academy lo ha conquistato nel 2023, ha segnato il terzo tempo e questo arriva dopo la pole nella qualifica 2 di Jarama. Entrato nel team di Nicolas Todt, Colnaghi sta crescendo rapidamente. In seconda fila troverà René Lammers, anche lui rookie e figlio d'arte.

E' 12esimo Lucas Fluxa, la grande sorpresa di Jarama con una pole e due vittorie nonché la leadership in campionato. Il fratello minore di Lorenzo dovrà lottare non poco per tenere il comando del campionato. Thomas Strauven, secondo in classifica generale, partirà dalla quinta casella in gara 1 interrompendo con la Tatuus del team Rodin il dominio nela top 10 di Campos e MP, e al suo fianco avrà James Egozi, buon sesto. Notevole il decimo tempo di Gabriel Gomez del team di Courtois, decimo.

Sabato 8 giugno 2024, qualifica 1

1 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 1'43"976
2 - Ernesto Rivera - Campos - 1'44"161
3 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 1'44"176
4 - René Lammers - MP Motorsport - 1'44"194
5 - Thomas Strauven - Rodin - 1'44"198
6 - James Egozi - Campos - 1'44"220
7 - Jan Przyrowski - Campos - 1'44"227
8 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 1'44"233
9 - Andres Cardenas - Campos - 1'44"385
10 - Gabriel Gomez - TC Racing - 1'44"386
11 - Nathan Tye - Campos - 1'44"407
12 - Lucas Fluxa - MP Motorsport - 1'44"455
13 - Mikkel Pedersen - Drivex - 1'44"476
14 - Douwe Dedecker - GRS - 1'44"514
15 - Juan Cota - Drivex - 1'44"534
16 - Maciej Gladysz - MP Motorsport - 1'44"563
17 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 1'44"668
18 - Yevan David - Sainteloc - 1'44"670
19 - Gustaw Wisniewski - Tecnicar - 1'44"691
20 - Peter Bouzinelos - Rodin - 1'44"732
21 - Francisco Macedo - Drivex - 1'44"833
22 - Preston Lambert - Rodin - 1'44"901
23 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 1'44"913
24 - Tim Gerhards - Monlau - 1'44"920
25 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 1'44"965
26 - Lenny Ried - Monlau - 1'45"002
27 - Adam Hideg - Cram - 1'45"006
28 - Filippo Fiorentino - Cram - 1'45"061
29 - Eloy Gonzalez - Drivex - 1'45"104
30 - Cristian Cantù - TC Racing - 1'45"135
31 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 1'45"168
32 - Matus Ryba - Drivex - 1'45"372
33 - Alexander Jacoby - GRS - 1'45"405
34 - Reham Hakim - Monlau - 1'45"575
35 - Lia Block - GRS - 1'45"751
36 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 1'46"000
 

8 Giu [14:21]

Portimao, libere 2
Strauven prende il comando

Massimo Costa

Vincitore della gara 2 di Jarama e secondo in campionato, Thomas Strauven è stato il più rapido nel secondo turno della F4 spagnola a Portimao. Il belga del team Rodin ha imitato Keanu Al Azhari che nel primo turno era risultato primo davanti a quattro vetture del team Campos. Difatti, Stravuen si è messo dietro quattro piloti di Adrian Campos junior con Nathan Tye che si è confermato in seconda posizione mentre terzo ha chiuso James Egozi.

Al Azhar, primo dei piloti MP, è sesto davanti a Mattia Colnaghi, in progressione rispetto al primo turno, mentre in top 10 si sono affiacciati Peter Bouzelinos, compagno di Strauven, e il brasiliano Gabriel Gomez del team TC Racing. Queste sono le iniziali di Thibaut Courtois, il portiere del Real Madrid fresco di vittoria nella Champions League, oltre che nella Liga spagnola, che quest'anno si è affacciato nel motorsport creando una squadra F4 affidandola come gestione all'ex pilota di F1 Roberto Merhi.

Sabato 8 giugno 2024, libere 2

1 - Thomas Strauven - Rodin - 1'44"099 - 18 giri
2 - Nathan Tye - Campos - 1'44"280 - 15
3 - James Egozi - Campos - 1'44"289 - 13
4 - Jan Przyrowski - Campos - 1'44"326 - 16
5 - Ernesto Rivera - Campos - 1'44"348 - 14
6 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 1'44"353 - 18
7 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 1'44"362 - 19
8 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 1'44"461 - 19
9 - Peter Bouzinelos - Rodin - 1'44"505 - 19
10 - Gabriel Gomez - TC Racing - 1'44"518 - 19
11 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 1'44"557 - 14
12 - Andres Cardenas - Campos - 1'44"629 - 14
13 - René Lammers - MP Motorsport - 1'44"642 - 18
14 - Lucas Fluxà - MP Motorsport - 1'44"654 - 18
15 - Juan Cota - Drivex - 1'44"688 - 18
16 - Francisco Macedo - Drivex - 1'44"693 - 17
17 - Maciej Gladysz - MP Motorsport - 1'44"730 - 18
18 - Mikkel Pedersen - Drivex - 1'44"738 - 18
19 - Douwe Dedecker - GRS - 1'44"739 - 15
20 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 1'44"797 - 16
21 - Tim Gerhards - Monlau - 1'44"842 - 10
22 - Preston Lambert - Rodin - 1'44"897 - 20
23 - Lenny Ried - Monlau - 1'44"925 - 13
24 - Yevan David - Sainteloc - 1'44"983 - 15
25 - Filippo Fiorentino - Cram - 1'45"041 - 19
26 - Gustaw Wisniewski - Tecnicar - 1'45"047 - 19
27 - Adam Hideg - Cram - 1'45"191 - 19
28 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 1'45"195 - 14
29 - Matus Ryba - Drivex - 1'45"205 - 19
30 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 1'45"286 - 12
31 - Cristian Cantù - TC Racing - 1'45"329 - 18
32 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 1'45"374 - 18
33 - Eloy Gonzalez - Drivex - 1'45"566 - 19
34 - Lia Block - GRS - 1'45"705 - 18
35 - Rehan Hakim - Monlau - 1'45"743 - 16
36 - Alexander Jacoby - GRS - 1'46"129 - 17

8 Giu [12:04]

Portimao, libere 1
Al Azhari apre il weekend

Massimo Costa

Secondo appuntamento stagionale per la F4 spagnola che fa visita fuori dai suoi confini. Dopo Jarama infatti, si corre in Portogallo, sul bellissimo tracciato di Portimao. Nella prima prova disputata poco lontano da Madrid, è emerso con sorpresa Lucas Fluxa, vincitore di gara 1 e gara 3. Sarà interessante vedere se lo spagnolo saprà ripetersi difendendo la prima posizione in campionato.

A Portimao, il primo turno libero ha proposto al vertice Keanu Al Azhari di MP Motorsport il quale si è messo alle spalle ben quattro monoposto del team Campos guidate rispettivamente da Nathan Tye, Ernesto Rivera e James Egozi, Il dominio MP e Campos ha finito per occupare tutte e dieci le prime posizioni e a chiudere la lista è Mattia Colnaghi, decimo.

Novità da Drivex dove troviamo il debuttante Eloy Gonzalez al posto di Daniel Nogales. Da GRS entra Alexander Jacoby per Kirill Kutsov mentre è presente Lia Block, già schierata dalla squadra di Valencia nella Winter Series.

Sabato 8 giugno 2024, libere 1

1 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 1'43"852 - 18 giri
2 - Nathan Tye - Campos - 1'44"149 - 16
3 - Ernesto Rivera - Campos - 1'44"200 - 16
4 - James Egozi - Campos - 1'44"293 - 15
5 - Jan Przyrowski - Campos - 1'44"397 - 17
6 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 1'44"469 - 19
7 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 1'44"501 - 16
8 - Andres Cardenas - Campos - 1'44"508 - 16
9 - Maciej Gladysz - MP Motorsport - 1'44"534 - 19
10 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 1'44"549 - 19
11 - Matteo Quintarelli - Sainteloc - 1'44"628 - 11
12 - René Lammers - MP Motorsport - 1'44"640 - 19
13 - Juan Cota - Drivex - 1'44"641 - 20
14 - Tim Gerhards - Monlau - 1'44"768 - 20
15 - Thomas Strauven - Rodin - 1'44"781 - 20
16 - Mikkel Pedersen - Drivex - 1'44"782 - 20
17 - Peter Bouzinelos - Rodin - 1'44"781 - 15
18 - Lucas Fluxa - MP Motorsport - 1'44"842 - 17
19 - Douwe Dedecker - GRS - 1'44"860 - 20
20 - Francisco Macedo - Drivex - 1'44"888 - 17
21 - Gabriel Gomez - TC Racing - 1'44"931 - 18
22 - Yevan David - Sainteloc - 1'44"975 - 12
23 - Lenny Ried - Monlau - 1'45"119 - 20
24 - Maximiliano Restrepo - Sainteloc - 1'45"128 - 11
25 - Filippo Fiorentino - Cram - 1'45"153 - 20
26 - Adam Hideg - Cram - 1'45"166 - 19
27 - Gustaw Wisniewski - Tecnicar - 1'45"320 - 18
28 - Preston Lambert - Rodin - 1'45"320 - 9
29 - Matus Ryba - Drivex - 1'45"581 - 20
30 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 1'45"603 - 20
31 - Alexander Jacoby - GRS - 1'45"726 - 19
32 - Rehan Hakim - Monlau - 1'45"830 - 18
33 - Cristian Cantù - TC Racing - 1'46"083 - 15
34 - Eloy Gonzalez - Drivex - 1'46"138 - 18
35 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 1'46"263 - 15
36 - Lia Block - GRS - 1'46"555 - 14

12 Mag [22:37]

Jarama, gara 3
La rossa "grazia" Fluxá, Colnaghi penalizzato

Davide Attanasio

Sguardi dubbiosi, nell'immediato dopo gara. Non si sa chi ha vinto, poi arriva la comunicazione: sul circuito di Jarama la classifica dice, per la seconda volta dopo gara 1, Lucas Fluxá (MP Motorsport).

Ma riavvolgiamo il cosiddetto nastro: alla partenza Fluxá, secondo, ha bruciato Mattia Colnaghi (MP Motorsport), che è però riuscito a mantenere la seconda piazza, davanti a Ernesto Rivera e Jan Przyrowski (Campos).

Tra qualche lungo di troppo (vedasi quello di Enzo Tarnvanichkul) la corsa è proseguita senza intoppi, poi il primo imprevisto: Matúš Ryba (Drivex) è rimasto bloccato nella ghiaia. Safety car in pista. Sarà una serie di partenze e ripartenze, dove a ogni restart qualcuno è finito nella ghiaia. È il caso di Andrés Cárdenas (Campos) prima, di Gustaw Wiśniewski (Tecnicar) e, ancora, Tarnvanichkul, poi.

Ma è alla terza ripartenza che è successo l'imponderabile: Colnaghi, nel tentativo disperato di superare Fluxá, è andato a cozzare contro la MP Motorsport del collega iberico, provocandogli la rottura dell'ala anteriore. Senza guidabilità, Lucas è subito dopo andato lungo: bandiera rossa.

Il coup de théâtre è però arrivato qualche minuto dopo: la direzione corse ha deciso di considerare definitiva la situazione del dodicesimo giro, e non quella del quattordicesimo allora in corso. Così facendo Fluxá, nel bel mezzo della ghiaia, ha scoperto di aver vinto. Per Rivera è un epilogo amaro, ma lo è ancora di più per Colnaghi: a seguito della collisione con lo stesso Fluxá l'italiano è stato penalizzato di dieci secondi, e dalla piazza d'onore viene retrocesso in diciassettesima.

Sul podio sono saliti, dunque, Rivera e Przyrowski. Thomas Strauven (Rodin), vincitore di gara 2, ha chiuso in decima posizione, ed è il primo inseguitore di Fluxá con 17 punti da recuperare.

Grande sesto posto per il team Cram con Ádám Hideg, giro veloce per Matteo Quintarelli (Saintéloc) che è andato vicino al podio. Primi punti per il cingalese Yevan David, compagno dello stesso Quintarelli, stesso discorso (primi punti) per Juan Cota, ottavo.

Da segnalare, infine, una collisione tra Peter Bouzinelos (Rodin) e James Egozi (Campos), con l'australiano, qualche ora dopo il termine della gara, penalizzato di 5 posizioni - da scontare nella prima corsa del prossimo appuntamento, a Portimão dal 7 al 9 di giugno - in quanto ritenuto responsabile della dinamica. Egozi, tra le altre cose, è stato costretto al ritiro.

Domenica 12 maggio 2024, gara 3

1 - Lucas Fluxá - MP Motorsport - 12 giri in 21'50"969
2 - Ernesto Rivera - Campos - 1"037
3 - Jan Przyrowski - Campos - 1"970
4 - Matteo Quintarelli - Saintéloc - 3"102
5 - Nathan Tye - Campos - 3"347
6 - Ádám Hideg - Cram - 3"900
7 - Yevan David - Saintéloc - 4"313
8 - Juan Cota - Drivex - 4"802
9 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 5"026
10 - Thomas Strauven - Rodin - 5"497
11 - René Lammers - MP Motorsport - 6"274
12 - Maciej Gładysz - MP Motorsport - 6"922
13 - Francisco Macedo - Drivex - 7"836
14 - Lenny Ried - Monlau - 8"822
15 - Daniel Nogales - Drivex - 9"797
16 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 10"322
17 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 10"628 *
18 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 10"925
19 - Maximiliano Restrepo - Saintéloc - 11"361
20 - Gabriel Gómez - TC Racing - 12"132
21 - Douwe Dedecker - GRS - 12"987
22 - Cristian Cantú - TC Racing - 14"163
23 - Kirill Kutskov - GRS - 15"421
24 - Rehan Hakim - Monlau - 16"054 
25 - Tim Gerhards - Monlau - 17"332
26 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 18"054
27 - Mikkel Pedersen - Drivex - 19"048
28 - Filippo Fiorentino - Cram - 19"535
29 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 20"392
30 - Preston Lambert - Rodin - 41"728 **
31 - Gustaw Wiśniewski - Tecnicar - +2 giri

* 10" di penalità
** 25" di penalità per aver superato Wiktor Dobrzański (Tecnicar) in regime di safety car

Ritirati
Andrés Cárdenas
James Egozi
Peter Bouzinelos
Matúš Ryba

Il campionato
1.Fluxá 52; 2.Strauven 35; 3.Al Azhari 33; 4.Gładysz 25; 5.Rivera, Bouzinelos 20; 7.Tye 16; 8.Przyrowski 15; 9.Quintarelli 14; 10.Egozi, Lammers 10; 12.Hideg 8; 13.Cárdenas, David, Colnaghi 6; 16.Tarnvanichkul, Cota 4; 18.Macedo 1.

12 Mag [15:01]

Jarama, gara 2
Strauven con scioltezza

Davide Attanasio

Un incidente tra tre macchine, il momento clou della seconda gara sul circuito di Jarama. Alla partenza Lucas Fluxá, vincitore di gara 1, Mattia Colnaghi, poleman di gara 3, ed Ernesto Rivera, che partiva dalla quarta posizione, hanno dovuto abdicare sin dalla prima curva: la MP Motorsport di Fluxá è finita sotto la gemella di Colnaghi, con la Tatuus F4 T-421 gestita dal team Campos di Rivera ferma a pochi metri dal "castello" prima descrittovi.

Fortunatamente nessuno si è fatto male, con l'incidente che è oggetto di investigazione da parte dei commissari. Non è da escludere una sanzione per Maciej Gładysz (MP Motorsport), secondo sotto la bandiera a scacchi, incolume ma complice della collisione, in quanto lo si è visto entrare in curva come se in pista non ci fosse nessuno. E invece, davanti, in posizione esterna, c'era Fluxá. Nel dopo gara, il giovane polacco se l'è cavata con una reprimenda.

La festa, a ogni modo, è stata tutta per Thomas Strauven (Rodin), al secondo successo in Spagna dopo la vittoria nella seconda gara sul circuito di Alcañiz nella Formula Winter Series di questo inverno. Il belga - ora in testa alla classifica - ha condotto le operazioni con estrema sicurezza, gestendo un Gładysz rivelatosi inerme.

Dopo la bandiera rossa per le operazioni di sgombero pista, la corsa - ripartita con due giri di safety car - è proseguita senza particolari sussulti. Da menzionare la bellissima lotta tra James Egozi (Campos) e Keanu Al Azhari (MP Motorsport) per la terza posizione, con James autore del primo sorpasso nel primo vero e proprio giro di corsa, e Keanu che non si è dato per vinto e, all'ultima occasione utile, ha restituito il favore firmando anche il giro veloce.

Infine, è sotto indagine un contatto tra Griffin Peebles (MP Motorsport), che a seguito dello stesso si è girato, e Daniel Nogales (Drivex), undicesimo e vicino ai primi punti dell'anno, mentre Nathan Tye (Campos), nel dopo gara, ha subito una penalità di 25 secondi (equivalenti a un drive through) perché i suoi meccanici sono intervenuti sulla vettura dopo il segnale dei 15 secondi (secondo il regolamento tutti i membri del team devono aver lasciato la fast lane al segnale "1 minuto" del pannello). Per questa ragione il britannico, da settimo, è scivolato in ventottesima posizione.

Domenica 12 maggio 2024, gara 2

1 - Thomas Strauven - Rodin - 16 giri in 47'59"043
2 - Maciej Gładysz - MP Motorsport - 0"941
3 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 1"095
4 - James Egozi - Campos - 1"490
5 - Peter Bouzinelos - Rodin - 2"075
6 - Andrés Cárdenas - Campos - 2"529
7 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 3"916
8 - René Lammers - MP Motorsport - 4"039
9 - Matteo Quintarelli - Saintéloc - 4"220
10 - Daniel Nogales - Drivex - 4"383
11 - Jan Przyrowski - Campos - 4"616
12 - Juan Cota - Drivex - 5"125
13 - Gabriel Gómez - TC Racing - 5"438
14 - Preston Lambert - Rodin - 6"001
15 - Yevan David - Saintéloc - 6"392
16 - Ádám Hideg - Cram - 7"029
17 - Lenny Ried - Monlau - 7"577
18 - Kirill Kutskov - GRS - 7"882
19 - Cristian Cantú - TC Racing - 8"214
20 - Douwe Dedecker - GRS - 8"349
21 - Filippo Fiorentino - Cram - 8"817
22 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 9"890
23 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 10"406
24 - Tim Gerhards - Monlau - 11"963
25 - Matúš Ryba - Drivex - 12"416
26 - Gustaw Wiśniewski - Tecnicar - 12"812
27 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 13"325
28 - Nathan Tye - Campos - 28"028 *
29 - Mikkel Pedersen - Drivex - +1 giro
30 - Francisco Macedo - Drivex - +1 giro
31 - Maximiliano Restrepo - Saintéloc - +4 giri
32 - Rehan Hakim - Monlau - +4 giri

* 25" di penalità

Ritirati
Lucas Fluxá
Ernesto Rivera
Mattia Colnaghi

Il campionato
1.Strauven 34; 2.Al Azhari 31; 3.Fluxá 27; 4.Gładysz 25; 5.Bouzinelos 20; 6.Egozi, Lammers, Tye 10; 9.Cárdenas, Colnaghi 6; 11.Tarnvanichkul 4; 12.Rivera 2; 13.Macedo, Quintarelli 1.

12 Mag [11:20]

Jarama, qualifica 2
Colnaghi sbanca: è pole position

Davide Attanasio

Un italiano in pole nella F4 spagnola: è successo che Mattia Colnaghi (MP Motorsport), classe 2008 al primo anno in monoposto, dopo un 2023 ricco di soddisfazioni nel karting, ha messo tutti nel sacco e scatterà davanti a tutti nella terza gara in programma sul circuito di Jarama, visto e considerato che per gara 2 valgono i secondi migliori giri di ciascuno (fanno fede i secondi migliori giri della qualifica 1, quindi quella di ieri). 

E proprio per la seconda corsa ci sono delle novità, derivanti dalle investigazioni di gara 1: la macchina numero 50 di Tim Gerhards (Monlau) è stata penalizzata di tre posizioni sulla griglia di gara 2 per aver causato una collisione con il compagno Lenny Ried. Cinque, invece, le posizioni di arretramento per Matteo Quintarelli (Saintéloc), reo di aver causato una collisione con James Egozi (Campos), forzandolo fuori pista e costringendolo al ritiro.

Tornando alla qualifica, Colnaghi si è tolto dalle acque torbide nel finale di sessione, che al suo inizio lo vedeva invischiato attorno ai margini della top 20. Battuto il poleman di gara 1, Lucas Fluxá, che ha subito quello che aveva inflitto a Keanu Al Azhari nella giornata di ieri: la beffa.

A proposito di Al Azhari (MP Motorsport), l'emiratino non ha fatto meglio di sedicesimo, ma sono in tanti ad aver mancato l'appuntamento con un giro dignitoso: Peter Bouzinelos (Rodin), quinto nelle qualifiche di ieri, partirà dodicesimo, ma è andata peggio a Maciej Gładysz (MP Motorsport), solo diciannovesimo, e Griffin Peebles (MP Motorsport), addirittura ventitreesimo. 

Si rivede Andrés Cárdenas (Campos), quinto, beffato da un Jan Przyrowski (Campos) - quarto - più all'altezza delle aspettative scaturite (anche) dalle sue prestazioni nelle libere. Colpisce, infine, il salto quantico dell'ungherese Ádám Hideg con la Tatuus ben preparata dal team Cram, che deve aver trovato una cosa che nelle precedenti sessioni non era riuscito a trovare: la confidenza.

Domenica 12 maggio 2024, qualifica 2


1 - Mattia Colnaghi - MP Motorsport - 1'31"821
2 - Lucas Fluxá - MP Motorsport - 1'31"908
3 - Ernesto Rivera - Campos - 1'31"931
4 - Jan Przyrowski - Campos - 1'32"006
5 - Andrés Cárdenas - Campos - 1'32"054
6 - Thomas Strauven - Rodin - 1'32"091
7 - Ádám Hideg - Cram - 1'32"142
8 - Matteo Quintarelli - Saintéloc - 1'32"145 **
9 - Enzo Tarnvanichkul - Campos - 1'32"147
10 - James Egozi - Campos - 1'32"216
11 - Nathan Tye - Campos - 1'32"238
12 - Juan Cota - Drivex - 1'32"240
13 - Peter Bouzinelos - Rodin - 1'32"250
14 - Francisco Macedo - Drivex - 1'32"285
15 - Yevan David - Saintéloc - 1'32"313
16 - Keanu Al Azhari - MP Motorsport - 1'32"330
17 - René Lammers - MP Motorsport - 1'32"358
18 - Preston Lambert - Rodin - 1'32"367
19 - Maciej Gładysz - MP Motorsport - 1'32"469
20 - Lenny Ried - Monlau - 1'32"558
21 - Daniel Nogales - Drivex - 1'32"583
22 - Filippo Fiorentino - Cram - 1'32"585
23 - Griffin Peebles - MP Motorsport - 1'32"601
24 - Gustaw Wiśniewski - Tecnicar - 1'32"672 
25 - Tim Gerhards - Monlau - 1'32"680 *
26 - Cristian Cantú - TC Racing - 1'32"717
27 - Kirill Kutskov - GRS - 1'32"734
28 - Mikkel Pedersen - Drivex - 1'32"734
29 - Gabriel Gómez - TC Racing - 1'32"877
30 - Matúš Ryba - Drivex - 1'32"951
31 - Maximiliano Restrepo - Saintéloc - 1'32"995
32 - Rehan Hakim - Monlau - 1'33"081
33 - Lorenzo Castillo - Tecnicar - 1'33"122
34 - Douwe Dedecker - GRS - 1'33"143
35 - Wiktor Dobrzanski - Tecnicar - 1'33"180

* 3 posizioni da scontare sulla griglia di gara 2
** 5 posizioni da scontare sulla griglia di gara 2

PrevPage 1 of 10Next

News

F4 Spanish
v

FirstPrevPage 1 of 3NextLast
FirstPrevPage 1 of 3NextLast
gdlracing