formula 1

Sochi - Qualifica
Norris che pole, Sainz secondo
Hamilton sbaglia tutto, quarto

Nel giorno in cui Max Verstappen, dovendo partire dal fondo griglia per la penalità dovuta al cambio motore, la quarta unità,...

Leggi »
Regional by Alpine

Valencia - Gara 1
Colapinto trova il riscatto

1 - Franco Colapinto - MP Motorsport - 21 giri 2 - David Vidales - Prema - 0"4173 - Mari Boya - VAR - 4"0924 -...

Leggi »
Regional by Alpine

Valencia - Qualifica 1
Colapinto batte Vidales

1 - Franco Colapinto - MP Motorsport - 1’28"7692 - David Vidales - Prema - 1’28"8333 - Mari Boya - VAR - 1’28"...

Leggi »
FIA Formula 3

Alla scoperta di Hauger,
la nuova speranza della Norvegia

Il Dennis Hauger nel FIA Formula 3 ha chiuso un cerchio aperto da oltre dieci anni. Nel 2010 fu infatti un pilota norvegese a...

Leggi »
FIA Formula 3

Sochi – Gara 1
Hauger campione con Prema
Vittoria per Sargeant

Ha provato in tutti i modi a conquistare la vittoria di gara 1 a Sochi ma, nonostante il secondo posto, Dennis Hauger può fes...

Leggi »
FIA Formula 2

Sochi - Qualifica
Terza pole di fila per Piastri e Prema

Terza pole position consecutiva per Oscar Piastri in questa stagione di Formula 2, davanti a tutti ancora una volta in occasi...

Leggi »
PrevPage 1 of 5Next
19 Set [15:22]

Valencia - Gara 3
Øgaard firma la doppietta

Mattia Tremolada - Fotocar13

Solo lo sfortunato epilogo di gara 2 ha privato Sebastian Øgaard di una clamorosa tripletta a Valencia, sede del quinto appuntamento della Formula 4 spagnola. Dopo aver dominato gara 1, il pilota danese si è confermato al vertice anche nella corsa conclusiva. L'unico neo è rappresentato dal quarto posto della seconda manche, in cui aveva comandato a lungo le ostilità, salvo perdere la vittoria nel finale. Desideroso di riscatto, al via di gara 3 Øgaard si è portato in seconda posizione alle spalle del sorprendente Filip Jenic, che scattava in prima fila accanto al poleman Dilano Van't Hoff. Le partenze a rilento dell'olandese sono ormai una costante da inizio anno, una lacuna che si trascina dietro dalla F4 UAE.

Jenic, che finora aveva ottenuto come migliori risultati due settimi posti, ha guidato la corsa fino all'ingresso della safety car, intervenuta per consentire la rimozione della monoposto di Dani Macia, finito in testacoda nella ghiaia in solitaria. Alla ripartenza Øgaard ha sfruttato la maggior esperienza che ha nei confronti del pilota serbo per portarsi al comando. Jenic è rimasto incollato nei suoi scarichi, mentre Van't Hoff è risalito dalla sesta piazza, portandosi a ridosso del duo di testa. Nel corso del penultimo giro l'olandese ha agguantato la piazza d'onore, cercando di mettere sotto pressione il pilota danese per la vittoria, senza però riuscire nel sorpasso decisivo.

La situazione di campionato vede ora Van't Hoff a quota 265 e Øgaard secondo a 172. Il danese è chiamato a recuperare almeno 23 punti a Jerez nei confronti del rivale per tenere aperti i giochi fino a Barcellona, ed ha ormai messo un buon margine nei confronti del duo composto da Pepe Martí e Dani Macia, rispettivamente a 128 e 123 punti. 

Jenic ha conquistato il primo podio in carriera con il terzo posto, regalando anche al team Teo Martin il primo trofeo in Formula 4. Enric Bordás ha avuto un problema al trasponder fin da inizio gara, che lo ha reso trasparente in classifica. Il portacolori di Formula de Campeones ha tagliato il traguardo davanti a Rik Koen, Suleiman Zanfari e Martí, risalito dal fondo per portarsi in zona punti. Anche il pilota spagnolo di Campos, come Van't Hoff, ha sbagliato entrambe le partenze quest'oggi, ed è stato costretto a due corse di rimonta.

A punti anche Georg Kelstrup, Jorge Campos e Manuel Espirito Santo, rimasto a propria volta piantato al via. Un vero peccato l'incidente che ha messo fuori gioco il debuttante Miron Pingasov e Vladislav Ryabov nel finale, mentre entrambi viaggiavano in top-10. Contatto fatale anche per Maksim Arkhangelskii e Alejandro Garcia, che si sono agganciati sul rettifilo di partenza quando viaggiavano già ad alta velocità. Fortunatamente la vettura di Garcia è finita sul lato opposto del rettilineo, fermando la propria corsa sull'erba e lontana dalla traiettoria delle altre monoposto.

Domenica 19 settembre 2021, gara 3


1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri
2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 0”236
3 - Filip Jenic - Teo Martin - 2”209
4 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 5"308
5 - Rik Koen - MP Motorsport - 5”765
6 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 6”218
7 - Josep Martí - Campos - 6”518
8 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 8”358
9 - Jorge Campos - Teo Martin - 9”422
10 - Manuel Espirito Santo- MP Motorsport - 11”529
11 - Gil Molina - MP Motorsport - 12”000
12 - Oleksandr Partyshev - Campos - 13”524
13 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 15”545
14 - Branden Oxley - Drivex - 15”946
15 - Oliver Michl - Teo Martin - 17”354
16 - Guilherme Oliveira - Drivex - 18”341
17 - Lola Lovinfosse - Drivex - 26”825
18 - Anshul Gandhi - GRS - 1 giro

Ritirati
Alejandro Garcia
Noam Abramczyk
Maksim Arkhangelskii
Emely De Heus
Miron Pingasov
Daniel Macia
Vladislav Ryabov

Giro più veloce: Pepe Martí in 1’34"060

Il campionato
1.Van't Hoff 265 punti; 2.Øgaard 172; 3.Marti 128; 4.Macia 123; 5.Bordas 111; 6.Koen 77; 7.Arkhangelskii 64; 8.Degnbol 61; 9.Kelstrup 60; 10.Ryabov 54.

19 Set [12:32]

Valencia - Gara 2
Macia penalizzato, primo Van’t Hoff

Mattia Tremolada - Fotocar13

È stata una corsa davvero bella e combattuta quella che ha aperto la seconda giornata di gare dell’appuntamento di Valencia della Formula 4 spagnola. L'unico rammarico è dato dal fatto che le posizioni del podio sono state stabilite al termine della corsa dalla direzione gara, che ha punito diversi protagonisti per track limits, andando così a togliere una meritata prima vittoria in carriera a Dani Macia. Il pilota spagnolo era emerso da una splendida lotta a quattro per la vittoria, scavalcando il poleman Dilano Van’t Hoff con una bella manovra sul rettifilo principale. Macia ha completato il sorpasso fuori dai limiti della pista in curva 1, ma altrettanto hanno fatto lo stesso Van’t Hoff e Vladislav Ryabov. Anche il pilota russo è stato punito con 2” di penalità, perdendo il podio, mentre l’olandese, avendo perso la posizione, è stato graziato dai commissari, nonostante abbia fatto la stessa traiettoria dei rivali finendo oltre la riga bianca.

Van’t Hoff conquista così a tavolino il sesto successo della stagione, che lo porta a 98 punti di vantaggio in classifica nei confronti di Sebastian Øgaard, perdendo però la possibilità di laurearsi campione già al termine dell’appuntamento di Valencia. Macia invece sale per la sesta volta stagionale sul secondo gradino del podio, e continua ad inseguire la prima vittoria in carriera. Terza piazza per Rik Koen, bravo a riportarsi a ridosso del quartetto di testa, scavalcando Øgaard e poi beneficiando della penalità inflitta a Ryabov per salire al terzo posto.

Il pilota russo chiude sesto, alle spalle di Øgaard e Enric Bordás. Anche il danese di Campos ha di che recriminare. Al via era infatti stato molto bravo a beffare nuovamente Van’t Hoff, come già accaduto in gara 1, e ha poi comandato la corsa fino a tre minuti dal termine. Van’t Hoff, Macia e Ryabov lo hanno però marcato stretto, finché l’olandese non ha rotto gli indugi, dando il via ad una divertente battaglia a quattro, in cui Øgaard ha avuto la peggio. Dopo la doppietta conquistata ieri, il team Campos ha quindi avuto una giornata complicata, con Pepe Martí che ha stallato al via in seconda fila, scivolando in fondo al gruppo. Il pilota spagnolo è poi risalito fino ai margini della zona punti, tra i compagni di squadra Alejandro Garcia, decimo, e Oleksandr Partyshev, 12esimo.

A punti anche Noam Abramczyk e Filip Jenic, mentre Noah Degnbol ha chiuso nono. Nel corso del primo giro un contatto ha attardato Maksim Arkhangelskii, terzo in gara 1, e Manuel Espirito Santo, costretto al ritiro. Hanno invece dovuto fermarsi per cambiare l’ala anteriore, Gil Molina e Miron Pingasov.

Domenica 19 settembre 2021, gara 2

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 13 giri
2 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1”426*
3 - Rik Koen - MP Motorsport - 2”651
4 - Sebastian Øgaard - Campos - 3”563
5 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 4”146
6 - Vladislav Ryabov - GRS - 4”299*
7 - Noam Abramczyk - Drivex - 6”122
8 - Filip Jenic - Teo Martin - 7”575
9 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 8”967
10 - Alejandro Garcia - Campos - 10”986
11 - Josep Martí - Campos - 11”536
12 - Oleksandr Partyshev - Campos - 14”476
13 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 14”888
14 - Oliver Michl - Teo Martin - 15”284
15 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 16”328
16 - Guilherme Oliveira - Drivex - 18”421
17 - Lola Lovinfosse - Drivex - 23”767
18 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 24”888
19 - Emely De Heus - MP Motorsport - 25”323
20 - Anshul Gandhi - GRS - 26”460
21 - Jorge Campos - Teo Martin - 28”296
22 - Gil Molina - MP Motorsport - 55”575
23 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 1’00”319

Ritirati
Manuel Espirito Santo
Branden Oxley

*2” di penalità

Giro più veloce: Rik Koen in 1’34"082

Il campionato
1.Van't Hoff 245 punti; 2.Øgaard 147; 3.Macia 123; 4.Marti 121; 5.Bordas 99; 6.Koen 67; 7.Arkhangelskii 64; 8.Degnbol 61; 9.Kelstrup 56; 10.Ryabov 54.

19 Set [9:16]

Valencia, qualifica 2
Van't Hoff cerca il riscatto

Mattia Tremolada - Fotocar13

‍Dopo la sfortunata gara 1 disputata ieri nel tardo pomeriggio, Dilano Van't Hoff è deciso a trovare il riscatto quest'oggi, in cui sono previste altre due manche, una più breve, della durata di 18 minuti e che assegna 15 punti al vincitore, e un'altra invece da 25 minuti, con 25 lunghezze in palio. Nonostante abbia chiuso al 20esimo posto, il pilota olandese ha comunque portato a casa 3 punti, 2 per la pole position e 1 per il giro più veloce. Nessuno, infatti, sul giro secco è in grado di tenergli testa, e anche nel secondo turno di qualifica Van't Hoff ha sbaragliato la concorrenza, rifilando quasi mezzo secondo ai propri avversari, capitanati da un solido Sebastian Øgaard.

Il danese di Campos non è in grado di tenere testa al rivale velocisticamente, ma con intelligenza, e grazie anche alla maggior esperienza, riesce a sfruttare ogni situazione, specialmente in gara, per avvantaggiarsi. I tre successi stagionali ottenuti fino a questo momento, però, potrebbero non essere sufficienti. Anche questa mattina Øgaard è stato bravo ad assicurarsi una posizione in prima fila, beffando Enric Bordás per soli 21 millesimi. Ha sorpreso in quarta posizione Filip Jenic, che porta il team Teo Martin in seconda fila.

Anche veloce Suleiman Zanfari, quinto davanti a Pepe Martí. Quarta fila dello schieramento per Dani Macia, coinvolto in un contatto con Van't Hoff in gara 1, e Manuel Espirito Santo. Chiudono la top-10 Valdislav Ryabov e Alejandro Garcia. Soltanto 12esimo Maksim Arkhangelskii, che ha ottenuto il primo podio della stagione nella giornata di ieri, mentre Miron Pingasov al primo fine settimana in carriera, avvicina i primi dieci. L'altro rookie Anshul Gandhi è più staccato, in 24esima posizione.

Domenica 19 settembre 2021, qualifica 2

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1’33”233
2 - Sebastian Øgaard - Campos - 1’33”700
3 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1’33”721
4 - Filip Jenic - Teo Martin - 1’33”792
5 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1’33”810
6 - Josep Martí - Campos - 1’33”839
7 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1’33”874
8 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1’33”912
9 - Vladislav Ryabov - GRS - 1’33”928
10 - Alejandro Garcia - Campos - 1’33”955
11 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1’33”957
12 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1’34”006
13 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 1’34”024
14 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1’34”072
15 - Oliver Michl - Teo Martin - 1’34”137
16 - Rik Koen - MP Motorsport - 1’34”152
17 - Gil Molina - MP Motorsport - 1’34”169
18 - Noam Abramczyk - Drivex - 1’34”315
19 - Guilherme Oliveira - Drivex - 1’34”382
20 - Jorge Campos - Teo Martin - 1’34”680
21 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1’34”709
22 - Branden Oxley - Drivex - 1’34”726
23 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1’35”050
24 - Anshul Gandhi - GRS - 1’35”096
25 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1’35”738

18 Set [18:49]

Valencia - Gara 1
Øgaard domina, Van't Hoff ko

Mattia Tremolada - Fotocar13

Vittoria in solitaria per Sebastian Øgaard nella prima corsa del fine settimana della F4 spagnola sul circuito di Valencia. Il pilota danese, il primo degli inseguitori al leader Dilano Van't Hoff in campionato, scattava dalla prima fila, proprio accanto al pilota olandese. Come spesso accade, il portacolori di MP Motorsport non ha avuto una partenza impeccabile, venendo subito passato dal rivale, che ha così preso la prima posizione. La safety car, intervenuta per consentire ai commissari di far ripartire Guilherme Oliveira, insabbiatosi nel corso del primo giro, ha immediatamente congelato le posizioni.

Ala ripartenza, Dani Macia è stato bravo a beffare a sua volta lo stesso Van't Hoff, mettendosi davanti all'olandese prima di curva 1. Quest'ultimo ha tentato di rispondere in curva 2, prendendo l'esterno del portacolori di Formula de Campeones, che ha però allargato al traiettoria portandolo a sfiorare la ghiaia. Van't Hoff non ha mollato, ma non avendo spazio ha colpito il posteriore di Macia. Il contatto è risultato fatale ad entrambi, con l'olandese che ha rotto l'ala anteriore e lo spagnolo che ha forato la posteriore destra.

A differenza del rivale, Van't Hoff è poi riuscito a ripartire dopo il pit stop e ha fatto segnare il giro più veloce, assicurandosi un ulteriore punto, che sommato ai due della pole position, gli consente di chiudere comunque la giornata con qualche lunghezza. La vittoria di Øgaard non basta a riaprire i giochi per il titolo, ma potrebbe ritardare il successo di Van't Hoff, a cui servirebbero 140 punti di vantaggio per laurearsi campione con due round di anticipo.



Il pilota danese ha preceduto sul traguardo Pepe Martí, che regala così al team Campos una bella doppietta, la prima nella serie. Maksim Arkhangelskii ha invece beneficiato della penalità di 2" inflitta a Enric Bordás per track limits, per prendersi il primo podio nella serie a scapito del pilota di Formula de Campeones, che aveva sfruttato il caos scatenato da Van't Hoff e Macia per salire dalla decima alla terza piazza. Buon quarto Suleiman Zanfari, mentre il compagno di squadra Rik Koen è precipitato nel finale dalla quinta alla nona piazza. Gil Molina taglia così il traguardo sesto, davanti a Braden Lee Oxley e Noam Abramczyk, con Alejandro Garcia a completare la top-10.

Fuori gioco Manuel Espirito Santo, mentre è stato particolarmente Vladislav Ryabov. Partito male dalla seconda fila, il pilota russo di GRS era precipitato in 15esima piazza, salvo risalire a suon di sorpassi in sesta posizione. Nel finale, però, un problema tecnico lo ha momentaneamente rallentato, facendolo scivolare 13esimo. Ryabov non si è arreso, si è rimesso all'inseguimento della zona punti, ma un testacoda ha definitivamente messo fine alle sue speranze di conquistare la top-10. 13esima e 18esima piazza per i due rookie Miron Pingasov e Anshul Gandhi, alla prima gara in monoposto.

Sabato 18 settembre 2021, gara 1

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri in 27'09"891
2 - Josep Martí - Campos - 10"940
3 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 12"380
4 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 13"830
5 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 13"850
6 - Gil Molina - MP Motorsport - 17"470
7 - Branden Oxley - Drivex - 17"693
8 - Noam Abramczyk - Drivex - 19"287
9 - Rik Koen - MP Motorsport - 20"174
10 - Alejandro Garcia - Campos - 20"238
11 - Filip Jenic - Teo Martin - 20"934
12 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 21"479
13 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 22"862
14 - Emely De Heus - MP Motorsport - 24"839
15 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 25"755
16 - Oleksandr Partyshev - Campos - 25"934
17 - Oliver Michl - Teo Martin - 29"596
18 - Anshul Gandhi - GRS - 33"707
19 - Jorge Campos - Teo Martin - 34"609
20 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 40"509
21 - Vladislav Ryabov - GRS - 41"919
22 - Guilherme Oliveira - Drivex - 57"304

Ritirati
Daniel Macia
Manuel Espirito Santo
Lola Lovinfosse

Giro più veloce: Dilano Van't Hoff in 1’34"074

Il campionato
1.Van't Hoff 230 punti; 2.Øgaard 139; 3.Marti 121; 4.Macia 111; 5.Bordas 93; 6.Arkhangelskii 64; 7.Degnbol 60; 8.Kelstrup, Koen 56; 10.Ryabov 50.

18 Set [14:45]

Valencia, qualifica 1
Ottava pole di Van't Hoff

Mattia Tremolada - Fotocar13

Nelle prove libere aveva lasciato sfogare i propri avversari, chiudendo due volte al terzo posto, ma nel primo turno di qualifica della F4 spagnola a Valencia Dilano Van't Hoff è andato alla carica, assicurandosi l'ottava pole position della stagione con oltre quattro decimi di vantaggio nei confronti del primo degli inseguitori, Sebastian Øgaard. Il pilota danese era salito in seconda posizione nella classifica di campionato grazie al doppio successo di Portimao, e nonostante un weekend sottotono ad Aragon, continua ad essere il principale contendente di Van't Hoff. Nulla ha però potuto nella qualifica di quest'oggi, accontentandosi di una casella in prima fila.

Terza piazza per Dani Macia, con il team Formula de Campeones che gioca in casa nel circuito dedicato alla memoria di Ricardo Tormo. Accanto a lui prenderà posto Vladislav Ryabov (GRS), mentre Pepe Martí, il più veloce nel secondo turno di libere e autore di una doppietta ad Aragon, è quinto accanto a Manuel Espirito Santo, parso particolarmente in palla a Valencia. Maksim Arkhangelskii precede la coppia di MP Motorsport composta da Noah Degnbol e Suleiman Zanfari, mentre Enric Bordás chiude la top-10 al termine di una qualifica deludente. 21esima e 23esima piazza per i due piloti all'esordio in questo appuntamento, Miron Pingasov e Anshul Gandhi.

Sabato 18 settembre 2021, qualifica 1

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1’33”334
2 - Sebastian Øgaard - Campos - 1’33”761
3 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1’33”822
4 - Vladislav Ryabov - GRS - 1’33”827
5 - Josep Martí - Campos - 1’33”871
6 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1’33”954
7 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1’33”993
8 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1’34”089
9 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1’34”108
10 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1’34”129
11 - Guilherme Oliveira - Drivex - 1’34”180
12 - Rik Koen - MP Motorsport - 1’34”223
13 - Gil Molina - MP Motorsport - 1’34”229
14 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1’34”283
15 - Filip Jenic - Teo Martin - 1’34”300
16 - Alejandro Garcia - Campos - 1’34”344
17 - Branden Oxley - Drivex - 1’34”384
18 - Oliver Michl - Teo Martin - 1’34”460
19 - Noam Abramczyk - Drivex - 1’34”464
20 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1’34”490
21 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 1’34”545
22 - Jorge Campos - Teo Martin - 1’34”588
23 - Anshul Gandhi - GRS - 1’34”710
24 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1’35”074
25 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1’35”300

18 Set [12:38]

Valencia, libere 2
Martí prende il comando

Mattia Tremolada

È stato il grande protagonista al Motorland di Aragon, dove ha conquistato due successi e un terzo posto, ma Pepe Martí è deciso a confermarsi al comando anche a Valencia. Nel secondo turno di prove libere, infatti, il pilota spagnolo ha fatto segnare il miglior riferimento in 1'33"796, precedendo di meno di un decimo il compagno di squadra nel team Campos Sebastian Øgaard, che si porta così davanti al leader di campionato Dilano Van't Hoff, di cui è il principale inseguitore. Il pilota olandese rimane terzo come nel primo turno, mentre hanno perso terreno i due portacolori di Formula de Campeones, Enric Bordás, quinto, e Dani Macia, 11esimo. Turno positivo per Miron Pingasov, all'esordio con MP, e autore del 15esimo tempo, mentre l'altro rookie Anshul Gandhi è 24esimo con GRS. Il gruppo è comunque molto compatto, con tutti i 25 piloti al via racchiusi in meno di due secondi.

Sabato 18 settembre 2021, libere 2

1 - Josep Martí - Campos - 1’33”796 - 10 giri
2 - Sebastian Øgaard - Campos - 1’33”857 - 10
3 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1’33”952 - 11
4 - Vladislav Ryabov - GRS - 1’33”975 - 11
5 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1’33”991 - 11
6 - Gil Molina - MP Motorsport - 1’34”021 - 18
7 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1’34”091 - 15
8 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1’34”126 - 11
9 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1’34”149 - 17
10 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1’34”194 - 17
11 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1’34”223 - 11
12 - Guilherme Oliveira - Drivex - 1’34”378 - 8
13 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1’34”462 - 19
14 - Noam Abramczyk - Drivex - 1’34”475 - 12
15 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 1’34”481 - 20
16 - Rik Koen - MP Motorsport - 1’34”489 - 12
17 - Filip Jenic - Teo Martin - 1’34”510 - 10
18 - Oliver Michl - Teo Martin - 1’34”584 - 12
19 - Branden Oxley - Drivex - 1’34”728 - 13
20 - Jorge Campos - Teo Martin - 1’34”898 - 9
21 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1’34”923 - 11
22 - Alejandro Garcia - Campos - 1’34”999 - 10
23 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1’35”077 - 20
24 - Anshul Gandhi - GRS - 1’35”107 - 17
25 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1’35”410 - 19

18 Set [11:03]

Valencia, libere 1
Formula de Campeones in spolvero

Mattia Tremolada

Sulla pista di casa di Valencia, il team Formula de Campeones ha subito mostrato i muscoli, chiudendo in prima e seconda posizione il turno inaugurale di prove libere. Dani Macia ha firmato il miglior riferimento in 1'33"904, seguito da Enric Bordás a soli due decimi di ritardo. L'appuntamento della F4 spagnola sul Ricardo Tormo è una sorta di antipasto all'ottavo appuntamento della Formula Regional by Alpine, che approderà a Valencia settima prossima.

Terzo tempo per il leader di campionato Dilano Van't Hoff, che ha 113 punti di vantaggio nei confronti di Sebastian Øgaard, che lo marca stretto in quarta piazza. Se l'olandese dovesse riuscire ad aumentare il proprio margine a 140 lunghezze, potrebbe assicurarsi matematicamente il titolo con due round di anticipo. Una missione certamente non facile, ma allo stesso tempo tutt'altro che impossibile alla luce dell'impressionante ruolino di marcia di Van't Hoff, mai sceso oltre la quarta posizione nelle prime 12 manche della stagione.

Chiude la top-5 Filip Jenic, con il team Teo Martin apparso decisamente competitivo, come sottolinea anche l'ottava piazza di Oliver Michl. Tra di loro si sono inseriti Suleiman Zanfari e Pepe Martí. Alle spalle di Michl si apre invece un tris di MP Motorsport con Manuel Espirito Santo, Gil Molina e Rik Koen. 21esimo Miron Pingasov, il migliore dei due piloti all'esordio in questo appuntamento. Il pilota russo ha disputato numerosi test con MP nei mesi precedenti ed ha finalmente raggiunto l'età di 15 anni per debuttare nella serie. Più attardato Anshul Gandhi, che raddoppia le presenze di GRS andando ad affiancare Vladislav Ryabov.

Sabato 18 settembre 2021, libere 1

1 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1’33”904 - 12 giri
2 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1’34”115 - 12
3 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1’34”128 - 16
4 - Sebastian Øgaard - Campos - 1’34”235 - 14
5 - Filip Jenic - Teo Martin - 1’34”267 - 9
6 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1’34”281 - 19
7 - Josep Martí - Campos - 1’34”306 - 13
8 - Oliver Michl - Teo Martin - 1’34”429 - 10
9 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1’34”527 - 20
10 - Gil Molina - MP Motorsport - 1’34”553 - 11
11 - Rik Koen - MP Motorsport - 1’34”577 - 17
12 - Alejandro Garcia - Campos - 1’34”600 - 12
13 - Jorge Campos - Teo Martin - 1’34”639 - 12
14 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1’34”659 - 19
15 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1’34”662 - 18
16 - Guilherme Oliveira - Drivex - 1’34”846 - 15
17 - Vladislav Ryabov - GRS - 1’34”904 - 16
18 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1’34”918 - 18
19 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1’34”949 - 18
20 - Noam Abramczyk - Drivex - 1’35”017 - 15
21 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 1’35”161 - 19
22 - Branden Oxley - Drivex - 1’35”209 - 18
23 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1’35”499 - 18
24 - Anshul Gandhi - GRS - 1’35”771 - 16
25 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1’36”312 - 17

3 Set [12:47]

Jerez, test
Sempre Van't Hoff al comando

Mattia Tremolada

‍28 monoposto sono scese in pista a Jerez per due giornate di test collettivi della Formula 4 spagnola. Dopo la pausa estiva, il campionato iberico tornerà in azione nel fine settimana del 18-19 settembre al Ricardo Tormo di Valencia, mentre lo stesso tracciato di Jerez precederà il gran finale di Barcellona per il sesto appuntamento del 2-3 ottobre. Ormai non fa più notizia il miglior tempo di Milano Van't Hoff, che ha svettato in 1'42"584, completando 122 passaggi. Conferma l'ottima progressione mostrata negli ultimi round Maksim Arkhangelskii, pilota russo di Drivex che gravita nell'orbita di SMP.

Arkhangelskii è stato l'unico pilota in grado di inserirsi nel gruppetto MP Motorsport, che ha piazzato altre quattro monoposto alle sue spalle, con Rik Koen che è andato a precedere i compagni di squadra Manuel Espirito Santo, Suleiman Zanfari e Noah Degnbol. Dani Macia è settimo, davanti alla prima di tante interessanti novità che hanno caratterizzato la due giorni di Jerez.

Con il team Campos è infatti sceso in pista Charlie Wurz, impegnato in un intenso programma di test con Prema nel 2021 e già al via dell'appuntamento di Valellunga della F4 Italia, in cui è stato subito grande protagonista. Positiva la prestazione di Niko Lacorte, figlio di Roberto, protagonista della classe GTE AM nel FIA WEC con AF Corse. Impegnato in OK con Kart Republic, il 14enne di Pisa è sceso in pista con MOL Racing, la struttura di Miguel Molina, impegnato a sua volta nel FIA WEC con AF Corse ma in GTE PRO. Con la squadra del pilota spagnolo era presente anche un altro promettente kartista italiano, Alfio Spina, suo compagno di squadra in KR fino a metà della passata stagione.

Tra i nuovi innesti, Eron Rexhepi, protagonista della F4 Italia con BVM e al via con una terza monoposto di Formula de Campeones, e Valerio Rinicella, con la struttura italiana Regium Motorsport. Quest'ultimo fa parte del programma Top Gun by Pro Racing lanciato di recente da Giancarlo Fisichella. 

Mercoledì 1 e giovedì 2 settembre 2021, classifica combinata

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1’42"584 - 122 giri
2 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1’42"855 - 121
3 - Rik Koen - MP Motorsport - 1’42"882 - 108
4 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1’43"036 - 122
5 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1’43"081 - 125
6 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1’43"099 - 101
7 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1’43"192 - 113
8 - Charlie Wurz - Campos - 1'43"213 - 107
9 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1’43"213 - 123
10 - Sebastian Øgaard - Campos - 1’43"233 - 98
11 - Vladislav Ryabov - GRS - 1’43"322 - 141
12 - Guilherme Oliveira - Drivex - 1’43"335 - 109
13 - Niko Lacorte - MOL - 1'43"417 - 133
14 - Josep Martí - Campos - 1’43"531 - 124
15 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1’43"537 - 117
16 - Gil Molina - MP Motorsport - 1'43"573 - 130
17 - Oliver Michl - Teo Martin - 1’43"618 - 105
18 - Jorge Campos - Teo Martin - 1’43"730 - 103
19 - Lukas Malek - Drivex - 1'43"978 - 130
20 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1’44"018 - 111
21 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 1'44"104 - 118
22 - Noam Abramczyk - Drivex - 1’44"277 - 57
23 - Branden Oxley - Drivex - 1’44"356 - 76
24 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1’44"481 - 137
25 - Eron Rexhepi - Formula de Campeones - 1'44"544 - 128
26 - Valerio Rinicella - Regium - 1'44"757 - 140
27 - Alfio Spina - MOL - 1'45"292 - 134
28 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1’45"756 - 102

1 Ago [20:18]

Alcaniz, gara 3
Martí ci ha preso gusto

Mattia Tremolada - Fotocar13

Sembra averci preso gusto Pepe Martí, che dopo aver conquistato il successo nella seconda corsa di Alcaniz, quella più breve, si è imposto dalla pole anche in gara 3. Un fine settimana quasi perfetto quello del pilota spagnolo, terzo questa mattina nella prima manche di giornata. Grandi festeggiamenti nel team Campos, che dopo aver trovato il primo successo nella serie a Portimao ad opera di Sebastian Øgaard, ha conquistato per la seconda volta una doppietta.

Inedito il podio, con Dani Macia secondo e Guilherme Oliveira terzo. Il portacolori di Formula de Campeones ha messo una pezza sul fine settimana nero della squadra spagnola, mentre Enric Bordas è parso ancora in difficoltà, chiudendo 13esimo. Per Oliveira si tratta invece del miglior fine settimana in carriera, con tre piazzamenti in zona punti e il primissimo podio in monoposto. L'appuntamento di Aragon ha anche segnato il cambio di passo di Drivex, che ha piazzato due piloti costantemente in zona punti. Peccato per Maksim Arkhangelskii, costretto alla resa mentre lottava con Noah Degnbol per l'ottava posizione.

Quarto posto per Dilano Van't Hoff, che eguaglia il proprio peggior risultato stagionale. Solo quattro piloti hanno più di 100 punti in classifica, lui addirittura 227, quasi il doppio rispetto a quelli di Øgaard, il primo degli inseguitori. Anche in gara 3, l'olandese è riuscito a beffare il rivale di Campos, superandolo al penultimo passaggio mentre lottavano con Macia e Oliveira. Rik Koen ha chiuso sesto, vincendo il duello interno in MP con Georg Kelstrup, settimo, e Degnbol, nono alle spalle anche di Vladislav Ryabov. Scattando dalla 12esima piazza, il pilota russo di GRS, a podio in gara 1, è stato costretto ad una gara in rimonta, risalendo in ottava posizione. Chiude la top-10 Jorge Campos di Teo Martin, mentre il suo compagno Filip Jenic è stato colpito da Kelstrup nelle prime fasi di gara.

Domenica 1 agosto 2021, gara 3

1 - Josep Martí - Campos - 14 giri
2 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 4”975
3 - Guilherme Oliveira - Drivex - 5”661
4 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 6”038
5 - Sebastian Øgaard - Campos - 6”677
6 - Rik Koen - MP Motorsport - 8”202
7 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 8”963
8 - Vladislav Ryabov - GRS - 9”553
9 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 10”163
10 - Jorge Campos - Teo Martin - 12”201
11 - Noam Abramczyk - Drivex - 13”463
12 - Oleksandr Partyshev - Campos - 15”990
13 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 16”401
14 - Branden Oxley - Drivex - 16”625
15 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 18”636
16 - Lola Lovinfosse - Drivex - 18”869
17 - Emely De Heus - MP Motorsport - 19”148
18 - Filip Jenic - Teo Martin - 25”764
19 - Alejandro García - Campos - 30”708
20 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 34”222
21 - Oliver Michl - Teo Martin - 1’00”857
22 - Gil Molina - MP Motorsport - 2 giri
23 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 3 giri

Giro più veloce: Guilherme Oliveira in 1’52”442

Il campionato
1.Van't Hoff 227 punti; 2.Øgaard 114; 3.Macia 111; 4.Marti 103; 5.Bordas 83; 6.Degnbol 60; 7.Kelstrup 56; 8.Koen 54; 9.Ryabov 50; 10.Arkhangelskii 49.

1 Ago [14:43]

Alcaniz, gara 2
La prima di Martí

Mattia Tremolada - Fotocar13

Se ieri il team Campos aveva subito una delusione enorme, con una penalità di 5 secondi che ha fatto perdere a Lorenzo Colombo la vittoria nel FIA Formula 3 a Budapest, quest’oggi è arrivato un bel riscatto per la squadra spagnola, che ha piazzato sul podio della F4 nazionale due monoposto. La vittoria è infatti andata al poleman Pepe Martí, che ha dominato tutti gli 11 giri della gara più breve del fine settimana, per conquistare il primo successo personale nella serie. Il pilota spagnolo ha anche fatto segnare il giro più veloce, assicurandosi anche la pole position per l’ultima gara in programma questo pomeriggio. Sebastian Øgaard, terzo, completa la festa della squadra del compianto Adrian.

Seconda posizione per Dilano Van’t Hoff, bravo a risalire dall’ottava piazza. Il pilota olandese e il suo primo inseguitore Øgaard hanno battagliato a lungo, duellando anche con il russo Vladislav Ryabov, che come nella corsa inaugurale del fine settimana ha faticato a prendere il ritmo, scivolando in quinta piazza. Come in gara 1 Enric Bordas è precipitato in classifica, scivolando dalla seconda posizione che occupava al termine del primo giro in sesta piazza finale, scavalcato anche da Maksim Arkhangelskii. Questa volta è invece mancato l’altro pilota di Drivex Guilherme Oliveira, solo decimo e fuori dalla zona punti.

Ha stallato al via Dani Macia, scivolando in fondo al gruppo. Il pilota spagnolo non è risalito oltre la 16esima posizione, ma si è comunque assicurato la prima fila dello schieramento per gara 3. Non è invece riuscita la starategia di Rik Koen e Georg Kelstrup, partiti dalla pit lane con il solo scopo di far segnare un buon tempo per scattare davanti nell’ultima manche. Koen ha firmato il quinto miglior tempo della gara, mentre Kelstrup l’ottavo.

Domenica 1 agosto 2021, gara 2


1 - Josep Martí - Campos - 11 giri
2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 4”157
3 - Sebastian Øgaard - Campos - 5”471
4 - Vladislav Ryabov - GRS - 5”789
5 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 6”455
6 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 8”182
7 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 9”390
8 - Alejandro García - Campos - 10”874
9 - Gil Molina - MP Motorsport - 11”626
10 - Guilherme Oliveira - Drivex - 11”851
11 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 12”630
12 - Noam Abramczyk - Drivex - 12”743
13 - Branden Oxley - Drivex - 14”028
14 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 19”659
15 - Emely De Heus - MP Motorsport - 21”625
16 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 26”757
17 - Oliver Michl - Teo Martin - 27”631
18 - Jorge Campos - Teo Martin - 31”760
19 - Oleksandr Partyshev - Campos - 41”418
20 - Lola Lovinfosse - Drivex - 42”135
20 - Filip Jenic - Teo Martin - 42”989

Ritirati
Rik Koen
Georg Kelstrup

Giro più veloce: Pepe Martí in 1’51”481

Il campionato
1.Van't Hoff 215 punti; 2.Øgaard 104; 3.Macia 93; 4.Bordas 83; 5.Marti 76; 6.Degnbol 58; 7.Kelstrup 50; 8.Arkhangelskii 49; 9.Ryabov, ‍Koen 46.

PrevPage 1 of 5Next

News

F4 Spanish
v

FirstPrevPage 1 of 3NextLast
FirstPrevPage 1 of 3NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone