Rally

Rally del Cile – Shakedown
Evans apre davanti a Rovanperä

Michele Montesano Dopo una pausa lunga quattro anni il WRC è tornato in Cile. Era il 2019 quando, per la prima volta, la gar...

Leggi »
formula 1

Rodin Cars respinta dalla FIA
Dicker: "In F1 entrerà Andretti"

Il suo nome è sicuramente ancora poco conosciuto nell'ambito del motorsport, eppure dal 2023 è divenuto l'azionista d...

Leggi »
Formula E

DS Penske rinnova con
Vandoorne e Vergne

DS Penske non cambia la propria formazione di piloti per la prossima stagione della Formula E. Stoffel Vandoorne, che aveva v...

Leggi »
formula 1

Jessica Hawkins ha provato
la Aston Martin a Budapest

Era da qualche tempo che non si vedeva una ragazza al volante di una monoposto di F1 ufficiale, precisamente dal 31 ottobre 2...

Leggi »
formula 1

Norris e Piastri le stelle di
una McLaren sempre più protagonista

C'è un susseguirsi di anti Red Bull (si fa per dire) in questa stagione del Mondiale F1. Prima è stata la Aston Martin a ...

Leggi »
Formula E

Maserati: al confermato Günther
si unisce il debuttante Daruvala

Michele Montesano Anche Maserati ha svelato le sue carte in vista della Season 10 di Formula E. Al confermato Max Günther, ...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
25 Set [19:04]

Monza, gare
Leon mago della pioggia

Mattia Tremolada - Foto Speedy

È proseguita a Monza la cavalcata di Noel Leon, che nel tempio della velocità ha conquistato la quinta pole position consecutiva in Euroformula Open. Solo Enzo Trulli è riuscito a beffarlo nel corso di questa stagione, firmando il miglior tempo nelle prove ufficiali del primo appuntamento di Portimao. Il messicano ha poi vinto una gara 1 interrotta anzitempo per la pioggia, caduta copiosa in Brianza, allungando ulteriormente il proprio vantaggio in classifica.

In gara 2 Leon è stato messo ko da Bryce Aron, che lo ha tamponato in prima variante, ma si è poi riscattato nella corsa finale, chiusa al secondo posto in una clamorosa volata a cinque che ha visto tutte le vetture al traguardo racchiuse in un solo secondo (nella foto sotto). A spuntarla è stato Joshua Dufek, già secondo nelle prime due gare in programma. Il pilota svizzero avrebbe potuto far sua anche la seconda manche, ma un contatto con Cian Shields lo ha costretto ad alzare il piede nel finale a causa di un danno all’ala anteriore.



La vittoria è così andata a Charlie Wurz, l’unico dell’intero gruppo a non riportare danni di alcun tipo. Il figlio dell’ex pilota di Formula 1 Alex stava guidando anche gara 3, ma non ha lasciato sufficiente spazio allo stesso Shields all’ingresso della prima di Lesmo. Inevitabile il contatto, che ha portato al ritiro di entrambi. Due quarti ed un quinto posto per il pilota di casa Francesco Simonazzi, che ha così scavalcato Aron per il terzo posto in classifica. Settimana prossima l’Euroformula tornerà in azione al Mugello per il penultimo appuntamento stagionale, primo match point per Leon.

Sabato 23 settembre 2023, gara 1

1 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 8 giri in 24’55”894
2 - Joshua Dufek (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 0”491
3 - Charlie Wurz (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1”788
4 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 2”282
5 - Levente Revesz (Dallara-Spiess) - Motopark - 3”013
6 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 4”045
7 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 4”523

Domenica 24 settembre 2023, gara 2

1 - Charlie Wurz (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 16 giri in 29’45”682
2 - Joshua Dufek (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 3”082
3 - Levente Revesz (Dallara-Spiess) - Motopark - 1’43”699
4 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 2 giri
5 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 2 giri

Ritirati
Bryce Aron
Noel Leon

Domenica 24 settembre 2023, gara 3

1 - Joshua Dufek (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 16 giri in 31’01”038
2 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 0”046
3 - Levente Revesz (Dallara-Spiess) - Motopark - 0”840
4 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 0”874
5 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 0”923

Ritirati
Charlie Wurz
Cian Shields

Il campionato
1.Leon 322 punti; 2.Shields 237; 3.Simonazzi 234; 4.Aron 224; 5.Noda 118; 6.Bergmeister 116; 7.Dufek 105; 8.Mason 96; 9.Wurz 79; 10.Tramnitz 55.

10 Set [19:04]

Spielberg, gara 3
Shields chiude il weekend

Da Spielberg - Giulia Rango - Foto Speedy

Nella terza e ultima gara della Euroformula Open a Spielberg, ha trionfato Cian Shields il quale ha battuto Noel Leon. Il britannico scattava dalla terza piazza, ma è riuscito subito ad inserirsi tra Bergmeister e Aron, correndo poi in solitaria per il resto della gara. La griglia di partenza di gara 3 è stata determinata dalla qualifica di sabato, con la variante dei primi sei classificati invertiti. Il tedesco Jakob Bergmeister partiva quindi in pole position, seguito da Bryce Aron e Shields. Wurz e Dufek a precedere Leon, seguiti dai due gentlemen e infine Simonazzi.

Cian Shields ha raggiunto le tre vittorie stagionali, dopo Spa e Le Castellet, arrivando a quota 219 punti in classifica e conquistando la seconda posizione nella classifica del campionato. Il portacolori di Motopark non ha lasciato spazio alla prudenza in partenza, cogliendo l’occasione di guadagnare subito una posizione e buttandosi a capofitto tra i primi due. Riuscito nell’impresa, ha continuato la sua gara senza essere mai troppo disturbato.

Ancora una volta un buon risultato per il leader della classifica Noel Leon, che questo weekend si è portato a casa due vittorie, la pole position e i tre giri veloci. Sommando le tre gare, è stato il pilota che ha guadagnato più punti. In questo ultimo round del fine settimana austriaco, non è riuscito ad agguantare il primo posto, come invece aveva fatto nella mattinata, ma attualmente ha un vantaggio di 58 punti su Shields. Nei 20 giri percorsi, il messicano ha guadagnato quattro posizioni, ed è riuscito a ridurre di 3" il gap su Shields: questo però non si è rivelato abbastanza per sorpassare il britannico.

Terzo posto per Joshua Dufek, che come Charlie Wurz questa mattina, è riuscito ad ottenere il primo podio in Euroformula. L’austriaco invece, lo segue quarto. Quinta posizione per Francesco Simonazzi, risalito dalla nona piazza. L’italiano è partito ultimo a causa dell’esito della sessione di qualifica, che lo ha visto penalizzato per via dei track limits. Oltre alle posizioni guadagnate in partenza, è stato impegnato nella lotta con Wurz, e ha tratto vantaggio dalla penalità subìta da Bryce Aron. Lo statunitense infatti, scalato a terzo in classifica generale, partiva secondo, ma ha concluso sesto. Il pilota targato Motopark ha iniziato subito a perdere colpi, fino alla batosta finale: penalità di due secondi per track limits. Male anche Jakob Bergmeister, sceso dalla prima alla settima posizione.

Domenica 10 settembre 2023, gara 3

1 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 20 giri in 28’27”648
2 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 2”402
3 - Joshua Dufek (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 10”139
4 - Charlie Wurz (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 13”195
5 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 15”842
6 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 16”654
7 - Jakob Bergmeister (Dallara-Spiess) - Motopark - 20”403
8 - Paolo Brajnik (Dallara-Spiess) - NV Racing - 48”145
9 -Vladimír Netušil (Dallara-HWA) - Effective Racing - 51”097

Il campionato
1.Leon 277; 2.Shields 217; 3.Aron 208; 4.Simonazzi 196; 5.Noda 118; 6.Bergmeister 116; 7.Mason 96; 8.Tramnitz 55; 9.Trulli 50; 10.Dufek 42.

10 Set [12:43]

Spielberg, gara 2
Leon di rimonta, Simonazzi secondo

Da Spielberg - Giulia Rango - Foto Speedy

Al contrario di gara 1, nella mattinata al Red Bull Ring l'Euroformula Open è andata in scena con una bella gara 2. Noel Leon ha conquistato la seconda vittoria del weekend e la quinta nel campionato. Nei 20 giri percorsi non è mancato un pizzico di adrenalina per il messicano, impegnato a completare una rimonta aggressiva dalla sesta posizione. La griglia di partenza, infatti, vedeva le posizioni finali di gara 1 con l’ordine dei primi sei piloti invertito. Bryce Aron è quindi scattatato dalla prima piazza, seguito da Charlie Wurz e Francesco Simonazzi. Leon, reduce dal primo posto di ieri, è partito sesto.

Lo statunitense di Motopark ha fatto una buona partenza e ha mantenuto la leadership fino agli ultimi giri. Non tanto distanti però, inseguivano Wurz e Simonazzi, con l’italiano più veloce dell’austriaco, tanto da riuscire a sorpassarlo. Il portacolori di BVM  non si è accontentato di occupare la seconda casella della classifica, mettendosi subito a caccia di Aron. Il distacco tra i due, diminuito giro dopo giro, si è azzerato nel momento in cui Simonazzi, tentando un sorpasso azzardato e coraggioso, è entrato in contatto con Aron. L’italiano è riuscito quindi a prendere il comando del gruppo, mentre lo statunitense, dopo essersi girato, è scivolato fino alla sesta posizione. Il contatto è stato valutato come "incidente di gara", e quindi il podio è stato confermato per Simonazzi che ha intascato 18 punti.

Può sorridere Leon, che allunga ulteriormente il distacco in classifica generale dal primo rivale Bryce Aron: 56 sono le lunghezze che li separano. Non era semplice partire così indietro e vincere la gara, tanto che fino all’ultimo giro il messicano di Motopark è stato impegnato nella rimonta. Dopo una posizione guadagnata subito in partenza su Cian Shields, ci sono voluti pazienza, concentrazione e fatica per superare Joshua Dufek, arrivato quarto.

Dopo diversi giri in cui hanno battagliato, Leon ha chiuso la sfida con un bel sorpasso all’esterno sullo svizzero. Trovatosi dietro Wurz, non ha impiegato molto tempo a superare il pilota di casa, e ha guadagnato un’ulteriore posizione grazie al contatto tra Aron e Simonazzi. Anche in questo caso, si è subito lanciato all’inseguimento del leader italiano, completando il sorpasso in un paio di giri. Terzo posto e primo podio in Euroformula Open, proprio nel circuito di casa, per Wurz, che è scattato secondo, ma ha dovuto confrontarsi prima con uno scatenato Simonazzi e poi con un agguerrito Leon.

Domenica 10 settembre 2023, gara 2

1 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 20 giri in 28’20”456
2 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 1”114
3 - Charlie Wurz (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 2”364
4 - Joshua Dufek (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 2”743
5 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 10”713
6 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 20”523
7 - Jakob Bergmeister (Dallara-Spiess) - Motopark - 21”618
8 - Vladimír Netušil (Dallara-HWA) - Effective Racing - 40”109

Ritirati
Paolo Brajnik

9 Set [16:55]

Spielberg, gara 1
Leon sempre più imprendibile

Da Spielberg - Giulia Rango - Foto Speedy

E’ stata una gara priva di grandi colpi di scena, la prima delle tre che l’Euroformula Open corre al Red Bull Ring questo fine settimana. Noel Leon sale a quota quattro vittorie stagionali, raggiungendo 228 lunghezze in classifica. Scattato dalla pole, il messicano di Motopark non ha avuto difficoltà a fare il vuoto dietro di sé, riuscendo a staccare di quasi otto secondi il compagno di squadra Cian Shields. Il britannico partiva quarto ed è riuscito a guadagnare due posizioni alla partenza. Joshua Dufek al contrario, che scattava dalla seconda piazza, ha perso una posizione, e ha quindi concluso il podio. 1-2 Leon-Shields, il team Motopark si porta a casa una doppietta.

Bella la rimonta di Francesco Simonazzi, con cinque posizioni guadagnate per prendersi il quarto posto. L’italiano di BVM Racing, che nel corso della gara è risultato anche più veloce di Dufek, ha fatto una partenza fulminea dalla nona e ultima posizione, e in seguito è riuscito a resistere alle pressioni di Charlie Wurz. Nella classifica generale, al momento occupa la quarta posizione con 166 punti.

Esordio in Euroformula Open per Wurz, come per Dufek: entrambi hanno lasciato la Regional by Alpine. L’austriaco, che per questo suo primo appuntamento corre in casa, ha tagliato il traguardo da quinto, ma ha avuto qualche problema alla partenza, motivo per cui ha inizialmente scalato da terzo a sesto. Segue Bryce Aron che, fermo allo spegnimento delle luci rosse in partenza, ha subito perso tre posizioni. Il rivale diretto di Leon perciò, è ora staccato di 36 punti. Anche Jakob Bergmeister ha avuto una partenza lenta ed è scivolato in fondo alla classifica. Il tedesco è riuscito però a sorpassare i due gentlemen Paolo Brajnik e Vladimír Netušil, concludendo settimo.

Sabato 9 settembre, gara 1

1 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 20 giri 28’22”060
2 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 7”950
3 - Joshua Dufek (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 10”130
4 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 10”499
5 - Charlie Wurz (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 11”193
6 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 20”466
7 - Jakob Bergmeister (Dallara-Spiess) - Motopark - 41”292
8 - Paolo Brajnik (Dallara-Spiess) - NV Racing - 45”839
9 - Vladimír Netušil (Dallara-HWA) - Effective Racing - 51”160

9 Set [10:10]

Spielberg, qualifica
Poker di pole per Leon

Da Spielberg - Giulia Rango - Foto Speedy

E’ ancora una volta Noel Leon a prendersi la pole position del campionato di Euroformula Open 2023, che questo weekend si trova in territorio austriaco, al Red Bull Ring. Il messicano del team Motopark, è riuscito quindi a centrare la quarta pole consecutiva, dopo Le Castellet, Budapest e Spa. La qualifica, che si è svolta nella mattinata sotto un timido sole, è stata determinata in particolar modo dalla cancellazione di molti tempi, legata all’infrazione dei track limits: curve 9 e 10 le più interessate.

Dopo una prima parte di sessione di riscaldamento, montate le gomme nuove, Leon è riuscito ad imporsi sul resto del gruppo, registrando il suo giro migliore in 1’23”568 e confermando la superiorità mostrata durante le prove libere. Lo stesso discorso vale per il duo del team CryptoTower, Joshua Dufek e Charlie Wurz. I nuovi arrivati hanno concluso quasi in fotocopia. Separati da soli 80 centesimi di differenza, partiranno rispettivamente dalla seconda e terza piazza in gara 1. Segue il terzetto di Motopark, Cian Shields, Bryce Aron, in lotta con Leon per il titolo, e Jakob Bergmeister. I gentlemen Netušil e Brajnik hanno invece ottenuto la settima e ottava posizione sulla griglia di partenza.

L’italiano Francesco Simonazzi aveva migliorato rispetto al giro in 1'30"426 con cui ha terminato la qualifica e che lo vede soltanto nono e ultimo. Il portacolori di BVM Racing infatti, era risultato il terzo più veloce nella classifica finale delle libere di venerdì, grazie al tempo di 1’24”203. Nell’ultima fase della sessione di stamattina però, molti dei suoi tempi sono stati cancellati a causa dei track limits di curva 10 e così Simonazzi dovrà scattare dalla quinta fila.

Sabato 9 settembre 2023, qualifica

1 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 1’23”568
2 - Joshua Dufek (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1’23”800
3 - Charlie Wurz (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1’23”880
4 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 1’23”991
5 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 1’24”058
6 - Jakob Bergmeister (Dallara-Spiess) - Motopark - 1’24”547
7 - Vladimír Netušil (Dallara-HWA) - Effective Racing - 1’26”274
8 - Paolo Brajnik (Dallara-Spiess) - NV Racing - 1’26”787
9 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 1’30”426

23 Lug [19:13]

Le Castellet, gara 3
Vince Shields, Leon si ritrova

Da Le Castellet – Federico Martegani – Foto Speedy

Cian Shields (Motopark) trionfa in gara 3 dell’Euroformula Open 2023 al Paul Ricard nella corsa con meno colpi di scena dell’intero fine settimana. Il britannico partiva infatti dalla pole position e non è mai stato insidiato dagli avversari, se non al primo giro nelle prime due curve dalla straordinaria Juju Noda (Noda), della quale abbiamo raccontato l’incredibile vittoria in gara 1.

Noda ha chiuso terza anche in questa circostanza, di nuovo a podio, ma la vera prestazione da rimarcare è quella di Noel Leon, finalmente concreto in gara dopo aver dominato sia le sessioni di prove libere che di qualifica ma aver poi dilapidato tutto quando davvero contava. Il messicano si è invece aggiudicato la seconda piazza in gara 3 con una rimonta feroce dalla sesta da cui prendeva il via, e ha anche tentato di ridurre il gap su Shields, riuscendoci solo a tratti.

Niente da fare dunque per Bryce Aron (Motopark), che pregustava un sorpasso in classifica generale in Francia e che invece rimane secondo nella serie, anche se il margine rispetto all’attuale leader si è assottigliato e non poco. Aron ha terminato la corsa al quarto posto, circa quattro secondi più avanti rispetto a Francesco Simonazzi (BVM), quinto, stessa posizione da cui partiva.

Domenica 23 luglio 2023, gara 3

1 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 15 giri in 29'27''109
2 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 1''364
3 - Juju Noda (Dallara-Spiess) - Noda - 6''650
4 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 9''412
5 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 13''520
6 - Jakob Bergmeister (Dallara-Spiess) - Motopark - 15''968
7 - Vladislav Ryabov (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 17''097
8 - Attila Pénzes (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 44''501

Il campionato
1.Leon 201 punti; 2.Aron 184; 3.Shields 164; 4.Simonazzi 154; 5.Noda 118; 6.Mason 96; 7.Bergmeister 98; 8.Tramnitz 55; 9.Trulli 50; 10.Ryabov 24; 11.Netusil 21; 12.Berta 20; 13.Pénzes 16; 14.Xie 8; 15.Brajnik 6.

23 Lug [12:00]

Le Castellet, gara 2
Aron trionfa e accorcia in classifica

Da Le Castellet – Federico Martegani – Foto Speedy

Si era detto ieri di un Bryce Aron (Motopark) con una grande opportunità tra le mani in questo fine settimana, viste le difficoltà e gli errori dell’attuale primo classificato in campionato nonché compagno di squadra Noel Leon, e lo statunitense ne sta effettivamente approfittando. Aron ha infatti vinto trionfalmente e senza contrasti gara 2 dell’Euroformula Open 2023, undicesimo round stagionale, e si trova in questo momento a sole 9 lunghezze in graduatoria dal leader.

Se il mattatore della corsa, partito terzo ma primo già in curva 1, è scappato via fin da subito chiudendo la gara con oltre 10’’ di margine su Cian Shields (Motopark), secondo, è stata bagarre accesa sia per le altre due piazzole del podio che per le ultime posizioni. Una serie di sorpassi e controsorpassi ha coinvolto tutti gli altri driver, che hanno regalato grande spettacolo per gran parte della corsa, fino a quando le gomme di alcuni sono finite e i margini si sono dilatati.

In crisi nel finale è andato proprio Leon, che ancora una volta ha intavolato una lotta serrata con Francesco Simonazzi (BVM), ma per loro fortuna questa volta i due non sono arrivati al contatto. L’azzurro ha tuttavia ampiamente vinto il duello, terzo alla bandiera a scacchi mentre il messicano ha tagliato il traguardo solamente settimo e dunque penultimo.

Non ci siamo scordati di chi gara 1 l’ha incredibilmente vinta, ovvero Juju Noda (Noda Racing), di nuovo brava a tenere testa a tutti gli altri guadagnando due caselle rispetto alla sua posizione di partenza – da sesta a quarta finale.

Domenica 23 luglio 2023, gara 2

1 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 15 giri in 29'27''431
2 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 10''730
3 - Francesco Simonazzi (Dallara-Spiess) - BVM - 19''003
4 - Juju Noda (Dallara-Spiess) - Noda - 20''687
5 - Jakob Bergmeister (Dallara-Spiess) - Motopark - 22''141
6 - Vladislav Ryabov (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 25''262
7 - Noel Leon (Dallara-Spiess) - Motopark - 33''322
8 - Attila Pénzes (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 42''174

Il campionato
1.Leon 181 punti; 2.Aron 172; 3.Simonazzi 144; 4.Shields 138; 5.Noda 103; 6.Mason 96; 7.Bergmeister 90; 8.Tramnitz 55; 9.Trulli 50; 10.Netusil 21; 11.Berta 20; 12.Ryabov 18; 13.Pénzes 12; 14.Xie 8; 15.Brajnik 6.

22 Lug [15:27]

Le Castellet, gara 1
Incredibile vittoria per Juju Noda

Da Le Castellet – Federico Martegani – Foto Speedy

È una vittoria che ha dell'incredibile quella ottenuta da Juju Noda (Noda Racing) in gara 1 dell’Euroformula Open 2023 al Paul Ricard. La rookie giapponese, scattata quinta e che aveva già offerto un’ottima prova a Budapest, ha saputo approfittare al meglio degli episodi che hanno coinvolto piloti più quotati per il successo per guizzare davanti a tutti e salire sul gradino più alto del podio di Le Castellet in una corsa molto spettacolare.

Dicevamo degli episodi, e quello più clamoroso ha riguardato il leader del campionato, Noel Leon (Motopark), e Francesco Simonazzi (BVM), partiti rispettivamente primo e secondo e rimasti coinvolti in un incidente dopo pochi giri che ha messo fine alla loro corsa. L’italiano ha rilasciato la frizione meglio di Leon e lo ha sopravanzato all’interno in curva 1, ma il ritmo indiavolato mostrato dal driver di Motopark durante tutto il weekend gli ha permesso di rimanere francobollato al rivale, prima di sferrare un efficace contrattacco alla quarta tornata.

Subito dopo, però, Leon ha allargato troppo la traiettoria, forse non rendendosi conto che Simonazzi lo stava riaffiancando all’esterno, e ha colpito in pieno l’anteriore destra del rivale, finendo contro le barriere. Lo stesso driver di BVM si è visto costretto al ritiro a causa di una macchina irrimediabilmente danneggiata.

Con il doppio forzato abbandono della competizione da parte dei due favoriti e il contemporaneo stallo alla partenza di Bryce Aron (Motopark) - partito terzo e comunque sul gradino più basso del podio al traguardo grazie a una bella serie di sorpassi - ecco che è entrata in azione Noda, trovatasi al comando all’ingresso in pista della safety car e poi caparbia nel difendersi dagli attacchi di Jakob Bergmeister (Motopark), secondo alla bandiera a scacchi.

Circostanze favorevoli, dunque, ma anche un manico invidiabile, perché la nipponica, dopo le prime difficoltose tornate con un passo non buono, è stata in grado anche di allungare nel finale, come testimonia il giro veloce con cui ha chiuso la corsa.

Per Leon e Simonazzi, invece, ci sarà da rimontare in gara 2, perché tale ritiro li costringerà a partire dal fondo della griglia. Tutto di guadagnato per Aron, che ha già accorciato in classifica in generale e che potrà eventualmente - se sarà bravo - ridurre il gap nel prosieguo dell’appuntamento francese.


Sabato 22 luglio 2023, gara 1

1 - Juju Noda (Dallara-Spiess) - Noda - 13 giri in 30'12'519
2 - Jakob Bergmeister (Dallara-Spiess) - Motopark - 2'260
3 - Bryce Aron (Dallara-Spiess) - Motopark - 3'888
4 - Cian Shields (Dallara-Spiess) - Motopark - 4'713
5 - Vladislav Ryabov (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 6'303
6 - Attila Pénzes (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 23'400

Ritirati
Noel Leon
Francesco Simonazzi

Il campionato
1.Leon 175 punti; 2.Aron 147; 3.Simonazzi 127; 4.Shields 119; 5.Mason 96; 6.Noda 93; 7.Bergmeister 78; 8.Tramnitz 55; 9.Trulli 50; 10.Netusil 21; 11.Berta 20; 12.Ryabov 10; 13.Xie, Pénzes 8; 14.Brajnik 6;

PrevPage 1 of 10Next

News

Euroformula
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone