GT World Challenge

La corazzata del Gran Turismo
parte dal circuito di Monza

Dimenticati i problemi derivanti dal Covid che avevano modificato il calendario 2020, tanto che la prima gara Endurance ...

Leggi »
Rally

Nel Rally di Sanremo, vittoria
a tavolino per la Hyundai di Breen

Una gara bella e combattuta come nelle migliori tradizioni del 68.Rallye Sanremo, una battaglia sul filo dei secondi che si è...

Leggi »
formula 1

La battaglia di Hamilton contro il
razzismo e per una F1 più inclusiva

In una bella intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Lewis Hamilton parla di sé e del suo impegno a favore delle min...

Leggi »
Formula E

Tra conferme e attese,
il punto sulla griglia Gen3

"Se potessi chiedere due cose, vorrei una squadra italiana e la Tesla. Con Tesla sarà difficile, perché Elon Musk ha alt...

Leggi »
formula 1

Cancellare la gara in Bahrain,
l'obiettivo di Mazepin per Imola

Il Gran Premio dell'Emilia Romagna sarà il secondo in Formula 1 per Nikita Mazepin, o forse il primo reale. Quello d'...

Leggi »
formula 1

La nuova vita di Brivio in Alpine:
"Della F1 mi ha attirato la sfida"

Per Davide Brivio il Gran Premio del Bahrain del 28 marzo è stato il primo da "addetto ai lavori" in Formula 1, dop...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
7 Apr [14:02]

La gioia di Correa dopo i test F3:
"Sono tornato ad essere un pilota"

Jacopo Rubino

Fra i 30 protagonisti al via dei test Formula 3 a Spielberg, uno di loro godeva di un'attenzione speciale: Juan Manuel Correa, ovviamente. Il pilota di origini ecuadoriane ha sorpreso tutto il motorsport quando, lo scorso 1° febbraio, è stato annunciato il suo ritorno in gara per la stagione 2021. Nel terribile incidente dell'agosto 2018 in F2 a Spa-Francorchamps, in cui perse la vita Anthoine Hubert, Correa subì lesioni serissime alle gambe, rischiando persino l'amputazione della destra. È stato in coma farmacologico, si è sottoposto a più di 20 interventi chirurgici, ha convissuto con un grosso tutore, ha stretto i denti per la riabilitazione, senza mai rinunciare al suo sogno. "Il supporto ricevuto da tutti è stato incredibile, credo che la gente sia genuinamente felice per me", ha raccontato, e non potrebbe essere altrimenti.

Correa in Austria si è ufficialmente calato nella sua nuova realtà, contro i futuri avversari, e con prestazioni persino oltre le aspettative aspettative. Fra sabato 3 e domenica 4 aprile, ha infatti coperto 158 giri, siglando il 18esimo tempo assoluto. A febbraio, a Le Castellet, aveva già effettuato alcuni test privati con una vecchia vettura GP3, paragonabile per prestazioni all'attuale Dallara F3, si è preparato anche al simulatore, ma al Red Bull Ring il contesto era decisamente diverso: quello del campionato in cui andrà a misurarsi per riprendere il filo della sua carriera.

"Credo di essere stato un po' più competitivo di quanto mi aspettassi, questo è positivo, anche se rimangono degli aspetti su cui lavorare", ha spiegato il portacolori della ART Grand Prix, che sfoggiava un casco in tributo proprio all'amico Hubert. Insomma, è stata una partenza incoraggiante: "Le prime sensazioni sono state davvero positive, ho potuto avvertire subito che la macchina è simile da guidare alla F2, con molto carico aerodinamico. Pensavamo sarebbe servito più tempo ritrovare il ritmo, ma siamo riusciti a fare già alcuni cambiamenti perché le mie indicazioni erano buone".



Correre per un team esperto come la ART, in questo processo di riambientamento, è un vantaggio: "Conoscono la vettura benissimo, sanno come si comporta, quali modifiche fare, così ho potuto concentrarmi su me stesso. Sono anche fortunato nell'avere due buoni compagni (Frederik Vesti e Alexander Smolyar, ndr) come riferimento".

La soddisfazione è palpabile, ma anche la consapevolezza che non sarà facile, bisognerà faticare. "Perdevo almeno tre decimi al giro, non potendo frenare adeguatamente nelle grandi staccate", ha ammesso Juan Manuel. "Dove ho perso terreno era soprattutto per le mie limitazioni". Il via della stagione Formula 3 è in programma nel weekend del 7-9 maggio a Barcellona, preceduta da altri due giorni di test, sempre sul tracciato spagnolo, il 21-22 aprile. Correa guarda già avanti: "Prenderò qualche giorno per il recupero, perché le mie gambe sono molto, molto stanche e devo stare attento a non caricarle troppo. Poi proseguiremo la fisioterapia, cercando di rinforzare la gamba sinistra per le frenate".

"Non credo sarò al 100 per cento per la prima gara, ma è qualcosa con cui devo convivere e da gestire. È solo una sfida in più, e dopo tutto quello che ho superato in quest'anno e mezzo, è piccola in confronto alle altre affrontate", ha sottolineato, giustamente. "È un'enorme soddisfazione essere qui, è il frutto di tanti sforzi, dolore e sacrifici, ma ne è valsa la pena. So che la strada è lunga, ma sono tornato ad essere un pilota".





4 Apr [16:27]

Test a Spielberg - 4° turno
Collet in pole, la carica dei debuttanti

Massimo Costa

Turno conclusivo scoppiettante per la F3 a Spielberg e i debuttanti in grande evidenza tanto che in tre occupano le prime quattro posizioni. La pole finale è andata al rookie Caio Collet, brasiliano della Academy Renault, che con la Dallara del team MP Motorsport ha siglato il primo tempo in 1'18"592. Il vice campione 2020 della Eurocup Renault ha battuto per 119 millesimi il norvegese del team Prema Dennis Hauger, al secondo anno in F3 e campione F4 Italia nel 2019. Poi, in terza e quarta posizione, i cavallini della Red Bull schierati da Hitech e Carlin, Jak Crawford (ancora 15enne!) e Jonny Edgar, in arrivo direttamente dalla F4 italiana e tedesca dove erano compagni di squadra da Van Amersfoort e subito al vertice, rispettivamente a 183 e 189 millesimi da Collet.

Bene Matteo Nannini, quinto con HWA Racelab il quale ha avuto la meglio per 14 millesimi su Frederik Vesti del team ART. Clement Novalak (Trident), leader del primo turno di sabato, ha concluso settimo precedendo l'ottimo Michael Belov (Charouz) accordatosi con la squadra ceca alla vigilia dei test. Buone prove per Olli Caldwell (Prema) nono mentre Alexander Smolyar, poleman del sabato, è decimo, primo di coloro che non sono scesi sotto l'1'19". Solo diciottesimo il rookie Arthur Leclerc del Ferrari Driver Academy, due giorni non facili per lui se guardiamo il rendimento degli altri deb delle varie Academy e dei suoi compagni di squadra, e sessioni complicate anche per Lorenzo Colombo, sempre oltre la ventesima posizione con la vettura del team Campos.

Due le bandiere rosse: la prima per il testacoda alla curva 10 di Calan Williams, leader del turno del mattino, e la seconda per lo stop di Ayumu Iwasa fermatosi sul rettifilo di arrivo per problemi.

Sabato 4 aprile 2021, 4° turno

1 - Caio Collet - MP Motorsport - 1'18"592 - 57 giri
2 - Dennis Hauger - Prema - 1'18"711 - 48
3 - Jak Crawford - Hitech - 1'18"775 - 63
4 - Jonny Edgar - Carlin - 1'18"791 - 50
5 - Matteo Nannini - HWA Racelab - 1'18"866 - 46
6 - Frederik Vesti - ART - 1'18"880 - 52
7 - Clement Novalak - Trident - 1'18"886 - 35
8 - Michael Belov - Charouz - 1'18"894 - 47
9 - Olli Caldwell - Prema - 1'18"993 - 44
10 - Alexander Smolyar - ART - 1'19"005 - 50
11 - Amaury Cordeel - Campos - 1'19"030 - 42
12 - Roman Stanek - Hitech - 1'19"054 - 67
13 - Logan Sargeant - Charouz - 1'19"204 - 45
14 - Pierre Louis Chovet - Jenzer - 1'19"296 - 47
15 - Oliver Rasmussen - HWA Racelab - 1'19"311 - 45
16 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1'19"345 - 50
17 - Calan Williams - Jenzer - 1'19"410 - 35
18 - Arthur Leclerc - Prema - 1'19"415 - 52
19 - Juan Manuel Correa - ART - 1'19"457 - 47
20 - Jack Doohan - Trident - 1'19"509 - 45
21 - David Schumacher - Trident - 1'19"578 - 39
22 - Filip Ugran - Jenzer - 1'19"664 - 44
23 - Rafael Villagomez - HWA Racelab - 1'19"718 - 47
24 - Lorenzo Colombo - Campos - 1'19"756 - 37
25 - Reshad De Gerus - Charouz - 1'19"801 - 40
26 - Laszlo Toth - Campos - 1'19"935 - 54
27 - Kaylen Frederick - Carlin - 1'20"253 - 44
28 - Tijmen Van der Helm - MP Motorsport - 1'20"302 - 43
29 - Ido Cohen - Carlin - 1'20"543 - 47
30 - Victor Martins - MP Motorsport - no time - 0

4 Apr [12:30]

Test a Spielberg - 3° turno
Williams e Nannini... nella neve

Massimo Costa

Freddo e nevischio a Spielberg stamane. Sorpresa poco gradita dai trenta piloti presenti sul circuito austriaco per la seconda giornata di prove collettive del campionato FIA F3 . Si è quindi partiti con tempi sul giro piuttosto alti e soltanto a partire dalle 11 i riferimenti cronometrici sono scesi. Prima con Jak Crawford (Hitech), autore di un buon 1'19"278, poi con Victor Martins (MP Motorsport) con 1'19"231 ritoccato con 1'19"079. Ma a scendere sotto l'1'19" sono stati Michael Belov (Charouz), portatosi al comando in 1'18"943 e Calan Williams (Jenzer) con 1'18"836, tempo che rimane il migliore della mattina. 

Matteo Nannini di HWA Racelab si è portato in seconda posizione segnando un ottimo 1'18"858 davanti all'esordiente Kaylen Frederick schierato da Carlin, campione britannico della F3, che ha realizzato il tempo di 1'18"901. Martins e Crawford si sono ulteriormente migliorati concludendo in quarta e quinta posizione davanti a Belov e Logan Sargeant, entrambi del team Charouz. Come si evince dalla classifica, le condizioni del tracciato non hanno convinto tutti a lavorare per cercare particolari prestazioni velocistiche, limitandosi a effettuare prove di set-up o long-run. E' il caso delle squadre italiane Prema e Trident. Da rilevare una uscita alla curva 6 di Tijmen Van der Helm e di Jack Doohan alla curva 7.



Domenica 4 aprile 2021, 4° turno

1 - Calan Williams - Jenzer - 1'18"836 - 30 giri
2 - Matteo Nannini - HWA Racelab - 1'18"858 - 25
3 - Kaylen Frederick - Carlin - 1'18"901 - 30
4 - Victor Martins - MP Motorsport - 1'18"912 - 34
5 - Jak Crawford - Hitech - 1'18"915 - 32
6 - Michael Belov - Charouz - 1'18"943 - 31
7 - Logan Sargeant - Charouz - 1'18"981 - 31
8 - Frederik Vesti - ART - 1'19"015 - 37
9 - David Schumacher - Trident - 1'19"086 - 24
10 - Caio Collet - MP Motorsport - 1'19"099 - 32
11 - Juan Manuel Correa - ART - 1'19"189 - 33
12 - Jonny Edgar - Carlin - 1'19"244 - 17
13 - Oliver Rasmussen - HWA Racelab - 1'19"277 - 23
14 - Jack Doohan - Trident - 1'19"323 - 27
15 - Clement Novalak - Trident - 1'19"383 - 22
16 - Ido Cohen - Carlin - 1'19"405 - 30
17 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1'19"510 - 33
18 - Roman Stanek - Hitech - 1'19"591 - 20
19 - Rafael Villagomez - HWA Racelab - 1'19"599 - 32
20 - Alexander Smolyar - ART - 1'19"616 - 32
21 - Reshad De Gerus - Charouz - 1'19"625 - 43
22 - Amaury Cordeel - Campos - 1'19"639 - 37
23 - Filip Ugran - Jenzer - 1'19"670 - 37
24 - Olli Caldwell - Prema - 1'19"717 - 31
25 - Pierre Louis Chovet - Jenzer - 1'19"744 - 42
26 - Laszlo Toth - Campos - 1'19"822 - 40
27 - Lorenzo Colombo - Campos - 1'19"888 - 29
28 - Dennis Hauger - Prema - 1'20"047 - 30
29 - Tijmen Van der Helm - MP Motorsport - 1'20"142 - 21
30 - Arthur Leclerc - Prema - 1'20"329 - 31

3 Apr [17:38]

Test a Spielberg - 2° turno
Smolyar si prende la pole di giornata

Massimo Costa

Nel secondo turno dei primi test collettivi 2021 del FIA F3 sul circuito Red Bull Ring di Spielberg, è emerso Alexander Smolyar del team ART . Il russo è stato l'unico a infrangere il limite dell'1'19" realizzando il tempo finale di 1'18"894. Smolyar si prende la pole di giornata in quanto nella prima sessione, Clement Novalak (Trident) aveva conquistato la prima posizione in 1'19"162. Notevole la prova dei rookie Junior Red Bull: Jonny Edgar, campione F4 tedesca, ha piazzato il secondo tempo in 1'19"036 con la Dallara del team Carlin mentre Jak Crawford, rivale dell'inglese nella F4 italiana e anche tedesca, è risultato quarto in 1'19"085 con la monoposto della Hitech. Tra di loro, Frederik Vesti (ART); il danese Junior Mercedes ex campione Regional European 2019 e già in F3 lo scorso anno, ha segnato il tempo di 1'19"056.

E bene anche un altro giovane pupillo Red Bull, Dennis Hauger, quinto per il team Prema in 1'19"110. Il norvegese però, è alla seconda stagione in F3 dopo aver vinto la F4 Italia 2019. In risalita rispetto al mattino, i talentuosi Roman Stanek (Hitech) e Logan Sargeant (Charouz), rispettivamente al sesto e settimo posto, poi Jack Doohan, ennesimo prodotto Red Bull, primo dei piloti Trident. Rimane in top 10 Matteo Nannini, nono per HWA Racelab e davanti ai protagonisti del mattino Caio Collet (MP) e Novalak, che con 1'19"309 non è riuscito a ripetere il crono della prima sessione.

Bene Juan Manuel Correa (ART), quattordicesimo e che pare aver dimenticato il grave incidente che lo ha visto vittima nel 2019 a Spa nella F2. Prove di simulazione gara per Victor Martins, che stamane era risultato terzo mentre rimane nelle ultime posizioni Lorenzo Colombo con Campos, lavorando più per la gara che per il giro secco.

Sabato 3 aprile 2021, 2° turno

1 - Alexander Smolyar - ART - 1'18"894 - 50 giri
2 - Jonny Edgar - Carlin - 1'19"036 - 45
3 - Frederik Vesti - ART - 1'19"056 - 54
4 - Jak Crawford - Hitech - 1'19"085 - 55
5 - Dennis Hauger - Prema - 1'19"110 - 39
6 - Roman Stanek - Hitech - 1'19"197 - 52
7 - Logan Sargeant - Charouz - 1'19"198 - 44
8 - Jack Doohan - Trident - 1'19"238 - 52
9 - Matteo Nannini - HWA Racelab - 1'19"288 - 64
10 - Caio Collet - MP Motorsport - 1'19"292 - 52
11 - Clement Novalak - Trident - 1'19"309 - 53
12 - Michael Belov - Charouz - 1'19"406 - 37
13 - Calan Williams - Jenzer - 1'19"422 - 42
14 - Juan Manuel Correa - ART - 1'19"456 - 48
15 - David Schumacher - Trident - 1'19"467 - 53
16 - Olli Caldwell - Prema - 1'19"491 - 41
17 - Arthur Leclerc - Prema - 1'19"509 - 41
18 - Oliver Rasmussen - HWA Racelab - 1'19"515 - 35
19 - Kaylen Frederick - Carlin - 1'19"565 - 47
20 - Rafael Villagomez - HWA Racelab - 1'19"642 - 54
21 - Pierre Louis Chovet - Jenzer - 1'19"711 - 52
22 - Amaury Cordeel - Campos - 1'19"740 - 36
23 - Lorenzo Colombo - Campos - 1'19"761 - 46
24 - Reshad De Gerus - Charouz - 1'19"933 - 38
25 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1'19"942 - 55
26 - Filip Ugran - Jenzer - 1'20"149 - 49
27 - Ido Cohen - Carlin - 1'20"158 - 43
28 - Tijmen Van der Helm - MP Motorsport - 1'20"408 - 45
29 - Victor Martins - MP Motorsport - 1'20"437 - 52
30 - Laszlo Toth - Campos - 1'21"198 - 29

3 Apr [13:54]

Test a Spielberg - 1° turno
Novalak e Trident davanti a tutti

Massimo Costa

E' finalmente partita la stagione 2021 del FIA F3. Il primo turno dei test collettivi in svolgimento a Spielberg, ha visto prevalere il team Trident con Clement Novalak, autore del tempo di 1'19"162. L'inglese ha segnato il milglior crono al giro 19 su 26 effettuati. La brevità del tracciato austriaco ha come sempre tracciato distacchi minimi, tanto che in un solo secondo sono racchiusi venti piloti. Novalak ha preceduto il duo del team MP Motorsport formato dai boys della Academy Renault, Caio Collet e Victor Martins (campione Eurocup Renault), debuttanti nella serie. Il brasiliano ha fermato i cronometri sull'1'19"328, il francese ha realizzato un ottimo 1'19"364.

Quarta piazza per Frederik Vesti del team ART in 1'19"492, mentre chiude la top 5 Olli Caldwell, primo pilota del team Prema, il quale ha preceduto il compagno di squadra Dennis Hauger, Junior Red Bull. Ottimo avvio per Matteo Nannini, reduce dal Bahrain dove ha debuttato in F2. Il pilota romagnolo della HWA Racelab è settimo con 1'19"561. Alle sue spalle, la seconda vettura Trident affidata a Jack Doohan (Junior Red Bull), poi Michael Belov, subito velocissimo con il team Charouz. Il russo fino a pochi giorni fa era a piedi, ma ha trovato l'accordo all'ultimo minuto con la squadra ceca per partecipare a questi test al pari di Logan Sargeant.

Chiude la top 10, il rookie Jonny Edgar (Junior Red Bull e campione tedesco F3) del team Carlin di un soffio davanti a David Schumacher. ed Arthur Leclerc, altro debuttante di lusso in F3, vice campione della Regional European e parte del Ferrari Driver Academy. Il secondo italiano presente è Lorenzo Colombo del team Campos: per lui 37 giri senza cercare particolari prestazioni. Da segnalare due uscite di pista alla curva 8: prima Rafael Villagomez poi Oliver Rasmussen.

Sabato 3 aprile 2021, 1° turno

1 - Clement Novalak - Trident - 1'19"162 - 26 giri
2 - Caio Collet - MP Motorsport - 1'19"328 - 30
3 - Victor Martins - MP Motorsport - 1'19"364 - 34
4 - Frederik Vesti - ART - 1'19"492 - 30
5 - Olli Caldwell - Prema - 1'19"522 - 22
6 - Dennis Hauger - Prema - 1'19"545 - 18
7 - Matteo Nannini - HWA Racelab - 1'19"561 - 28
8 - Jack Doohan - Trident - 1'19"641 - 13
9 - Michael Belov - Charouz - 1'19"726 - 20
10 - Jonny Edgar - Carlin - 1'19"751 - 37
11 - David Schumacher - Trident - 1'19"786 - 25
12 - Arthur Leclerc - Prema - 1'19"905 - 18
13 - Oliver Rasmussen - HWA Racelab - 1'19"905 - 24
14 - Logan Sargeant - Charouz - 1'19"964 - 9
15 - Alexander Smolyar - ART - 1'19"978 - 31
16 - Ayumu Iwasa - Hitech - 1'20"014 - 28
17 - Jak Crawford - Hitech - 1'20"051 - 28
18 - Filip Ugran - Jenzer - 1'20"098 - 28
19 - Roman Stanek - Hitech - 1'20"102 - 27
20 - Pierre Louis Chovet - Jenzer - 1'20"125 - 20
21 - Ido Cohen - Carlin - 1'20"219 - 36
22 - Juan Manuel Correa - ART - 1'20"283 - 19
23 - Tijmen Van der Helm - MP Motorsport - 1'20"421 - 30
24 - Amaury Cordeel - Campos - 1'20"446 - 28
25 - Calan Williams - Jenzer - 1'20"456 - 22
26 - Reshad De Gerus - Charouz - 1'20"557 - 34
27 - Rafael Villagomez - HWA Racelab - 1'20"687 - 18
28 - Lorenzo Colombo - Campos - 1'20"722 - 37
29 - Laszlo Toth - Campos - 1'20"735 - 32
30 - Kaylen Frederick - Carlin - 1'21"057 - 37

1 Apr [11:16]

Frederick sale in F3 FIA con Carlin,
è il campione 2020 della British F3

Jacopo Rubino

Carlin completa la formazione per la stagione 2021 di FIA Formula 3 con Kaylen Frederik. A pochi giorni dai primi test collettivi, in programma sul circuito di Spielberg nel weekend di Pasqua (3-4 aprile), il pilota americano si unisce ufficialmente ai compagni Ido Cohen e Jonny Edgar. Frederick resta legato al team con cui, al secondo tentativo, ha conquistato il titolo 2020 della BRDC British F3, forte di nove vittorie.

"Non vedo l'ora di scendere in pista, la Formula 3 è un campionato dove tutti i giovani piloti vogliono essere presenti", ha commentato lo statnuitense classe 2002. Per lui sarà il primo anno completo in una serie continentale dopo le apparizioni compiute nel 2018 in Euroformula Open, e gli esordi nelle categorie addestrative in America.

A questo punto, la griglia F3 è quasi al completo: i due sedili ancora da assegnare sono quelli di casa Charouz, che per adesso ha annunciato soltanto il francese Reshad De Gerus.

La situazione team-piloti

Prema
Arthur Leclerc - Dennis Hauger - Olli Caldwell

Trident
David Schumacher - Clement Novalak - Jack Doohan

ART
Alex Smolyar - Frederik Vesti - Juan Manuel Correa

Hitech
Jak Crawford - Ayumu Iwasa - Roman Stanek

HWA Racelab
Matteo Nannini - Rafael Villagomez - Oliver Rasmussen

MP Motorsport
Caio Collet - Victor Martins - Tijmen Van der Helm

Jenzer
Calan Williams - Pierre-Louis Chovet - Filip Ugran

Campos
Amaury Cordeel - Lorenzo Colombo - László Tóth

Carlin
Jonny Edgar - Ido Cohen - Kaylen Frederick

Charouz
Reshad De Gerus - TBA - TBA‍‍

8 Mar [17:09]

GP Macao 2021 il 21 novembre,
ci saranno di nuovo le Formula 3

Jacopo Rubino

La FIA ha fissato la data per la prossima Coppa del Mondo F3 a Macao, domenica 21 novembre. La conferma è arrivata dopo l'ultimo Consiglio Mondiale, in attesa dell'accordo con l'organizzatore. La mitica gara asiatica, a causa delle restrizioni provocate dall'emergenza Coronavirus, nel 2020 è invece andata in scena in tono minore con la sola presenza di squadre e piloti locali: il Gran Premio, per la prima volta dal 1983, non si è corso con monoposto di Formula 3 ma con quelle della
F4 cinese, registrando la vittoria del driver di casa Charles Leong.

Per il 2021 la Federazione vuole però riportare sul Circuito da Guia le Dallara-Mecachrome dell'attuale F3 internazionale, già viste nel 2019 quando a sorpresa ha trionfato Richard Verschoor. L'edizione di due anni fa è stata caratterizzata da un bel salto velocistico, con la pole-position scesa di ben 6 secondi grazie all'aumento di potenza rispetto alle F317 usate fino al 2018, prima della "ristrutturazione" generale della categoria.

La stagione standard della Formula 3 sarà articolata su sette round con chiusura ad Austin, tappa inedita, il 23-24 ottobre. Da quel momento ci sarebbe poco meno di un mese per il trasferimento di tutto il materiale in Estremo Oriente, con la World Cup di Macao che sarà sempre un evento extracampionato.

In questi mesi si era anche parlato di riservare il Gran Premio alle Dallara 320 protagoniste in Euroformula Open e nella Super Formula Lights giapponese, a livello tecnico le vere eredi della vecchia generazione di F3. Questa soluzione, vagliata dai promoter, non ha però prevalso.

PrevPage 1 of 10Next

News

FIA Formula 3
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone