formula 1

È saltato l'accordo di vendita
del team Sauber a Michael Andretti

A quanto pare, è fumata nera nei colloqui fra Michael Andretti e la Sauber, per la cessione del team oggi in Formula 1 con il...

Leggi »
indycar

Dopo Hulkenberg, ecco Vandoorne
Unione possibile tra Carlin e Juncos

Marco Cortesi‍Si sono conclusi i test di Barber, in cui tra gli altri ha debuttato Nico Hulkenberg compiendo oltre 100 giri s...

Leggi »
formula 1

Perché il duello con la Red Bull
sta mandando in crisi la Mercedes

Massimo Costa - XPB Images E' venuto il "braccino" del tennista alla Mercedes? Sembra proprio di sì, ed è una ...

Leggi »
formula 1

La lotta per il 3° posto costruttori:
McLaren rivede la luce dopo Istanbul

Scioccata dal tonfo di Istanbul, arrivato durissimo dopo la doppietta di Monza e una vittoria gettata al vento dalla testarda...

Leggi »
Regional by Alpine

Nel calendario 2022 c'è Monaco
Tre gli appuntamenti italiani

Aci Sport e Alpine hanno rilasciato il calendario 2022 per quella che sarà la seconda stagione della Formula Regional Europea...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Michael Belov
“A Monza per vincere ancora con G4”

È stato tra i piloti più convincenti della stagione 2021 di Formula Regional by Alpine, se non il più convincente. Arrivato a...

Leggi »
PrevPage 1 of 5Next
17 Ott [9:37]

Dalla Danimarca con furore
Rasmussen è il campione Indy Pro 2000

Marco Cortesi

Con una vittoria e un terzo posto, Christian Rasmussen si è laureato campione della Indy Pro 2000 2021. Il pilota danese del team di Jay Howard ha approfittato di un weekend non perfetto da parte di Braden Eves, suo principale rivale, per mettere la zampata definitiva sul titolo. Ventunenne, Rasmussen si è laureato campione della USF2000 lo scorso anno dopo aver rimediato un terzo posto al debutto, e si è subito ripetuto nella seconda categoria del programma Road To Indy. Eves ha pagato il prezzo di un errore in gara 2 per via di un breve acquazzone. A vincere è stato per la prima volta l’irlandese James Roe in volata sull'inglese Enaam Ahmed.

Rasmussen aveva iniziato la carriera nella Formula Ford e nella F4 Danese, dove tra gli altri aveva corso contro Frederik Vesti e i fratelli Lundgaard, Christian e Daniel. Per lui, era arrivato subito il passaggio negli USA con la F4 a stelle e strisce nella quale aveva conquistato un terzo posto. Ora, potrà beneficiare di un’importante bonus per il balzo in Indy Lights.

Per la categoria si apre ora una lunga stagione invernale nella quale avverrà l’implementazione di una rinnovata vettura, sempre realizzata dalla Tatuus, e dotata di Halo.

Sabato 2 ottobre 2021, gara 1

1 - Christian Rasmussen - JHDD - 25 giri
2 - Artem Petrov - Exclusive - 0"4290
3 - Braden Eves - Exclusive - 1"3866
4 - Reece Gold - Juncos - 2"0908
5 - Christian Brooks - Exclusive - 3"2536
6 - Jacob Abel - Abel - 4"0697
7 - Hunter McElrea - Pabst - 4"8290
8 - Enaam Ahmed - Juncos - 5"4623
9 - Wyatt Brichacek - JHDD - 5"8981
10 - Jordan Missig - Pabst - 6"4411
11 - James Roe - Turn3 - 2 giri
12 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 2 giri

Domenica 3 ottobre 2021, gara 2

1 - James Roe - Turn3 - 25 giri
2 - Enaam Ahmed - Juncos - 0"1412
3 - Christian Rasmussen - JHDD - 1"1772
4 - Artem Petrov - Exclusive - 1"2048
5 - Christian Brooks - Exclusive - 2"7677
6 - Hunter McElrea - Pabst - 5"2962
7 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 8"9085
8 - Wyatt Brichacek - JHDD - 11"7568
9 - Jacob Abel - Abel - 16"3491
10 - Braden Eves - Exclusive - 21"2606
11 - Reece Gold - Juncos - 1 giro
12 - Jordan Missig - Pabst - 2 giri

Il campionato finale
1. Rasmussen 445; 2. Eves 407; 3. McElrea 378; 4. Petrov 374; 5. Gold 366.

1 Ott [6:41]

Nasce la USF Juniors
Nuovo campionato entry-level

Nasce un nuovo campionato nel programma Road To Indy. La filiera che porta all’IndyCar si modificherà per il 2022, sia nella parte più alta, sia alla base. L’Indy Lights non sarà infatti più gestita dall’Andersen Promotions, ed è stata riassorbita per volere di Roger Penske da parte dell’IndyCar, che proverà un nuovo rilancio.

Dan Andersen non è però restato con le mani in mano e ha puntato tutto sui giovani, creando la USF Juniors, categoria d’ingresso al mondo delle formule a stelle e strisce aperta ai quattordicenni. Il promoter ha infatti valutato che l’attuale formula “base”, la USF2000, fosse troppo impegnativa come primo approccio dopo il karting.

Dal 2023 un telaio, tre campionati
L'organizzazione di Andersen ha così dato vita alla nuova Juniors, per ora con telai Ligier JS (in uso nella F4 USA) e motori Honda gestiti da Elite Engines. Il budget atteso sarà inferiore ai 150.000 dollari. Tuttavia, sembra che il piano sia quello di adottare le F4 di nuova generazione di casa Tatuus dal 2023, per rendere ancora più efficiente il pacchetto e ottimizzare la gestione dei team su tre campionati con tre vetture della stessa concezione. Il pacchetto "three for one" comprenderebbe anche lo stesso motore Mazda della USF2000 con però un restrittore.

A capo del progetto ci sarà il colombiano Gustavo Yacaman, che già collabora con la serie tramite la sua Academy. A rendere il pacchetto più attraente, il premio per il vincitore da 200.000 dollari offerto in collaborazione con lo sponsor, Cooper Tires.

6 Set [8:27]

Indy Pro 2000 a Millville
Si sveglia McElrea

Solo un terzo posto il bottino del leader Indy Pro 2000 Christian Rasmussen nella doppia trasferta al New Jersey Motorsports Park, penultima del calendario 2021. Il danese ha rimediato due contatti e ha visto riavvicinarsi in classifica il rivale diretto Braden Eves, mentre con un'ottima prestazione complessiva, anche Hunter McElrea si è mantenuto in gioco, seppure di pochissimo.

La prima gara è stata appannaggio di Reece Gold, il pilota di Miami ha regalato al team Juncos-Hollinger la prima vittoria dopo la nuova partnership, avvantaggiandosi sul miglior "scorer" del weekend, McElrea.

Nella seconda gara, Artem Petrov ha invece passato McErlea in curva 1 andandosene via senza grossi problemi piazzando un margine di oltre 15". Il neozelandese si è rifatto nella seconda corsa, dominata anche in questo caso con ampio margine, mentre Eves, dopo il podio di gara 2, ha replicato precedendo al secondo posto Petrov.

Weekend difficile per Rasmussen dopo il podio di gara 1, protagonista di due contatti nelle manche domenicali.

Sabato 28 agosto 2021, gara 1

1 - Reece Gold - Juncos - 25 giri
2 - Hunter McElrea - Pabst - 0"9234
3 - Christian Rasmussen - JHDD - 8"6141
4 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 9"8989
5 - Jacob Abel - Abel - 15"9914
6 - James Roe - Turn3 - 23"4725
7 - Braden Eves - Exclusive - 23"6968
8 - Wyatt Brichacek - JHDD - 24"4753
9 - Artem Petrov - Exclusive - 24"8876
10 - Kyffin Simpson - Juncos - 30"3919

Domenica 29 agosto 2021, gara 2

1 - Artem Petrov - Exclusive - 25 giri
2 - Hunter McElrea - Pabst - 15"4326
3 - Braden Eves - Exclusive - 24"3124
4 - Reece Gold - Juncos - 26"5552
5 - Jacob Abel - Abel Motorsports - 52"151
6 - Wyatt Brichacek - JHDD - 1 giro
7 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 1 giro
8 - Kyffin Simpson - Juncos - 1 giro
9 - Christian Rasmussen - JHDD - 1 giro
10 - James Roe - Turn3 - 4 giri

Domenica 29 agosto 2021, gara 3

1 - Hunter McElrea - Pabst - 25 giri
2 - Braden Eves - Exclusive - 12"4977
3 - Artem Petrov - Exclusive - 13"0621
4 - James Roe - Turn3 - 26"9932
5 - Wyatt Brichacek - JHDD - 27"2745
6 - Kyffin Simpson - Juncos - 27"5177
7 - Jacob Abel - Abel - 49"7554
8 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 1 giro
9 - Christian Rasmussen - JHDD - 11 giri
10 - Reece Gold - Juncos - 23 giri

Il campionato
1. Rasmussen 392; 2. Eves 374; 3. McElrea 347; 4. Gold 337; 5. Petrov 329.

6 Set [8:24]

USF2000 a Millville
Porto allunga, Rowe vince

Il New Jersey Motorsports Park ha ospitato il penultimo appuntamento della USF2000 dopo il triplo round di Mid-Ohio, con un Kiko Porto in grado di consolidare la sua leadership in campionato.

Il brasiliano, nel giorno del suo diciottesimo compleanno, ha dominato dall'inizio alla fine seguito da Yuven Sundaramoorthy e da Christian Brooks, riuscito a comandare un trenino che comprendeva anche Josh Green e Michael D'Orlando, a completare la top-5.

La seconda gara è stata appannaggio di Myles Rowe. Il rookie del team Force Indy, compagine creata per sostenere i talenti afroamericani, ha rimontato alla grande su una pista andata progressivamente asciugandosi. Dopo che tutti erano partiti con le rain, molti piloti si sono fermati ai box per montare le slick, ma Rowe è stato il migliore ad interpretare le condizioni con le coperture da bagnato, passando Green, Nolan Siegel e Porto. Mossa errata per D'Orlando, che ha tentato di tenere le rain ed è stato poi penalizzato per un contatto.

Un altro rookie, il giovanissimo (per gli standard della serie) Siegel. Il sedicenne ha conquistato il successo in una corsa simile alla precedente, partita con le gomme rain ma con l'asfalto che migliorava. Siegel, mantenendo le rain, ha avuto la meglio pochissimo su Green e Sundaramoorthy (che avevano montato le slick) e D'Orlando, con Porto ottavo.

Il campionato si avvia verso l'ultimo round di Mid-Ohio, che vede poche speranze per gli outsider. In caso di doppia vittoria per D'Orlando, a Porto basterà una top-5 o due top-10.

Sabato 28 agosto 2021, gara 1

1 - Kiko Porto - DEForce - 20 giri
2 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst - 5"1731
3 - Christian Brooks - Exclusive - 5"4227
4 - Josh Green - Turn 3 - 6"0024
5 - Michael d'Orlando - Cape - 6"1386
6 - Josh Pierson - Pabst - 14"11
7 - Jace Denmark - Pabst - 14"8726
8 - Nolan Siegel - DEForce - 15"4652
9 - Billy Frazer - Exclusive - 16"5523
10 - Spike Kohlbecker - Ignite w/Cape - 16"9152
11 - Prescott Campbell - DEForce - 18"2109
12 - Christian Weir - Turn 3 - 19"1777
13 - Myles Rowe - Force Indy - 20"6648
14 - Ely Navarro - DEForce - 21"3608
15 - Dylan Christie - Turn 3 - 32"2003
16 - Thomas Nepveu - Cape - 33"0135
17 - Peter Vodanovich - JHDD - 34"4055
18 - Evan Stamer - Ignite w/Cape - 35"2031
19 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 35"8911
20 - Bijoy Garg - JHDD - 38"2267
21 - Michael Myers - Michael Myers - 46"4067
22 - Nathan Byrd - Legacy - 01:05"12
23 - Trey Burke - Joe Dooling - 10 giri

Domenica 29 agosto 2021, gara 2

1 - Myles Rowe - Force Indy - 20 giri
2 - Kiko Porto - DEForce - 0"325
3 - Nolan Siegel - DEForce - 5"9788
4 - Josh Green - Turn 3 - 7"3642
5 - Jace Denmark - Pabst - 8"7844
6 - Prescott Campbell - DEForce - 9"1799
7 - Spike Kohlbecker - Ignite w/Cape - 27"5959
8 - Ely Navarro - DEForce - 29"0945
9 - Christian Weir - Turn 3 - 32"2256
10 - Christian Brooks - Exclusive - 32"3297
11 - Josh Pierson - Pabst - 32"6367
12 - Billy Frazer - Exclusive - 33"2121
13 - Thomas Nepveu - Cape - 33"7334
14 - Dylan Christie - Turn 3 - 33"8135
15 - Trey Burke - Joe Dooling - 49"0268
16 - Evan Stamer - Ignite w/Cape - 58"0827
17 - Nathan Byrd - Legacy - 01:01"55
18 - Michael d'Orlando - Cape - 01:03"40
19 - Peter Vodanovich - JHDD - 01:16"97
20 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst - 01:18"25
21 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 1 lap
22 - Bijoy Garg - JHDD - 01:12"69
23 - Michael Myers - Michael Myers - 2 giri

Domenica 29 agosto 2021, gara 3

1 - Nolan Siegel - DEForce - 20 giri
2 - Josh Green - Turn 3 - 2"9665
3 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst - 8"6947
4 - Michael d'Orlando - Cape - 12"7811
5 - Josh Pierson - Pabst - 14"8251
6 - Christian Weir - Turn 3 - 14"9211
7 - Jace Denmark - Pabst - 14"9482
8 - Kiko Porto - DEForce - 16"1454
9 - Prescott Campbell - DEForce - 20"8165
10 - Billy Frazer - Exclusive - 26"4869
11 - Spike Kohlbecker - Ignite w/Cape - 28"5062
12 - Ely Navarro - DEForce - 29"2615
13 - Dylan Christie - Turn 3 - 29"4553
14 - Trey Burke - Joe Dooling - 29"4866
15 - Thomas Nepveu - Cape - 53"3629
16 - Myles Rowe - Force Indy - 54"9833
17 - Christian Brooks - Exclusive - 55"7536
18 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 01:08"73
19 - Bijoy Garg - JHDD - 1 giro
20 - Evan Stamer - Ignite w/Cape - 1 giro
21 - Michael Myers - Michael Myers - 1 giro
22 - Peter Vodanovich - JHDD - 2 giri
23 - Nathan Byrd - Legacy - 9 giri

Il campionato
1. Porto 368; 2. D'Orlando 319; 3. Sundaramoorthy 295; 4. Pierson 266; 5. Brooks 257.

16 Lug [16:56]

USF2000 e Pro 2000 si rinnovano
insieme a Tatuus fino al 2026

Marco Cortesi
Step evolutivo per USF2000 e Indy Pro 2000 a partire dalla prossima stagione. Sempre nel segno della fornitura di Tatuus, i campionati organizzati da Andersen Promotion porteranno in pista delle vetture rinnovate anche e soprattutto dal punto di vista della sicurezza.

Nuova scocca con l'Halo, confermata la meccanica
I team potranno acquistare un kit di aggiornamento comprendente di fatto tutto ciò che non è meccanica, quindi scocca, con il debutto dell'halo, aerodinamica e tutte le componenti della carrozzeria. Confermati invece motore, cambio, sospensioni, ruote, elettronica e via dicendo, che i team potranno "trasferire" alla nuova scocca.

"Sono stati venduti già 40 kit, anche se l'aspettativa è di arrivare presto a 50 - spiega Gianfranco De Bellis, patron dell'azienda brianzola - I contenuti vedono una nuova scocca con l'Halo, con una nuova carrozzeria, nuova aerodinamica, così come altri componenti, ma nasce per sfruttare tutta la meccanica esistente."

Tra le novità, anche il raffreddamento e il serbatoio. Pur non essendo legata alla nuova Formula 4, la piattaforma sviluppata per le due categorie addestrative USA ha delle inevitabili similarità in termini di dimensioni e contenuti. Anche a livello di peso, l'aumento è stato contenuto ai minimi grazie al lavoro di implementazione fatto.

"Siamo soddisfatti del lavoro fatto e contenti di continuare anche per i prossimi cinque anni a collaborare con Andersen Promotion per questi due campionati. Non è stato sicuramente un progetto facile, con l'aggiunta dell'Halo, ma siamo contenti dello sviluppo che permette di avere vetture con standard di sicurezza molto alti pur contenendo i costi."

Nel render in apertura, la nuova USF2000, qua sotto la vettura per la Pro 2000:

8 Lug [7:47]

USF2000 a Mid-Ohio
D'Orlando suona la carica

USF2000 a Mid-Ohio
D'Orlando lancia la sfida

Anche se con una vittoria su tre gare disputate Kiko Porto esce dal weekend USF2000 di Mid-Ohio con la leadership del campionato, il brasiliano ha trovato sul saliscendi di Lexington un avversario degno di preoccupazione in Michael D'Orlando. Nella prima gara, il pilota d'origine italiana ha approfittato di una caution per passare Porto ed involarsi verso la vittoria, mentre al terzo posto è emerso nuovamente Simon Sikes.

Porto è riuscito a mantenere la prima posizione (dopo aver segnato tre pole in qualifica) nella seconda corsa, ma ha dovuto mantenere alta la concentrazione per la vicinanza di D'Orlando che si è piazzato secondo a 4 decimi, mentre Sikes ha conquistato un altro podio, replicato poi con un secondo posto in gara 3.

Anche nella manche finale il newyorkese del team Cape ha beffato Porto in occasione di un re-start, e la ripartenze successive sono costate ancora più posizioni all'alfiere DeForce. Oltre a Sykes sono passati infatti Yuven Sundaramoorthy, che non ha avuto un weekend facile, e Matt Round-Garrido.

Venerdì 2 luglio 2021, gara 1

1 - Michael d'Orlando - Cape - 20 giri
2 - Kiko Porto - DEForce - 1"614
3 - Simon Sikes - Legacy - 3"2726
4 - Billy Frazer - Exclusive - 3"8757
5 - Nolan Siegel - DEForce - 4"1066
6 - Bijoy Garg - Howard - 4"811
7 - Jace Denmark - Pabst - 5"3292
8 - Josh Pierson - Pabst - 5"7526
9 - Josh Green - Turn3 - 6"6051
10 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst - 6"9299
11 - Christian Brooks - Exclusive - 7"7727
12 - Matt Round-Garrido - Exclusive - 8"1902
13 - Thomas Nepveu - Cape - 8"8309
14 - Spike Kohlbecker - Ignite - 9"1594
15 - Peter Vodanovich - Ignite - 9"6646
16 - Evan Stamer - Ignite - 11"1627
17 - Christian Weir - Turn3 - 12"1115
18 - Jackson Lee - Howard - 12"3613
19 - Ely Navarro - DEForce - 12"6608
20 - Dylan Christie - Turn3 - 13"0486
21 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 15"0751
22 - Trey Burke - Dooling - 15"6905
23 - Nathan Byrd - Legacy - 24"7594
24 - Michael Myers - Myers - 9 giri
25 - Erik Evans - Velocity - 10 giri
26 - Chase Hyland - Howard - 17 giri
27 - Prescott Campbell - DEForce - 20 giri
28 - Myles Rowe - Force Indy - 20 giri

Sabato 3 luglio 2021, gara 2

1 - Kiko Porto - DEForce - 20 giri
2 - Michael d'Orlando - Cape - 0"4085
3 - Simon Sikes - Legacy - 4"4027
4 - Matt Round-Garrido - Exclusive - 6"3545
5 - Thomas Nepveu - Cape - 9"2243
6 - Nolan Siegel - DEForce - 9"9042
7 - Billy Frazer - Exclusive - 10"6588
8 - Christian Brooks - Exclusive - 11"2737
9 - Jace Denmark - Pabst - 11"6158
10 - Josh Green - Turn3 - 11"9953
11 - Spike Kohlbecker - Ignite - 12"3075
12 - Josh Pierson - Pabst - 12"5659
13 - Prescott Campbell - DEForce - 12"9008
14 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst - 13"1773
15 - Evan Stamer - Ignite - 16"8365
16 - Myles Rowe - Force Indy - 22"8595
17 - Trey Burke - Dooling - 24"9846
18 - Ely Navarro - DEForce - 25"2194
19 - Christian Weir - Turn 3 - 26"2917
20 - Michael Myers - Myers - 26"9212
21 - Erik Evans - Velocity - 35"5305
22 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 39"8844
23 - Chase Hyland - Howard - 01'18"40
24 - Nathan Byrd - Legacy - 01'45"32
25 - Dylan Christie - Turn3 - 1 lap
26 - Jackson Lee - Howard - 18"2455
27 - Bijoy Garg - Howard - 01:25"56
28 - Peter Vodanovich - Howard - 3 giri

Domenica 4 luglio 2021, gara 3

1 - Michael d'Orlando - Cape - 20 giri
2 - Simon Sikes - Legacy - 1"0725
3 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst - 4"2828
4 - Matt Round-Garrido - Exclusive - 4"6238
5 - Kiko Porto - DEForce - 4"8656
6 - Christian Brooks - Exclusive - 5"7744
7 - Jace Denmark - Pabst - 6"3091
8 - Peter Vodanovich - Howard - 7"8275
9 - Thomas Nepveu - Cape - 8"5618
10 - Spike Kohlbecker - Ignite - 8"8058
11 - Josh Pierson - Pabst - 9"2281
12 - Michael Myers - Myers - 11"744
13 - Jackson Lee - Howard - 11"9926
14 - Erik Evans - Velocity - 12"9411
15 - Billy Frazer - Exclusive - 13"2913
16 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 14"9237
17 - Ely Navarro - DEForce - 15"2451
18 - Bijoy Garg - Howard - 15"7189
19 - Nolan Siegel - DEForce - 15"9986
20 - Christian Weir - Turn 3 - 17"7607
21 - Josh Green - Turn 3 - 19"6319
22 - Nathan Byrd - Legacy - 26"0992
23 - Chase Hyland - Howard - 27"9478
24 - Evan Stamer - Ignite - 1 giro
25 - Trey Burke - Dooling - 2 giri
26 - Dylan Christie - Turn 3 - 4 giri
27 - Prescott Campbell - DEForce - 10 giri
28 - Myles Rowe - Force Indy - 19 giri

Il campionato
1. Porto 297; 2. D'Orlando 278; 3. Sundaramoorthy 246; 4. Pierson 224; 5. Brooks 220.


6 Lug [16:45]

Indy Pro 2000 a Mid-Ohio
Rasmussen allunga

Marco Cortesi

Una vittoria e un quinto posto, con le contemporanee difficoltà del rivale principale, Braden Eves, hanno dato al danese Christian Rasmussen la possibilità di allungare al comando della Indy Pro 2000 a Mid-Ohio. Nella prima gara, Rasmussen ha mantenuto la leadership dalla pole, contenendo il ritorno di Artem Petrov per tutti i 25 giri in programma, mentre Jacob Abel ha beffato con pochi giri al termine Hunter McElrea dopo aver lottato col neozelandese per quasi tutta la corsa.

In gara 2, McElrea si è preso la rivincita dominando dalla pole, precedendo Petrov che si è assicurato un'altra seconda piazza. Podio per Kyffin Simpson: il pilota nato alle Cayman e residente alle Barbados ha mostrato ulteriori miglioramenti.

Sabato 3 luglio 2021, gara 1

1 - Christian Rasmussen - Howard - 25 giri
2 - Artem Petrov - Exclusive - 0"9675
3 - Jacob Abel - Abel - 11"1979
4 - Hunter McElrea - Pabst - 13"7779
5 - Braden Eves - Exclusive - 18"3795
6 - Reece Gold - Juncos - 18"883
7 - Kyffin Simpson - Juncos - 19"2344
8 - James Roe - Turn 3 - 19"5353
9 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 23"4731
10 - Wyatt Brichacek - Howard - 26"5308
11 - Hunter Yeany - Velocity - 30"414
12 - Manuel Sulaiman - Juncos - 01:07"76

Domenica 4 luglio 2021, gara 2

1 - Hunter McElrea - Pabst - 25 giri
2 - Artem Petrov - Exclusive - 0"7498
3 - Kyffin Simpson - Juncos - 1"1853
4 - Reece Gold - Juncos - 6"9966
5 - Christian Rasmussen - Howard - 8"6342
6 - Jacob Abel - Abel - 8"9201
7 - Manuel Sulaiman - Juncos - 11"0421
8 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 11"4748
9 - Braden Eves - Exclusive - 11"7089
10 - Wyatt Brichacek - Howard - 16"7613
11 - James Roe - Turn 3 - 17"8883
12 - Hunter Yeany - Velocity - 1 giro

Il campionato
1. Rasmussen 306; 2. Eves 267; 3. Gold 254; 4. Petrov 250; 5. McElrea 231.

23 Giu [14:59]

USF2000 a Road America
Porto passa al comando

Kiko Porto è il nuovo leader del campionato USF2000 2021. Il brasiliano del team DeForce ha conquistato la vetta battendo in gara 1 Michael D'Orlando dopo un bel duello che li ha visti a lungo battagliare affiancati. Il terzo gradino del podio è andato al rookie Spike Kohlbecker, mentre Yuven Sundaramoorthy, precedente leader della classifica, si è piazzato ottavo facendo seguito in gara 2 con un sesto posto. La seconda gara è andata a Thomas Nepveu, canadese del team Cape, che risparmiando un treno di gomme è riuscito, sia alla partenza che alla prima ripartenza dalla safety-car a guadagnare posizioni, passando rispettivamente dal settimo al quarto posto e poi alla testa. Alle sue spalle Simon Sikes, Josh Green, Porto e Sundaramoorthy.

Sabato 19 giugno 2021, gara 1

1 - Kiko Porto - DEForce Racing - 12 giri
2 - Michael d'Orlando - Cape Motorsports - 0"8813
3 - Spike Kohlbecker - Cape Motorsports - 5"9938
4 - Nolan Siegel - DEForce Racing - 7"5576
5 - Christian Brooks - Exclusive Autosport - 9"8622
6 - Jace Denmark - Pabst Racing - 11"8723
7 - Simon Sikes - Legacy Autosport - 11"8724
8 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst Racing - 12"0547
9 - Josh Pierson - Pabst Racing - 12"3478
10 - Josh Green - Turn 3 Motorsport - 13"4181
11 - Thomas Nepveu - Cape Motorsports - 13"7844
12 - Prescott Campbell - DEForce Racing - 15"353
13 - Matt Round-Garrido - Exclusive Autosport - 21"8261
14 - Bijoy Garg - Jay Howard DD - 21"8262
15 - Dylan Christie - Turn 3 Motorsport - 22"2077
16 - Peter Vodanovich - Jay Howard DD - 22"4305
17 - Trey Burke - Joe Dooling Autosports - 22"9518
18 - Evan Stamer - Cape Motorsports - 22"9781
19 - Ely Navarro - DEForce Racing - 27"7325
20 - Myles Rowe - Force Indy - 30"7693
21 - Michael Myers - Michael Myers Racing - 30"999
22 - Erik Evans - Velocity RD - 57"8907
23 - Jackson Lee - Jay Howard DD - 01:03"55
24 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 1 giro
25 - Billy Frazer - Exclusive Autosport - 11 giri

Domenica 20 giugno 2021, gara 2

1 - Thomas Nepveu - Cape Motorsports - 12 giri
2 - Simon Sikes - Legacy Autosport - 0"0679
3 - Josh Pierson - Pabst Racing - 2"6858
4 - Josh Green - Turn 3 Motorsport - 5"9745
5 - Kiko Porto - DEForce Racing - 6"3369
6 - Yuven Sundaramoorthy - Pabst Racing - 7"3121
7 - Jace Denmark - Pabst Racing - 7"7523
8 - Spike Kohlbecker - Cape Motorsports - 8"0757
9 - Dylan Christie - Turn 3 Motorsport - 10"0689
10 - Myles Rowe - Force Indy - 11"528
11 - Evan Stamer - Cape Motorsports - 14"1582
12 - Bijoy Garg - Jay Howard DD - 15"5795
13 - Billy Frazer - Exclusive Autosport - 16"2191
14 - Ely Navarro - DEForce Racing - 16"3296
15 - Peter Vodanovich - Jay Howard DD - 17"7178
16 - Kent Vaccaro - Miller Vinatieri - 18"8746
17 - Trey Burke - Joe Dooling Autosports - 19"0109
18 - Jackson Lee - Jay Howard DD - 26"1743
19 - Matt Round-Garrido - Exclusive Autosport - 44"8868
20 - Christian Brooks - Exclusive Autosport - 01:11"30
21 - Michael Myers - Michael Myers Racing - 01:34"77
22 - Michael d'Orlando - Cape Motorsports - 01:50"43
23 - Nolan Siegel - DEForce Racing - 1 giro
24 - Prescott Campbell - DEForce Racing - 2 giri
25 - Erik Evans - Velocity RD - 12 giri

Il campionato
1. Porto 220; 2. Sundaramoorthy 205; 3. Pierson 192; 4. d’Orlando 191; 5. Brooks 182

23 Giu [14:57]

Indy Pro 2000 a Road America
Sulaiman vince, Rasmussen resta al top

Prima vittoria dell'anno per il messicano Manuel Sulaiman nel round di Road America del campionato Indy Pro 2000. Il pilota del team Juncos ha dominato dalla pole dopo un inizio di stagione non facile. Alle sue spalle il russo Artem Petrov, seguito da Jacob Abel. Da segnalare, un incidente multiplo che ha coinvolto anche Christian Rasmussen, leader del campionato. Il danese si è rifatto nella seconda corsa conquistando la sua quinta affermazione 2021 davanti a Reece Gold e Kyffin Simpson. Grazie al doppio quarto posto del principale inseguitore in campionato Braden Eves, Rasmussen è a +18 in graduatoria.

Sabato 19 giugno 2021, gara 1

1 - Manuel Sulaiman - Juncos Racing - 15 giri
2 - Artem Petrov - Exclusive Autosport - 0"5051
3 - Jacob Abel - Abel Motorsports - 1"1073
4 - Braden Eves - Exclusive Autosport - 4"3899
5 - Reece Gold - Juncos Racing - 4"5983
6 - James Roe - Turn 3 Motorsport - 6"5145
7 - Hunter McElrea - Pabst Racing - 6"9401
8 - Hunter Yeany - Velocity RD - 7"6299
9 - Jack William Miller - Miller Vinatieri - 15 giri
10 - Christian Rasmussen - Jay Howard DD - 15 giri
11 - Kyffin Simpson - Juncos Racing - 15 giri
12 - Wyatt Brichacek - Jay Howard DD - 15 giri

Domenica 20 giugno 2021, gara 2

1 - Christian Rasmussen - Jay Howard DD - 15 giri
2 - Reece Gold - Juncos Racing - 1"6374
3 - Kyffin Simpson - Juncos Racing - 2"0954
4 - Braden Eves - Exclusive Autosport - 3"3305
5 - Jacob Abel - Abel Motorsports - 3"7714
6 - Hunter McElrea - Pabst Racing - 5"9577
7 - Manuel Sulaiman - Juncos Racing - 6"8528
8 - Hunter Yeany - Velocity RD - 9"5637
9 - Wyatt Brichacek - Jay Howard DD - 11"0283
10 - James Roe - Turn 3 Motorsport - 8 giri
11 - Artem Petrov - Exclusive Autosport - 11 giri

In campionato
1. Rasmussen 256; 2. Eves 238; 3. Gold 220; 4. Petrov 200; 5. McElrea 180.

PrevPage 1 of 5Next

News

INDY PRO/USF 2000
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone